CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

19Set/100

WALKING TOGETHER – «… c’è tanto da lavorare e a novembre partiranno da Messina, dalla Calabria, da Pisa e dalla Svezia altri volontari sempre con in testa e nel cuore “CAMMINARE INSIEME”»

 Padre Andrea Cardile e gli altri volontari raccontano l'ultima esperienza del Gruppo ...

Anche in questa calda estate ci siamo ritrovati in Africa a cercare di "Camminare insieme - Walking together".

Abbiamo questa volta diviso in due parti il viaggio; così pur restando fedeli all'impegno preso in Uganda, ci siamo ritagliati una settimana per fare una nuova esperienza (Etiopia).

Questo nuovo percorso ci ha portato a confrontarci e a muovere i primi ed imbarazzati passi in un contesto sicuramente molto interessante.

Ci siamo avvalsi della esperienza e ospitalità delle suore (tra cui una siciliana DOC - Suor Maria Cautullo delle Figlie della Misericordia e della Croce e della compresenza di un altro gruppo di volontari (Amici dei Popoli).

Oltre che a Addis Abeba ci siamo recati a Wolisso. Abbiamo visitato scuole, parrocchie, un ospedale, un carcere, due centri di ospitalità delle Missionarie della Carità di Madre Teresa, un centro salesiano per il recupero dei ragazzi di strada ... e tante altre interessanti realtà.

Anche in Uganda ci siamo ritagliati del tempo a Kampala per conoscere meglio l'attività delle Missionarie della Carità di Madre Teresa, delle Suore del Buon Samaritano, dei Servi dei Poveri ... esperienze belle ed arricchenti.

Ma come sempre per noi al vertice di tutto c'è sempre GOSSACE.

Questa volta nell'orfanotrofio non siamo "passati in visita" ma siamo stati "residenti". A lume di candela ad ammirare il cielo stellato, a tirare l'acqua dal pozzo, a giocare con i bambini, a celebrare la Santa Messa ... a tempo pieno (senza correre pensando di tornare a Kampala prima che faccia buio). Tutto questo grazie alla opportunità della Casa recentemente costruita per favorire la presenza stabile dei volontari.

Abbiamo trovato problemi vari; (carenza di cibo, abbondanza di topi, tigna, la salute precaria di Vincent il capo di GOSSACE...) ma abbiamo trovato anche segnali positivi; maggiore cura per gli ambienti e per il centro clinico, ragazzi sereni sorridenti,  insegnanti impegnati a fondo nella didattica.

La presenza di quattro ragazze italiane per un anno in Uganda e quindi anche a GOSSACE per conto del CNC A(servizio civile) è una vera ricchezza . Si sono fatte coinvolgere e con molto tatto stanno aiutando i ragazzi e le ragazze di GOSSACE ad essere partecipi, protagonisti,  propositivi.

Purtroppo tra qualche mese finirà questa esperienza e stiamo cercando altri giovani disponibili a continuare tale attività con lo stesso amore e la stessa disponibilità.

Abbiamo rivalutato la situazione dell'orfanotrofio e stiamo pensando alla realizzazione di quello che sembra ormai non più rinviabile «la costruzione di dormitori e servizi igienici adeguati alle necessità dei ragazzi».

Inoltre per dare maggiore apporto di cibo si sta pensando a comprare e piantare molti alberi da frutto ... Insomma tra Micro e Macro progetti c'è tanto da lavorare.

A novembre partiranno da Messina, dalla Calabria, da Pisa, dalla Svezia altri volontari sempre con in testa  e in cuore la voglia di "camminare insieme".

< Giovanna, Maria Romana, Marisa, p. Andrea, Angelo.>

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.