CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

12Mar/180

Teramo – «Una preziosa occasione di aggiornamento per i Docenti di materie scientifiche»

La sapiente scelta di condividere sinergicamente le occasioni di formazione permanente

Planetario Pythagoras di Reggio Calabria

Cari amici, la Società astronomica Italiana in concomitanza con il congresso della società organizza un corso di formazione per un totale di 15 ore rivolto ai docenti delle scuole di primo e secondo grado di discipline scientifiche che si terrà a Teramo nei giorni 2 e 3 maggio. Il congresso è aperto a tutti e sul sito www.sait.it potete trovare il primo annuncio del congresso.

Corso di Formazione

Università di Teramo 2-3 maggio 2018

La Società Astronomica Italiana in collaborazione con INAF-Osservatorio Astronomico d’Abruzzo, organizza il corso di formazione sul tema:

L’Astronomia multi-messenger: didattica, ricerca, cultura e sviluppo del Territorio

Sede del corso: l’Università di Teramo; periodo di svolgimento 2-3 maggio 2018

Direttore del Corso: prof. Flavio Fusi Pecci

La Scuola, della durata complessiva di n°15 ore è aperta ai docenti di Scuola secondaria di primo e secondo grado di discipline scientifiche. È previsto il rilascio della Certificazione delle competenze acquisite. Ai sensi della Direttiva 170/2016 il corso è inserito nella piattaforma SOFIA con identificativo n° 12557

La Società Astronomica Italiana è riconfermata dal MIUR quale Ente Qualificato (direttiva n.170 del 21 marzo 2016) per la formazione del personale della scuola pertanto la scuola dà diritto, nei limiti previsti dalla normativa vigente, al riconoscimento dall'esonero dal servizio per il personale della scuola che vi partecipa (art. 66 del vigente C. C. N. L ed artt 2 e 3 della direttiva N° 90 /2003).

Le iscrizioni possono essere effettuate, in piattaforma, entro il 23-4-2018.

Tutte le indicazioni relative alla logistica possono essere visualizzate sulla piattaforma. Contatti - Dott.ssa Elisa Di Carlo cell 3477271368. Indirizzo di posta elettronica dicarlo@oa-abruzzo.inaf.it

PROGRAMMA DEL CORSO:

Mercoledì 2 maggio (4,5 ore) Ore 14:3015:30 Presentazione

Ore 15:30 - 19:30 Il ruolo dell'Astronomia nell’ambito della didattica scientifica e le indicazioni nazionali: verticalità e trasversalità

        • Massimo Esposito: “Le idee, le storie, le sfide dell’astronomia: spunti per percorsi didattici”

        • Franco Gallo: Occasioni per la didattica della filosofia: Indicazioni nazionali, epistemologia e astronomia”Ore 15:30

gruppi di lavoro”: Alternanza Scuola-Lavoro; Olimpiadi di Astronomia; nuovi indirizzi quadriennali sperimentali per le scuole secondarie di secondo grado; indicazioni MIUR

Coordina Flavio Fusi Pecci (direttore del Corso di Formazione)Ore 17:30 - 19:

Giovedì 3 maggio - Ore 9:00 – 13:00 “Le opportunità dell’astronomia multi-messenger” - Ore 14:30 – 19:30 Il ruolo dell'Astronomia nell’ambito della didattica scientifica e le indicazioni nazionali: approcci metodologici

  • Stefano Sandrelli: “Il ruolo dell’astronomia nell’ambito della didattica scientifica: il contributo dell’INAF”
  • Giovanni De Gasperis: Realtà virtuale, mondi e avatar per l’insegnamento delle scienze”

gruppi di lavoro”

Chiusura del Corso

11Dic/170

"Sotto le stelle di Natale 2017"

Planetarium Pythagoras
Augura Buon Natale e Buon 2018!

Venerdì 1 dicembre ore 21.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana - “La migrazione degli uccelli: sul Mare, sulla Terra… e sulla Luna?” Dott. Sergio Tiralongo, Direttore Parco Nazionale dell’Aspromonte

Martedì 12 dicembre ore 21.00 Salone parrocchiale Chiesa “Spirito Santo” - “L’Astronomia nei Testi Biblici” Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico Planetario Pythagoras

Giovedì 14 dicembre ore 17.30 Museo Archeologico nazionale di Reggio Calabria La “Stella cometa” dei Magi Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico Planetario Pythagoras

Lunedì 18 dicembre ore 14.00 Casa Circondariale “Giuseppe Panzera” Presentazione dell’iniziativa Avv. Giuseppe Falcomatà, Sindaco Città Metropolitana - Dott.ssa Maria Carmela Longo, Direttore Casa Circondariale -“Il Cielo del Natale”: progetto di inclusione sociale -Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico Planetario Pythagoras

Martedì 19 dicembre  ore 21.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana “Onde gravitazionali: storia di un Nobel annunciato” Prof. Giovanni Palamara, esperto Planetario

Mercoledì 20 dicembre ore 10.00 Palazzo Corrado Alvaro Premiazione dei bambini vincitori del Concorso nazionale “In memoria di Olga”

Giovedì 21 dicembre ore 20,00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana SOLSTIZIO D’INVERNO Saluti delle Autorità - Premiazione delle Scuole partecipanti al Concorso nazionale “Quanto è stellata la Notte?” “Il Natale tra storia, tradizione ed astronomia” Prof. Nicola Petrolino, esperto di Cinema Il Cielo al Planetario a cura degli Esperti del Planetario Pythagoras Rosario Borrello, Marica Canonico, Carmelo Nucera

Venerdì 22 dicembre ore 10.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana Incontro e consegna dei doni ai bambini della Casa Accoglienza Centro Castellini

Venerdì 22 dicembre  ore 20.30 Planetario Pythagoras Città Metropolitana “La vera storia del Pifferaio di Hamelin” a cura dell’Associazione “SPAZIO TEATRO”

Mercoledì 27 dicembre 2017, ore 18.00 Municipio di Gallina “La Stella del Natale” Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico Planetario Pythagoras

Giovedì 28 dicembre 2017, ore 18.00 Caulonia Superiore, Casa della Cultura “Il lungo viaggio dei Re Magi” Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico Planetario Pythagoras

Giovedì 28 dicembre 2017, ore 18.30 - Bova Marina, Oratorio Salesiano - “La Stella di Natale” Prof. Marco Romeo, esperto Planetario

Mercoledì 3 gennaio 2018, ore 18.30 Planetario Pythagoras Città Metropolitana -Il Piccolo Principe tra le Stelle del Planetario (ispirato all’opera di Antoine de Saint-Exupéry) - Spettacolo teatrale didattico a cura dell’attore Gianluigi Belsito e del Direttore Planetario di Bari Pierluigi Catizone

Giovedì 4 gennaio 2018, ore 21.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana -“Il Pianeta degli anelli da Galileo alla Sonda Cassini” - Prof. Marco Romeo, esperto Planetario

Venerdì 5 gennaio 2018, ore 16.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana - Una Befanastellare Gioco a premi: quiz astronomico rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni - Tombolata con ricchi premi Staff Planetario, conduce Marica Canonico

Sabato 6 gennaio 2018, ore 19.30 Planetario Pythagoras Città Metropolitana Incontro aperto a tutti e dedicato alla Comunità entro cui ricade il Planetario “Il Cielo del Natale tra fede, scienza e tradizioni” Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico Planetario Pythagoras

Condizioni meteorologiche permettendo, è prevista, in occasione degli incontri, l’osservazione del Cielo con gli strumenti a cura degli Esperti del Planetario.

Per info sugli eventi, conoscere altre iniziative e per prenotare visite al Planetario per scolaresche e gruppi organizzati: Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana - Società Astronomica Italiana Sez. Calabria - Via Salita Zerbi, 1 - Parco Mirella Carbone Reggio Calabria - Segreteria tel\fax 0965 324668 -Rosario Borrello 329 4464386 - Email: planetario.rc@gmail.com - planetario.rc@virgilio.it - Website: http://www.planetariumpythagoras.com/ - Pagine facebook: https://www.facebook.com/Planetario.RC/  http://www.facebook.com/groups/52592307791/?fref=ts  Contatto Twitter: https://twitter.com/PlanetarioRC

8Set/170

Reggio Calabria – Planetario Pythagoras «L’Universo fra la Scienza e l’Arte»

29Giu/170

Reggio Calabria – «L’appuntamento annuale per vedere al telescopio “il pianeta più bello del cielo”»

12Giu/170

Biblioteca Provinciale dei Frati Minori Cappuccini – Messina

INCONTRI IN BIBLIOTECA

 Martedì 13 giugno 2017 alle ore 17,30

VI Incontro del ciclo

Essenza e non essenza del cristianesimo secondo i maestri del sospetto e i testimoni della fede

su:

Introduzione al cristianesimo di Joseph Ratzinger.

a cura di Fr. Filippo Cucinotta

 

31Mar/170

Reggio Calabria – PLA «Una settimana che aiuta ad illuminare le menti su … scienza, letteratura e arte

1-7 Aprile 2017 - Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana di Reggio Calabria - XVIII SETTIMANA NAZIONALE DELL'ASTRONOMIA

“Ritorno alla Luna tra scienza, letteratura e arte”

Sabato 1 aprile, ore 21.00
Apertura Presentazione Saluti autorità XVIIIª edizione S. N. A. -
Conferenza:Ritorno alla Luna: nella scienza, nella letteratura, nell’arte”.
Prof.sse Angela Misiano, Franca Marrapò, Linny Polimeni, Silvana Comi
Osservazione del Cielo con gli strumenti - Staff Planetario

Domenica 2 aprile, ore 11.00
Dedicato ai bambini:A piccoli passi sulla Luna
Osservazione del Sole con gli strumentiStaff Planetario

Martedì 4 aprile, ore 21.00
Conferenza:Che fai tu Luna in Ciel?” - Prof. Giovanni Palamara
Osservazione del Cielo con gli strumentiStaff Planetario

Venerdì 7 aprile, ore 21.00
Ti porto sulla Luna” - Ing. Giuseppe D’Agostino
Serata astronomica: il Cielo al Planetario e al telescopioStaff Planetario

Le iniziative del Programma elencato sono gratuite e aperte a tutta la Cittadinanza

Vi aspettiamo come sempre numerosi.  Cordiali saluti. La Segreteria del Planetarium Pythagoras di Reggio Calabria
Planetarium Pythagoras - Via Salita Zerbi, 1 - Parco Mirella Carbone - Reggio Calabria - Segreteria tel\fax 0965 324668 - Rosario Borrello 329 4464386 - Carmelo Nucera 347 5033262 - Marica Canonico 328 9341475 - Email: planetario.rc@gmail.com - planetario.rc@virgilio.it - Website: http://www.planetariumpythagoras.com - Pagine facebook: http://www.facebook.com/pages/Planetario-Pythagoras-di-Reggio-Calabria/124593567563659 - http://www.facebook.com/groups/52592307791/?fref=ts -Contatto Twitter: https://twitter.com/PlanetarioRC

24Gen/170

Messina – «…a chi crede, a chi non crede, a chi crede di credere e a chi crede di non credere»

5Giu/160

Reggio Calabria – «Il “Pythagoras ringrazia la Provincia per l’attenzione posta nella diffusione della cultura scientifica, dell’astronomia in particolare»

Planetario Provinciale Pythagoras Società Astronomica Italiana Sez. Calabria

 Presidente della Provincia Dott. Giuseppe RaffaAssessore alla Cultura Dott. Eduardo Lamberti-Castronuovo - Giunta ProvincialeConsiglieri tutti  - Dirigente di settore Dott.ssa Giuseppina Attanasio

2015_09_27-PLA-ECLISSI_LUNA

1-1-2015_01_05-PLA-BEFANASTELLAREPregiatissimi, oggi che il rapporto di collaborazione del Planetario Pythagoras con la Provincia si avvia alla conclusione, avverto la necessità di ringraziarvi per l’attenzione che avete posto nei confronti della diffusione della cultura scientifica, dell'astronomia in particolare.

Ripercorrere il percorso che insieme abbiamo fatto sarebbe troppo lungo.

2015_07_28-PLA-SERATA_ASTRONOMICA

Sono passati molti anni dal lontano gennaio del 1987, quando fu inoltrata la prima richiesta per la realizzazione di un Planetario a Reggio Calabria, e diciassette anni, dal 1999, anno in cui fu firmata la prima convenzione.

1-2014_11_25-PLA-Memoria_OLGA-OlgaCosì recitava quel documento: “La Provincia intende potenziare le iniziative in favore di tutti gli studenti e dei giovani in genere, offrendo loro opportunità di arricchimento culturale, occasioni di confronto scientifico, stimoli per un rapporto più consapevole con la natura l’ambiente il cielo”.

2014_09_0306-PLA-NottiLunaVoi, e tutti gli amministratori che vi hanno preceduto, avete onorato questo impegno, e la Società Astronomica Italiana, a cui avete affidato la responsabilità scientifica delle attività, ha saputo dare risposte concrete ed eccellenti alla programmazione che è stata portata avanti in tutti questi anni.

Oggi la provincia di Reggio Calabria è nota ed è stimata per le attività didattiche e divulgative a carattere scientifico.

2014_07_21-PLA-XIX_ScuolaEstiva-011La Scuola di Astronomia di Stilo è giunta alla XXI edizione e la provincia di Reggio è protagonista delle Olimpiadi di Astronomia dal 2000, in Italia e all'estero.

Con la costruzione del Planetario Pythagoras, uno dei più belli d'Europa, secondo solo a quello di Parigi, per le dimensioni e bellezza del geode esterno, la provincia di Reggio Calabria e la Calabria, sono entrate nel numero di quelle città europee che possono usufruire di un mezzo spettacolare ed efficace per l'insegnamento e le divulgazione delle discipline scientifiche.

2014_07_21-PLA-STILO-XIX:ScuolaLa realizzazione di questa struttura assume non costituisce soltanto un arricchimento culturale ma, in questa regione, che affonda le sue radici in quei popoli antichi che hanno costruito il sapere astronomico, il Planetario diventa il testimone di un iter culturale iniziato millenni fa.

Questo Geode, che risplende in tutta la sua bellezza nel cielo di Reggio Calabria, è e sarà la testimonianza più vera di quanto sia vincente investire nella scuola e nella cultura.

1-2014_04_08-PLA-ocandina marteCon risorse non solo materiali, ma soprattutto morali, capaci di raccogliere e valorizzare quanto di meglio esista, nella realtà calabrese, in termini di cultura, di intelligenza, di serietà, di attaccamento al proprio dovere, attraverso processi innovativi assecondati da un impegno politico lungimirante.

1-2014_02_17-PLA-ON-AstronomiaLasciate una eredità meritevole di essere ricordata, l’augurio è che, quanto fatto finora, possa essere da stimolo per raggiungere nuovi e più stimolanti risultati con la guida del nuovo ente che subentrerà nella gestione.

Grazie, a nome della Società Astronomica Italiana e di tutti i giovani che si sono formati e arricchiti con la nostra struttura.

Reggio Calabria 04.06.2016 Angela Misiano Responsabile Planetario Pythagoras

Il BLOG - Nella quasi ventennale esperienza del G.O.Z. (Gruppo Operativo di Zona - Comunità e Diritti) - Si sente in perfetta sintonia con i valori espressi dalla dott.ssa Angela Misiano. "...di quanto sia vincente investire nella scuola e nella cultura." e "Con risorse non solo materiali, ma soprattutto morali, .., in termini di cultura, di intelligenza, di serietà, di attaccamento al proprio dovere, ... attraverso processi innovativi assecondati da un impegno politico lungimirante."

31Mag/160

Messina – «Il pisano Galileo Galilei: fisico filosofo astronomo matematico…’radice del metodo scientifico»

2016_06_07-Intervolumina-Rileggendo_GALILEI

24Mag/160

Reggio Calabria – «Albert Einstein e le onde gravitazionali, ‘increspature’ dello spazio-tempo»

24 maggio caraveoMartedì 24 maggio 2016 ore 21.00Planetario Provinciale Pythagoras di Reggio Calabria
Conferenza pubblica:

TRAVOLTI DA UN'ONDA... GRAVITAZIONALE

Prof.ssa PATRIZIA CARAVEO
Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano

Non poteva mancare, all'interno del programma di diffusione della cultura scientifica messo in atto dal Planetario Provinciale Pythagoras, un incontro dedicato alla scoperta del secolo: le onde gravitazionali.
A trattare l’argomento è stata invitata la Prof.ssa Partrizia Caraveo, direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano.
Stasera, martedì 24 maggio, alle ore 21.00 nei locali del Planetario di Reggio Calabria, in via salita Zerbi, la prof.ssa Caraveo illustrerà questa grande scoperta.
Le onde gravitazionali cambiano profondamente la storia della fisica e dell’astrofisica e soprattutto il modo con cui indaghiamo i misteri dell’universo.
Sono passati cento anni da quando Albert Einstein formulò la Teoria della Relatività Generale, teoria che prevedeva anche l’esistenza delle onde gravitazionali, ‘increspature’ dello spazio-tempo prodotte da fenomeni cosmici molto violenti. Einstein aveva pensato che non sarebbero mai state osservate, immaginava che le loro eteree armonie fossero destinate a rimanere inascoltate per l’eternità.
Non ha avuto la pazienza di aspettare 1,3 miliardi di anni il grande scienziato.
Ma come venne in mente al buon Albert di formulare tale teoria e, soprattutto, cosa direbbe alla luce dei risultati giunti oggi da LIGO (Advanced Laser Interferometer Gravitational Wave)?
Probabilmente commenterebbe la scoperta delle onde gravitazionali così come fece nel 1919, quando le misure fatte durante l’eclissi totale di Sole confermarono che la gravità curvava la luce delle stelle.
Einstein prese la notizia con noncuranza. “Sapevo già - disse ai suoi collaboratori - che la teoria era giusta”.
Ma cosa avrebbe fatto, gli chiesero i collaboratori, se gli esperimenti avessero dimostrato che era sbagliata? “In quel caso mi sarebbe dispiaciuto per il buon Dio; la teoria è giusta”- disse.
Non essendo semplice avere risposte da Einstein ci penserà la prof.ssa Patrizia Caraveo, nel suo intervento, a darcele.
Dopo la conferenza, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, sarà possibile osservare i pianeti Marte e Giove con gli strumenti.
Le attività sono inserite all'interno del programma degli Stati Generali della Cultura Reggina 2016 promossi dall’Amministrazione Provinciale.

24 maggio caraveo

9Mag/160

Reggio Calabria – «Studiare conoscere riconoscere non vuol dire … “CREARE”»

2015_11_23-PLA-Memoria_OLGA

Martedì 10 maggio ore 21.00Planetario Provinciale Pythagoras di Reggio Calabria 

Nell'ambito degli Stati generali della Cultura Reggina 2016 promossi dall'Amministrazione Provinciale

Conferenza:

"Embryo editing: la nuova frontiera della medicina preventiva"

Prof. Demetrio Neri Ordinario di Bioetica Università di MessinaMembro del Comitato per l'etica della ricerca, CNR (Roma)

Il tema,  della relazione del Prof. Demetrio Neri è estremamente attuale: la genetica.
Si occuperà delle grandi potenzialità offerte da una nuova tecnologia di correzione del genoma degli esseri viventi, ivi compreso il genoma umano, nota come CRISPR-Cas9. Nella prima parte della relazione verranno offerte alcune informazioni scientifiche sulla nascita e lo sviluppo di questa nuova tecnologia, per passare poi ad illustrare i termini del dibattito che si è sviluppato a livello internazionale sulla possibilità di utilizzare questa tecnologia per far funzionare la terapia genica, anche a livello embrionale e quindi per modificare il genoma ereditario. Nell'ultima parte della relazione verrà preso in esame l’argomento dei “danni alle generazioni future” e verrà proposta una interpretazione di questa tecnologia come forma di medicina preventiva.
Dopo la conferenza seguirà la visione del cielo stellato al Planetario e l’osservazione al telescopio del pianeta Giove.
Le attività sono inserite all'interno del programma degli Stati Generali della Cultura Reggina.

8Ott/150

2015_10_12-18-PLA-ReggioScienza

29Mag/150

Reggio Calabria – «Due diversi approfondiment: Scienza della Luce e di perduta Umanità»

2-2014_11_25-PLA-Memoria_OLGA-PLAProssimi due incontri al Planetarium Pythagoras
29 maggioFotografia e Luce
30 maggioFerramonti di Tarsia: il campo sospeso

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) ha proclamato il 2015 Anno internazionale della Luce e delle tecnologie basate sulla Luce (IYL 2015).
In quest'ottica il Planetarium provinciale Pythagoras di Reggio Calabria e l'Associazione Fotografica Culturale “IMAGORÀ” organizzano un incontro sul tema: “Fotografia e Luce”, relatrice la Dott.ssa Barbara Cipri.
La dottoressa Cipri parlerà delle molteplici e intime interrelazioni tra luci ombre e prospettiva in fotografia.
Durante la serata verrà anche presentato anche il libro “Processo alle fotografie: realtà e postproduzione, una battaglia senza fine” dell’Avv. Giancarlo Parisi, presidente di IMAGORÀ.
La selezione operata al momento dello scatto è già una scelta precisa che si completa con la scelta del momento in cui viene effettuata la ripresa. Per quanto un fotogiornalista si possa sforzare di essere obiettivo la sua non può che essere una visione parziale a prescindere, non fosse altro perché legata a doppio filo alla sua posizione fisica.
Ha quindi senso discutere dell'alterazione di un'immagine fotografica? Se ci sono mille motivi per ritenere abbastanza oziosa la questione, per altri versi si tratta di un interrogativo centrale per ogni spettatore.
La conferenza “Fotografia e Luce”, avrà luogo stasera, venerdì 29 maggio ore 21.00, presso il Planetario.
Domani sera, sabato 30 ore 21.00, si concluderanno le conferenze di maggio con un incontro con l’autore e regista Cristian Calabretta che proporrà un film-documentario sul triste tema: “Ferramonti di Tarsi: il campo sospeso”.
In pochi lo sanno. Ma in Italia, nel profondo Sud calabrese, a Ferramonti di Tarsia, esisteva un campo di concentramento per ebrei realizzato per volere del regime fascista tra il giugno e il settembre 1940. Fu il più grande mai costruito nel nostro Paese all'indomani dell'ingresso dell'Italia nella Seconda guerra mondiale: qui vennero rinchiusi ebrei, apolidi e slavi.
Un campo di internamento 'sospeso'. Sospeso di certo non nella memoria di chi ha vissuto quell'esperienza drammatica, ma nel ricordo contemporaneo e sui libri di storia. Ferramonti non fu un campo di sterminio, ma di internamento, un luogo di prigionia in cui furono rinchiusi più di duemila ebrei.
Il campo fu liberato dagli inglesi nel settembre del 1943, ma molti ex-internati vi rimasero anche negli anni successivi. Fu ufficialmente chiuso solo l'11 dicembre 1945. Per ricordare quel campo, quel campo dimenticato, ma che è esistito e di cui ora rimane solo più qualche baracca, è stato realizzato il sopraindicato film-documentario che verrà proiettato al Planetario con la presenza dell’autore.
La cittadinanza tutta è invitata a partecipare agli incontri.

9Apr/150

Reggio Calabria – «La ‘scienza può essere per i giovani: conoscenza, formazione e opportunità di lavoro»

2-2014_11_25-PLA-Memoria_OLGA-PLA13-20 Aprile 2015 - Planetario provinciale Pythagoras - SAIt Sez.Calabria

XVI Settimana nazionale dell’AstronomiaLa Luce nella Cultura, nella Scienza, nella Tecnologia e il suo impatto in Astronomia”

«Gli studenti fanno vedere le stelle»

La Settimana Nazionale dell’Astronomia, organizzata dalla Società Astronomica Italiana (SAIt), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) - Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione - e con l'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), è divenuta un appuntamento atteso e importante per le scuole, invitate a diffondere tra i giovani la conoscenza del Cielo e della ricerca astronomica, per motivarli e orientarli alla scoperta delle opportunità formative e professionali offerte dallo studio delle discipline scientifiche.

2014_07_21-PLA-STILO-XIX:ScuolaLa Settimana Nazionale dell’Astronomia, giunta alla sua XVI edizione, si svolgerà dal 13 al 20 aprile 2015 e il tema proposto, nell’Anno Internazionale della Luce proclamato dall’UNESCO, è “La Luce nella Cultura, nella Scienza, nella Tecnologia e il suo impatto in Astronomia”.
L’iniziativa mira ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza di ciascuno di noi sul modo in cui le tecnologie basate sulla luce promuovono lo sviluppo sostenibile e forniscono soluzioni alle sfide globali, ad esempio nei campi dell’energia, dell’istruzione, delle comunicazioni, della salute e dell’agricoltura.
Il Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria è organicamente inserito nella iniziativa ed è la struttura indicata per raccogliere i dati relativi al monitoraggio dell’inquinamento luminoso a cui tutte le scuole del territorio nazionale, di ogni ordine e grado, sono invitate a partecipare con modalità che sono pubblicate sul sito del planetario (www.planetariumpythgoras.com).
2014_07_21-PLA-STILO-XIX:ScuolaI dati pervenuti saranno resi noti nel mese di Dicembre 2015. Gli allievi, tre per ogni ordine di scuola, che avranno prodotto le migliori osservazioni, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, saranno premiati, assieme alle rispettive scuole, il 21 Dicembre all’interno della manifestazione che annualmente il Planetario di Reggio Calabria organizza in occasione del solstizio d’inverno.
La Settimana prevede un programma ricco di eventi e di iniziative a livello nazionale che può essere visionato sul sito istituzionale dei MIUR (www.istruzione.it).
Di seguito viene riportato il programma proposto dal Planetario provinciale Pythagoras - Sez. Calabria Società Astronomica Italiana in collaborazione con il Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria, l’I.C. “Giosuè Carducci - Vittorino da Feltre” di Reggio Calabria , il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria, il Liceo Scientifico “Alessandro Volta di Reggio Calabria, il Liceo Classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, l’I.C. “Nosside - Pythagoras di Reggio Calabria.

Programma - clicca su (continua a leggere)

27Mar/150

Reggio Calabria – «Alla ricerca dell’armonia delle leggi che regolano l’Universo»

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGAVenerdì 27 marzo, ore 21.00Planetarium provinciale Pythagoras di Reggio Calabria

"Teoria del tutto o parzialmente”

Prof. Gianfranco Cordì

Partendo da un breve tratteggio della storia della scienza nel corso del XX secolo, il prof. Gianfranco Cordì (Dottore di Ricerca presso l’Università di Catania) - durante la lezione che terrà venerdì 27 marzo alle ore 21.00 al Planetarium Pythagoras - esplorerà le implicazioni che le due maggiori teorie del secolo (Meccanica Quantistica e Relatività Generale) hanno portato fino ai giorni nostri.
In coincidenza con i tentativi di “grande unificazione” (Theory of Everithing o TOE o, in italiano: “Teoria del tutto”) dovuti alla teorizzazione della teoria delle superstringhe e della teoria della gravità quantistica a loop, Cordì raffigurerà dal punto di vista filosofico il significato esatto della fino ad adesso non rintracciata “unione” di Meccanica Quantistica e Relatività Generale.
“Teoria del tutto, o parzialmente” verrà introdotta dalla prof.ssa Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetario, e si avvarrà del compimento di un tentativo insolito nella storia della scienza: guardare al senso della “Teoria del tutto” o, parzialmente, alla rilevanza di un connubio tra due teoria entrambe vere ma reciprocamente in contrasto.
Se è vera la Relatività Generale allora è falsa la Meccanica Quantistica e viceversa.
Quale è il significato di una “Teoria del tutto” scevra da contrasti, impedimenti e incompatibilità?

A conclusione della conferenza, seguirà, come di consueto, una breve visita al Planetario cura dello Staff.

Astronomia-non solo 2015ECCO il programma completo delle conferenze del ciclo "Astronomia... non solo astronomia"