CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

17Gen/180

Messina – «104ª Giornata Mondiale dei Migranti e dei Rifugiati»

La Parrocchia di S. Camillo:  Parroco, Religiosi, Diaconi e Laici, ha vissuto e condiviso l'accoglienza, la fede e la gioia con la 'Folla dei numerosissimi partecipantiQuesti sono i caposaldi che l'impeccabile Team, fraternamente guidato dal diacono Santino Tornesi (direttore Ufficio Migrantes), ha messo al centro della preparazione dell'evento. Questa celebrazione è stata ancor più vissuta in modo straordinario dai giovani della Comunità filippina di Messina che hanno ricevuto i Doni della Pentecoste. Essi singolarmente hanno proclamato l'Eccomi accarezzati dall'affettuoso e  vigile sguardo dell'Arcivescovo. Giovanni Accolla Egli, come fermo e tenero padre, si è avvicinato a ciascuno di essi per ascoltare meglio il tremito del loro cuore, aperto alla sfida di confermarsi Cristiano nella piena accettazione dei "Doni - Sapienza  Intelletto, Consiglio, Fortezza Scienza,  Pietà e del Timore di Dio; incastonati nel Sigillo dello Spirito Santo.

Due i momenti coreografici. Il primo, iniziale, consistente nella unione delle acque dei cinque continenti nell'Unica acqua del Fonte Battesimale. Compito egregiamente svolto da Cinque Coppie, rappresentanti, anche con i variopinti abiti i Cinque Continenti. L'altro dalla danza delle fanciulle ornate di fiori, che ha aperto la processione dei doni verso l'altare.

Hanno inoltre partecipato all'evento: Refaat Mohamed (Presidente Comunità Islamica di Messina) di Isuf Ferri (Comunità ROM) e Nina Santisi (Assessore alle politiche sociali).
Uno speciale apprezzamento a tutti i componenti dei Cori - Un saluto particolare ai Migrantes.


Questo slideshow richiede JavaScript.

17Gen/180

Messina – BFMC – «Da quando siamo lontani da Dio- … “La gioia si è spenta nei nostri cuori, si è mutata in lutto la nostra danza.”(L. 5-15)»

17Gen/180

Messina – «Pregare Ecumenicamente per cambiare il cuore degli Uomini e realizzare insieme la pace su tutta la Terra»

13Gen/180

Messina – BFCM «4° appuntamento con p. F. Cucinotta-Eugenio Scalfari – il “Laico” del dialogo»

2018_01_16-BFC-Cucinotta-SCALFARI

12Gen/180

Reggio Calabria – CIS «L’attore mente per vivere. Recita. Il fragile e ribelle eroe del cinema Marlo Brando»

11Gen/180

Messina – «Conoscere il fenomeno mafioso per non ripetere i ripetuti errori di valutazione degli anni ottanta»

 

"Quando si dice che Messina non è stata toccata dalla guerra di mafia si dice la più grande falsità della storia e della cronaca messinese"

Giornalista Nuccio Anselmo  - storico  cronista della Gazzetta del Sud  - Sede addiopizzo 02/12/2017

3Gen/180

Messina – «…L’esaltazione di questo bene primario, che è la pace, nel vario concerto della moderna umanità.» (Paolo VI)

Primo giorno dell'anno 2018. La nuova storia della Città può avere inizio. Raggiunte le profondità ultime del disimpegno e dell'ignavia, non considerando i malfattori seriali di questa meravigliosa Messina, il nostro camminare e pregare insieme è una forte testimonianza che crea inedite coinvolgenti suggestioni.  Così ciascuno si rende protagonista di un annuncio che va contro ogni logica di mercato e di interessi. E in questo evento di comune preghiera, ognuno di noi diventa un tesoro e una ricchezza per gli altri.

Come da tradizione è la Comunità di Sant'Egidio a fare gli onori di  ...  Piazza Cairoli, punto storico di partenza della marcia della Pace 2018. Ai nastri di partenza Chiesa e Città (1985) - l'Arcivescovo Giovanni Accolla - il Vicario generale mons. Cesare Di Pietro - il Vicario della zona Ionica mons. Ettore  Sentimentale - il Direttore Caritas Don Giuseppe Brancato; per la Città: il sindaco Renato Accorinti - l'assessore Nina Santisi (politiche sociali)-  i gruppi di accoglienza  migranti - il volontariato - famiglie e singoli

Si riportano solo alcune frasi significative dei brevi interventi fatti prima della partenza della Marcia della Pace 2018 - con il tema voluto da Papa Francesco "Migranti e Rifugiati uomini e donne in cerca di pace"

Arcivescovo Giovanni AccollaUn saluto a tutti e un ... invito ulteriore a poter camminare... Ognuno si esprimerà secondo la propria religiosità ma Tutti insieme ci rivolgiamo a Dio perché illumini il cuore degli uomini e perché il Dio che si è fatto uomo guardi alla nostra umanità e noi ci facciamo coinvolgere da questa sua presenza. Il nostro camminare è un testimoniare, è vero ancora c'è tanta insensibilità e ancora c'è tanta indifferenza. Diventa importante poter creare suggestioni tali per coinvolgerci e con il coinvolgimento di poter partecipare e diventare testimoni di un annuncio che va contro ogni logica di mercato, contro ogni logica di interessi. Ora ci avviamo e lì a S. Caterina ci troveremo tutti quanti in preghiera e ognuno di noi diventa un tesoro e una ricchezza per gli altri nel pregare insieme e nell'innalzare a Dio la nostra preghiera perché il cuore dell'uomo possa riempirsi della sua presenza e possa coinvolgere tutti,

Sindaco Renato Accorinti: Ci ritroviamo il 1° gennaio proprio per Iniziare con il piede giusto, parlare di pace e farla entrare nel cuore di tutti. Nemici non c'è ne devono essere e quelli che sono dentro di noi, il nostro ego e la nostra ignavia, sono quegli ostacoli che impediscono di costruire prima in noi stessi e poi insieme agli altri il senso della comunità.
In Europa e in Occidente non viviamo  un periodo di pace ma  un periodo di non guerra - Europa e Occidente brillano per il loro egoismo
Fabbriche di armi e la loro vendita in tutto il mondo non ci fanno onore. Ma ogni cittadino è il centro di una nazione e quindi deve spingere a chiedere ai governi di cambiare rotta e di investire quel denaro per gli ultimi qui ma anche nei confronti di una vita e di una finanza più equa per quello che si chiama ancora terzo mondo.

Presidente del centro islamico Moahmed Refaat
Grazie e buonasera a tutti e a sant'Egidio che ci da l'opportunità di manifestare per la Pace. e quest'anno abbiamo il nostro Vescovo insieme al Sindaco e le più alte autorità che si vede hanno a cuore la pace. Tutti quanti religiosi e non religiosi siamo orgogliosi di Messina perché ha questa volontà di fare pace che è una ricchezza per tutti quanti perché sappiamo che in questi anni il Mediterraneo è stato teatro del male anche per le ragioni dette dal sindaco. Questi mali noi li rifiutiamo e vogliamo dire che basta solo il 10% di ricchezza tolta agli armamenti affinché i poveri possano vivere con più dignità. E noi diciamo con orgoglio di messinesi no al male per vivere tutti in pace.

Sant.Egidio Andrea Nucita 
Ringraziamenti a tutti iniziando dall'Arcivescovo Accolla ...
E' divenuta una bella tradizione iniziare l'anno con la marcia perchè vuol dire ribadire in modo visibile la volontà di pace.
Le nostre Città devono diventare dei cantieri di Pace e nel cantiere, lo sappiamo, ci sono tante maestranze e ognuno 

con la propria specificità contribuisce alla costruzione . Credo che la nostra città con la sua generosità , con la sua volontà di accoglienza sia l'espressione di questo: un grande cantiere che non è completato, che bisogna ancora costruire con le maestranze con il genio con l'energia di tutti . E sono contento che ci siano anche le rappresentanze delle case di accoglienza, dei nostri amici migranti che sono qui in mezzo a noi, perché noi pensiamo che il nostro futuro sarà un futuro di pace se sarà un futuro insieme.  Non c'è  futuro se separati dagli altri. E quindi vi ringrazio ancora per la vostra partecipazione e spero che oggi sia una giornata...un inizio di pace per tutti quanti. Grazie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

3Gen/180

Reggio Calabria – «Adulti e bambini, fra sogno e realtà, verremo trasportati alla scoperta dell’universo»

Mercoledì 3 gennaio 2018, ore 18.30  - Planetario Pythagoras Città Metropolitana

« Il Piccolo Principe tra le Stelle del Planetario »

(ispirato all’opera di Antoine de Saint-Exupéry)

Spettacolo teatrale didattico a cura dell’attore Gianluigi Belsito e del Direttore Planetario di Bari Pierluigi Catizone

Il Piccolo Principe di Saint-Exupéry sbarca al Planetario Pythagoras
La pièce a cura della compagnia "Il Teatro del Viaggio" e dello Sky Skan di Bari

Torna al Planetario Pythagoras di Reggio Calabria il teatro-scienza: dopo la rappresentazione della vera storia del “Pifferaio di Hamelin” a cura di Spazio Teatro, domani, 3 gennaio, alle ore 18.30, al Planetario andrà in scena: “Il piccolo Principe tra le stelle del Planetario”. Lo spettacolo, con ingresso gratuito, è a cura della compagnia “Il teatro del viaggio” e il Planetario Sky-Skan di Bari.
L'iniziativa si inerisce all’interno del primo Festival dell’Astronomia in Calabria, nell'ambito della valorizzazione del sistema dei beni culturali e il rafforzamento dell’offerta culturale presente in Calabria, Azione 1 tipologia D Dipartimento Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura della Regione.

Il progetto presentato intende coinvolgere tutte le fasce della cittadinanza, dalle famiglie, ai giovani, e agli adulti in genere, con un particolare riguardo alle fasce meno protette culturalmente.
«Divulgare la scienza è una necessità, un’esigenza di democrazia, un bisogno profondo della nostra società per cui il compito delle Istituzioni deve esser quello di stimolare un interesse reale affinché ognuno possa stare nel processo di trasformazione indotto dal progresso scientifico nel modo più consapevole possibile. Il fine è quello di rendere la meraviglia della scienza - dichiara la responsabile del Planetario, Angela Misiano».

Nella magica cupola stellata del Planetarium Pythagoras, guidati dall'attore Gianluigi Belsito, da Pierluigi Catizone, adulti e bambini saranno trasportati fra sogno e realtà, alla scoperta dell'universo.
Un viaggio interplanetario che avrà come ospite d'eccezione il Piccolo Principe, di Antoine de Saint-Exupéry. Assieme al curioso viaggiatore dai capelli dorati, il pubblico partirà alla scoperta del sistema solare e della Via Lattea, alla scoperta di nuovi mondi e di ciò che con gli occhi non si riesce a veder incontrando, di tanto in tanto, i buffi e misteriosi personaggi della nota e celebre favola.
Attraverso l’incantamento del cielo stellato e avvolgenti videoproiezioni a trecentosessanta gradi lo spettacolo racconterà di un viaggio nell'universo sia fisico che allegorico per un evento di grande impatto didattico e visivo.
Una storia per bambini, ma che parla agli adulti poiché, accanto alla narrazione scientifica, affronta temi importanti quali il senso della vita, il significato dell’amicizia.

Le attività del programma "Sotto le Stelle di Natale" proseguiranno:

Giovedì 4 gennaio 2018, ore 21.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana

“Il Pianeta degli anelli da Galileo alla Sonda Cassini” - Prof. Marco Romeoesperto Planetario

Venerdì 5 gennaio 2018, ore 16.00 Planetario Pythagoras Città Metropolitana

Una Befana stellare Gioco a premi: quiz astronomico rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni - Tombolata con ricchi premi

Staff Planetario, conduce Marica Canonico

Sabato 6 gennaio 2018, ore 19.30 Planetario Pythagoras Città Metropolitana

Incontro aperto a tutti e dedicato alla Comunità entro cui ricade il Planetario

“Il Cielo del Natale tra fede, scienza e tradizioni” - Prof.ssa Angela MisianoResponsabile scientifico Planetario Pythagoras

Condizioni meteorologiche permettendo, è prevista, in occasione degli incontri, l’osservazione del Cielo con gli strumenti a cura degli Esperti del Planetario.

2Gen/180

Reggio Calabria – «Sono passati 50ª anni … ma il Re del sorriso rimane Antonio De Curtis in arte “Totò'”»

31Dic/170

Reggio Calabria – PLA «Olimpiadi di Astronomia – partecipazione e risultati eccellenti per gli studenti calabresi»

30 Dicembre 2017  Reggio Calabria

Olimpiadi di Astronomia: in 140 accedono alla seconda fase
Prove previste il 19 e 20 febbraio al Liceo "Leonardo da Vinci"

È stato pubblicato sul sito delle Olimpiadi di Astronomia l'elenco completo degli studenti che hanno superato la preselezione nazionale categorie senior e junior 1 e 2, tenutesi agli inizi di dicembre.
Straordinario il successo della Calabria con i suoi 2487 partecipanti, dei quali ben 140 hanno superato la prima severa scrematura che li condurrà alla gara interregionale del 19 e il 20 febbraio prossimi al Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci" di Reggio Calabria.
Nel dettaglio sono stati 52 studenti della categoria Junior 1, 31 nella Junior 2 e 57 della Senior i giovani calabresi che hanno superato lo step iniziale e che, nella seconda fase, dovranno affrontare la risoluzione di problemi di astronomia, astrofisica e cosmologia elementare. Sul sito del planetario www.planetariumpythagoras.com è pubblicato l’elenco dei ragazzi ammessi della nostra regione.
L'eccezionale partecipazione degli istituti e dei giovani calabresi è segno tangibile dell'impegno profuso in questi anni dal Planetarium Pythagoras della Città Metropolitana designato, dal 2011, dal Comitato Nazionale decimo polo per l'organizzazione delle Olimpiadi. La commissione che valuterà le prove dei ragazzi è costituita da docenti del dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria ed è presieduta dal Prof. Pierluigi Veltri, ordinario di astrofisica.
Questa competizione è promossa dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione-MIUR Uff. 1 ed assegnata alla Società Astronomica Italiana che le organizza assieme all’Istituto Nazionale di Astrofisica.
Le Olimpiadi di Astronomia rientrano nel programma nazionale della valorizzazione delle eccellenze e l’elenco degli studenti vincitori è inserito nell'albo nazionale italiano.
Questa competizione rappresenta, inoltre, una modalità trasversale di aggiornamento e formazione per i docenti che svolgono funzioni di tutor scientifico dei ragazzi.
Il Planetarium Pythagoras, al fine di consentire ai giovani di affrontare la gara con serenità ed adeguata preparazione, a supporto dell’azione svolta dai docenti nelle aule scolastiche, organizzerà dei corsi gratuiti in cui verranno affrontati tutti gli argomenti oggetto della prova.
Si precisa che le attività sono aperte anche a tutti gli studenti che intendono approfondire gli argomenti sopra riportati e soprattutto a quei giovani che, pur non avendo superato la fase di preselezione, intendono partecipare alla gara negli anni successivi.
La finale nazionale si svolgerà a Bari il 19 e il 20 aprile 2018.

Reggio Calabria 30.12.2017

27Dic/170

Messina – NATALE 2017 «Una Famiglia che delizia con i canti natalizi la Comunità parrocchiale di S. Elena»

Martedì  26 dicembre 2017 - Chiesa di S. Elena - padre Pippo Principato ha amichevolmente accolto la Famiglia Arena raccontando episodi dei primi anni del suo sacerdozio (Oggi 50), che lo hanno visto protagonista insieme al capostipite maestro Eugenio Arena. Inoltre ha evidenziato sia la qualità che la continuità dell'impegno  parrocchiale profuso in tutti questi anni dai vari componenti della famiglia 

Grazie alle doti del maestro Giulio Arena anche gli attimi di pausa, utili ad imbastire i cantori,  si sono armoniosamente inseriti  nel "Concerto della Famiglia Arena di S. Elena" ed il risultato è stato uno spettacolo nello spettacolo.

Per ultimo anche il Vice Parroco Don Giovanni Sturiale ha voluto manifestare il suo apprezzamento per quanto visto ed ascoltato.

I presenti hanno applaudito a scena aperta coinvolti in questa festa di canti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

20Dic/170

Messina – «Walking Together – Camminiamo Insieme per tutto il duemila18»

L'Associazione messinese rinvigorisce il suo coerente impegno allargando gli orizzonti anche a paesi di altri continenti. Padre Andrea Cardile insieme al suo straordinario Team, formato da donne e uomini di forte tempra, continua ad essere testimonianza della scelta degli 'ultimi "lo straniero l'orfano la vedova".

Walking Together 

"Camminiamo insieme" ... da 10 anni

Ecco il Calendario 2018 in un formato più contenuto da mettere sulla scrivania o portarsi appresso.  Per condividere i Progetti di Walking Together - Gruppo Sicilia-Napoli in

«UGANDA ETIOPIA CIAD CONGO INDIA COLOMBIA ERITREA PERU' RUANDA»

avendo come riferimento sul luogo amici missionari

Per le adesioni e/o le informazioni ci si può rivolgere a Padre Andrea Cardile - cell_347 50 19 789. Si può dare il proprio personale contributo ... anche attraverso un bonifico bancario, intestato a Associazione di Volontariato Walking Together    Codice IBAN IT 05 V 03019 16502 000000008359 presso il Credito Siciliano

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

20Dic/170

Messina – «Accomunare alla memoria della “Strage degl’Innocenti”, i bimbi che oggi sono vittime innocenti di guerre, di fame e di violenze»

2011_05_13-Forte_SanJachiddu-12

giovedì 28 dicembre 2017 - Parco ecologico Forte San Jachiddu

La strage degl’Innocenti  

 La tradizione cattolica nella sua liturgia del 28 dicembre fa memoria della Strage degl’Innocenti, l’episodio viene narrato da Matteo nel suo vangelo (2,1-16), quando Erode il Grande, re della Giudea, ordinò un massacro di bambini allo scopo di uccidere Gesù bambino della cui nascita a Betlemme era stato informato dai magi.

Questa memoria motiva la nostra sensibilità a ricordare le stragi che oggi ancora si compiono di tanti bambini e bambine, vittime di guerre, di fame, di violenze.  Bambini/e innocenti vittime inconsapevoli di un odio spietato.

In questi ultimissimi anni si aggiunge anche la morte di tanti bambini/e che in fuga dalla miseria e dalla oppressione perdono la vita nel tentativo di attraversare il Mediterraneo e trovare sulle coste europee libertà e sicurezza.  L’urlo di questo popolo di innocenti arriva a Dio e alle nostre orecchie,grido che da solo dovrebbe farci agire per la difesa dei diritti, impegnarci a essere sul serio costruttori di pace.  Le lacrime di tanti padri e madri siano le nostre lacrime e preghiere.

Ho pensato che sarebbe molto umano e religioso se giovedì 28 dicembre 2017  singoli/e, associazioni, movimenti e gruppi parrocchiali si autoconvocassero al  Parco ecologico Forte San Jachiddu per un momento comunitario (in silenzio e/o con testi, canti e preghiere) intorno ad una barca dal cui … oblò … sporge l’immagine di una mamma che offre a ciascuno il suo bambino perché ci si muovi a salvarlo.

Se questa iniziativa concorda con la tua/vostra sensibilità pregherei di darmi una mano per organizzarlaVi indico un programma di massima:

0re    9,30-10,00  - raduno
0re  10,00-12,00 passeggiata in silenzio intorno al bosco delle sugherete;

0re  13,00  pranzo al sacco (chi vuole può digiunare);

0re  15,30  -  offerta di un fiore e accensione di lumini intorno all’opera "Naufragio"

Attendo vostre risposte. Mario 

P.S. Ha già aderito p .Giovanni Lombardo
«per quanto riguarda interventi musicali è da vedere se trovo qualcuno che magari con uno strumento a fiato potrebbe suonare ad un certo punto della camminata qualche brano suggestivo che richiami la drammaticità delle stragi»

20Dic/170

Reggio Calabria – «La notte più lunga dell’anno (21) cede il passo al Sole che il 25 ritorna “Invincibile” ecco arriva il NATALE…»

2017_12_21-VersoSud-Il Natale-NicolaPetrolino.

15Dic/170

Reggio Calabria – «X EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE: “IN MEMORIA DI OLGA: LA VITA OLTRE”»

Mercoledì 20 dicembre 2017, ore 10.00 - Salone delle conferenze del Palazzo “Corrado Alvaro” - Sede Città Metropolitana di Reggio Calabria

Cerimonia di premiazione della

X EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE:

IN MEMORIA DI OLGA: LA VITA OLTRE

Il concorso indetto dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria - Planetarium Pythagoras e dalla Società Astronomica Italiana, di intesa con la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale d'Istruzione del MIUR, Uff.1 ed in collaborazione con il Centro Italiano Femminile provinciale di Reggio Calabria, fu istituito nel maggio 2008 per ricordare la bambina Olga Panuccio, tragicamente scomparsa assieme ai genitori. Il concorso non intende richiamare all'attenzione pubblica una tragedia che ha segnato la vita di tante persone, bensì sollecitare gli adulti ad una maggiore attenzione verso i bambini tutti.

La Società Astronomica Italiana desidera accomunare alla memoria di Olga quella di tutti i piccoli cui è stata negata la possibilità di un sereno avvenire e, nella considerazione che il cielo stellato sia il luogo che idealmente accoglie ogni bimbo scomparso, ha indirizzato il Concorso agli alunni della scuola dell’infanzia e primaria per sollecitarli all'osservazione del Cielo notturno e all'elaborazione di una personale riflessione, che si traduca in una pagina scritta o in una elaborazione grafica.

Anche per la X edizione del Concorso la partecipazione nazionale è stata significativa, hanno partecipato 115 scuole distribuite sul territorio nazionale. L’entusiasmo e la partecipazione a questo concorso è notevole, tanto che molte scuole inviano lavori superiori ai cinque per scuola previsti dal bando. Il totale degli elaborati presentati quest’anno sono 600.

I bambini, con le loro storie e con i loro disegni, hanno mirabilmente interpretato il senso del concorso ed ispirandosi al cielo stellato hanno stabilito un forte ideale legame con i tanti bambini a cui è stato negato il diritto di diventare gradi e di costruire il proprio avvenire.

Alla premiazione presenzieranno il Sindaco della Città Metropolitana, avv. Giuseppe Falcomatà, il presidente del Consiglio Regionale, onorevole Nicola Irto, la dott.ssa Edvige Mastantuono, dirigente Uff.1 della la Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR, il Dott. Filippo Quartuccio, delegato alla Cultura, con delega al Planetario, e la dott.ssa Mirella Nappa Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Reggio Calabria.

La dott.ssa Angela Maria Assunta Laganà, presidente provinciale del Centro Italiano Femminile, porterà i saluti del centro da lei rappresentato. Il CIF sezione di Reggio Cal. collabora in maniera fattiva all'organizzazione del premio fin dalla sua istituzione. La premiazione sarà condotta dalle Prof.sse Silvana Comi e Natalia Polimeni della Sezione Calabria della Società Astronomica Italiana.

La commissione giudicatrice, dopo un attento esame dei 600 lavori pervenuti ha, per ciascuna delle sezioni individuate, dichiarato all'unanimità i seguenti vincitori:

SCUOLA DELL’INFANZIA-SEZIONE IMMAGINE

1° Premio - Classe IA - Scuola dell’Infanzia plesso “Spina”Istituto Comprensivo Rizziconi  - Rizziconi (RC)

2° Premio - Sezione C5° Circolo Didattico "San Francesco d’Assisi" - Plesso “Vincenti” -Altamura (BA)

3° Premio - Sezione BIstituto Comprensivo "Campofelice di Roccella Collesano" - Scuola dell'infanzia "Carlo Alberto Dalla Chiesa" - Campofelice di Roccella Collesano (PA)

3° Premio - Sezione GiallaIstituto Comprensivo 22 Bologna - Scuola dell'Infanzia "Grazia Deledda" - Bologna

SEZIONE TESTO/TESTO ILLUSTRATO (SCUOLA PRIMARIA)

1° Premio - Classe VC Istituto Comprensivo Galluppi-Collodi-Bevacqua - Scuola Primaria Galluppi - Reggio Calabria

2° Premio - Classi IA e IB - Istituto Comprensivo “Don Lorenzo Milani” - Firenzuola (FI)

3° Premio - Classe IIIA - Istituto Comprensivo “Catanoso-De Gasperi” - Scuola Primaria Condera Reggio Calabria