CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

14Lug/180

Reggio Calabria – «Tre film pluripremiati; tre affreschi che omaggiano “l’Arte Napoletana”»

Il FESTIVAL DEL CINEMA MEDITERRANEO "VERSO SUD" - 2018
presso l'Arena "Alberto Neri" - Via Marina Catona - R.C.
apre la sua IX edizione: tre film con Napoli protagonista

AMMORE E MALAVITA - Domenica 15 luglio
Regia: Antonio Manetti, Marco Manetti. Interpreti: Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz, Franco Ricciardi, Antonio Buonomo. Italia, 2017. D.134'.
Don Vincenzo Strozzalone è un boss della camorra, soprannominato "il re del pesce". Dopo essersi salvato da un attentato, su consiglio della moglie appassionata di cinema, escogita un espediente per cambiare "vita". Un musical vincitore di 5 David di Donatello.
LA TENEREZZA - Mercoledì 18 luglio
Regia: Gianni Amelio. Interpreti: Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Renato Carpentieri, Giuseppe Zeno, Maria Nazionale. Italia, 2017. D. 103'.
Ritratto di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia. David di Donatello come migliore attore protagonista a Renato Carpentieri che ha affermato: "La tenerezza è una virtù rivoluzionaria".
LA PARRUCCHIERA - Sabato 21 luglio
Regia: Stefano Incerti. Interpreti: Pina Turco, Massimiliano Gallo, Cristina Donadio, Tony Tammaro, Arturo Muselli, Lucianna De Falco, Alessandra Borgia. Italia 2017. Durata: 108'.
Una donna, molestata dal datore di lavoro, decide di mettersi in proprio e aprire un salone di parrucchiera nei quartieri spagnoli. Una commedia che si ispira al primo Almodovar e che mette in scena una Napoli la cui capacità di resistenza si basa sulla solidarietà femminile.

11Lug/180

Reggio Calabria – «La bellezza ideale non è un valore assoluto… – Siamo ancora capaci di “vedere” la bellezza,… »

2Lug/180

Reggio Calabria – Catona -Estate Festival – « “Il rapporto tra i film e le canzoni attraversa tutta la storia del cinema italiano,…” »

Il rapporto tra i film e le canzoni attraversa tutta la storia del cinema italiano, fino a costituire. talvolta, l'essenza stessa del racconto cinematografico. Fin dalla metà del secolo scorso si e affermato un filone legato alla tradizione melodrammatica, attraverso Fuso di cantanti lirici, che si trasformavano in attori, spesso un pò goffi ma popolarissimi. Nello stesso tempo si affermava la commedia borghese, più o meno sofisticata, in cui cominciavano a cimentarsi, come cantanti, gli stessi divi. Anche nei "musicarelli" degli anni "60 come nel successivo cinema d'autore, l'uso testuale" della canzone ha messo definitivamente in chiaro quanto importante sia la musica come elemento costitutivo della narrazione fìlmica. È la musica il filo conduttore che lega molte delle storie in programma nella nona edizione del Festival del Cinema Mediterraneo "Verso Sud" che si svolge ogni estate a Catona teatro. con lo scopo di esplorare territori fisici e mentali del nostro meridione, di far sognare, sorridere e riflettere, soffermandosi anche su importanti questioni sociali e ambientali. Da Ammore e malavita. che apre la rassegna, vera e propria commedia musicale dove le canzoni costruiscono una macchina perfetta che prende origine proprio dalla tradizione tutta napoletana della sceneggiata, ai film La porrucchiera. A casa tutti bene. Chi m'ha visto. Tano da morire: opere in cui i brani musicali, pur esplorando generi e stili differenti, sono tutti funzionali alla trama e anzi, raggiungono la perfezione proprio quando si sostituiscono all'azione, raccontando non solo gli stati d'animo e i sentimenti dei personaggi, ma anche i risvolti narrativi.

Un ideale itinerario musicale verso Sud per riscoprire il fascino e la storia delle regioni del Mezzogiorno d'Italia attraverso il medium cinematografico che conferma in questo modo la sua centralità nel ridisegnare, rafforzare e ricostruire le identità dei luoghi e di incidere nell'immaginario collettivo.
Direzione Artistica Nicola PetrolinoDirezione Organizzativa Lillo Chilà

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

5Giu/180

STILO -(Reggio Calabria) – PLA – “La nostra Buona Scuola” – « XXIII SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA »

 (Stilo, 23-28 luglio 2018)

XXIII SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA

“Le spiegazioni scientifiche: aspetti storico-epistemologici e didattici” “L’esempio dell’Astronomia”.

«da oggi è inserita sulla piattaforma del MIUR SOFIA con identificativo n. 17055 la XXIII SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA (Stilo, 23-28 luglio 2018), dove i docenti possono accedere ed iscriversi.
La richiesta d’iscrizione deve essere effettuata entro il 10 Luglio 2018 e deve, anche, essere inviata ad entrambi i seguenti indirizzi e-mail: sait@sait.it - planetario.rc@virgilio.it
Alla scuola possono partecipare i docenti di scuola secondaria di secondo grado di discipline scientifiche, filosofiche-umanistiche.
Il tema di questa edizione della Scuola è: “Le spiegazioni scientifiche: aspetti storico-epistemologici e didattici” “L’esempio dell’Astronomia”.
Se siete interessati a partecipare, effettuate l’iscrizione prima possibile: la scuola è aperta a 30 docenti e il 15% dei posti è riservato ai Dirigenti Scolastici che volessero avanzare richiesta.
Sulla piattaforma SOFIA trovate il programma dettagliato e tutte le informazioni logistiche.
Si ricorda che la Società Astronomica Italiana è riconfermata dal MIUR come ente qualificato per la formazione del personale della scuola ai sensi della direttiva n.170 del 21 marzo 2016 pertanto la scuola dà diritto, nei limiti previsti dalla normativa vigente, al riconoscimento dall’esonero dal servizio per il personale della scuola che vi partecipa (art. 66 del vigente C. C. N. L ed artt 2 e 3 della direttiva N° 90 /2003)

Per info sulla Scuola e conoscere altre iniziative e per prenotare visite al Planetario per scolaresche e gruppi organizzati:

Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana - Società Astronomica Italiana Sez. Calabria

-Via Margherita Hack già Salita Zerbi - Parco Mirella Carbone - Reggio Calabria

Segreteria tel\fax 0965 324668

2Giu/180

Messina – La Città dell’accoglienza – «Oltre cento i Paesi di provenienza dei nuovi Cittadini Messinesi»

2018_05_31- AUDITORIUM FASOLA -PER UNA CITTA' PLURALE-00

31  maggio 2018 - AUDITORIUM "FASOLA -  Circolo Arci Thomas Sankara - Caritas Diocesana - Ufficio Diocesano MIGRANTES -SANT'EGIDIO

Proposte ai candidati sindaci

«PER UNA CITTÀ PLURALE-

Premessa - Inciso - CCCC 8 -

«Dio sceglie Abram chiamandolo fuori del suo Paese per fare di lui «il padre di una moltitudine di popoli» (Gn 17,5), e promettendogli di benedire in lui «tutte le Nazioni della terra» (Gn 12,3).»

Solo uno ...  senza cravatta , ha masticato questa dichiarazione universale dei Diritti umani. Gli altri interventi, non hanno mai trasmesso ne emozioni, ne attenzione, risultando nel migliore dei casi SOLO lontanamente compassionevoli.

Riporto il filmato della esauriente e oggettiva analisi del contesto messinese fatta dal Diacono Santino Tornesi.

"CHI HA ORECCHI INTENDA"

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

31Mag/180

Messina – Vita culturale – «Libro d’Artista»

19Mag/180

Messina – BFMC -«Una scelta di vita che diventa un viaggio, un cammino nelle varie stagioni dell’Uomo…»

martedì 15 maggio 2018Biblioteca Provinciale dei Frati Minori Cappuccini di Messina -

I pellegrini dell'assoluto
tra i segnali silenziosi e i molteplici indizi

8° Incontro

Enzo BIANCHI

"OGNI COSA

ALLA SUA STAGIONE"

padre Filippo Cucinotta OFM

Inizialmente padre Filippo ci dona una sua intima riflessione che puntualmente lo attanaglia nel momento sacrale della Comunione. Ogni volta che viene posta la "particola" nelle nostre mani Dio si fida della nostra libertà - la grande prerogativa che Dio ci ha dato di poterlo accogliere o di poterlo rifiutare - la Massima libertà

Il libro presenta diverse Chiavi di lettura - Cicerone diceva: io individuo quattro motivi per cui la vecchiaia sembra triste.

  • Primo perché allontana dalla attività;
    Secondo perchè indebolisce il corpo;
    Terzo perchè nega quasi tutti i piaceri;
    Quarto perchè non dista molto dalla morte;
    Enzo Bianchi le fa sue e ne aggiunge una quinta
    l'era della tecnica ha spiazzato e reso fuori luogo l'adagio che legava vecchiaia a sapienza e vedeva nell'anziano il depositario della memoria di una esperienza che lo rendeva elemento fondamentale nel gruppo sociale. Era un punto di riferimento-
    Mancano gli anziani che accettano di esserlo. C'è differenza tra anziano e vecchio.
    A tal proposito riporta la tesi del contemporaneo Karl Barth «Finchè era più giovane, l'uomo poteva ancora immaginarsi di essere lui stesso ad andare incontro al suo Signore. L'età deve diventare per lui l'occasione per scoprire che è il Signore che gli viene incontro per assumere il suo destino.
    Non deve andare deve farsi trovare...

L'Affermazione di  Enzo Bianchi
Questo libro è un viaggio - nel tempo - nella vita che scorre - nei giorni di un uomo - e in quelli delle stagioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

14Mag/180

Reggio Calabria – CIS – UTE « Due appuntamenti da non perdere “Ciak … si legge”-“Edipo: Il gioco del destino”»

lunedì 14 maggio 2018 ore 16:45 -Presso la Villetta della Biblioteca Comunale "De Nava" R.C.

il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, per il ciclo “Cinema e …”,

presenta:

"Ciak ... si legge"

Libri e biblioteche nella rappresentazione cinematografica

Il cinema, fin dalle sue origini, ha avuto un rapporto molto stretto con la letteratura. Sono innumerevoli, infatti, i film tratti da romanzi, soprattutto se essi hanno avuto un grande successo di pubblico.
Non sono molti, invece, i film che trattano i libri come oggetto di cultura e il luogo deputato dove essi sono conservati: le biblioteche.
In occasione de "Il maggio dei libri" e nella cornice mai più appropriata di una biblioteca, Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, attraverso un videoracconto evidenzierà come il cinema ha trattato il tema dei libri e soprattutto il problema della censura che essi hanno subito nel corso dei secoli, perché dal primo momento in cui le idee hanno iniziato a circolare in forma scritta c'è stato chi ha sentito la necessità di controllarne la diffusione o proibirne la lettura.
Siete invitati a partecipare

lunedì 15 maggio 2018 ore 17:30 Presso la Villetta della Biblioteca Comunale "De Nava" R.C.

EDIPO: IL GIOCO DEL DESTINO

Dal mito alle tragediedal cinema alle rappresentazioni di Siracusa

La vicenda di Edipo, fra le più note e celebrate della tradizione classica, è stata canonizzata dalla versione tragica di Sofocle, che le dedicò due drammi: l’Edipo Re e l’Edipo a Colono. La figura di questo personaggio, tra le tante del mito, non è solo la più indagata (il proverbiale “complesso” teorizzato da Freud), ma anche quella che ha avuto fino ad oggi più riletture e interpretazioni.
Dopo un'introduzione a cura di Maria Luisa Neri, responsabile del Dipartimento Cultura dell'Associazione Nazionale Parchi Culturali, Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, presenterà un videoracconto che ripercorrerà le drammatiche vicende di un personaggio, vittima del gioco del destino, attraverso le interpretazione teatrali e cinematografiche che più l'hanno caratterizzato.
L'incontro è programmato in coincidenza con la rappresentazione della tragedia Edipo a Colono inserita quest'anno nel cartellone del Teatro Antico di Siracusa con la regia di Yannis Kokkos e gli attori Massimo De Francovich (Edipo) e Roberta Caronia (Antigone).
Siete invitati a partecipare

 

9Mag/180

Messina – «Il rispetto dell’uomo e delle sue opinioni condizione basilare per ogni vero e proficuo dibattito»

Domenica 6 maggio 2018 - Feltrinelli Point

"LA CHIESA IMMOBILE"
Incontro con Marco Marzano

Osservazioni e Dibattito a più voci ...Dialoganti:Don Cesare di Pietro - Vicario Generale
Dino Calderone - Docente Filosofia - Moderatore: Tindaro Bellinvia - sociologo

Grazie alla gentilezza e bravura del moderatore Tindaro Bellinvia e alla fermezza degli Ospiti della Feltrinelli Point, abbiamo ottimamente impiegato il tempo dell'ascolto e della partecipazione ad un serrato confronto fra l'autore Marco Marzano sociologo tout court e i suoi interlocutori  Don Cesare di Pietro, Dino Calderone e l'attento e preparato Uditorio. Tutti gli interventi hanno sottolineato la serietà di ricerca dell'Autore e la forte valenza del serrato confronto che ne è scaturito, basato su solide basi senza pregiudizi o preclusioni.




Questo slideshow richiede JavaScript.

8Mag/180

Reggio Calabria – Il bel canto -«Omaggio a Maria Callas, la cantante lirica più grande del secolo scorso»

giovedì 10 maggio 2018 ore 18.00 -

Auditorium "Umberto Zanotti Bianchi"Via Giuseppe Melacrino, 34 - R.C.

Maria Callas

Una voce, una donna, un mito

Un omaggio a Maria Callas, la cantante lirica più grande del secolo scorso. Il colore, l'estensione e la vibrazione della sua voce hanno conquistato le platee di tutto il mondo. le eroine melodrammatiche (Norma, Tosca, Violetta) portate da lei sulle scene sono rimaste indimenticabili perché interpretate con un'energia drammatica che le veniva da una vita passionale e tormentata.
Saluti: Dott.ssa Silvana Velonà - presidente Accademia del tempo Libero
Videoracconto di Nicola Petrolino Esperto e critico di cinema
Soprano Federika Gallo - Al pianoforte Loredana Anghelone -

Ingresso LIBERO

 

19Apr/180

Messina – «Farsi pienamente poveri per avere la ricchezza di Dio»

martedì 17 aprile 2018 - Biblioteca provinciale dei Frati Minori Cappuccini

Quarto Incontro

«Tu sei tutta la nostra ricchezza a sufficienza»

Lettura e commento delle Lodi
di Dio Altissimo

a cura di fr. Felice Cangelosi OFMCap.

Questo slideshow richiede JavaScript.

18Apr/180

Messina – «L’impegno corale per consolidare e migliorare il bene comune dell’ecologia»

 

ECOFORUM

SUI RIFIUTI E L’ECONOMIA CIRCOLARE

MESSINA, VENERDI 20 APRILE 2018, ore 9.30 -13.30

PALAZZO DELLA CULTURA - Viale Boccetta, 343

ore 9:30/ore 10:30

Moderatore: Sebastiano Caspanello, giornalista della Gazzetta del Sud

1ª sessione: Idee, proposte e progetti per la gestione virtuosa dei rifiuti IN PROVINCIA DI MESSINA

1) Fabio Costarella, Conai “L’accordo quadro Anci Conai: un’ opportunità per i comuni”

2) Salvatore Marchese, A2A Centrale di San Filippo del Mela - Nuovo Polo delle Energie Rinnovabili

3) Paolo Barrile, Rekogest " I rifiuti differenziati non Conai"-

4) Daniele Bessone-Acea Pinerolese “il polo ecologico Acea Pinerolese: un modello di economia circolare dai rifiuti organici

5) Ing. Giuseppe Gaudino, Geom. Francesco Di Martino, Montalbano Recycling “Compostaggio di comunità e tariffazione puntuale per la gestione dei rifiuti a km zero

6) Gregory Bongiorno, Agesp, “Economia circolare e prospettive della gestione dei rifiuti in Sicilia” in attesa di conferma

ore 10:30/ore 12:00

2ª sessione: Le buone pratiche dell’economia circolare. dati e prospettive DELLa raccolta differenziata:

1) Melania Nicita, Dipartimento Regionale Rifiuti, “I veri dati della raccolta differenziata in provincia di Messina”

2) Tommaso Castronovo, Legambiente Sicilia, “L’esperienza delle Ecostazioni di Legambiente”

3) Pasquale Parente, Sumus Italia srl, “Economia Circolare applicata alla filiera dell’organico

4) Danilo Lo Giudice, Sindaco di Santa Teresa di RivaUn modello di RD virtuosa per piccoli Comuni

5) Roberto Lisi, MessinAmbiente “Ciclo dei rifiuti a Messina: stato attuale e prospettive:”

Segue consegna Menzione ai Comuni ricicloni e virtuosi

ore 12:00/ore 13:30

4ª sessione: CRITICITA’ E PROSPETTIVE NELLA GESTIONE DEL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI

  • Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia

  • Salvo Cocina Dirigente Generale Dipartimento Acqua e Rifiuti

  • Daniele Ialacqua Assessore all’Ambiente Comune di Messina

  • Beniamino Ginatempo Presidente di Messina Servizi bene Comune

Modera: Sebastiano Caspanello, giornalista della Gazzetta del Sud

16Apr/180

Reggio Calabria – PLA «XIX Settimana Nazionale dell’Astronomia dedicata agli studi di Padre Angelo Secchi»

“Gli studenti fanno vedere le stelle”,

Da Lunedì 16 aprile la XIX Settimana Nazionale dell'Astronomia dedicata agli studi di Padre Angelo Secchi

Per l'occasione iniziative e laboratori a cura del Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana Reggio C.

Parte nel segno di padre Angelo Secchi, astronomo di cui ricorre il bicentenario della nascita, la XIX Settimana Nazionale dell'Astronomia - “Gli studenti fanno vedere le stelle”, promossa dalla Società Astronomica Italiana in collaborazione con la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca", nell'ambito del protocollo d’intesa MIUR_SAIT.

L’organizzazione è affidata alla Società Astronomica Italiana (SAIt) che opera in sinergia con l'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Un appuntamento atteso e importante per le scuole italiane, invitate a diffondere tra i giovani la conoscenza del cielo e della ricerca astronomica, per motivarli e orientarli alla scoperta delle opportunità formative e professionali offerte dallo studio delle discipline scientifiche.

Il tema scelto questa edizione della Settimana è: “La spettroscopia: l’eredità scientifica di Padre Angelo Secchi”, lo studioso ricordato come: “il chimico del Cielo” per il ruolo fondamentale che ha avuto nello studio degli spettri di emissione delle stelle.

Il tema proposto vuole stimolare gli studenti a documentarsi e a riflettere sul ruolo della spettroscopia in astrofisica, come tecnica per lo studio dei fenomeni fisici che governano il funzionamento delle stelle.

Perché le stelle hanno colori diversi? Cosa significano quei colori e che informazioni ci forniscono?

Quali ulteriori informazioni, oggi, possiamo ottenere dall'analisi spettrale condotta con strumentazione moderna e telescopi di notevoli dimensioni?

A queste domande cercheranno di rispondere, dal prossimo lunedì 16 al 21 aprile 2018 le scuole italiane, impegnate in laboratori dedicati alla spettroscopia.

Sul sito del Ministero sono riportate le tematiche su cui gli istituti di ogni ordine e grado, le associazioni disciplinari, i planetari sono invitati a sviluppare le proprie attività ed iniziative didattiche, adattandole ai vari livelli di scolarità. Tra queste assume un rilievo particolare quella denominata: “Mi illumino di meno… per rivedere le stelle” sul monitoraggio dell’inquinamento luminoso e finalizzata alla lotta agli sprechi nell'illuminazione pubblica.

Sarà il Planetarium Pythagoras - Città metropolitana Reggio Calabria la struttura designata alla quale tutte le istituzioni scolastiche, che intendono affrontare questo argomento, devono inviare le schede di rilevamento.

Sul sito del “Planetarium Pythagoras” (www.planetariumpythagoras.com) sono state pubblicate la “scheda di monitoraggio” e la “cartina stellare” che gli alunni dovranno utilizzare per riportare i dati. 

Gli allievi, tre per ogni ordine di scuola, che hanno prodotto le migliori osservazioni sia dal punto di vista qualitativo e quantitativo, saranno premiati, il 21 dicembre all’interno della manifestazione che, annualmente, il Planetario organizza in occasione del Solstizio d’Inverno. All’interno delle numerose e ricce proposte in tutta Italia, in gran parte dedicato alle scuole, come sempre si inserisce il programma proposto per la settimana dal Planetario Città Metropolitana.Il programma completo, consultabile sul sito www.planetariumpythagoras.com, prevede conferenze rivolte al pubblico ed attività didattiche per le Scuole della regione che, avendo aderito all'iniziativa, hanno richiesto il supporto del Planetario.

Di seguito il calendario degli incontri aperti al pubblico.

Lunedì 16 aprile - ore 9.00 Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” L’Universo in luce scomposta” Prof. Riccardo Barberi, UNICAL

ore 11,00 Liceo scientifico “Alessandro Volta” L’Universo in luce scomposta” Prof. Riccardo Barberi, UNICAL

ore 18.00 Planetarium Pythagoras Città Metropolitana Reggio Calabria Conferenza: “L’Universo a colori” Prof. Riccardo Barberi, UNICAL

Martedì 17 aprile - ore 11.00 Liceo Classico “Tommaso Campanella” Cacciatori di Spettri: gli astronomi” - Prof. Gaetano Zimbardo - UNICAL

ore 21.00 Planetarium Pythagoras Città Metropolitana Reggio CalabriaIl cielo a colori sopra la “collina” a cura dello staff Planetario

Giovedì 19 aprile  - ore 10.30 Planetarium Pythagoras Città Metropolitana Reggio Calabria -Incontro con l’Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco La Cava” Bovalino L’arcobaleno delle stelle” Prof. Giovanni Palamara - Esperto SAIt

Venerdì 20 aprile - ore 21.00 Planetarium Pythagoras Città Metropolitana Reggio Calabria Il Cielo di Primavera” a cura dello staff Planetario

31Mar/180

Messina – « Un aiuto a riconoscere “Il fascino misterioso della nostra vita” »

21Mar/180

Reggio Calabria – PLA «Il fascino del Cielo e della Terra»

Planetario Pythagoras di Reggio Calabria

 i prossimi  eventi

Venerdì 23 marzo ore 19.00 "E tornammo a riveder le stelle"

Sabato 24 ore 20.00 - Earth HourL'ora della Terra

 
Vi aspettiamo come sempre numerosiCordiali saluti  Staff Planetario
 
-------------------------------------------------------------------------


Per info sugli eventi, conoscere altre iniziative e per prenotare visite al Planetario per scolaresche e gruppi organizzati:
Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana - 
Società Astronomica Italiana Sez. Calabria - Via Margherita Hack  già Salita Zerbi - Parco Mirella Carbone - Reggio Calabria
Segreteria tel\fax 0965 324668 - Rosario Borrello 329 4464386 - Email: planetario.rc@gmail.com - planetario.rc@virgilio.it - Website: http://www.planetariumpythagoras.com/
Pagine facebook:https://www.facebook.com/Planetario.RC/ - http://www.facebook.com/groups/52592307791/?fref=ts - Contatto Twitter: https://twitter.com/PlanetarioRC