CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

7Nov/180

Reggio Calabria – «Sradichiamo le cause di discordia tra gli uomini e in modo speciale le ingiustizie. Sono esse che fomentano le guerre. » (Gaudium et Spes)

Sabato io novembre 2018 - ore 17,30 Auditorium "Nicola Calipari" - Consiglio Regionale della Calabria

ARTE CULTURA ECONOMIA E SCIENZE

Premio Anassilaos per la Pace

San Giovanni Paolo II

"Questo  mare è pieno di voci e questo cielo è pieno di vlsloni" Giovanni Paolo II

Patrocini

Regione Calabria  Consiglio Regionale della Calabria Regione Siciliana Assemblea Regionale Siciliana Città Metropolitana di Reggio Calabria Città Metropolitana di Messina Città di Reggio Calabria Città di Messina Università degli Studi di Reggio Calabria "Mediterranea" Università per Stranieri "Dante Alighieri" di Reggio Calabria Deputazione di Storia Patria per la Calabria Liceo Classico Tommaso Campanella* di Reggio Calabria

* Premio Anassilaos Giovani

 

26Ott/180

Reggio Calabria – «La suggestione del cielo stellato del Planetario e la storia di un donna: Andromaca …»

SABATO 27 OTTOBRE 2018, ORE 21.00

Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana Reggio Calabria

ANDROMACA” di Euripide

a cura di “Scena Nuda”

Il Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana, aperto alla collaborazione con tutte le realtà culturali che operano nella nostra regione e non solo, Sabato 27 Ottobre ore 21.00 ospiterà la compagnia teatrale reggina Scena Nuda”che rappresenterà l’“Andromaca” di Euripide.

Entrare in una cupola del teatro-planetario è come varcare i confini di una nuova dimensione, il mondo tradizionale resta fuori, lontano e quasi dimenticato. Il pubblico percorre un viaggio che lo porta a sollevarsi dal nostro pianeta ed immergersi in infiniti spazi. L’evento proposto mescola la suggestione del cielo stellato del Planetario con la storia di un donna: Andromaca, la cui presenza nella storia della civiltà occidentale è pressoché ininterrotta.

L’opera mette in risalto attraverso il punto di vista della protagonista le contraddizioni e le debolezze di tutta la classe dominante greca. Andromaca, ormai schiava, è un esempio di virtù morali rispetto ai suoi nuovi padroni. In una Grecia al culmine del suo splendore e della sua potenza, Euripide evidenzia in modo spietato tutta la stanchezza e mediocrità della sua classe dirigente. La figura di Andromaca, una delle più commoventi della mitologia greca, rappresenta la donna nei suoi aspetti più tragici. Moglie ideale, vedova fedele, madre affranta racchiude cioè l'impotenza e la sofferenza di una donna che deve affrontare una vita senza il marito amato

Questa iniziativa è inserita nel programma "Altri Luoghi" della VII edizione del Festival “Miti Contemporanei - Teatro Danza Musica”, un ponte all'insegna del mito tra Grecia e Calabria che coinvolge compagnie teatrali, associazioni ed istituti culturali reggini nella valorizzazione di luoghi storico-artistici e siti archeologici della Città Metropolitana di Reggio Calabria, ed è coerente con il progetto “Seconda Edizione Festival Calabrese dell’Astronomia - Rotta del Mediterraneo con il Cielo: negli occhi itinerari di didattica, di divulgazione e sviluppo del territorio” presentato dalla Società Astronomica Italiana sezione Calabria per la “Selezione e il Finanziamento nell'ambito degli interventi della Regione Calabria per la valorizzazione del sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria”.

Reggio Calabria, 26 ottobre 2018 Ufficio Stampa

 

25Ott/180

Reggio Calabria – «2008-2018 – Per non dimenticare la piccola Olga Panuccio, innocente vittima di una feroce aggressione insieme con i suoi genitori »

 

UNDICESIMA EDIZIONE

CONCORSO NAZIONALE

IN MEMORIA DI OLGA:

LA VITA OLTRE

Undicesima Edizione

Anno Scolastico 2018/2019

Il Planetario Pythagoras - Sez. Calabria Società Astronomica Italiana, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento dell’istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione, nell'ambito del Protocollo d'Intesa MIUR/SAIT, in sinergia con la Città Metropolitana di Reggio Calabria ed in collaborazione con il Centro Italiano Femminile provinciale di Reggio Calabria, indicono la XI Edizione del Concorso Nazionale “In memoria di Olga: la vita oltre”.

In data 11 ottobre il MIUR, sul sito istituzionale, ha promulgato il Bando del Concorso.

Esso fu istituito nel maggio 2008 per ricordare la e deceduta il 1° aprile 2008.

Attraverso il ricordo di Olga Panuccio, l’iniziativa intende ricordare tutti i bambini a cui è stata negata la possibilità di un sereno avvenire.

Il Concorso, ad oggi l’unico, è indirizzato agli alunni della scuola dell’infanzia e del primo ciclo, per sollecitarli all’osservazione del cielo notturno e all'elaborazione di una personale riflessione, che si traduca in una pagina scritta o in una elaborazione grafica, nella considerazione che il cielo stellato sia il luogo che idealmente accoglie ogni bimbo scomparso.

23Ott/180

Messina -«1° “Chi dice la gente che io sia?”» offerto a chi crede – a chi non crede – a chi crede di credere e a chi crede di non credere»

martedì 16 ottobre 2018 - Biblioteca Provinciale dei Frati Minori Cappuccini di Messina -

«Chi dice la gente che io sia?»
Il volto di Gesù nella letteratura contemporanea

1° Incontro 2018/2019

Jacob NEUSNER

«UN RABBINO PARLA CON GESU' »

prof. fr Filippo Cucinotta OFM

Dopo la breve prolusione di fr Felice Cangelosi (provinciale O.F.M. cap), con l'illustrazione  del ricco carnet degli "Incontri in Biblioteca", il prof.re fr Filippo Cucinotta ha efficacemente spiegato la scelta del tema di questo nuovo ciclo  partendo dall' affermazione che: «A modo loro anche la letteratura e le arti sono di grande importanza per la vita della Chiesa» Gaudium et Spes n. 62

  • Esse cercano infatti di esprimere la natura propria dell'uomo, i suoi problemi e la sua esperienza nello sforzo di conoscere e perfezionare se stesso e il mondo, cercano di scoprire la sua situazione nella storia e nell'universo, di illustrare le sue miserie e le sue gioie, i suoi bisogni e le sue capacità e di prospettare una sua migliore condizione.
  • Così possono levare la vita umana, che esprimono in molteplici forme, secondo i tempi e i luoghi.

Nel precedente ciclo "I pellegrini dell'assoluto - tra i segnali silenziosi e i molteplici indizi".  (tutti gli incontri si trovano sul Blogfr Filippo Cucinotta con i suoi interventi, degni di lode, ha permesso all'Uditorio di fare uno straordinario cammino di conoscenza e comprensione del pensiero filosofico, teologico e antropologico ... di nove differenti autori  che 'parlano al cuore e alla intelligenza dell'uomo: Hetty Hillesum - Emanuele Severino - Carlo Maria Martini - Eugenio Scalfari - Eugen Drewermann - Erri De Luca - Hans Kung - Enzo Bianchi e Karl Rahner.

In questo ciclo «Chi dice la gente che io sia?» Il volto di Gesù nella letteratura contemporanea  i nove autori saranno - J Neusner - T.E. Lawrence - K. Gibran - M. Bulgakov - N. Kazantzakis - E. Shusaku - J. Saramago - E. De Luca - J. Ratzinger

Sarà la visione dei Filmati a confermare le straordinarie doti di sapiente comunicatore di fr Filippo Cucinotta OFM e della valenza di contenuti di questo nuono Ciclo di Incontri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

15Ott/180

Messina -«La cultura dell’accoglienza e della solidarietà porta a risultati di straordinaria bellezza e ricchezza fisica e morale»

14 OTTOBRE 2018 - Chiesa di Santa Maria Alemanna-Messina

1ª Edizione Abiti del mondo - progetto dell'associazione La Min

«ABITI del mondo
Un confronto su migrazione, lavoro ed inclusione »

"Abiti del Mondo è la prima sfilata di moda in cui saranno presentati gli abiti della collezione realizzata durante il corso e disegnata dalla stilista Fortuna Briguglio, abiti unici che esprimono le possibilità di conoscenza e crescita che derivano dall'integrazione tra culture diverse."

La pregevole conduzione e il dibattito sono stati molto efficaci. Dalla cronaca degli interventi vengono allo scoperto tutte le falsità che vengono messe in circolo nel mondo mediatico da persone di poca competenza ed umanità. i fatti documentati dicono che a tutt'oggi il credito di ben 2 miliardi di euro pagati dai Migranti consentono agli italiani, parlamentari compresi ,di percepire  il loro stipendio o la pensione.

Partecipanti Tavola Rotonda Alicia MYGRANTS Milano - 2 Santino Tornesi Migrantes Messina - 3 Luca Di Sciullo Centro Studi Idos-Roma - 4 Sara Tornesi Assessorato politiche sociali - 5 Marco Lo Tullo UNHCR Catania - 6 Manuela Bucciarelli associazione La Min -fondatrice a Valentina Guerrera

Nota Blog -E' un evento che nasce da lontano. merito delle politiche sociali messe in campo dall'ex assessore dott.ssa Nina Santisi.

 


Questo slideshow richiede JavaScript.

15Ott/180

Reggio Calabria – PLA «I buoni frutti che nascono dall’impegno nella formazione civile, scientifica ed umana dei nostri giovani»

6 ottobre 2018 - ColomboSri Lanka

Olimpiadi di Astronomia

Terzo posto per il reggino Andrea Labate alle Olimpiadi di Astronomia
Medaglia per il miglior grafico alla giovane bovese Vittoria Altomonte

Bronzo alle Olimpiadi internazionali di Astronomia per Andrea Labate il giovane reggino selezionato assieme a Vittoria Altomonte, di Bova Marina, per far parte della squadra italiana, accompagnata dagli astronomi Giuseppe Cutispoto Agatino Rifatto.
A Colombo, in Sri Lanka, lo scorso 6 ottobre, erano arrivati in tutto 87 ragazzi, provenienti da 17 paesi del mondo.
Andrea Labate, studente del Liceo "Leonardo da Vinci", ha sostenuto tre prove impegnative sui satelliti, Marte e la nube di Oort nella prova teorica, campi stellari e periodi di rotazione di stelle variabili nelle prove osservative e pratiche.
Alla giovane della Ionica, iscritta all'Istituto di Istruzione Superiore "Euclide", invece, medaglia speciale per il miglior grafico.
«È un grande risultato per la squadra italiana, per la Calabria e la nostra Reggio» - commenta Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetario, la struttura che segue la preparazione degli studenti per questo genere di competizione. Anche perché - continua Misiano - l'astronomia non rientra tra i piani di studio negli ordinamenti scolastici, ma è trasversale nei programmi di fisica, matematica e scienze naturali. Ringrazio i miei collaboratori, in particolare Melania Borzumati, i docenti dei giovani partecipanti e i dirigenti scolastici, che credono in questa attività e ogni anno consentono agli studenti calabresi di partecipare».
Anche per il 2018/2019 il Pythagoras, che rientra tra le competenze della Città Metropolitana, ha avviato le procedure di selezione e di preparazione per le Olimpiadi di Astronomia.
A breve, nelle scuole della provincia, le preselezioni per accedere alle competizioni regionali.

 

15Ott/180

Messina – SAVIO – «La nuova stagione di Conversazioni col prof.re Orazio Nastasi – “Alda Merini “»

4Ott/180

Reggio Calabria – «Cuore umanità scienza preparazione impegno solidarietà – questa è la Calabria che dà un futuro ai suoi giovani»

Due calabresi in Sri Lanka per le Olimpiadi Internazionali di Astronomia

Per la squadra italiana lezioni a Stilo

Destinazione Colombo (Sri Lanka) per Andrea Labate (Liceo Scientifico “L. da Vinci-Reggio Calabria) e Vittoria Altomonte (Liceo “Euclide” – Bova Marina) i due giovani calabresi componenti della squadra che rappresenterà l’Italia alla XXIII edizione delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia.

Dal 6 al 14 ottobre prossimo, infatti, lo Stato nel cuore dell’Oceano Indiano ospiterà la competizione iniziata a dicembre e a cui, per il nostro Paese, hanno partecipato ben 6720 studenti.

Vittoria ed Andrea, assieme agli altri componenti la squadra: Giuseppe Messina (Molfetta), Sofia Atzeni (Roma) Francesco Cerrone (Udine) hanno partecipato a Luglio allo stage di preparazione che si è tenuto a Stilo.

Il percorso, reso possibile anche grazie al contributo della Città Metropolitana, entro le cui competenze ricade il Planetario Pythagoras, ha offerto ai ragazzi una preparazione specifica, di livello avanzato rispetto alla preparazione curriculare scolastica, nel campo delle scienze astronomiche e fisiche.

In particolare, i giovani hanno ricevuto lezioni sulla risoluzione di problemi di astronomia posizionale, meccanica celeste, fotometria, astrofisica stellare e cosmologia elementare e sulle pratiche -osservative.

Per Vittoria ed Andrea la preparazione è proseguita, nel mese di Settembre, presso il Planetario Pythagoras.

«Le Olimpiadi Italiane di Astronomia promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale d'Istruzione del MIUR - Ufficio 1 – spiega la responsabile del Planetario, Angela Misiano- sono attuate dalla Società Astronomica Italiana in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Astrofisica. La nostra struttura prepara gratuitamente gli studenti interessati a svolgere questo percorso, anche all’interno dell’alternanza scuola – lavoro. Siamo vicini a tutta la squadra italiana, alla quale facciamo un grande bocca al lupo, certi che sapranno dare il meglio di sé per la sfida straordinaria che li attende».

Reggio Calabria 4.10.2018 Ufficio Stampa

3Ott/180

Reggio Calabria -PLA -«La scienza non ha confini – 80 esperti provenienti da tutta Europa ospiti del Planetario Pythagoras»

Giovedì 4 ottobre 2018 - Segreteria Planetarium Pythagoras Reggio Calabria - Tappa calabrese per il

«XXXVIII Congresso nazionale degli storici della fisica e dell’astronomia»

Giovedì ospiti del Planetario Pythagoras 80 esperti provenienti da tutta Europa

Il Planetario Pythagoras di Reggio Calabria ospiterà, giovedì 4 ottobre, una delle sessioni del XXXVIII Convegno Nazionale della Società degli Storici della Fisica e dell’Astronomia (SISFA) organizzato a Messina a partire dal prossimo mercoledì.
L’evento, finalizzato alla promozione degli studi di Storia della Fisica e dell’Astronomia e al riconoscimento della loro specificità e rilevanza, non solo ai fini della ricerca, ma anche dell’insegnamento delle scienze e nella formazione dei docenti delle scuole, coinvolgerà, dunque, le due città dirimpettaie dello Stretto.
Il 2018 è denso di anniversari importanti, tra cui la scomparsa del fisico catanese Ettore Majorana (1938), la promulgazione delle leggi razziali in Italia (1938), con - tra l'altro cose - il loro impatto negativo sulla scienza nazionale, e la nascita (1818) di Angelo Secchi, uno dei i fondatori dell'astrofisica moderna.
Ma il convegno affronterà anche la tematica della salvaguardia, la valorizzazione e la fruizione pubblica dell’ingente patrimonio storico-scientifico che sopravvive nei Dipartimenti di Fisica, negli Osservatori Astronomici e in vari altri luoghi in cui queste discipline sono state coltivate nel nostro Paese.
A Reggio la sessione dei lavori sarà dedicata all'astronomia e alla strumentazione e coinvolgerà la struttura di Via Hack, diretta dalla professoressa Angela Misiano.
«Ringrazio la Sisfa per avere scelto il Planetario quale sede privilegiata per ospitare una delle giornate del convegno. È, per noi, riconoscimento tangibile dell’impegno profuso in questi anni per la divulgazione delle discipline scientifiche. Il Planetario, che rientra nelle competenze della Città Metropolitana, ospiterà 80 congressisti provenienti da tutta Europa che potranno conoscere il Pythagoras e il livello culturale prodotto alle nostre latitudini – afferma la Misiano».
Sinergie fruttuose, oltre che con Palazzo Alvaro, anche con il Consiglio Regionale della Calabria che ha concesso il patrocinio morale e Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria che accoglierà i congressisti la mattina di giorno 4 con una visita guidata tra le meraviglie della Calabria antica.
«Abbiamo ritenuto, insieme al Direttore del MArRC Carmelo Malacrino, che abbinare la bellezza del patrimonio culturale del Museo alle attività didattiche e divulgative in ambito scientifico del Planetario, potesse essere motivo di orgoglio per noi reggini e biglietto da visita prestigioso per gli ospiti della nostra città- conclude Angela Misiano».
L’appuntamento con la sessione reggina del convegno è prevista alle ore 14.00 al Planetario, con i saluti delle autorità.

Di seguito il programma degli interventi dei relatori.

Astronomy-Instrumentation (chair: Fabrizio Bonoli -SISFA)
14:30 Eugenio Coccia (GSSI-INFN-UniAQ) “Nascita di una nuova astronomia
15:10 Angela Misiano-Marco Romeo (SAIt Reggio Calabria - Planetarium Pythagoras ) “Presentazione Astronomia – SAIt Calabria”
15:35 Roberto Mantovani (UniUrb-SISFA) “And Yet it Moves: The Foucault Pendulum in Italy”
15:55 Raffaele Pisano (Lille University, France-SISFA) - Philippe Vincent (Lille University, France) “Reading the Discoveries of Gravitational Waves as New History of Physics Research Programme”

16:15 Andrea Orlando (Istituto di Archeoastronomia Siciliana-Fondazione Floresta Longo)  “Un astrolabio di Gualterus Arsenius ed alcuni strumenti gnomonici ritrovati nei magazzini del Castello Ursino di Catania” - Angelo Secchi – Instrumentation (chair: Roberto Mantovani-SISFA)
16:50 Ileana Chinnici (INAF- Oss. Astronomico di Palermo-SISFA) “ Angelo Secchi: Recent biographical studies”
17:15 Paolo Brenni (CNR / Fondazione Scienza e Tecnica- SISFA) “ Il Metereografo di Padre Angelo Secchi”
17:40 Piercarlo Bonifacio (Observatoire de Paris) - Ileana Chinnici (SISFA) “Rediscovering the memories of Angelo Secchi on the prismatic spectra
18:05 Lino Colombo (Teacher- I.I.S. Inveruno-SISFA) “The spectroscope “de poche” source of Angelo Secchi’s stellar spectroscopy research
18:30 A. Gasperini (INAF-Oss. Astro. di Arcetri), V. Zanini (INAF-Oss. Astro. di Padova), M. Gargano (INAF – Oss. Astro. di Capodimonte)
“Italian astronomers @ IAU: the contribution and the role of the Italian astronomers inside IAU from the foundation to the second post-war period.”

Reggio Calabria, 1 ottobre 2018 Ufficio Stampa

27Set/180

Reggio Calabria – «Gli Operatori culturali europei per l’utilizzo delle capacità educativa dei Planetari e dei Musei scientifici»

28 settembre : Dal 2005 l'Europa persegue "una didattica non formale"

«Notte Europea dei ricercatori - Planetario Pythagoras»

La Notte dei Ricercatori è un'iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 e coinvolge, ogni anno, migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. Obiettivo dell’iniziativa: creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto non formale.

La ricerca non si fa solo nei laboratori, la scuola, per es., è un soggetto permanente di ricerca didattica. Coniugare l’approfondimento delle discipline scientifiche con l’acquisizione di nuove competenze didattiche e metodologiche non è cosa semplice e, se questo non si può ottenere senza l’impegno e la responsabilità della scuola e quella individuale degli insegnanti, è pure vero che il percorso formativo non si può limitare soltanto a quanto sviluppato nelle aule scolastiche. Gli studiosi, infatti, sempre più auspicano una didattica non formale e suggeriscono di utilizzare la capacità educativa dei Planetari e dei Musei scientifici.

Il Planetario Pythagoras, nel suo piccolo, è impegnato per diffondere l’innovazione scientifica nella scuola, incrementare la qualità dell’insegnamento ed aumentarne la sensibilità. Il supporto proposto dal Planetario al piano dell’offerta formativa delle scuole consente di coniugare l’approfondimento culturale all'interesse per l’astronomia e l’astrofisica, con l’acquisizione di nuove competenze didattiche e metodologiche non disgiunte dall'innovazione tecnologica.

Molteplici le attività portate avanti dal Planetario, tra cui: le Olimpiadi Nazionali di Astronomia; i percorsi di Alternanza Scuola Lavoro; i corsi di formazione per docenti; il progetto PRISMA.

Le Olimpiadi Nazionali di Astronomia costituiscono un ponte tra la formazione dei docenti e l’orientamento degli studenti. Qualche numero per ricordare il successo riportato dalla Calabria nella XVI edizione, svoltasi quest’anno: 9 vincitori nazionali su 15 (il 60%) sono studenti della Città Metropolitana di Reggio Calabria alla cui preparazione hanno contribuito in modo rilevante gli esperti del Planetario coordinati dalla prof.ssa Angela Misiano.

I percorsi di Alternanza Scuola Lavoro sono tesi a valorizzare l’autonomia scolastica ed hanno come obiettivo quello di avvicinare gli studenti al mondo delle professioni, mostrando loro come sia possibile fare della passione per la cultura scientifica un'attività lavorativa. Numerosi sono stati i corsi di formazione per docenti, tra cui la Scuola nazionale di Alta formazione in Astronomia ed Astrofisica di Stilo, giunta alla XXIII edizione, che rappresenta motivo di orgoglio per la nostra regione. Il progetto nazionale PRISMA (Prima Rete Italiana per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera), realizzato in collaborazione con l’Ente Parco d’Aspromonte (la strumentazione è collocata all’interno dell’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro), prevede la realizzazione di una rete di camere all-sky per l’osservazione di meteore brillanti al fine di delimitare le aree dell'eventuale caduta di meteoriti che, in genere, è associata a questi eventi.

Il ricco ed articolato programma dell’iniziativa del 28 prevede che il Planetario aprirà le porte al pubblico a partire dalle ore 10 e fino alle 13 alle scuole che si saranno prenotate; i piccoli appassionati potranno osservare il sole con strumenti e spettroscopia e seguire video tematici a cura degli esperti del planetario Rosario Borrello, Marica Canonico e Carmelo Nucera. Nel pomeriggio, dalle ore 17:30, con il coordinamento di Angela Misiano, si parlerà delle Olimpiadi di Astronomia, una opportunità formativa per docenti e studenti; alle 18:30, con Carmelo Nucera, si discuterà del cielo come laboratorio, un percorso di alternanza scuola lavoro; alle 19:30 gli studenti olimpionici racconteranno le loro esperienze coordinati da Melania Borzumati; alle 21:00, dopo i saluti Istituzionali, Giovanni Covone dell’Università Federico II terrà una relazione sul tema “Dove sono tutti quanti? La ricerca della vita intelligente nel Cosmo”. La manifestazione si concluderà con la visione del cielo e con l’osservazione al telescopio a cura degli esperti del Planetario che guideranno il pubblico presente tra le meraviglie del Cielo d’Autunno.

Per ulteriori informazioni telefonare allo 0965324668 o www.planetariumpythagoras.com.

22Set/180

Reggio Calabria – æ PLA « ISPIRAZIONI D’AUTUNNO – cinema, arte, musica e poesia »

28Ago/180

Reggio Calabria – «Storie avvincenti e di estrema attualità per imparare il bene dell’umano accogliente rispetto»

FESTIVAL DEL CINEMA MEDITERRANEO " VERSO SUD' -2018

l'Arena "Alberto Neri" - Via Marina Catona - R.C. - presenta

- Mercoledì 29 agosto

LION- LA STRADA VERSO CASA

-(non proiettato domenica 26 pel maltempo)
Regia di Garth Davis. Interpreti: Dev Patel, Rooney Mara, Nicole Kidman, David Wenham, Nawazuddin Siddiqui. USA, Australia, Gran Bretagna, 2016! Durata 129'.
In un piccolo paese dell'India, un bambino si perirne non ritrova più la via di casa. Dopo aver vagato per mesi per le strade di Calcutta, viene salvato e adottato da una famiglia australiana. Diventato adulto, deciderà di ritrovare la sua vecchia famiglia. Per la sezione "Sud del mondo" un'incredibile storia vera che cattura ed emoziona.

- Venerdì 31 agosto

TaNo da morire

Regia: Roberta Torre. Interpreti Ciccio Guarino, Mimma De Rosalia, Maria Aliotta, Tony Bruno Italia 1997. Durata 80'.
Per la sezione "Film di ieri" il primo musical sulla mafia. Surreale e grottesco, un vero cult da rivedere a vent'anni dalla sua uscita, perché quando si ha il coraggio di ridere, come insegna il grande Eduardo De Filippo, si ha anche il coraggio di vincere. Proiettato al Festival Internazionale del Cinema di Venezia nel 1997, ottiene il Premio Settimana Internazionale della Critica. D film vince il David di Donatello 1998 per Miglior Regista Esordiente (Roberta Torre) Migliore Musicista (Nino D'Angelo). Vince i Nastri d'argento per le categorie: Miglior Regista Esordiente, Migliori Attrici non protagoniste, Miglior Colonna Sonora.

5Ago/180

Reggio Calabria – «Rosa Balistreri: “…una voce per un canto senza tempo”»

14Lug/180

Reggio Calabria – «Tre film pluripremiati; tre affreschi che omaggiano “l’Arte Napoletana”»

Il FESTIVAL DEL CINEMA MEDITERRANEO "VERSO SUD" - 2018
presso l'Arena "Alberto Neri" - Via Marina Catona - R.C.
apre la sua IX edizione: tre film con Napoli protagonista

AMMORE E MALAVITA - Domenica 15 luglio
Regia: Antonio Manetti, Marco Manetti. Interpreti: Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz, Franco Ricciardi, Antonio Buonomo. Italia, 2017. D.134'.
Don Vincenzo Strozzalone è un boss della camorra, soprannominato "il re del pesce". Dopo essersi salvato da un attentato, su consiglio della moglie appassionata di cinema, escogita un espediente per cambiare "vita". Un musical vincitore di 5 David di Donatello.
LA TENEREZZA - Mercoledì 18 luglio
Regia: Gianni Amelio. Interpreti: Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Renato Carpentieri, Giuseppe Zeno, Maria Nazionale. Italia, 2017. D. 103'.
Ritratto di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia. David di Donatello come migliore attore protagonista a Renato Carpentieri che ha affermato: "La tenerezza è una virtù rivoluzionaria".
LA PARRUCCHIERA - Sabato 21 luglio
Regia: Stefano Incerti. Interpreti: Pina Turco, Massimiliano Gallo, Cristina Donadio, Tony Tammaro, Arturo Muselli, Lucianna De Falco, Alessandra Borgia. Italia 2017. Durata: 108'.
Una donna, molestata dal datore di lavoro, decide di mettersi in proprio e aprire un salone di parrucchiera nei quartieri spagnoli. Una commedia che si ispira al primo Almodovar e che mette in scena una Napoli la cui capacità di resistenza si basa sulla solidarietà femminile.

11Lug/180

Reggio Calabria – «La bellezza ideale non è un valore assoluto… – Siamo ancora capaci di “vedere” la bellezza,… »