CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

14Gen/100

SAE: Settimana di preghiera 2010 – Calendario appuntamenti e informazioni

  ASSOCIAZIONE ECUMENICA “E. Cialla” - SAE - Segretariato Attivita’ Ecumeniche - Gruppo di Messina

 Settimana si preghiera per l’Unità dei cristiani (18-25 gennaio).

Due appuntamenti di preghiera:

 Lunedì 18 gennaio alle ore 17.00 : chiesa della Mercede, via Cannizzaro

Lunedì 25 gennaio alle ore 18,00 : chiesa SS. Salvatore (al Savio)

Motivazioni e considerazioni di carmelo labate:

Stiamo arrivando ad un appuntamento significativo dell’impegno ecumenico, la Settimana si preghiera per l’Unità dei cristiani (18-25 gennaio). Tutta la cristianità a livello mondiale sottolinea quanto sia necessaria L’UNITA’ TRA I CRISTIANI nell’annuncio del Vangelo e nell’essere testimoni della riconciliazione operata da Gesù. Il tema, infatti, indicato per il 2010 dalle chiese cristiane di Scozia, è “Voi sarete testimoni di tutto ciò” (Luca 24, 48).

Questo tema, in particolare, si collega alla Conferenza missionaria di Edimburgo (14-23 del giugno 1910) riconosciuta come inizio ufficiale del Movimento ecumenico moderno.

L’annuncio credibile del Vangelo e l’impegno ecumenico per la riconciliazione dei cristiani non sono separabili. “Da questo riconosceranno che siete miei discepoli, se vi amerete gli uni gli altri”. La divisione ferisce gravemente la testimonianza. Bisogna continuare a riflettere sul legame che c’è tra missione e comunione nella vita dei cristiani. I quali tutti abbiamo un solo Signore, una fede, un solo battesimo in Cristo. Formiamo un solo corpo. Siamo chiamati a vivere in comunione.

L’azione di riconciliazione tra le chiese è ormai storicamente un cammino irreversibile. Ma non possiamo lasciare che segni il passo, col rischio di riprendere a convivere troppo facilmente con la ferita della disunione. Le divisioni, benché motivate da questioni teologiche aperte, sono spesso riconducibili al contesto (storico, politico, intellettuale) che ne ha accompagnato l’origine. Oggi ci vuole nuovo impulso e nuova audacia nel cammino ecumenico. E il Signore non manca di sollecitarci con sfide attuali che esigono un impegno comune: da una parte un materialismo capitalista che va escludendo sempre più i poveri (e quelli che si vanno impoverendo), i deboli, gli zingari, ecc., e va riducendo gli uomini a consumatori. Dall’altra l’immigrazione in Italia, come nel mondo occidentale, di tanti nostri fratelli e sorelle in cerca di libertà e di una condizione di vita migliore. Sfide che ci sollecitano a unire le nostre braccia per il bene di tutti.

Come cristiani abbiamo la consapevolezza che il nostro impegno, per quanto convinto e generoso, da solo è debole, incapace di portare frutti duraturi. L’unità visibile è un dono di Dio da chiedere con la preghiera. L’ecumenismo ha mostrato quanto sia importante la preghiera per l’unità dei cristiani.

Il capitolo 24 del Vangelo di Luca ci propone l’evento pasquale del quale tutti dobbiamo essere testimoni. Che siano le donne terrorizzate accanto alla tomba o i due discepoli scoraggiati sulla strada di Emmaus o gli undici discepoli paralizzati dal dubbio e dalla paura, tutti coloro che insieme incontrano il Cristo risorto sono inviati in missione: “Voi sarete testimoni di tutto ciò” (Lc 24, 48). «Maria Maddalena, Pietro o i due discepoli di Emmaus non renderanno testimonianza nello stesso modo, ma sarà la vittoria di Gesù sulla morte che tutti comunque porranno al cuore della propria testimonianza». «L’incontro personale con il Risorto ha cambiato radicalmente le loro vite e dall’unicità di tale incontro nasce per ciascuno di loro un solo imperativo: “Voi sarete testimoni di tutto ciò”. Le loro storie accentueranno aspetti diversi, talvolta anche con qualche incongruenza fra loro e la fedeltà che Cristo richiede, ma tutti si prodigheranno per annunciare l’evangelo».

 Per questo ti invitiamo a venire a pregare con noi.

 Lunedì 18 gennaio alle ore 17.00 : chiesa della Mercede, via Cannizzaro

Lunedì 25 gennaio alle ore 18,00 : chiesa SS. Salvatore (al Savio)

Il SAE è una Associazione ecumenica di credenti

appartenenti a diverse chiese cristiane: cattolici, evangelici e ortodossi

Info: www.carlofrancio.net ; Carmelo 09040352 labacar@tele2.it ; www.saenotizie.it

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page
Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.