CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

5Dic/090

Riapre la "Chiesa del Ringo"-L'arcivescovo C. La Piana: «Uno Scrigno della Fede Messinese»

CHIESA_RINGO-02Semplice cerimonia per la riapertura al Culto della Chiesa di "Gesù e Maria del Buon Viaggio". 031220092545Puntuale alle 18.00, l'Arcivescovo Calogero La Piana, alla presenza di mons. Pippo Principato Parroco di Sant'Elena ha 'riaperto il portone esterno, accolto al suo ingresso dalla 031220092572Comunità di S. Elena, completata da ben otto Sacerdoti pastoralmente legati alla "Chiesa del Ringo", due Diaconi, due Seminaristi, un Accolito e due Confraternite.

031220092553Padre Pippo ha brevemente ringraziato tutti quelli031220092542 che si sono adoperati per sostenere in vario modo, secondo le competenze, l'opera di restauro della Chiesa. (In evidenza il rifacimento del tetto in legno a due falde con capriate portanti).

031220092559031220092556Rinnovato il canone della dedicazione della Chiesa al Culto,  ha avuto inizio la Santa Messa.

031220092566Nell'Omelia, valutato positivamente il restauro della chiesa di 'mattoni, l'Arcivescovo in riferimento al Vangelo (Mt 7,21.24-27), «Non chiunque mi dice: «“Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. ...», mette in risalto che è Gesù Cristo la "Pietra angolare", e ci invita a diventare anche noi pietre vive per la costruzione dell'edificio spirituale che è la Chiesa.  

031220092606I gruppi cantori di Sant'Elena, assiepati nel piccolo 031220092603coro sovrastante la porta d'ingresso hanno contribuito ad animare la liturgia contribuendo a favorire il raccoglimento e  la partecipazione dei numerosissimi fedeli.

 Seguono foto e testo del Vangelo*

 

 
 

 

+ Vangelo

Mt 7,21.24-27
Chi fa la volontà del Padre mio, entrerà nel regno dei cieli.
Dal vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia.
Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».
 

 

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page
Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.