CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

29Giu/160

Reggio Calabria – «La scienza ci aiuta a conoscere i fenomeni naturali, in modo equilibrato e senza causare panico»

asteroid day 2016 (1)Giovedì 30 Giugno 2016 dalle ore 20.30Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria
Evento internazionale - II Edizione

«ASTEROID DAY»

La scienza deve aiutare a conoscere meglio i fenomeni naturali per poter avere un approccio equilibrato rispetto ad eventi che, al solo sentir parlare, generano panico fra la popolazione.
Questo è il caso degli asteroidi: troppi sono gli allarmismi, anche dei media, sull'argomento.
Per incoraggiare una più consapevole conoscenza su questi oggetti del nostro Sistema Solare è stato istituito nel dicembre del 2014 l’Asteroid Day: una giornata internazionale di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per spiegare alla popolazione cosa sono questi nostri compagni di viaggio attorno al Sole, se e perché possono costituire un pericolo per il nostro Pianeta.
La giornata scelta per questa iniziativa, a cui in tutto il mondo aderiscono scienziati e non solo, è il 30 giugno.
Il 30 giugno 1908, nelle vicinanze del fiume Podkamennaya a Tunguska, nel nord dell’attuale regione di Krasnoyarsk, si verificò un’esplosione.
La gran parte degli scienziati ritiene che sia stata causata dall’impatto di un grande meteorite, un asteroide o anche una cometa.
Il Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria è stato inserito tra le strutture che aderiscono all’iniziativa.
Il programma messo in atto dal Planetario prevede la conversazione del dott. Giovanni Palamara, astronomo e collaboratore del Planetario, su: “Asteroidi: piccoli, brutti e... cattivi?
La relazione del dott. Palamara sarà preceduta dall’osservazione con gli strumenti del pianeta Giove, ormai prossimo al tramonto, e sarà seguita dall’osservazione dei pianeti Marte e Saturno che si trovano nel loro migliore periodo di osservazione.
Appuntamento, allora, a giovedì 30 giugno alle 20.30 al Planetario. «Non è necessario prenotare: l’ingresso è liberoasteroid day 2016 (1)

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.