CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

22Set/180

Reggio Calabria – “… celebriamo l’arrivo dell’Autunno” «L’equinozio d’autunno tra mito, arte e scienza»

domenica 23 settembre ore 21,00 presso il Planetario Pythagoras

«L'equinozio d'autunno tra mito, arte e scienza»

L’Autunno astronomico ha inizio con lEquinozio che, quest’anno, cade alle ore 3.54 del 23 settembre.

Artisti, poeti, scrittori hanno dedicato opere, poesie e testi per celebrare questo momento dell’anno: la luce ed i colori che assume il cielo in questa stagione hanno un che di struggente e inducono l'anima a ripiegare su se stessa.

Nella tradizione iniziatica, infatti, questo momento rappresenta un passaggio, un tempo per la meditazione, per rivolgersi all’interno, durante il quale la separazione tra ciò che è visibile e ciò che è invisibile si assottiglia sin quasi a scomparire. Molti sono i miti legati a questo evento astronomico: nel tempo dei Misteri Eleusini l'equinozio d'autunno era il momento della discesa di Persefone nell'Ade e del dolore di Demetra; nella mitologia celtica l’equinozio d’autunno è indicato col nome di Mabon; legata ai significati dell’equinozio è anche la festa dell’Arcangelo Michele.

Per la scienza non è altro che un istante: quello in cui il Sole, nel suo moto annuale apparente lungo l'eclittica, viene a trovarsi esattamente sull'equatore celeste nel punto detto della Bilancia, definizione non esatta in quanto questo punto, a causa del moto di precessione dell’asse terrestre, oggi cade entro la costellazione della Vergine ed indica l'inizio della discesa del Sole al di sotto dell'equatore celeste.

Wikipedia - nei giorni dell'equinozio il sole al tramonto si trova giusto tra i megaliti della donna orante e la divinità nel sito dell'Argimusco a Montalbano Elicona, Sicilia.

Le ore di luce diminuiscono e prevalgono quelle di buio, la durata del giorno diminuisce sensibilmente fino a toccare la durata minima il giorno del solstizio d’inverno.

Il prof .Nicola Petrolino, esperto di cinema, la prof.ssa Angela Misiano e gli esperti del planetario intratterranno il pubblico su questi argomenti, evidenziando come il rigore del metodo scientifico si è ben amalgamato all'arte ed al fascino che l’uomo ha sempre avuto nell'alzare lo sguardo verso il cielo e scrutare le stelle con stupore e curiosità.

La cittadinanza tutta è invitata.

Segreteria Planetarium Pythagoras- Città Metropolitana -Società Astronomica Italiana Sez. Calabria - Via Margherita Hack già Salita Zerbi - Parco Mirella Carbone -Reggio Calabria -Segreteria tel\fax 0965 324668 - Rosario Borrello 329 4464386 -  Email: planetario.rc@gmail.com - planetario.rc@virgilio.it - Website: http://www.planetariumpythagoras.com/ - Pagine facebook: -https://www.facebook.com/Planetario.RC/ - http://www.facebook.com/groups/52592307791/?fref=ts - Contatto Twitter: https://twitter.com/PlanetarioRC - Canale Telegram: @PlanetarioRC

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.