CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

15Nov/100

Messina- “San Luca” – « Canti – Emozioni – Preghiera»« Fiducia – Autenticità – Concretezza»

Se non ora quando?

Messina- "San Luca" - 12 Novembre 2010

 «Canti - Emozioni - Preghiera»

«Fiducia - Autenticità - Concretezza»

La freschezza della proposta, il modo garbato e geniale di porgere il Vangelo, con canti e riflessioni che attingono alla sfera personale e comunitaria, hanno ancora una volta profondamento coinvolto i numerosi partecipanti alla veglia.

 

La scenografia,coglieva un aspetto del Cantico 2,14 "Alzati, Tu che stai nelle fenditure della roccia, nei nascondigli dei dirupi: fammi vedere il tuo viso fammi sentire la tua voce"

 I testi "vissuti" di Luigi Verdi, le immagini inserite nella semplice ed efficace scenografia, sono state arricchite dal sound di Antonio Salis. Una preghiera corale distinta nei tre tempi della

 « Fiducia - Non chiudere le porte alla notte e al vento »

« Autenticità - Torci la tua paglia di grano in corda »

«Concretezza - Torniamo a ricostruire la casa »

Nell'ambito del Vangelo ci piace sottolineare il bellissimo riferimento alla «Maddalena che 'rompe il vaso che contiene l'unguento e con dolcezza accarezza i piedi di Gesù, prefigurando e coniugando il gesto della "'lavanda dei piedi" che Gesù, compirà sei giorni dopo, nel corso della "Cena Domini". »

Sapienza della Parola, che si fa Catechesi viva e fonte di Carità.

La Veglia si è conclusa con un bellissimo dono da parte della Comunità Romena. Una vera "Carezza", sul palmo della mano, utilizzando un profumatissimo unguento, che è stata officiata dai 'Due Parroci, Sacerdoti EttoreTindaro.

Video Benedici 

Commenti (0) Trackback (2)

Leave a comment