CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

4Nov/100

Messina – Incontro tra chi ancora si chiede: «C’è una speranza di sviluppo per Messina ?»

In una Galleria V. Emanuele, rinnovata ed, in un certo senso, accogliente, è andata in scena Venerdi 29 Ottobre alle ore 19.00 (messinesi)  ..., la provocazione dell'Ufficio Diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro, diretto da Don Sergio Siracusano.

 Il luogo, l'orario, il cattivo tempo, la novità ... c'era, giustamente, qualche apprensione sul livello di partecipazione. Possiamo dire che l'esame, tenendo conto delle abitudini dei messinesi, è stato ... felicemente superato.

Gli "Interlocutori",  si sono dimostrati, tutti, capaci di esprimersi con grande sincerità e chiarezza, aiutati anche dalla vivacità di conduzione di  Maurizio Licordari (TCF)  e Luciano Fiorino (Radiostreet), che si sono alternati, non solo nel dare la parola agli Ospiti e al Pubblico, ma nel formulare sollecitazioni di merito, in modo da avere un vero confronto.

Qui terminano le note liete, perché dai contenuti, esplicitati in particolare dal Dott.  Fabio D'Anna (Magistrato della DDA di Messina) e successivamente dal Dr Antonino Aliberti (Docente-Imprenditore Agricolo) e in modo più contenuto dal prof. Michele Limosani (Docente di economia a UNIME), si evince un quadro che ricalca il "grido di dolore" formulato dall'Arcivescovo nel Febbraio del 2009. Il quadro politico certamente non aiutava allora e non aiuta, purtroppo ancora oggi la risoluzione dei problemi come: il precariato, la burocrazia, la legalità e ... le speranze di futuro, per giovani in particolare. Una nota di lieta è pervenuta dalla testimonianza del geom. Francesco Fabiano, imprenditore in crescita, nonostante le difficoltà.

Aveva dato inizio alla discussione il Dr Edoardo Patriarca (Comitato Sett. Sociali C.I.), che rendendo merito al lavoro svolto nella Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, svoltasi recentemente ad Ottobre nella dirimpettaia Reggio Calabria, sottolineava la volontà di agire per cambiare e produrre fatti su concrete problematiche, come quella del lavoro dei giovani. Ha concluso con un brevissimo intervento il Direttore Siracusano, che ha spera di ripetere questa esperienza di parlare senza filtri, in un luogo pubblico, frequentato da tanti giovani messinesi, specialmente la notte (mentre andavamo via, dopo le 21, apriva uno dei Bar della Galleria).

Ecco La LOCANDINA di invito dell'Ufficio Diocesano per i problemi sociali e il lavoro

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.