CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

20Mag/180

Messina – «Per i GIOVANI al primo posto … l’ONESTA’»

19 maggio 2018 - Salone delle Bandiere Europee - Possiamo essere fiduciosi per il futuro. I giovani messinesi non solo apprezzano, ma fanno propri e sostengono, con impegno, i valori fondanti di una Comunità dialogante e vivace che ama il confronto delle idee in modo da scegliere sempre il bene comune.

REPORT QUESTIONARIO "UNA POLITICA PER I GIOVANI"
Fascia di Età range 17-68 / 24-25 12.8% / 18-19 18.6% / 29-30 21.8%
Area geografica : 28% Centro Città / 72 % Periferia
1) il tuo Sindaco dovrebbe essere... (indica tre aggettivi per definirlo)

1° ONESTO - 2° Competente - 3° Concreto

Stili diversissimi - ma Fair play anche da parte del candidato che ha voluto sottolineare, anche acusticamente, la sua coerenza di metterci la Faccia. Possiamo definirlo un incontro proficuo. Merito della moderatrice, la giornalista, Gisella Cicciò e dei tanti ragazzi/e dell'organizzazione a cui va il incondizionato plauso.

Candidati a Sindaco di Messina -Renato Accorinti - Emilia Barrile - Dino Bramanti - Cateno De Luca - Antonio Saitta - Gaetano Sciacca - Giuseppe Trischitta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

19Mag/180

Messina – 《Democrazia consolidata – Guardare e Vedere, Sentire ed Ascoltare. Fare una scelta consapevole e l i b e r a! 》

15Mag/180

Messina – «L’accoglienza del forestiero discrimine per tutti i Popoli che vogliono costruire una società plurale piena di umanità e di civile convivenza»

sabato 12 maggio 2018 - Biblioteca Comunale
PALACULTURA - MESSINA

PATTO-MEPresentazione SPRAR minori

- testimonianza ing. Francesco Ohazuruike 

Indroduzione Dott.ssa Nina Santisi - Coordinatori Stefania Nuzzarello e Giuseppe Valenti

Il libro "Negro. La verità e che non potete fare a meno di noi" dell'italiano Francesco Ohazuruik, nato nel 1982 a Catania da genitori Nigeriani, è la dimostrazione di una verificata inclusione. Il suo racconto si intreccia con il cammino di tanti giovani minori migranti che dimostrano una grande volontà di far bene per potersi liberamente integrare in uno dei paesi europei che sceglieranno per il loro futuro. Intanto studiano oltre la lingua italiana quella francese e quella inglese.

Le tante domande dell'Uditorio hanno ricevuto adeguate risposte da parte dei giovani minori e dei testimoni, pertanto lascio alla semplice e commovente bellezza delle immagini e dei filmati il compito di perforare la corazza dell'ignoranza.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

14Mag/180

Reggio Calabria – Planetarium Pythagoras «La fisica del XXI Secolo. (Oltre il bosone di Higgs)»

Martedì 15 maggio ore 21.00  - Planetarium Pythagoras Città Metropolitana dei Reggio Calabria

La fisica del XXI Secolo. (Oltre il bosone di Higgs)

Prof. Gianfranco Cordì

Martedì 15 maggio, alle ore 21.00, presso il Planetarium Pythagoras Città Metropolitana di Reggio Calabria il prof. Gianfranco Cordì, pHd e laureato e specializzato (master) in Epistemologia terrà la lezione La fisica del XXI secolo (Oltre il bosone di Higgs). Secondo l’opinione dello studioso calabrese Cordì siamo di fronte a un periodo di profonde trasformazioni nell’ambito della scienza. Le recenti scoperte, prima del bosone di Higgs e poi delle onde gravitazionali, ci stanno portando a ridiscutere le fondamenta delle due teorie che hanno caratterizzato il Novecento: la meccanica quantistica e la relatività generale. Si tratta di un ripensamento che alcuni scienziati hanno codificato attraverso lo sviluppo di due teorie antagoniste: la teoria delle stringhe e la gravità quantistica a loop (anelli). Queste due teorie sono reciprocamente escludentesi.
Cordì, sulla scia del famoso scienziato internazionale Carlo Rovelli, propende per la conclusione della scienza nella gravità quantistica.
La manifestazione sarà l’occasione di vedere in maniera ravvicinata fermioni, bosoni, adroni, particelle di antimateria, elettroni, protoni e persino neutrini avvicendarsi, nel corso del racconto epistemologico di Cordì, in un unico “zoo delle particelle” che si fanno brillare con le onde (a picchi e a valli) e con le origini e la fine dell’universo. Big Bang e Big Crunch.
In questo senso Cordì mettera a questione i fondamenti della Relatività Generale (che ingloba la gravitazione nelle sue equazioni) e la meccanica quantistica (caratterizzata dall’indeterminazione).


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera - «Il bosone di Higgs è un bosone elementaremassivo e scalare che svolge un ruolo fondamentale all'interno del Modello standard. - Venne teorizzato nel 1964 e rilevato per la prima volta nel 2012 negli esperimenti ATLAS e CMS, condotti con l'acceleratore LHC del CERN[1][3].

La sua importanza è quella di essere la particella associata al campo di Higgs, che secondo la teoria permea l'universo conferendo la massa alle particelle elementari. Inoltre, la sua esistenza garantisce la consistenza del Modello standard, che senza di esso porterebbe a un calcolo di probabilità maggiore di uno per alcuni processi fisici.»


 

10Mag/180

Messina – SAVIO – «Il grande poeta Giuseppe Ungaretti completa il “mosaico” delle Conversazioni letterarie…»

Orazio Nastasi

08 maggio 2018  - Sala multimediale del "SavioMessina - ultimo appuntamento con le

Conversazioni letterarie 3.0 - con Orazio Nastasi

Giuseppe Ungaretti - «nell'angoscia La Speranza»

Tutto secondo programma. Grande passione interpretativa e comunicativa. 'proclamazione di versi densi di passione e di speranza. Tempi rispettati. Il direttore del Savio, Don Gianni Russo trova il tempo per, una ... intervista. Un grazie sentito dal numeroso ed attento uditorio che ha vivamente apprezzato ogni perla di queste Conversazioni Letterarie 3.0 targate prof.re Orazio Nastasi.

Sacra Famiglia Gesù Maria Giuseppe -sala Savio


9Mag/180

Messina – «Il rispetto dell’uomo e delle sue opinioni condizione basilare per ogni vero e proficuo dibattito»

Domenica 6 maggio 2018 - Feltrinelli Point

"LA CHIESA IMMOBILE"
Incontro con Marco Marzano

Osservazioni e Dibattito a più voci ...Dialoganti:Don Cesare di Pietro - Vicario Generale
Dino Calderone - Docente Filosofia - Moderatore: Tindaro Bellinvia - sociologo

Grazie alla gentilezza e bravura del moderatore Tindaro Bellinvia e alla fermezza degli Ospiti della Feltrinelli Point, abbiamo ottimamente impiegato il tempo dell'ascolto e della partecipazione ad un serrato confronto fra l'autore Marco Marzano sociologo tout court e i suoi interlocutori  Don Cesare di Pietro, Dino Calderone e l'attento e preparato Uditorio. Tutti gli interventi hanno sottolineato la serietà di ricerca dell'Autore e la forte valenza del serrato confronto che ne è scaturito, basato su solide basi senza pregiudizi o preclusioni.




Questo slideshow richiede JavaScript.

5Mag/180

Messina – “Uno sprone per cogliere i segni dei tempi…”

3Mag/180

Palermo – «La discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli riuniti insieme nel Cenacolo»

24Apr/180

Villa San Giovanni (RC) – Piale -«Per accrescere la condivisione sociale, la promozione della Legalità e una responsabile convivenza civile»

L’Associazione socio culturale Ponti Pialesi, in partenariato con la Fondazione Antonino Scopelliti, l’Associazione Libera e GOEL- Gruppo Cooperativo, e con il patrocinio della Città Metropolitana di Reggio Calabria e dei Comuni di Villa San Giovanni e di Campo Calabro.
PROMUOVE il Bando

Legalità! Denuncia e Riscatto: gli avvenimenti italiani degli ultimi 40 anni”

Un bando di partecipazione per la donazione di opere d’arte da destinarsi al Museo delle Memorie sito presso il Presidio di Legalità “A. Scopelliti” - Piale di Villa San Giovanni (RC).
Scopo del bando è quello di accrescere la condivisione sociale del Presidio di Legalità, luogo simbolo di valori sociali e culturali positivi e propositivi, affinché continui ad essere veicolo di promozione della Legalità e di una responsabile convivenza civile.

La partecipazione attiva avviene attraverso l’implementazione del Museo delle Memorie con una collezione artistica permanente, 
realizzata con la collaborazione di artisti, organizzazioni territoriali, movimenti, istituzioni e singoli cittadini.
Dunque "Associazioni, artisti, amministrazioni, singoli cittadini per rendere questo luogo una casa per tutti. È la rivincita della bellezza, la bellezza di un territorio che è purtroppo legato a ricordi tragici, ma anche a tesori incomparabili. Raccontare sempre, con ogni mezzo, per non dimenticare. Memoria, testimonianza, impegno perché la narrazione della nostra terra, delle sue contraddizioni, dei suoi martiri, delle rinascite passa anche attraverso espressioni artistiche da convogliare in una casa comune. " (Rosanna Scopelliti - Presidente Fondazione A. Scopelliti)

"Pensare a questo Museo come un luogo di legalità dinamico che anche se guarda al passato si rivolge ad un futuro di riscatto per il nostro territorio" (Valeria Bellantoni - Resp. Comunicazione GOEL).
"Mirare, attraverso queste importanti iniziative, alla creazione di legami e “ponti” di comunità e giustizia tra le donne e gli uomini della nostra terra" (LIBERA -RC).
Questo il senso del bando che stiamo promuovendo.
Sicuri di poter trovare piena cooperazione e partecipazione al progetto nell'impegno comune di consolidare la coscienza critica dell'antimafia e rendere il Museo delle Memorie un luogo di Bellezza legato alla memoria.
Villa San Giovanni 12/04/2018 - Ass. Socio culturale PONTI PIALESI
Per info: pontipialesi@libero.it – 339/3643884
LINK AL BANDO + SCHEDA DI PARTECIPAZIONE: http://www.pontipialesi.com/presentazione-bando-legalita-denuncia-e-riscattogli-avvenimenti-italiani-degli-ultimi-40-anni/
24Apr/180

Reggio Calabria – PLA «Parità Donna Uomo – due giovani studenti calabresi nella squadra nazionale che volerà in Sri Lanka per le Olimpiadi Internazionali di Astronomia»

Andrea Labate e Vittoria Altomonte alle Olimpiadi internazionali di Astronomia

Nella gara italiana di Bari ben nove calabresi su quindici superano la prova finale

Andrea Labate, categoria senior, (Liceo Scientifico "Da Vinci" di Reggio Calabria) e Vittoria Altomonte, categoria junior 2, ( Liceo Scientifico "Euclide" di Bova Marina) rappresenteranno la Calabria all'interno della squadra nazionale che volerà in Sri Lanka, il prossimo autunno, per le Olimpiadi Internazionali di Astronomia.

I due giovani, infatti, sono stati selezionati durante le finali italiane che si sono svolte la scorsa settimana a Bari.

Dei sedici studenti calabresi, tra gli ottanta ammessi, erano tutti provenienti dalla provincia di Reggio Calabria e di questi ben nove hanno superato la prova, su un totale di quindici finalisti di tutto il territorio italiano.

«È un risultato straordinario che premia i talenti scientifici della nostra regione - commenta la professoressa Angela Misiano, responsabile del Planetario Pythagoras di Reggio Calabria. Le congratulazioni vanno a tutti i partecipanti per lo sforzo profuso in questi lunghi mesi di preparazione. Sia ai vincitori della gara interregionale, sia ai nove che hanno conquistato la medaglia nazionale della XVI edizione e naturalmente ad Andrea e Vittoria che ci rappresenteranno a livello internazionale».

La struttura di Via Salita Zerbi, afferente alla Città Metropolitana, con i suoi esperti, segue, a titolo gratuito, da molti anni la preparazione degli allievi delle scuole calabresi e affianca i docenti degli istituti partecipanti.

Quest'anno, nel capoluogo pugliese, per la categoria Junior 1 hanno partecipato Marco Carbone (I.C. Statale “G. Carducci – V. da Feltre”), Luigi Sorrentino (I.C. Statale “F.S. Alessio – N. Contestabile”, Taurianova), Mihail Dimitrov (I.C. Statale “Giovanni XXIII”, Villa S. Giovanni), Davide Geria (Scuola Secondaria di I° Statale “Galluppi-Collodi-Bevacqua”), Antonino Morgante (I.C. Statale “Campo Calabro – San Roberto”, Campo Calabro) e Maria Antonietta Ferraro (I.C. Statale "Nosside - Pythagoras").

Per la sezione Junior 2, invece, Vittoria Altomonte (Liceo Scientifico Statale “Euclide”, Bova Marina), menzione speciale per la miglior prova teorica della sua categoria, Attinà Natalino (Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”), Federico Cangeri (Liceo Scientifico Statale "A. Volta) Cosimo Cicco (I.I.S. Statale "Nostro - Repaci", Villa San Giovanni) e Domenico Maisano (Liceo Scientifico Statale "E. Fermi", Bagnara).

Infine, per la categoria senior, Andrea Labate (Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci”), Angelo Latella (Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”), Vincenzo Sorrentino (Liceo Scientifico “M. Guerrisi”, Cittanova), Ruggero Britti (Liceo delle Scienze Umane Statale "T. Gullì"), Alexia Verduci (I.I.S. Statale "Nostro - Repaci", Villa San Giovanni).

Nella categoria Junior 1 sono risultati vincitori, Marco Carbone, Luigi Sorrentino, Mihail Dimitrov, Davide Geria, Antonino Morgante. Nella categoria Junior 2 é risultata vincitrice Vittoria Altomonte e nella senior Andrea Labate, menzione speciale per la miglior prova teorica della sua categoria, Angelo Latella, Vincenzo Sorrentino.

«I docenti che hanno accompagnato i ragazzi in questa meravigliosa esperienza sono stati il punto di riferimento dell’istruzione scolastica di provenienza - continua la professoressa Misiano. Voglio anche ringraziare tutti i dirigenti scolastici per la fiducia accordata al Planetario per la "missione" Olimpiadi. Nei prossimi mesi la nostra struttura continuerà le attività di formazione e di divulgazione della conoscenza scientifica, con eventi e manifestazioni aperte a tutta la cittadinanza».

23.04.2018 Reggio Calabria Ufficio Stampa

19Apr/180

Messina – «Farsi pienamente poveri per avere la ricchezza di Dio»

martedì 17 aprile 2018 - Biblioteca provinciale dei Frati Minori Cappuccini

Quarto Incontro

«Tu sei tutta la nostra ricchezza a sufficienza»

Lettura e commento delle Lodi
di Dio Altissimo

a cura di fr. Felice Cangelosi OFMCap.

Questo slideshow richiede JavaScript.

18Apr/180

Messina – «Saper prendere le distanze da tutto ciò che porta all’annullamento della nostra dignità e libertà di cittadini»

 

13 aprile 2018 - Palacultura - «Incontro con Giovanni Impastato»

Una vivo racconto che si trasforma in una lezione gioiosa per la gioventù, con la gioventù, insieme alla gioventù. I "nostri  giovani" ascoltano con attenzione, anche quello che si diletta col telefonino, il Racconto di Giovanni  Impastato il fratello di Peppino (09/05/1978). Allo stesso modo rimarranno impietriti quando Piero Campagna mimerà le 5 fucilate con cui è stata uccisa sui Peloritani la sua 17enne sorella Graziella (12/12/1985).

Animatrice e conduttrice dell'evento la giornalista Palmira Mancuso che ha saputo dare ritmo e continuità alla manifestazione, coinvolgendo tutti i presenti iniziando dai giovanissimi interlocutori.  Si inizia con il video racconto musicale dei "Cento Passi" divenuto ormai la straordinaria bandiera della ribellione alla mafia. I "100 PASSI" che ieri distanziavano , oggi uniscono la casa di Peppino ,Felicia e Giovanni  con quella di Gaetano Badalamenti. In questa atmosfera si sono alternati gli interventi dell'ass. Federico Alagna , del Sindaco Renato Accorinti  e quelli tanto attesi dei moltissimi giovani studenti che hanno molto apprezzato la possibilità di intervenire direttamente senza filtri. Presenti tra il pubblico degli STUDENTI, Docenti, Giornalisti, l'ass. Nina Santisi ed Autorità Civili e Militari.


Questo slideshow richiede JavaScript.

18Apr/180

Reggio Calabria – «16 giovani studenti, della forte squadra astronomica, raggiungono la finale delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia»

Olimpiadi Nazionali di Astronomia - 16 i ragazzi della Città Metropolitana di Reggio Calabria alla finale nazionale del 19 aprile a Bari

La Città Metropolitana di Reggio Calabria sarà rappresentata da ben 16 studenti alla finale della XVI edizione delle Olimpiadi nazionali di astronomia che si terranno a Bari il 19 aprile. Su 80 finalisti, 16 (il 20%) proviene, quindi, dalla provincia di Reggio. Complimenti a tutti i finalisti che, per raggiungere questo importante risultato, hanno dovuto superare due selezioni molto difficili (i partecipanti nazionali alla fase di preselezione erano 6720, provenienti da 203 scuole). Questi i ragazzi che, accompagnati dai docenti e dai dirigenti, si confronteranno con gli altri 64 coetanei provenienti da tutta Italia:

Categoria Junior 1Carbone Marco I.C. “G. Carducci - V. da Feltre” - Reggio Calabria -  Dimitrov Mihail I.C. “Giovanni XXIII” - Villa S. Giovanni (RC) - Ferraro Maria Antonietta I.C. “Nosside-Pythagoras” - Reggio Calabria - Geria Davide I.C. “Galluppi-Collodi-Bevacqua”-Reggio Calabria - Morgante Antonino I.C. “Campo Calabro - San Roberto” - Campo Calabro (RC) - Sorrentino Luigi I.C. “F.S. Alessio - N. Contestabile” - Taurianova (RC)

Categoria Junior 2Altomonte Vittoria Liceo Scientifico Statale “Euclide” - Bova Marina (RC) - Attinà Natalino Liceo Scient. e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” - Reggio Calabria - Cangeri Federico Liceo Scientifico Statale “A. Volta” - Reggio Calabria - Cicco Cosimo I.I.S. Statale “Nostro - Repaci” - Villa S. Giovanni (RC) - Maisano Domenico Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” - Bagnara Calabra (RC)

Categoria Senior Britti Ruggero Liceo delle Scienze Umane Statale “T. Gullì” - Reggio Calabria - Labate Andrea Liceo Scient. e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” - Reggio Calabria - Latella Angelo Liceo Scient. e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” - Reggio Calabria Sorrentino Vincenzo Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “M. Guerrisi” - Cittanova (RC) - Verduci Alexia I.I.S. Statale “Nostro - Repaci” - Villa S. Giovanni (RC)

Le Olimpiadi di Astronomia sono bandite dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione del MIUR ed attuate con la Società Astronomica Italiana in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica. Sono parte integrante delle attività didattiche e, per la loro gestione a livello nazionale e locale, sono affidate a docenti universitari di fisica, di astronomia, di chimica e di scienze ed a docenti esperti di didattica disciplinare che garantiscono, dal punto di vista scientifico e didattico, la serietà della promozione ed attuazione.

In Calabria il comitato tecnico scientifico è diretto dal prof Veltri, ordinario di astrofisica dell’Unical. Ciò garantisce un fervido raccordo tra scuola, università ed enti di ricerca attraverso un proficuo scambio di risorse intellettuali e culturali per diffondere, promuovere e valorizzare la cultura scientifica nella formazione dei futuri cittadini, organizzando, presso le scuole iscritte, iniziative per preparare e formare gli studenti e i docenti-tutor.

L'astronomia, per la sua intrinseca valenza transdisciplinare, consente la costruzione di percorsi didattici motivanti per gli allievi. È tra le discipline più idonee a valorizzare la persona umana per costruire un curricolo che insista sulle connessioni interdisciplinari e sulla necessità di collocare il pensiero scientifico, la storia delle sue scoperte e lo sviluppo delle invenzioni tecnologiche nell'ambito più vasto della storia delle idee.

Questi risultati della nostra città metropolitana premiano certamente le capacità dei giovani e l’impegno dei docenti ma corre l’obbligo di evidenziare il ruolo del Planetario Pythagoras che, attraverso gli esperti, le competenze e le professionalità che esprime, cura, a titolo completamente gratuito, la preparazione degli studenti delle scuole calabresi.

Il Planetario della Città Metropolitana di Reggio Calabria è una delle 10 sedi interregionali delle Olimpiadi Italiane di Astronomia.

Inoltre, ancora una volta va sottolineato l’impegno della Città Metropolitana che, da sempre, con lungimiranza culturale e politica, ha investito in cultura scientifica affidando alla sua struttura, il Planetario, il compito di sostenere le attività didattiche delle scuole della Città Metropolitana e non solo.

11Apr/180

Messina – BFMC -«La fede verso la vita è la condizione preliminare e necessaria per arrivare ad avere fede in Dio…»

martedì 10 aprile 2018Biblioteca Provinciale dei Frati Minori Cappuccini di Messina -

I pellegrini dell'assoluto
tra i segnali silenziosi e i molteplici indizi

7° Incontro

Hans KÜNG

"Ciò che credo"

padre Filippo Cucinotta OFM

Chiave di lettura del libro - Credo nella vita e credo in Dio. Il CREDO nel suo commento è quindi la chiave di lettura

Alcune affermazioni:  Ciò che credo - Ciò che non credo - Ciò che vorrei credere

Ciò che credo:   1 La fiducia nella vita - 2 la gioia di vivere - 3 Il cammino della vita - 4 Il senso della vita -5 Il fondamento della vita -6 La potenza della vita
7 il modello di vita - 8 La sofferenza della vita - 
9 L'arte della vita - 0 Una visione di vita

9Apr/180

Messina – «Kung: “I vescovi si sentono governatori romani invece che servitori del popolo della Chiesa. E troppi teologi scrivono in modo conformista oppure tacciono. “»

Martedì 10 aprile 2018 alle ore 17:30 

BIBLIOTECA PROVINCIALE FRATI MINORI CAPPUCCINI – MESSINA

"I Pellegrini dell'Assoluto tra i segnali silenziosi e molteplici indizi".

INCONTRO IN BIBLIOTECA

su

Hans Kung

 "Ciò che credo"

a cura di fr. Filippo Cucinotta