VILLA SAN GIOVANNI – «Donne e Uomini che vogliono scrivere la loro storia»

Un significativo grande Raduno in Piazza Valsesia ore 14.00 a VILLA SAN GIOVANNI martedì 1 MARZO 2011

 «Mediterraneo: un mare di alleanze» per la legalità»

Nonostante il maltempo e i danni da esso causati (perdita della scenografica meridiana approntata sul palco), il Quarto appuntamento del “Manifesto dell’Alleanza” con la Locride e la Calabria si è svolto in modo esemplare con una notevole partecipazione di giovani meno giovani e più giovani. 

Una magnifica mostra fotografica sulla terra d’Africa ha fatto da pendant con il risorgimento in atto nelle sponde del mediterraneo e con i 150 anni dell’Unità d’Italia. Quanti errori sono stati commessi in nome di una presunta superiorità etnica. Quante lacrime per i regimi dittatoriali di ieri e di oggi. Quest’avvenimento è frutto della pervicace sapienza dei cittadini tutti, dovunque nati: il docente di Reggio Emilia e lo psicologo di Catania.

Grande atmosfera di servizio nei gruppi di lavoro che nonostante l’esiguo tempo a disposizione, sono riusciti a produrre proposte interessanti che andranno approfondite nel tempo. Nel gruppo relativo all’Educazione ed alla Scuola, -tema di strettissima attualità- in cui abbiamo visto cimentarsi… le più basse culture nazionali- le giovani liceali e universitarie hanno contribuito ad individuare problemi reali, coadiuvate in questo percorso dai docenti. Negli interventi dei quali si è evidenziata la convinzione dell’importanza del curare le relazioni in classe e fornire attraverso il sapere strumenti atti a formare uomini liberi e pensanti. L avorare con i giovani vuol dire ascoltarli, coinvolgere i genitori, rompere il muro di non comunicazione tra generazioni. Per questo ben venga il lavoro di strada, per far vincere ai ragazzi la sfida di cervelli amorfi che non mettono a profitto i “muscoli” cerebrali. Una proposta, piena di risvolti evangelici, è quella formulata dal giovane Alessandro Pecora: “del fratello maggiore che si occupa e aiuta i più piccoli”. Niente a che vedere, con lo slogan “daremo una mano a chi è rimasto indietro nella vita”.

Francesca è stata la conduttrice “esterna”, che ha dato la parola in sequenza: a Francesco Marcianò (presidente di Ponti Pialesi), a Rocco La Valle sindaco di Villa San Giovanni e al presidente del Goel  e portavoce dell’Alleanza Vincenzo Linarello. Semplice e tosto il discorso fatto dal magistrato Nicola Gratteri. Vi invito all’ascolto, ne vale la pena.

Abbiamo avuto un colloquio con Santina Tedesco, (Ponti Pialesi) in cui “ci racconta” -l’impegno del Vescovo di Locri-Gerace Mons. Gian Carlo Maria Bregantini-(fino a gennaio 2008) 


Magistrato Nicola GRATTERI
ALCUNE FOTO DALLA MOSTRA SULL’ATTIVITA’ DI VOLONTARIATO IN AFRICA

2 Comments on “VILLA SAN GIOVANNI – «Donne e Uomini che vogliono scrivere la loro storia»”

  1. Grazie per l’ottimo lavoro di risonanza che hai fatto. Manca, mi pare, il riferimento alla partecipazione del SAE di Reggio Cal. e di Messina. In momenti significativi come questi è importante documentare la nostra presenza per l’impegno civile che se ne trae.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.