Reggio Calabria – «Le stagioni – … “Bene, questo trattatello occorrerebbe farlo rileggere alle stagioni d’oggi, farle diventare rosse per la vergogna…”

Equinozio d’Autunno 2015

La porta del buio

Mercoledì 23 Settembre ore 21.00

Alle ore 10.21 del 23 Settembre si verifica l’equinozio d’autunno: termina l’estate astronomica e si entra ufficialmente in autunno.
In occasione di tale evento, il Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria organizza, nella serata di Mercoledì 23 alle ore 21.00, un incontro speciale.
Andrea Camilleri, in “Racconti di vita quotidiana” dedica uno di questi al galateo delle stagioni e scrive: “C’è stata un’epoca, che appare sempre più remota, nella quale le stagioni erano oneste, non baravano, non folleggiavano, scrupolosamente mantenevano gli impegni millenari presi con l’uomo… Tutta l’agricoltura si è basata sul regolare succedersi del ciclo annuale delle stagioni, addirittura nell’ottavo 2015_09_23-PLA-Equinozio-01secolo avanti Cristo in Beozia, un saggio agricoltore che era anche un poeta, Esiodo, scrisse in versi un trattatello per il fratello Perse sulla coltivazione dei campi. Bene, questo trattatello occorrerebbe farlo rileggere alle stagioni d’oggi, farle, diventare rosse per la vergogna…”
Scrive Esiodo: “Quando le Pleiadi sorgono, figlie di Atlante, la mietitura incomincia; l’aratura al loro tramonto; esse infatti quaranta notti e quaranta giorni stanno nascoste, poi, volgendosi l’anno, appaiono dapprima quando è il momento di affilare gli arnesi. Questa dei campi è la legge.”
2015_09_23-PLA-Equinozio-02Il Planetario Provinciale Pythagoras raccoglie la provocazione di Camilleri e, per celebrare l’arrivo dell’Autunno, ha invitato l’astronomo dott. Elio Antonello a parlare proprio delle stagioni di Esiodo.
Il dott. Elio Antonello, astrofisico, esperto internazionale di archeoastronomia, grande conoscitore dell’astronomia classica partendo dalle lettura delle “Opere e Giorni” di Esiodo metterà in relazione i fenomeni descritti dal poeta greco con le leggi che regolano l’alternarsi delle stagioni.
Il Sole, nel suo moto annuo lungo l’eclittica, viene a trovarsi esattamente sull’equatore celeste.
L’Equinozio d’Autunno celebra proprio il momento in cui il Sole attraversando l’equatore celeste segna l’inizio della “metà scura” dell’anno. Molti sono i miti legati a questo evento astronomico: nel tempo dei Misteri Eleusini l’equinozio d’autunno era il momento della discesa di Persefone nell’Ade e del dolore di Demetra; nella mitologia celtica l’Equinozio d’autunno è indicato col nome di Mabon; legata ai significati dell’Equinozio è anche la festa dell’Arcangelo Michele. La serata sarà allietata dalla “Magia delle macchine parlanti” del dott. Giuseppe Nicolò, esperto di musica e collezionista di grammofoni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.