Palermo – Esortazione Evangelii Gaudium – «…la natura missionaria della Chiesa, necessita di una struttura ecclesiale leggera, snella, mobile…»

2014_-DGALCAMOCop-«una buona lettura per la ‘Nostra estate»

L’esortazione Evangelii Gaudium, con i suoi cinque capitoli, suddivisi in 288 numeri, è un punto di non ritorno per la Chiesa del XXI secolo, perché con un linguaggio che supera tutte le barriere culturali, permette di accedere alla dinamica ricchezza della fede della Chiesa e provoca il lettore ad un’audace adesione per riscoprire la gioia di vivere, lasciarsi incontrare da Lui e cercarlo ogni giorno senza sosta”. Conclude Alcamo, nell’introduzione al volume

«LA CATECHESI EDUCA ALLA GIOIA EVANGELICA»

Riflessioni teologico-pastorali a partire dall’Esortazione Evangelii Gaudium –AaVv – a cura di Giuseppe Alcamo
Collana A proposito di… n. 6 -ISBN 8831545235 – pagine 256 – euro 12,00

Nello scorso febbraio, la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia ha organizzato una Giornata di studio di Catechetica dal titolo “La Catechesi educa alla gioia evangelica”, con l’obiettivo di studiare l’Esortazione Apostolica “Evangelii Gaudium”, focalizzarne le prospettive catechetiche, maturando così scelte pastorali da compiere per una catechesi che educhi alla vita cristiana.
Alla Giornata sono intervenuti nomi noti della teologia, della pastorale e della catechesi che, nella diversità di linguaggi e stili, hanno permesso un originale accesso alla comprensione e ricchezza dell’Esortazione, vero e proprio programma pastorale di papa Francesco, che con questo documento ha invitato i singoli cristiani e le Chiese locali a un ri-centramento della vita cristiana attorno alla gioia del Vangelo e a tutte le sue implicanze.

Gli interventi della Giornata di studio sono ora raccolti nell’omonimo volume curato da Giuseppe Alcamo, Docente di Catechetica presso la Facoltà Teologica di Sicilia. Scrive Alcamo nell’introduzione: “Il Vangelo non può essere vissuto e annunciato in forma rigida, stereotipata, con orpelli e caricature; bensì, andando all’essenziale, liberandolo da tutte le incrostazioni storiche che lo appesantiscono. […] Dalla Esortazione viene indicata, proprio a partire dalla natura missionaria della Chiesa, la necessità di una struttura ecclesiale leggera, snella, mobile, capace di rinnovarsi senza irrigidimenti, senza paure o pregiudizi e senza altre motivazioni se non una maggiore fedeltà al Vangelo”.

Don Pino Alcamo
Don Pino Alcamo

Tra gli interventi, particolarmente rilevanti sono quelli dello stesso Alcamo e di Sergio Tanzarella (Docente di Storia della Chiesa presso la Gregoriana), che evidenziano come papa Francesco attui un radicamento e un superamento dell’evento Concilio, mettendo a frutto i cinquant’anni di storia che la Chiesa ha vissuto. Da ricordare anche i contributi di Luciano Meddi e Ubaldo Montisci (rispettivamente Docente di Catechetica Missionaria presso l’Urbaniana e Docente di Catechetica presso la Salesiana), che mettono a tema le “strutture” e le “forme” con cui la Chiesa nel tempo si è posta a servizio del Vangelo, per mostrarne la loro attualità e forse anche qualche ruga da cui tentare di liberarsi. Infine, l’ultimo intervento, quello del patrologo Vincenzo Lombino, che fa cogliere la profonda sintonia tra i Padri della Chiesa e la spiritualità di Papa Francesco.
Gli altri contributi, altrettanto autorevoli, sono di Rosario La Delfa, Docente di Ecclesiologia e Preside della Facoltà Teologica di Sicilia; Carmelo Torcivia, Docente di Teologia Pastorale presso la Facoltà Teologica di Sicilia; Antonio Parisi, Docente di Teologia Morale presso la Facoltà Teologica di Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.