Messina – «Il tempo dell’attesa – (Davanti al Signore un giorno è come mille anni e mille anni come un giorno solo (2 Pt 3, 8).»

2-2014_04_01-SGiacomo-0072014_01-21-Ecum Corso S.Giacomomartedì 01 aprile 2014Parrocchia di San Giacomo maggiore – 6° Incontro del Corso base di ecumenismo. «Chiesa avventista»

Dato il ‘ritardo mons. Fortunato Malaspina, è stato brevissimo nel suo intervento di introduzione del Pastore Alessandro Roma responsabile della Chiesa avventista del settimo giorno della comunità messinese e di un altra in Calabria.

Il pastore Roma ha diviso in due parti la sua 2014_04_01-SGiacomo-6°CEB_Chiesa_Avventista-Pastore_Alessandro-ROMA-2relazione. Fornendo nella prima, notizie sulla denominazione, nata negli Stati Uniti d’America durante la metà del XIX secolo, sull’entità numerica mondiale e sull’insediamento e la consistenza numerica nel nostro territorio. Nella seconda parte ha messo a fuoco le diversità rispetto alle altre confessioni religiose. Al termine si è acceso un bel dibattito che ha approfondito le tematiche della Parusia in particolare. E’ stato proprio il parroco Padre Ettore Sentimentale a porre la domanda sui “segni dei tempi“.

E’ stato un incontro cordiale ed umano, nel quale ci si è potuti ascoltare con grande attenzione, condividendo la fede nell’unico Dio trinitario Padre Figlio e Spirito Santo. Si è iniziato l’incontro con la preghiera del Pastore Roma si è 2014_04_01-SGiacomo-6°CEB_Chiesa_Avventista-Pastore_Alessandro-ROMA-2concluso con un corale “Padre Nostro”.

Brevissimi ‘cenni per stimolare la visione del ‘racconto del Pastore Alessandro Roma: Nascita della ‘Chiesa. Stati Uniti d’America  1831 – William Miller predica, basandosi sulle profezie del libro Biblico di Daniele e dell’Apocalisse, sostiene che il ritorno di Cristo avverrà nel periodo 1843/22 ottobre 1844. Rinascita sabatista (giorno di culto il Sabato).  Utilizzo della versione della Bibbia di re Giacomo). Preminenza di una vita salutare secondo i dettami della Bibbia. Apertura a tutte le confessioni religiose per una salvezza anche fuori di esse. Morte intesa come sonno, in cui riposano corpo spirito ed anima, che si risveglieranno, alla II venuta di Gesù. Peculiarità il Battesimo – solo agli adulti e per immersione totale.

1827-1848 America
La Chiesa cristiana avventista del settimo giorno (abbreviata in avventista[1]) è un nuovo movimento religioso cristiano[2]. La Chiesa cristiana avventista del settimo giorno ha come principali caratteri distintivi l’osservanza del sabato [3] come giorno di riposo settimanale e l’aspettativa di una seconda venuta di Gesù Cristo. La denominazione sorse negli Stati Uniti d’America durante la metà del XIX secolo e la chiesa fu formalmente istituita in Battle Creek (Michigan) nel 1863. Fra i suoi fondatori, nonché profetessa, ci fu Ellen Gould White, i cui scritti ancora oggi sono tenuti in alta considerazione dalla chiesa così come dagli avventisti del settimo giorno del movimento di riforma.
Nella dottrina della Chiesa cristiana avventista del settimo giorno sono presenti punti, come l’infallibilità delle Scritture, in comune con altre confessioni cristiane, mentre la distinguono la non esistenza dell’inferno eterno e dell’anima immortale (“l’uomo è di per sé un’anima vivente”), lo stato di incoscienza dei morti e la dottrina del giudizio investigativo. La chiesa è particolarmente conosciuta anche per la sua proposta di uno stile di vita naturale (vegetarismo), per l’impegno a favore della libertà religiosa, per le attività sociali e solidali svolte attraverso l’ADRA (Adventist Development & Relief Agency) e per i suoi principi conservatori.
(abbreviata in avventista[1])

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.