Messina – Nuovi stili di vita – « Camminare insieme – “Alla scoperta della nostra Città”»

sabato 27/10/2012 – dalle ore 9,00 alle ore 13,30

TREKKING URBANO – MESSINA 

9,00 – Partenza > Piazza Unione Europea (piazza Municipio) –  13,30 Arrivo > Chiesa di S. Giovanni di Malta

L’Associazione Legambiente dei Peloritani aderisce quest’anno alla manifestazione TREKKING URBANO, indetta a livello nazionale dal Comune di Siena per il giorno 27 ottobre 2012, e la inserisce nel programma regionale di Salvalarte organizzato e coordinato da Legambiente Sicilia in tutta la nostra Regione.
Appuntamento dunque per sabato 27 ottobre alle ore 9,00 in Piazza Unione Europea (piazza Municipio), muniti di scarpe da trekking (o comunque comode), abbigliamento adatto e magari zainetto in spalla con l’immancabile bottiglietta d’acqua per una passeggiata che avrà termine circa alle ore 13,30.
Il tema dell’itinerario culturale scelto per quest’anno affronterà l’estetica della ricostruzione dopo il terremoto del 1908 negli edifici pubblici e privati, con alcuni passaggi sulle emergenze archeologiche, e sul verde storico della villa Mazzini.
Lungo l’intero percorso del Trekking Urbano i cittadini che vorranno partecipare con gli organizzatori di Legambiente dei Peloritani, saranno guidati:

GUIDE

per la parte archeologica da Antonino Malatino
per la parte architettonica e urbanistica dall’arch. Carmelo Celona
per la parte del verde urbano dall’agronomo Saverio Tignino

ITINERARIO

Il Percorso si avvierà dal Municipio, al cui interno si conservano, come in una teca, le tracce dell’antica Città Romana e medievale. In programma la visita dell’Area archeologica, messa in luce all’interno del cortile, e dell’Antiquarium degli scavi, quindi si procederà all’esterno all’analisi della partitura architettonica della facciata di Palazzo Zanca, che prende il nome dal suo progettista, l’arch. panormita Antonio Zanca. Il singolare linguaggio dell’involucro architettonico del Municipio, sarà comparato con quello degli altri edifici pubblici di architettura umbertina (Galleria, Palazzo dei telefoni, Palazzo della Provincia) che occupano lo spazio urbano in cui si identifica il potere amministrativo della città. Constateremo l’estraneità del linguaggio di Zanca rispetto al linguaggio sabaudo, che, successivamente, verrà confrontato con l’architettura privata della ricostruzione, caratterizzata da un “eclettismo non allineato”, tale cioè da rimarcare un notevole distacco semantico, trovando solo alcuni punti di contatto nelle espressioni neo-manieriste.
Proseguiremo lungo il corso Cavour, raggiungendo la Villa Mazzini, dove si potranno fare considerazioni sull’interessante storia del verde urbano in quel sito, sul patrimonio di essenze arboree che vi si trovano. Infine la passeggiata si concluderà con la visita alla Chiesa di S. Giovanni di Malta con visita al museo degli argenti e alla tomba dell’abate Francesco Maurolico, previo pagamento dell’eventuale biglietto di entrata.

LEGAMBIENTE DEI PELORITANI
Il presidente: dott. Dino Di Leo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.