Messina – “Un progetto…perseverante – “LaBor” il Laboratorio per un forte impegno personale”

Appena concluso,16 giugno 2012, con un Seminario di alto livello, il Corso biennale sulla Dottrina Sociale della Chiesa, o semplicemente “DSC”; la Consulta diocesana per i problemi sociali, sollecitata e pungolata dalle indicazioni finali, ha voluto trarne  subito lo spunto, per positive ricadute sul tessuto sociale della città, promuovendo la nascita di –

“LaBor”

* Laboratorio di Dottrina Sociale aperto a quanti vogliono inserirsi attivamente.*

***Laboratorio permanente di Pastorale sociale per percorsi che attuino lo sviluppo del territorio in chiave solidale. Chiamati Educati “ad essere  protagonisti” nel costruire la Città dell’Uomo.***

Due fari illuminanti tra tutti:  la Carta costituzionale e la Dottrina sociale della Chiesa

Cc – primato della persona; corresponsabilità sussidiaria dei cittadini e delle autonomie locali; qualità della vita; principi valoriali.

DSC – solidarietà; bene comune; sussidiarietà; destinazione universale dei beni; cultura del dono e dell’accoglienza.

Il LaBor si inserisce nel contesto messinese -vissuto – prospettive – sviluppo sintesi

Il LaBor è concepito come “soglia d’ingresso” in una dimensione di vita altra., come esperienza formativa per le associazioni e le persone di buona volontà, … che vogliono, ispirate al Vangelo, vivere cristianamente e responsalbilmente le questioni etico-sociali odierne.

Sono previste le seguenti aree operative che caratterizzeranno i lavori di gruppo:

Gli ambiti tematici

. 01 Custodia del Creato, Giustizia e Pace, Nuovi stili di vita

. 02 Famiglia, Lavoro ed Impegno educativo

. 03 Etica ed Economia, Impresa sociale e no profit, Intraprendenza sociale, Formazione e Giovani

. 04 Partecipazione sociale e politica

Ciascun gruppo sarà guidato da un team costituito da un Moderatore (nominato dall’Ufficio Diocesano), un Responsabile ed un Segretario (nominati dal gruppo) che

rispettivamente condurranno e verbalizzeranno le risultanze.

Il Gruppo nell’accezione “psicodinamica”

Il Laboratorio prevede alcune tecniche di conduzione nei gruppi che prevedono comunque azioni di Training-Group, Focus-Group e Brainstorming tematici.

Per assolvere bene questo compito, Don Sergio Siracusano, direttore dell’Ufficio della Pastorale del Lavoro, ha voluto avvalersi di un esperto del settore come il dott. Maurizio Padovan, impegnato sia nel Patriarcato di Venezia sia nel centro “G.Toniolo” di Padova.

La sua verve e la sua preparazione hanno stimolato un ampio dibattito, sulla metodologia di conduzione di un Gruppo. Gli spunti e gli interventi hanno ben focalizzato, l’enorme impegno a cui sono chiamati i soggetti deputati a fare da catalizzatori. Ma la scelta di valorizzare ogni singolo componente del gruppo, ben corrisponde alla scelta di sviluppare un’ autentico Dialogo con il totale coinvolgimento di ciascuno dei partecipanti nel raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Consci, i presenti, che occorre rimboccarsi… tre volte le maniche, si è sviluppata una forte esigenza di portare a compimento un’idea di cambiamento, progressivo e duraturo, della mentalità corrente. Non primi attori ma “tuttiprotagonisti” del cambiamento di una Città bimillenaria, piena di cultura e fascino anche religioso.

IL LABORATORIO SARA’ COADIUVATO DALL’APPORTO DEGLI ANIMATORI DEL PROGETTO POLICORO DELL’ARCIDIOCESI, DAGLI UFFICI DI PASTORALE ATTINENTI ALLE TEMATICHE ACCENNATE, DALL’EQUIPE DELL’UFFICIO DIOCESANO PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO, DALL’INTERLOCUZIONE CON LA CONSULTA DIOCESANA DELLE AGGREGAZIONI LAICALI. IL MONITORAGGIO E LA VERIFICA PERIODICA DEL LABORATORIO SARA’ FATTA DA APPOSITA COMMISSIONE COMPOSTA DAL DIRETTORE DELL’UFFICIO DIOCESANO DON SERGIO SIRACUSANO, DALL’EQUIPE DIOCESANA E DAI SETTE PRESIDENTI DELLE AREE TEMATICHE.

Referenze

Dott. Maurizio Padovan, direttore della Scuola di Formazione all’impegno Sociale e Politico del Patriarcato di Venezia e del Centro di Ricerca e Formazione “G.Toniolo” di Padova.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.