Reggio Calabria – Planetarium Pythagoras – 《 Angeli e demoni. L’irrazionale nella storia della scienza》

Venerdì 16 settembre 2022 ore 21.00

Planetarium Pithagoras

Città Metropolitana di Reggio Calabria

« Angeli e demoni. L’irrazionale nella storia della scienza »

Prof. Gianfranco Cordì

Venerdì 16 settembre, alle ore 21.00, presso il Planetarium Pythagoras Città Metropolitana di Reggio Calabria si terrà la conferenza: “Angeli e demoni. L’irrazionale nella storia della scienza”.

A relazionare sarà il prof. Gianfranco Cordì, pHd presso l’Università di Catania, introdotto dal responsabile scientifico dello stesso Planetario, prof.ssa Angela Misiano.

Il prof. Cordìpartendo dal romanzo di Dan Brown Angeli e demoni illustrerà il «percorso» della storia della scienza «moderna» (cioè quella nata a partire da Cartesio e Galileo) «attraverso» i due «paradigmi» degli «angeli» (i grandi scienziati che hanno realizzato la «scoperta» scientifica) e dei «demoni» (l’avvento dell’«irrazionalità» nel corso stesso del «dibattito» scientifico: il demone di Cartesio, il diavoletto di Maxwell, il demone di Laplace).

In questo senso, l’itinerario che ha condotto alle grandi scoperte contemporanee (onde gravitazionali, bosone di Higgs, quasar, pulsar, buchi neri, il viaggio su Marte di Elon Musk) è «costellato» di momenti di qualcosa che assomiglia al metodo (tentativi ed errori) e di qualcosa che assomiglia all’irrazionale avvento di «demoni» anche troppo moderni: internet, il digitale, le nanotecnologie, la microelettronica e la meccanica quantistica!

Il prof. Cordì, laureato in «Filosofia della scienza»: esemplificherà questo «percorso» lungo due direttrici: l’irrazionale come «strumento» («modelli teorici») di ulteriore conoscenza e l’irrazionale come frutto, almeno per il XX secolo, delle grandi rivoluzioni culturali e politiche: Relatività Generale e Meccanica Quantistica.

La «teoria di Grande Unificazione» fra il micro e il macro, cioè fra l’atomo e l’Universo (tanto sognata da Albert Einstein) – e che potrebbe vedersi semplificata, oggi, nella teoria della «Gravità Quantistica» (di Carlo Rovelli) non è tanto lontana.

Se si pensa alla scoperta delle onde gravitazionali e alle conseguenze che potrebbe avere l’impegno – teorico e pratico-politico – di Elon Musk, si dovrebbe prevedere, per un futuro non troppo lontano l’unificazione tra «angeli» e «demoni» nella figura unica del «simbolo» (Jean Baudrillard li chiamava «simulacri») che sarebbe, come per gli americani nel 1969, la «luna» vista, non alla maniera di Giacomo Leopardi, ma come «prospettiva» di un nuovo «incontro» tra angeli e demoni nel «cielo»!

Dopo la conferenza seguirà lo spettacolo sotto la cupola del Planetario a cura dello staff.

Ingresso libero.

Ufficio stampa 14 settembre 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.