Messina – Presentazione del libro di Giuseppe RANDO «RESISTERE A MESSINA»

Il 1 ottobre 2021 nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca
Il prof.re Orazio Nastasi, con una splendida relazione, ha presentato il libro del prof.re  Giuseppe RANDO – Ha condotto l’incontro l’avv. Silvana Paratore 

« RESISTERE A MESSINA » 

Un piccolo inciso estratto dalla relazione del prof.re Orazio Nastasi l

… la vita ci offre, anche attraverso un libro, gli strumenti per vivere la possibilità e ricominciare ad abitare il futuro.

«Compito dei professori è principalmente “….guidare gli allievi a rinvenire nei testi il portato di umanità, che non solo fa riflettere su se stessi e sulla propria condizione, ma anche fa ricercare gli strumenti morali, spirituali, etici, di solidarietà sociale che rendono più appetibile e degna d essere vissuta la vita, per tentare così di porre un freno anche ad una situazione di degrado in cui si vive, operando il tentativo di una inversione di tendenza. Pure in una società come quella messinese, in cui alcuni, come rivela il libro di Rando, non solo provano a resistere, ma anche ad accendere qualche lume che indichi la strada da intraprendere anche quando il sole è già alto al mezzodì e tuttavia, quasi paradosso, non si vede bene. E cosa meglio di un libro può indicare la strada degli atteggiamenti e dei comportamenti coerenti in umanità propri degli uomini? E fare giungere alla consapevolezza che persino le cosiddette profonde inossidabili convinzioni personali possano entrare in crisi e fare “vedere in maniera diversa e, forse, più vera un nuovo orizzonte di vita personale e sociale? {..] Per questo Nastasi conclude”…vedere bene in un testo significa imparare a vedere bene anche nella vita, a resistere “ai colpi di ventura”, a tentare con tutte le proprie forze di mettere in essere, nonostante tutto, la nostra visione del mondo, che uno scrittore può aiutarci a vedere meglio, a convincerci che la vita ci offre, anche attraverso un libro, gli strumenti per vivere la possibilità e ricominciare ad abitare il futuro. Pure a Messina e per Messina. Anche “Resistere a Messina” di Giuseppe Rando è uno di questi strumenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.