Messina – Scuola e Società – «Genitori e famiglie, imprescindibili interlocutori per l’educazione e la formazione degli studenti»

Lunedì 27 marzo 2017Sala riunioni I.S. Minutoli –

Il Comitato dei Genitori, presieduto dalla Sig.ra Caterina Puleocontinuando nell’opera di stimolo collaborativo a sostegno delle attività estra-curriculari dell’Istituto Superiore Minutoli e in sinergia con il D.S. prof.re Pietro Giovanni La Tona, ha individuato un tema di grande spessore culturale ed umano«DISABILITA’ – INCLUSIONE» (DSA BSE) che interroga nel profondo la coscienza dell’uomo.

La presidente Puleo, dopo una breve presentazione dell’incontro, ha dato spazio al primo interessante intervento del sig. A. Bonomo (presidente Comitato figli speciali). “L’approfondimento degli studi nell’ambito della conoscenza dell’interazione in classe tra allievi ‘normodotati e ‘speciali, rivelano, con autorevolezza, che questa loro assidua conoscenza e frequentazione durante il ciclo delle lezioni, porta a un sensibile vantaggio per tutte le componenti coinvolte, allievi, docenti e personale ATA. In particolare si nota un miglioramento comportamentale e una maggiore consapevolezza in termini di umanità e competenze.”

Il secondo breve intervento della prof.ssa C. Battaglia dell’Istituto “Giacomo Minutoli“, ha posto in evidenza l’attenzione che la Direzione pone nei riguardi delle modalità di inclusione nell’ambito delle Classi e in generale dell’universo scuola.

Il D.S. dell’I.C. “Carlo Stagno D’Alcontres “ di Barcellona P.G., prof.re Angelo Cavallaro, con le sue slide ha dato i ‘numeri del personale interessato e degli allievi coinvolti. La sua esperienza personale coniugata con la sua competenza ha, di fatto, aperto una finestra di civiltà facendo intravvedere uno scenario di accoglienza ed inclusione. Di fatto, la Scuola non è partita in ritardo rispetto all’accoglienza, perché , fino a qualche decennio fa, le famiglie erano restie a rendere evidenti le necessità dei propri figli. Oggi superata questa difficoltà, non bisogna eccedere in senso opposto. Infatti tutti i ‘normodotati sono afflitti da … carenze.

Nel breve tempo dell’ascolto dell’intervento della D.S. dell’I.C. “Giovanni XXIII“, prof.ssa Caterina Celesti, (causa precedenti impegni), abbiamo potuto constatare, la sostanziale unità e determinazione, nel perseguire l’obiettivo della piena inclusione degli allievi ‘speciali. Infatti i Dirigenti scolastici intervenuti, hanno testimoniato, che, nel quotidiano impegno, alle specifiche competenze aggiungono la ricchezza delle  loro particolari doti di umanità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.