Messina – Addiopizzo ««Graziella Campagna – Ricordo della Giovane Icona degli Innocenti Martiri»»

giovedì 9 marzo 2017 Biblioteca Sociale via RooseveltINTORNO A UN LIBRO

Festa della donna ricordando

« GRAZIELLA CAMPAGNA »

Con i tuoi occhi” di Rosaria Brancato

«Donne e Uomini del Comitato ADDIOPIZZO»

Una serata che ti riconcilia con i valori dell’accoglienza e della partecipazione. Un vero sentito dialogo a più voci. Una fine conduzione di Marisa Collorà, responsabile area scuola-cultura presso Comitato Addiopizzo, di un evento partecipativo sullo straordinario  valore delle donne. Il racconto di una tragedia che ha investito l’innocente diciassettenne Graziella Campagna. Vicenda raccontata con genuino stile partecipativo, nel libro “Con i tuoi occhi” dalla giornalista dott.ssa Rosaria Brancato.

Veementi le emozioni che riaffioravano all’incedere di una vicenda mai perfettamente conclusa e che lascia ancora oggi tanto amaro in bocca, sia per l’ignavia dei tanti personaggi coinvolti, sia per la superficialità con la quale, a volte, noi stessi, seguiamo gli avvenimenti legati alla mafia.

Rivivere, con l’attiva partecipazione di Paolo, Gianluca, Conny e Federica, le ragazze e i ragazzi, che hanno dato voce al racconto di Graziella, partecipando della immutata memoria degli avvenimenti, pur se intrisi della crudezza dei cuori e dei gesti di uomini e donne che coltivano solo la sete del potere e della sopraffazione, condividere la necessità di un vero duraturo cambiamento personale, è stata una toccante e benefica esperienza. Questo è il lavoro culturale che va costantemente e quotidianamente svolto negli ambienti sociali e di formazione, come la Famiglia, la Scuola gli le Associazioni. Ma ancora oggi, sono molti  quelli che non vogliono compiere, questo cammino di libertà dal potere e dalla mentalità del vivere mafioso, accontentandosi di qualche, piccolo, banale, favore che viene dall’omaggiare antichi e nuovi padrini. Tutti … “sanno” –  nessuno … “parla”.  Ancora più terribile è la funzione dei pavidi fiancheggiatori, clero compreso, che arriva ad additare come benefattori noti pregiudicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.