Messina – «… La verità non è monopolio di nessuno e nell’incontrarsi e nel riconoscersi, possiamo essere naturalmente autentici»

giovedì 26 gennaio 2017 – ore 18.00 Chiesa “SS. Annunziata dei Catalani” – Messina – Cristianesimo e Islam per una Città plurale – 1° Incontro II° ciclo «Elemosina»

La gradevolissima ‘novità è stata la presenza del Vescovo Giovanni AccollaUna presenza, la sua, discreta e cordiale, che mette a proprio agio qualsiasi interlocutore. Un segno distintivo di merito alla conduttrice C. Pastura, che ha saputo con puntualità dare ritmo e fornire assist, con ponderate e ricche istantanee riflessioni, ai due, direi, formidabili relatori, dotati di uno stile puntuale e discorsivo scevro da macchinose ripetizioni, orientati, nell’essere autentici, a testimoniare una fede viva che si alimenta dalla Parola di Dio.

Per esemplificare estraggo due piccoli brani posti in parallelo e complementari

padre Felice Scalia sj -« … e mi disse… io non voglio un’elemosina, voglio un’offerta, qual’è la differenza, in effetti niente; perché quello che davo davo. Ma non volle elemosina, cioè mi ha fatto capire che, in questo problema dell’elemosina c’è qualcosa che sa di peccato cioè di una ingiustizia subita e nellofferta c’è, forse, al contrario, c’è un orizzonte in cui noi ci rendiamo simili a Dio... ..Se Dio è Dono gratuito di se alle sue creature addirittura, c’è scritto nel Vangelo, come colui che serve le sue creature …»

prof. Ibrâhîm Gabriele IUNGO – “C’è una generosità formale ed una generosità senza limiti …” . «In una certa situazione di pericolo, il Profeta chiese l’aiuto della Comunità, disse: portate i vostri doni perché ci serve il sostegno di tutta la comunità, Omar il II° Califfo portò metà dei suoi beni ed era certo di aver fatto meglio degli altri, ma poi venne Abumac e portò tutti i suoi beni. E gli fu chiesto ma cosa hai lasciato alla tua famiglia. E lui disse le ho lasciato Iddio e il suo Messaggero e questo non vuol dire essere sprovveduti ma vuol dire nella generosità io incontro i generosi,. nell’elargizione io incontro l’Elargitore…»

Accoglienza Presentazione e Preghiera comune.

Il Diacono Santino Tornesi in apertura ha chiamato Suor Tarcisia Carnieletto e il prof.re Dario Tomasello a fornire le coordinate della nuova serie di incontri. Poi ha inserito la novità di un Simbolo che esemplifica il tema dell’incontro. Il primo tocca alla Caritas con Chiara Pistorino e i ragazzi del servizio sociale. Il Vescovo Giovanni Accolla e Mohamed Refaat (presidente della Comunità Islamica), hanno condotto la preghiera iniziale.

La strategia fondante del progetto è riuscire a stabilire un clima di buon dialogo e serenità, in questo privilegiato territorio che è lo ” STRETTO … del Mondo” , e  l’incontro è stato un ulteriore passo avanti nel cammino per il raggiungimento di nuovi traguardi di conoscenza e riconoscimento reciproco,  tra la Comunità Islamica di Messina e l’Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela, formata dal Team: Consulta delle Aggregazioni laicali, Ufficio diocesano Migrantes, Ufficio per il Dialogo interreligioso e Caritas Diocesana .

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.