Messina – «Condividere idee e progetti che aggregano e rendono più ‘visibile il “Prossimo”»

Frate-Fratello-Sorella
Foto Archivio BLOG

2016_07_23-Movimenti_in_Comune23 Luglio 2016 ore 19.00 Orto Botanico “P. Castelli”Messina

MOVIMENTI IN COMUNE

Evento co‐promosso e supportato da European Alternatives

Questo incontro vuole essere l’occasione per una riflessione sulle potenzialità ed i limiti del municipalismo, raccontati da chi questo salto istituzionale (e ritorno?) lo ha vissuto in prima persona, con il percorso di Barcelona en Comú, la Marea Atlantica di A Coruña, Coalizione Civica a Bologna, la complessa realtà di Napoli e, naturalmente, l’esperienza di Cambiamo Messina dal Basso.
Attraverso i racconti e gli spunti di protagoniste e protagonisti di questo rapporto complesso tra movimenti ed istituzioni nel solco del municipalismo, vogliamo proporre una riflessione su come queste tante realtà diverse e spesso distanti siano portatrici di un modo condiviso ed innovativo di fare politica, di processi collettivi “dal basso” in grado di andare oltre le singole dimensioni locali.
Modera : Tiziana Barillà, giornalista di Left
Introduce : Federico Alagna (portavoce del Movimento Cambiamo Messina dal Basso)
Interverranno :  
Claudia Delso, Marea Atlantica, Assessora alla partecipazione ed innovazione democratica del Comune di A Coruña
Laia Forné, Barcelona en Comú, Direzione per la democrazia attiva e decentramento del Comune di Barcelona
Emily Clancy, Coalizione Civica, Consigliera Comunale di Bologna 
Anna Fava, attivista de L’Asilo (ex asilo Filangeri), Napoli
Ivana Risitano, Cambiamo Messina dal Basso, Consigliera Comunale di Messina
Prevista la presenza di esponenti istituzionali e di movimenti.
Il municipalismo – inteso come il “grande salto” di alcuni movimenti verso un impegno anche all’interno delle istituzioni locali, dalle quali si erano tradizionalmente tenuti fuori – è un fenomeno che si sta diffondendo a macchia d’olio in diverse parti d’Europa. In Spagna, soprattutto, con i casi di Madrid, Barcelona, A Coruña, Saragoza; ma anche in Italia, con  esperienze diverse tra loro (come quelle di Messina, Napoli, Bologna), eppure complementari.
La costruzione di piattaforme cittadine, oltre i partiti tradizionali (per quanto non necessariamente in opposizione ad essi) ha segnato una svolta nel modo di intendere la politica locale, aprendo importanti spazi di cambiamento e rinnovamento, legati a una visione diversa della società e a modalità eterodosse.
Eppure, per quanto importanti ed innovative, queste esperienze sono anche ricche di contraddizioni, legate alla natura stessa dei percorsi che dal movimento portano all’istituzione e viceversa. I processi partecipativi, la rappresentanza della base, la rispettiva autonomia di movimenti ed istituzione, i vincoli amministrativi e quelli derivanti dalle asfissianti politiche di austerità dei governi nazionali e dell’Unione Europea sono solo alcuni degli spunti critici che ogni esperienza municipalista si è trovata a dover affrontare.

Cambiamo Messina dal Basso – via Mario Giurba n° 15 – 98123, Messina -e-mail: cambiamomessinadalbasso@gmail.com
sito ufficiale: cambiamomessinadalbasso.it

2016_07_23-Movimenti_in_Comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.