CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

28Lug/170

Piale di Villa S. Giovanni – 《 La Cena dei Rioni – Immancabile appuntamento di condivisione della Legalita’》

25Lug/170

Reggio Calabria – «Il faticoso cammino di chi non è più figlio ma ancora non è … genitore»

24Lug/170

Reggio Calabria – «Planetarium Pytagoras … una Estate piena … di Stelle»

17Lug/170

Reggio Calabria – «3° e 4° appuntamento per riflettere sulla nostra condizione personale e sociale»

Arena "Alberto Neri" - Via Marina Catona - R.C.

II FESTIVAL DEL CINEMA MEDITERRANEO " VERSO SUD"

Giovedì 20 luglio 2017, alle ore 21.15

INDIVISIBILI 

Regia: Edoardo De Angelis. Interpreti: Angela Fontana, Marianna Fontana, Antonia Truppo, Massimiliano Rossi, Toni Laudadio, Peppe Servillo. Durata: 100 Italia 2016.

Viola e Dasy sono due gemelle siamesi che cantano ai matrimoni e alle feste in Campania e, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia. Le cose vanno bene fino a quando non scoprono di potersi dividere. Film premiato con 6 David ai Donatello.

Lirico in certi frangenti ma nella maggior parte dei casi splendidamente reale nei crudi contenuti rappresentati, il film raccontato dal visionano De Angelis mette in scena una favola d'ambientazione contemporanea stretta tra il degrado e la corruzione. Indivisibili. sostenuto dalla bravura e dall'intensità delle sue due giovani attrici rappresenta la storia di una dolorosa separazione che non è solo fisica. Dalle esibizioni canore alla ribellione del contesto familiare, dalla violenza insita della storia alla ricerca dell'intima dignità umana, le attrici esordienti restituiscono due personaggi da ricordare con interpretazioni di mirabile forza comunicativa.

Lunedi 24 luglio 2017, alle ore 21.15

L'ORA LEGALE

Regia: Salvatore Ficarra, Valentino Picone. Interpreti: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Vincenzo Amato. Leo Gullotta. Antonio Catania, Eleonora De Luca. Durata: 95' Italia. 2017.

In un paese della Sicilia arriva il momento delle elezioni per la scelta del sindaco. Il risultato però è inaspettato: il nuovo eletto è deciso a cambiare nettamente le regole vigenti, eliminando tutto ciò che è contro la legge.

Salvatore Ficarra e Valentino Picone aggiungono un altro tassello alla loro filmografia di autori, registi e interpreti di racconti comici del malcostume italiano (spesso specificatamente siciliano) con un intento civico superiore a quello della commedia italiana media contemporanea. Ambientato in una piccola cittadina siciliana di Pietrammare che di inventato ha solo il nome, il film scritto insieme ad Edoardo De Angelis (regista di Indivisibili) Nicola Guaglianone e Fabrizio Testini, - racconta una realtà locale che subito appare metafora dell'intero Bel Paese diviso tra la costante invocazione al cambiamento e la sua immobilità. Un documento divertente e in qualche modo coraggioso del momento storico-politico che l'Italia sta attraversando, sospeso tra speranza e disillusione.

 

12Lug/170

Messina – «Continua l’impegno per portare a compimento, ‘Opere di comunitaria solidarietà »

2016_01_14-PortoSalvo-MIGRANTES-“La fuga in Egitto”- Letterio Gulletta-Elvira Solokhova

2016_01_14-PortoSalvo

"Questa realizzazione e l'Evento Incontro che ne è scaturito - lo vorremmo indicare come segno positivo che privilegia l'Uomo e aiuta la Comunità messinese a continuare nei gesti sociali anche come confluenza dei cammini di personale coerenza evangelica."

« Un Centro Polifunzionale per Migranti »

"Centro I'm"

"I'm here, here I'm"

«Perché io sono (qui) ... perché noi siamo qui ... e non altrove?». La storia di ogni Uomo è strettamente intrecciata con quella del suo Prossimo. Riconoscendolo facciamo un atto di sapienza che illumina il nostro faticoso cammino.

I protagonisti di questo evento, non hanno bisogno di parole di circostanza ma vanno ringraziati in silenzio per il 'Buon lavoro svolto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

12Lug/170

Reggio Calabria – «Due film che toccano fenomeni di attualità per la loro costante presenza nella storia nazionale»

Arena "Alberto Neri" - Via Marina Catona - R.C.

II FESTIVAL DEL CINEMA MEDITERRANEO " VERSO SUD"

Venerdì 14  luglio 2017, alle ore 21.15

UN PAESE QUASI PERFETTO 

Regia: Massimo Gaudioso. Interpreti: Fabio Volo, Silvio Orlando, Nando Paone, Carlo Buccirosso, Miriam Leone. Durata: 92'. Italia, 2016.

Un paesino lucano, semidisabitato e senza lavoro, cerca di convincere un 'azienda ad aprire sul posto una nuova fabbrica: ma, oltre a una falsa dichiarazione sul numero di abitanti, per ottenere i finanziamenti, bisogna convincere un medico a trasferirseli.

Un paese quasi perfetto, remake intelligente del film francocanadese del 2003, La grande seduzione, gioca piacevolmente sul contrasto tra la vita frenetica della città e i ritmi lenti della provincia, ed è capace anche di far apprezzare la solidarietà e le capacità di arrangiarsi, alla ricerca di una dignità che solo il lavoro può dare. Il film di Massimo Gaudioso, considerato tino dei migliori sceneggiatori italiani, interpretato da un formidabile trio Silvio Orlando, Carlo Buccirosso e Fabio Volo, è una commedia sulla voglia di "restare" per cambiare le cose e sull'unione che fa sempre la forza

Domenica 16 luglio 2017, alle ore 21.15

IN GUERRA PER AMORE -

Regia: Pif. Interpreti: Pif, Miriam Leone, Andrea Di Stefano, Stella Egitto, Aurora Quattrocchi, Robert Madison. Durata: 100'. Italia, 2016.

New York 1943, nel pieno della Seconda Guerra Mondiale il siciliano Arturo ama Flora, ricambiato. Lei però è promessa sposa al figlio di un boss. L'unico modo per scongiurare questo matrimonio forzato è quello di chiedere la mano della ragazza al padre. Questi però vive a Crisafullo, sperduto paesino in Sicilia.

L'idea di partenza è quella di raccontare lo sbarco degli Alleati nel Sud dell'Italia come un punto di svolta per le sorti non solo della Seconda Guerra Mondiale ma anche della diffusione tentacolare di Cosa Nostra in Sicilia. Prequel ideale de La mafia uccide solo d'estate. In guerra per amore sottolinea, ancora una volta, la passione del regista per un passato che si lascia indagare più facilmente e oggettivamente del presente. In guerra per amore è un film riuscito, divertente ma che fa anche riflettere sul fenomeno mafioso tuttora di attualità per la sua presenza nella storia nazionale.

 

4Lug/170

Messina – 《La strada maestra della condivisione dei valori inviolabili di ogni uomo》