CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

30Ago/140

Reggio Calabria – «Il 6 settembre 2014 – Tutto il mondo in contemporanea punta lo sguardo sulla LUNA»

2014_09_0306-PLA-NottiLuna

2014_09_0306-PLA-NottiLuna3-4-5-6  Settembre 2014

"Le Notti della Luna"

«Un evento multiplo da non perdere»

L'interessante esperienza che nel 2010 ha portato tutto il mondo ad osservare la Luna nella stessa serata, viene riproposta quest'anno il prossimo 6 settembre. L'evento, denominato "In.OALN." (International Observe the Moon Night), ® promosso a livello mondiale dalla NASA, 1: agenzia spaziale americana. In Italia la "Notte della Luna" è supportata dall'Istituto Nazionale di Astrofisica, in collaborazione con l'Unione Astrofili Italiani e la Società Astronomica Italiana A questa inportante iniziativa aderisce anche il Planetario provinciale Pythagoras - Sezione Calabria Società Astronomica Italiana che per l'occasione organizza l'evento "Le Notti della Luna" che si svolgerà dal 3 al 6 settembre.

Come ormai consuetudine,  l'iniziativa internazionale sarà un'occasione per preporre osservazioni al telescopio dedicate alla Luna e per approfondire toni quali la genesi e le caratteristiche fisiche, la mitologia, la poesia, la musica e le diverse espressioni artistiche ispirate al nostro satellite naturale.

Il programma messo in atto dal Planetario prevede la presentazione del film-documentario: "Pitagora tra noi; influenza filosofia scientifica pitagorica nel mondo moderno e contemporaneo". Il video, proiettato per b prima volta in Calabria, sarà presentato dallo stesso autore, professore ingegnere Giovanni Pastore.

La Scuola Pitagorica ha avuto influssi tuttora presenti nella nostra civiltà 2014_09_0306-PLA-NottiLuna2014_09_0306-PLA-NottiLunache spaziano dalla musica, all'architettura, dalla letteratura all'astronomia, dall'arte alla matematica ed in ultimo persino nelle tecnologie ottiche, elettroniche e multimediali.

Il video descrive la figura di Pitagora ed il ruolo che i "Pitagorici" hanno svolto nel pensiero occidentale. Il documentario è anche una testimonianza di come la terra antichissima della nostra Magna Grecia, ed in modo particolare il territorio della costa jonica italiana compreso fra Crotone e Metaponto, sia stata la culla della cultura scientifica del mondo moderno e contemporaneo. Il Planetario, consapevole del ruolo che svolge all'interno della regione, della provincia e della città, ha approntato un ricco programma nella convinzione che la corretta diffusione della cultura scientifica costituisce uno dei presupposti per il pieno esercizio dei diritti democratici dei cittadini.

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.

21Ago/140

2014_08_23-VS_CIS-AmoreVestiti-Invito7

18Ago/140

Villa S. Giovanni – Piale – «Il progetto del Museo delle Memorie nerbo della”17ª Cena dei Rioni”»

2014_08_14-PIALE-17ªCenaRioni2014_08_14-PIALE-17ª_Cena_Rioni14 agosto 2014 - Ponti Pialesi ... sforna la 17ª Cena dei Rioni

Con queste prelibate portate:

Solidarietà - Diritti Umani - Pace  Legalità -Accoglienza - Libertà - Diritto al lavoro. Questi costituiscono le ... armi universali dell'Associazionismo laico e cattolico, che vuol contribuire alla crescita umana dell'Uomo di tutti i continenti.          

Decine di rappresentati del volontariato calabrese hanno risposto, come sempre, positivamente alla chiamata di Ponti Pialesi, l'Associazione, che nata nel 1996, opera attraverso il dialogo, l'aggregazione e la collaborazione con le istituzioni... un modo di operare che è divenuto una specificità, già distinguibile nella denominazione, con quel "ponteggiare" che ha permesso, attraverso la promozione di molte iniziative culturali e sociali, di essere in prima linea nel sostegno di valori fondamentali per la realtà di Villa San Giovanni con forti riverberi in ambito regionale e nazionale.

2014_08_14-PIALE-17ª_Cena_RioniOttima la presentazione e la conduzione della giornalista Francesca, vera testimonial di Ponti Pialesi che, sfoggiando un nuovo look, ha brillantemente condotto insieme al presidente Francesco Marcianò la manifestazione. Presentato il progetto Presidio della legalità e Museo delle memorie, illustrato dal progettista Daniele Marcianò. E' stata annunciata la partecipazione ad un evento di pace come la Perugia Assisi del prossimo 19 ottobre 2014. Il tutto allietato dal pregevole accompagnamento della musica di un Duo canoro.

Tra i tanti rappresentanti cito per tutti il nome del dott. Vincenzo Linarello presidente del GOEL - presenti anche il Vicesindaco e un Consigliere del Comune di VSG, Amnesty International, SAE, Libera, Equosud, ... cooperative 2014_08_14-PIALE-17ª_Cena_Rionisociali e tanti altri.

Particolare è stata una cena con un ricco menù ideato interamente a Km zero utilizzando i prodotti Gas (gruppi di acquisto solidale) di Equosud, un consorzio di produttori calabresi, che garantiscono: risparmio, qualità,  filiere corte, agricoltura biologica, commercio equo  e solidale "forti" del proverbio di origini africane "Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina Insieme...

Nota personale - Sono diversi anni che partecipo alla "cena dei rioni". Ogni volta è una emozione riscoprire la bellezza della semplicità dei rapporti umani. Potremmo parafrasare questo sentimento con un allegro "più Cene per tutti".

 

16Ago/140

Messina – «La “gioia” per la Festa di MARIA Assunta in Cielo coincide con il “cuore accogliente” dei messinesi»

2014_08_15-ME-VARA_2014«Non solo devozione. 2014_08_15-ME-VARA_2014«La FESTA dei messinesi si identifica con la gioia dell'Assunzione in cielo di MARIA madre di Gesù Cristo»

Un brivido che dura oltre le due ore. E' una esplosione di sentimenti contrastanti, popolari, sociali e religiosi. La Giovane Donna dell'Eccomi all'arcangelo Gabriele, viene Assunta in Cielo dalle braccia amorose del suo unico figlio Gesù. Dopo averlo educato insieme a Giuseppe ad una semplice ed operosa vita familiare, lo sostiene senza nessuna ostentazione nella vita pubblica. Sempre insieme agli Apostoli; condivide con essi sia i dolori della Passione e Morte, sia la gioia della Resurrezione e dell'Ascensione al Cielo del Primogenito. Poi...viene Assunta in Cielo per condividere la Gloria del Figlio tornato al Padre.

STARTER- La folla in attesa viene bombardata dal tambureggiare degli scoppi, che prepara il momento della partenza del Cippo con scivoli d'acciaio. Il percorso è rettilineo, da Piazza Castronovo fino all'incrocio con Via I° Settembre, percorrendo la via Garibaldi, poi la "Virata" a destra verso Piazza Duomo dove si fermerà e sosterrà fino alla fine di Agosto. La seguiamo per un tratto dopo l'avvio poi non potendo forare il muro umano che si interpone tra noi e la "VARA", ritorniamo a casa a vederci lo spettacolo della "Virata".

16Ago/140

Reggio Calabria – Anassilaos – Appuntamenti culturali « Storia – Attualità – Diritto »

2014_08_19-ANA-Incontri_Agosto

14Ago/140

Milazzo – «I “Temi” dei Taberna uniscono… bellezza musicale, memoria e identità mediterranea, mare e terra, presente e passato della nostra anima di Sicilia»

 

2014_08_011-LAT-TabernaMylaensis

2014_08_14-Milazzo_Concerto_TABERNA11 agosto 2014 - Atrio del Carmine di Milazzo 

Splendido Concerto dei Taberna Mylaensis

«Musica vibrante tra presente e passato della nostra identità»

Successo travolgente nelll’Atrio del Carmine di Milazzo per il concerto della Taberna Mylaensis con Luciano Maio (voce e chitarra), Antonio Vasta (fisarmonica), Antonio Putzu (fiati) e Francesco Bongiorno (percurssioni).

Nel corso della serata, piena di emozioni e di coinvolgimento, un pubblico di ogni età ha ascoltato in raccolto silenzio i più celebri brani del gruppo (Fammi ristari, Cu je, Gricalata, Amuri ca luntanu stai…). E non è bastato il primo bis per concludere la serata !

2014_08_14-Milazzo_Concerto_TABERNAL’evento ,in collaborazione con l’assessore ai Beni Culturali del Comune di Milazzo Dario Russo, è stato patrocinato dalla Legambiente del Tirreno e curato da Graziella Giorgianni della sez. Beni Culturali e impegnata nella valorizzazione delle risorse umane e dell’identità culturale, ha richiamato numerosi appassionati della fascia tirrenica e di Messina e soci di Legambiente. Il cantautore Luciano Maio e i musicisti della Taberna hanno saputo unire magistralmente in lingua siciliana bellezza musicale, memoria e identità mediterranea; mare e terra, presente e passato della nostra anima di Sicilia sono stati i temi che hanno contraddistinto il concerto.

2014_08_14-Milazzo_Concerto_TABERNAAl pubblico della sua città d’origine nella quale torna spesso, pur risiedendo in Olanda dove con la moglie Anna Maria Schokker contribuisce alla diffusione della cultura popolare siciliana in Europa, Luciano Maio ha presentato il nuovo impegno musicale di prossima uscita “Semu tutti migranti “ nel quale ll mar Mediterraneo è al centro dei flussi migratori e la Sicilia è sempre luogo di arrivi e di partenze che hanno segnato e segnano nuovamente la nostra storia regionale .

Logo-Legambiente_TirrenoLegambiente del Tirreno ha evidenziato il suo interesse culturale per un genere musicale ricco di tradizioni legate al mare e alla terra che fanno parte della nostra storia socio-economica e la memoria , la poesia e la bellezza unitamente alla sofferenza di un Mediterraneo sempre al centro di grandi questioni.

Nel linguaggio musicale del gruppo - evidenzia Pippo Ruggeri- “emerge la grande ricchezza della terra e del mare, di animo, di cultura e di civiltà, risorse che sono ancora in grado di far ripartire lo sviluppo sostenibile e di far competere la Sicilia, cuore del Mediterraneo, in Europa “

Legambiente del Tirreno - Sez. Beni Culturali - Milazzo

12Ago/140

Reggio Calabria – PLA “Le stelle cadenti della notte di San Lorenzo risentono … del Luna – Il picco nella notte tra il 12 e il 13 agosto”

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGA- Il Planetario Pythagoras ci sprona a godere delle meraviglie del creato guardandolo con gli occhi dei bimbi.-

ll picco Stanotte - notte tra il 12 e il 13 agosto

Domenica 10 Agosto ore 21.00 - Spiaggia di Spropoli di Palizzi

GUARDA CHE LUNA: spettacolo dedicato ai bambini e … non solo

Il 10 Agosto di quest’anno non aspettatevi “stelle cadenti” non solo perché astronomicamente il picco è previsto nella notte tra il 12 ed il 13 ma anche perché se qualcuna dovesse sfrecciare nel Cielo difficilmente potreste osservarla, questo perché la scena il 10 di Agosto di quest’anno la ruberà la Luna. Sarà una Luna piena un po’ più grande del solito ma non una super Luna. Alcuni media sembrano particolarmente affascinati da questo evento e, a volte, seminano tantissime imprecisioni. Una che salta subito agli occhi è che quest’anno ci sarebbero tre super lune. Questo non può accadere in quanto, non basta che la Luna sia nella fase piena deve anche trovarsi nel punto della sua orbita più vicina alla Terra, il perigeo. La Luna nel mese di Luglio è passata al perigeo il 13 di Luglio e la fase di Luna piena si è verificata il 12.Diciamo che c’è andata vicina. Lo stesso nel mese di Settembre passerà al perigeo il giorno 8 e sarà luna piena il 9. Per una maggiore precisione andrebbe indicata l’ora dei due eventi. Diciamo che la situazione in cui il plenilunio si associa con la Luna al perigeo si ripete ogni 412 giorni circa. L’ultima è stata il 23 Giugno 2013 la prossima sarà il 28 settembre 2015 in coincidenza con un eclisse totale di Luna. Piccole precisazioni che una corretta divulgazione scientifica deve tenere presente. Con questi obiettivi e finalità è stato pensato il progetto:”. Favoleggiando sotto le stelle del Parco ..e non solo, affidato dall’Ente Parco al Planetario Provinciale Pythagoras. All’interno del programma è stato previsto un incontro dedicato ai più giovani ai quali è dato appuntamento il 10 Agosto sulla spiaggia di Spropoli di Palizzi. L’Astronomia è una scienza antichissima: fin dalla notte dei tempi l’uomo, osservata la periodicità di alcuni fenomeni celesti, ha sentito l’esigenza di studiarli e comprenderne il ripetersi, giungendo così a “leggere” il Cielo per orientarsi e per organizzare il proprio lavoro agricolo , le costellazioni venivano usate per l’orientamento e la navigazione, i mutamenti stagionali come riferimenti per l’agricoltura. Prendendo spunto dalla “Super LUNA” i bambini, e non solo,  saranno guidati dagli esperti del Planetario Provinciale, alla scoperta del Cielo, per conoscere e comprendere alcuni aspetti di ciò che succede nell’Universo di cui fa parte, insieme ad innumerevoli altri corpi, il nostro pianeta, la Terra. Si osserverà la Luna al telescopio, si racconteranno le favole del cielo ed i miti legati al nostro satellite ma sempre con un occhio ad una corretta esposizione scientifica dei fenomeni che quotidianamente osserviamo. Saranno effettuati semplici esperimenti e …visto che è la notte di una super Luna ….i ragazzi più grandicelli muniti di metro da sarto e righello ci diranno,dopo averla misurata, quanto è grande la Luna. Quindi vi aspettiamo numerosi, muniti di quaderno, matita, righello e metro, faremo una passeggiata nello spazio per misurare il diametro di questo nostro prezioso compagno di viaggio che è il nostro satellite naturale. Ed ancora per tutti piccoli e grandi ci sarà un piccolo dono … ma è una sorpresa

12Ago/140

2014_08_14-CIS-PapaleoInvito5

4Ago/140

Messina – BLOG – «Omaggio alla “dott.ssa YARA” MSF – donna, mamma, e sorella di tutti noi»

Il BLOG pochi giorni fa, ha ricordato la splendida figura di u2014_08_04-18luglio2014.Dott.ssa_YARAomo e sacerdote di Don Pino Puglisi, il Parroco che non "si inchinava".

"Oggi vogliamo dedicare questo POST a chi senza clamori "inchina"  la propria vita per curare i più deboli ed indifesi e trarre dalla sua prematura morte una riflessione sulle imperscrutabili vie per arrivare alla santità."

A renderlo noto è stato Mattia operatore tecnico di MSF.

Mattia arriva dalla provincia di Vicenza e da anni lavora come operatore tecnico per Medici Senza Frontiere. A partire dal 2006 ha affrontato alcuni dei contesti più impegnativi, sempre con la lucidità necessaria al suo ruolo organizzativo: prima gli sbarchi dei migranti in Sicilia, poi la malnutrizione e le carestie in varie zone dell’Africa (Repubblica Democratica del Congo, Guinea Conakry, Niger). Nel 2010, quando Haiti è squassata dal terremoto, Mattia è sul posto per coordinare gli aiuti. E poi ancora in India, per combattere il contagio da Kala Azar e in Sud Sudan, per assistere i rifugiati. Ora Mattia è in Niger, dove lavora nel programma REFRESH per ripristinare 135 pozzi contaminati.
Non importa quanto sia dura la situazione che ti trovi ad affrontare, c’è sempre qualcosa che puoi fare per renderla migliore. È questo che mi ha spinto a entrare in MSF ed è questo che mi spinge a continuare, progetto dopo progetto. Metto le mie conoscenze e la mia energia a disposizione di chi non ha più nulla in cui sperare. Con Medici Senza Frontiere sento di essere sempre dove serve, quando serve.”

3Ago/140

Milazzo – 11 Agosto 2014 Concerto “Atrio del Carmine”

2014_08_011-LAT-TabernaMylaensis

3Ago/140

2014_08_06-CIS-Grazia_Dio