CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

27Feb/140

Messina – «La Scuola si interroga sul fenomeno dell’immigrazione. “Don Franco” mette a nudo il nostro scolorito impegno»

2014_02_24-CristoRe-DonFRANCO2014_02_24-CristoRe-DonFRANCOlunedì 24 febbraio - Teatro Cristo Re -  ore 10.30 - Teatro pieno di giovani studenti del Liceo Classico La Farina. Sul tavolo spiccano i cartoncini con i i nomi della dirigente dott.ssa Giuseppina Prestipino, delle Docenti Patrizia Danzè e Nelly Settetrombe - (coordinatrici del progetto sull'Immigrazione e l'Emigrazione) e di un semplice Don ... Don Franco Montenegro - Arcivescovo di Agrigento (Stadio Esseneto 17/maggio/2008).

Dopo una breve attesa, dovuta alla affabilità di Don Franco, che saluta uno per uno gli amici venuti a 2014_02_24-CristoRe-DonFRANCO2014_02_24-CristoRe-DonFRANCOtrovarlo, e alla  preliminare intervista del gruppo studenti con annessa foto di gruppo, si inizia con le presentazioni. I saluti ospitali sono della prof.ssa Settetrombe, poi la prof.ssa Danzè, con incisività esplica il progetto completo, con i suoi protagonisti, le sue funzioni e le sue finalità. Siamo così giunti al momento centrale della "relazione".

Avuta la parola, Don Franco, inizia il suo "dire".  Per molti ascoltatori si tratta di seguire con la mente ed il cuore un inedito percorso. Fedele al suo stile, illuminato dalla luce del Vangelo, Don Franco comunica, con 2014_02_24-CristoRe-DonFRANCO2014_02_24-CristoRe-DonFRANCOlinguaggio semplice ed efficace i dati reali , traendoli dai Dossier internazionali e nazionali, riguardanti l'universo dell'immigrazione. Questi dati reali confliggono totalmente, con l'idea comune di un Occidente  e di un'Italia in particolare, nazione buona ed accogliente. Ascoltare, le drammatiche sequenze dei viaggi per la vita di intere generazioni, in maggioranza giovani e donne, che sfidano il destino per assicurarsi un futuro degno di essere vissuto, mette in crisi le nostre certezze. I dati snocciolati sulla ricchezza, in poche mani, e la povertà diffusa su miliardi di persone, gelano le nostre pulsioni di circoscrivere il fenomeno 2014_02_24-CristoRe-DonFRANCO2014_02_24-CristoRe-DonFRANCOagli "altri". No dice, con la sua soave fermezza, il problema riguarda ciascuno di noi, nella sua interezza di persona umana, civile e spirituale.

Al termine dell'intervento, si percepiva, che la "comunicazione" era stata efficace, provocando in più persone, un'intensa commozione. La prima a renderla esplicita è stata proprio la Preside Prestipino che ha corroborato questo cambiamento emotivo, arricchendolo con il racconto di un episodio personale. Dopo le domande dei ragazzi, una breve perfomance del gruppo teatrale ha concluso l'incontro con Don Franco. «Egli da Pastore, dissoda il terreno, ne spiana le zolle, per piantare qualche seme di umanità, solidarietà e di vera conoscenza delle tematiche riguardanti i nostri fratelli immigrati.»

Numerose le autorità presenti: ex Presidi, ex Docenti, Sacerdoti, Operatori del volontariato, Amici. Per ciascuno di essi vale la figura del Diacono Santino Tornesi, (Direttore Ufficio Migrantes), che abbiamo rivisto con gioia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

23Feb/140

Messina – Cultura Storia Religione «Conoscere le radici ebraiche del Cristianesimo»

1-2014_01_27-ME-MITO_SIMBOLO-Caola-225 febbraio 2014 ore 16.30 - Villa Pace - Litoranea -

Per il Ciclo di Seminari 2014

«2014_01_16-DonOrione-Ebrei_Cristiani.Scalia_Caola

Il Prof.re Giovanni Caola relazionerà su

«Ambiente e pensiero del Giudaismo del I secolo ε.ν.»

2014_01_27-VillaPace-Shoah-CAOLA

23Feb/140

Reggio Calabria – Il Cinema come arte della comunicazione e della cultura – « Le Donne… vulcano»

2014_02_26-VersoSud-CIS-LaGuerraDeiVulcani

22Feb/140

Messina – «Una grande festa per il compleanno del nostro caro fratello Attilio Manca»

2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCA2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCAmercoledì 19 febbraio 2014 - Parrocchia S. Maria di Gesù inf.

"La goccia scava la pietra" «La verità riuscirà ad emergere dalla palude mafiosa» - Questa speranza-certezza inserita nel titolo di presentazione del POST -ha trovato una magnifica conferma nell'Evento Festa, vissuto insieme ai familiari di Attilio Manca, la mamma Angela, il papà Gino, il fratello Luca e poi i Bimbi del Principe di Piemonte, i ragazzini delle Scuole Medie, i ragazzi delle Superiori, i Docenti in servizio e non, i rappresentanti dei Carabinieri e della Marina, e ultimo ma non ultimo, il Sindaco di Messina Renato Accorinti.

Don Terenzio Pastore, parroco della Comunità di Santa Maria di Gesù inf., è stato come al solito l'anima vibrante dell'incontro. Ha sottolineato tutti i passaggi con competenza e bravura, dando i tempi per l'esibizione dei ragazzi di 2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCA2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCABordonaro, di Alina Mondo docente dei Cento Passi, degli omaggi dei ragazzini a mamma Angela, che non sapeva di avere tanti nipotini, degli interventi di Luca e del sindaco Renato.

E' stato l'incontro della speranza. L'aria era così frizzante, la partecipazione così vera, l'ascolto così profondo, che il tempo è scorso velocemente senza interruzioni. La mamma di Attilio, ha parlato dei nuovi risvolti nel processo, che sembrava doversi estinguere e il Fratello avv. Luca ha parlato del contesto che attanaglia tutti noi abitanti della "città babba". Il Sindaco ha saputo coniugare l'omaggio di tutta la città verso i familiari di Attilio, alla concretezza 2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCAd2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCAelle scelte educative e sociali che è chiamato a compiere iniziando da gli "Ultimi". I filmati e le immagini rendono merito solo in piccola parte dell'atmosfera  di grande civiltà e speranza per il futuro della gioventù scolastica presente, appartenente a tutte le fasce di età.

20Feb/140

Messina – «Uniti e disuniti dalle vicende storiche temporali ma con la stessa radice Gesù Cristo»

2014_01-21-Ecum Corso S.Giacomo2014_02_18-S_Giacomo-3°CEB-padre_Alessio2014_02_18-S_Giacomo-3°CEB-padre_Alessio2014_02_18- San Giacomo-3° Incontro Corso Ecumenico di Base. Il tema è stato introdotto da mons. Fortunato Malaspina, che dopo aver "creato", con un prologo di musica sacra. la necessaria atmosfera, in onore anche alla Icona di Maria, ha messo in rilievo le ricchezze della Chiesa Orientale, da cui abbiamo molte cose da imparare, iniziando, per esempio,  dalla Sinodalità, (da vivere ai vari livelli) e dalle forme Collegialità. Padre Alessio, con la sua inconfondibile voce, capace di pianissimi inudibili e di tuonanti rinforzi, ha padroneggiato il tema a Lui richiesto, Teologia. Liturgia e pastorale della Chiesa Cattolica Orientale, parlando di San Gregorio di Nazanzio, Sant'Ilario, San Cirillo, San Basilio..., raccontando anche il magnifico gesto di umiltà del Vescovo di Roma, umile ancorché fine teologo, verso il suo "collega orientale". Tanta dottrina, tanta storia hanno allungato la narrazione, che è stata ascoltata con grande partecipazione dalla Comunità di San Giacomo, dal SAE nelle sue componenti. Tra i tanti una citazione per Don Salvatore Alessandrà, Vicario Messina Sud e Cappellano del Carcere di Gazzi.
2014_02_18-S_Giacomo-3°CEB-padre_Alessio2014_02_18-S_Giacomo-3°CEB-padre_Alessio

18Feb/140

Agrigento – Mondo Altro “chi è il mio Prossimo…” «Casa Rahab»

2014_02_25-Agrigento-CASARAHAB25 febbraio 2014 - ore 11.00Agrigento Inaugurazione "Casa Rahab" - Housing sociale ed Open Day al "Granata"

Il prossimo 25 febbraio, giorno della festa di San Gerlando, alle ore 11,00 alla presenza dell’Arcivescovo di Agrigento Mons. Francesco Montenegro la Caritas diocesana di Agrigento e la Fondazione Mondoaltro, suo braccio operativo, inaugureranno con una conferenza stampa “Casa  Rahab” struttura di accoglienza di Housing sociale.

La struttura situata al secondo piano dello stabile “Granata” in via Orfane n. 16 ad Agrigento ospiterà 7 mini appartamenti per persone in situazioni di marginalità sociale, affiancando all’alloggio una strategia di accompagnamento e fuoriuscita dal bisogno secondo la metodologia sviluppata in contesto europeo definita “housing first”.

Interverranno alla conferenza stampa: - Francesco Montenegro, Arcivescovo di Agrigento - Valerio Landri, direttore della Caritas diocesana di Agrigento - Giuseppe Pontillo, direttore Ufficio BBCCEE Montenegro-dell’Arcidiocesi di Agrigento - Carmelo Petrone, direttore Ufficio Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi di Agrigento - Filippo Napoli, Presidente dell’Associazione “Paolo Palmisano” - Gioele Farruggia, Presidente dell’Associazione “NonSoStare” -  invito casa rahab-01

18Feb/140

Reggio Calabria – Studenti … astronomici «Olimpiadi di Astronomia 2014»

 

1-2014_02_17-PLA-ON-Astronomia

17 febbraio 2014 svolte in tutta Italia le selezioni interregionali delle 

«Olimpiadi di Astronomia»

Simultaneamente, in tutte le sedi interregionali si sono svolte le Olimpiadi Nazionali di AstronomiaI giovani appassionati si sono sfidati nella risoluzione di problemi di astronomia, astrofisica, cosmologia elementare.

Reggio la competizione si è svolta allo scientifico “Leonardo da Vinci” - Le sedi interregionali sono dieci di cui nove costituite dagli istituti INAF (Istituti nazionali di Astrofisica), mentre la decima è costituita dalla sede SAIt (Società Astronomica Italiana) del Planetario di Reggio Calabria che opera con il supporto del Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria. Il presidente della Commissione è il prof. Pierluigi Veltri, ordinario di Astrofisica presso l’Unical.

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGADa questa fase della competizione saranno selezionati, in tutta Italia, 40 allievi, 20 nella categoria junior e altrettanti nella categoria senior che, a Siracusa il prossimo 13 aprile si sfideranno per conquistare un posto alle gare internazionali che si svolgeranno a settembre in Kirghizistan, uno stato indipendente dell’Asia CentraleI 40 ragazzi calabresi, ammessi alla fase interregionale, si sfideranno a Reggio al Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” che ospiterà la selezione. - In tutta Italia i partecipanti sono stati 624, per un totale di 135 scuole coinvolte in 16 regioni.

La Calabria ha partecipato con 19 scuole per un totale di 244 allievi rappresentando la media nazionale più alta. Nello specifico il liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria ha partecipato con 83 allievi, l’istituto d’Istruzione Superiore di Rosarno con 59 e, infine, il Liceo Scientifico Berto (VV) con 19 allievi e lo Scientifico A. Volta (RC) con 18. Per la scuola secondaria di primo grado, hanno preso parte alle selezioni 5 scuole del reggino e tra queste il Carducci-Da Feltre, il Galluppi-Bevacqua, il Cassiodoro-Don Bosco, il Grotteria-Gioiosa hanno portato 8 allievi alle selezioni interregionali. Risultato di non poco conto considerata la fascia d’età.

L’Italia iscrive una sua rappresentativa alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia da ben 13 anni.

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGADopo la partecipazione, sperimentale del 2001, il nostro Paese è entrato stabilmente tra i partecipanti, tanto che nel 2008 le Olimpiadi Internazionali si sono svolte a Trieste. Grazie all’azione didattica prodotta nelle varie sedi e l’organizzazione di stage di preparazione presso gli Osservatori Astronomici di Catania, Teramo, Bologna e del Planetario Provinciale di Reggio Calabria, il livello di competitività dei nostri ragazzi nella fase internazionale è significativamente aumentato.

La nostra Regione, in particolare, vanta una medaglia d’oro nella prova pratica osservativa ed una di bronzo nella prova teorica. Nel recente protocollo di Intesa tra MIUR e la SAIt il ruolo che il Planetario Provinciale Pythahoras svolge nella didattica e nella divulgazione delle scienze del cielo è stato, in tal senso, ampiamente riconosciuto.

«Questo non può che essere motivo di orgoglio per le nostre Istituzioni e soprattutto per la Provincia di Reggio Calabria» - ha dichiarato la responsabile Angela Misiano Martino, che ha curato assieme al professore Angelo Meduri, la preparazione degli allievi.

17Feb/140

Messina – San Giacomo m. «Corso base di ecumenismo -“La chiesa ortodossa-greca”»

 2014_01-21-Ecum Corso S.Giacomo18 febbraio 2014 - ore 19.00- 20.30

Parrocchia San Giacomo maggiore via Buganza.

Un nuovo appuntamento, il terzo del Corso base di ecumenismo voluto e condotto dal parroco Padre Ettore Sentimentale.

In questo terzo incontro sarà p. Alessio Mandanikiota a relazionare su

"La chiesa ortodossa-greca"

15Feb/140

Messina – “La goccia scava la pietra” «La verità riuscirà ad emergere dalla palude mafiosa»

2014_02_19-SMGi-Attilio_MANCA

14Feb/140

Messina – uno dei pochi… «UNA NOTTE PER ANTONELLO»

2014_02_15-LAP-CELONA-AntonelloMessina

2012_05_09-

«UNA NOTTE PER ANTONELLO»

PALACULTURA

15 febbraio 2014

2014_02_15-LAP-CELONA-AntonelloMessina1-2014_02_15-LAP-CELONA-AntonelloMessina-01

13Feb/140

Reggio Calabria – festa del cuore «Il cielo degli innamorati»

2014_02_14-PLA-SanValentinoVenerdì 14 febbraio 2014 - ore 21.00

San Valentino al Planetario provinciale Pythagoras

“Il Cielo degli Innamorati”

Anche quest’anno il Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria nel giorno di San Valentino dedica all’Amore una serata speciale.

Fra le varie discipline scientifiche l'Astronomia è forse quella che maggiormente attira l'interesse del pubblico catturandone l'attenzione attraverso aspetti, anche, molto diversi fra loro. Da un lato rappresenta la geografia più estrema che esplora i confini ancora incerti del nostro Universo, dall'altro incarna aspirazioni e necessità intellettuali che sono parte di noi e del nostro modo di porci di fronte all'Universo.

Di tutte le scienze l’Astronomia è probabilmente quella che più ha ispirato e ispira tanto i più grandi poeti, del passato e di oggi, che gli innumerevoli poeti dilettanti. Questo perché il cielo è sotto gli occhi di tutti, un cielo stellato in una notte buia dà veramente la sensazione dell’ 4-2013_10_10-13-PLA-NotteDellaLuna-10infinito. Esiste una “poesia del cosmo” alla quale, attraverso i secoli, poeti, musicisti, scienziati hanno dato voce. Quello che cambia attraverso il tempo è la radice che gli esseri umani assegnano allo stupore provato dinanzi alle stelle.

La notte degli Innamorati al Planetario, sarà l’occasione per scoprire le passioni di eroi, principesse e regine che hanno riversato tra le costellazioni i loro sentimenti. Gli incontri che il Planetario organizza hanno lo scopo di avvicinare il grande pubblico alla cultura scientifica. L’Astronomia e l’Astrofisica sono una parte della Scienza molto affascinante e decisamente attraente ed andare a vedere da vicino questi oggetti celesti che spesso ispirano i pensieri d’amore, studiarli scientificamente e svelarne la natura e le proprietà fisiche, non ne sminuisce il fascino, tutt’altro. E come dire… uno sguardo romantico al cielo, per raccontare le grandi storie d’amore nascoste fra le stelle ma strizzando l’ occhio alla Scienza.

3-2013_10_10-13-PLA-NotteDellaLunaL’assessore dott. Eduardo Lamberti - Castronuovo porterà i saluti istituzionali e sarà anche l’ occasione per dare il benvenuto alla dott.ssa Giuseppina Attanasio, nuova dirigente del Settore Turismo - Beni - Attività culturali a cui afferisce il Planetario. Dopo la presentazione dell’iniziativa a cura della prof.ssa Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetario, a guidare il pubblico sotto la cupola sarà la dott.ssa Marica Canonico, esperta del Planetario. Condizione meteorologiche permettendo, seguirà dal piazzale antistante l’osservazione del Cielo ad occhio nudo e con gli strumenti a cura di Carmelo Nucera e Rosario Borrello, esperti del Planetario. Sarà l’occasione per dare uno sguardo al Cielo di Inverno e, se avremo la pazienza di aspettare, anche quello di Primavera che a notte inoltrata comincia ad apparire all’orizzonte est.

E poi ci sono la Luna ed il pianeta Giove da non perdere. Per questo vi aspettiamo Venerdì 14 Febbraio ore 21.00, presso il Planetario provinciale Pythagoras.

13Feb/140

Messina – Storia Cultura «La simbologia sul piano iconografico delle divinità sumere e babilonesi»

2014_02_17-VillaPace-Sumeri_Babilonesi

8Feb/140

Messina – Anno Pastorale 2014 – Si procede bene! «A San Giacomo è arrivato in visita l’Arcivescovo Calogero»

2014_02_06-SanGiacomo-LA_PIANA2014_02_06-S_Giacomo-VP-La_PIANA-«E si! Si continua con la Parrocchia di San Giacomo maggiore, nella cui Chiesa nel 1947 sono stato Battezzato. Dove i miei Genitori mi hanno condotto affinché il Sacerdote amministrasse il Sacramento del Battesimo, mi ungesse, con il crisma del Giovedì Santo, gli orecchi e la bocca, per ascoltare e proclamare la parola di Dio e Lavato da ogni colpa originale divenissi partecipe, in modo singolare della Morte e Resurrezione del Signore Gesù Cristo.»

Dal 06 febbraio il nostro Vescovo mons. Calogero La Piana, per tre giorni, viene a "visitare""incontrare" e dialogare con la Comunità di San Giacomo guidata da Padre Ettore Sentimentale, che ne ha la cura diretta. «Nella sacra Scrittura, Dio “visita” il suo popolo per “dire”, con le parole e con i fatti, il suo amore sollecito e 2014_02_06-S_Giacomo-VP-La_PIANA-premuroso. Sull'esempio di Gesù, il Buon Pastore, in questa mia “visita” desidero incontrare e ascoltare tutti, e “condividere la volontà e l’impegno di crescere insieme”.» Queste parole dell'Arcivescovo sono in sintonia con le aspettative del Popolo di Dio, che amano i Pastori che Pascono, (come dice 2014_02_06-S_Giacomo-VP-La_PIANA-Sant'Agostino).  Declinare la corresponsabilità vuol dire procedere in un cammino di comunione che incoraggia e sostiene e nel servizio dell'impegno di promozione religiosa e civile.

Semplice la Liturgia di accoglienza, con omelia del Vicario generale mons. Carmelo Lupò, imperniata sul senso della visita pastorale e sull'immagine autentica della 2014_02_06-S_Giacomo-VP-La_PIANA-Chiesa senza trionfalismi ed orpelli. Ottimo il canto del Coro che ha accompagnato i momenti liturgici. Dopo la celebrazione tutti nella saletta comune dove il Vescovo seduto al banco di scuola e tra il ruolo di Docente e Discente, con grande attenzione ha ascoltato ed interloquito con tutta la Comunità.

2014_02_06-S_Giacomo-VP-La_PIANA-Nel frattempo si sono già svolti due Incontri del Corso di Formazione di Base sull'Ecumenismo. Sala piena in entrambi le volte che hanno visto la "presentazione del corso" fatta da mons. Fortunato Malaspina e la seconda con la storia dell'Ecumenismo "raccontata" dal dott. Carmelo Labate (membro del SAE "E. Cialla"Segretariato Attività Ecumeniche Messina.) Soddisfatto padre Ettore Sentimentale dei relatori e della grande partecipazione di laici impegnati a scoprire o riscoprire l'essenza del "Ut omnes unum sint"

6Feb/140

Messina – «La funzione sociale della Comunicazione … a servizio della prossimità» – «E’ il Verbo si fece carne!»

2014_02_14-48°GMCS-SALES

mercoledì 12 febbraio 2014 ore 11.00 - S. Maria del Carmine

Festa di S. Francesco di Sales, Patrono dei Giornalisti e della 48ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali

L'Arcivescovo Calogero La Piana presiederà la Celebrazione Eucaristica , alla quale tra gli altri parteciperanno  Mons. Giò Tavilla, Don Giuseppe Lonia, Giuseppe Gulletta, Crisostomo Lo Presti e il dott. Francesco Zanotti che terrà una relazione sul tema

«Papa Francesco innovatore della comunicazione e testimone del giornalista a servizio della prossimità!»

Nota BLOG - Quanto bene è possibile esprimere con le parole? "Si dice che San Domenico parlasse continuamente con Dio o parlasse di Dio!" Ma lui non era un giornalista! Oggi sentiamo la necessità di avere intorno a noi uomini e donne che svolgano la professione della comunicazione scritta e orale, mettendo in risalto i Valori che aiutano a fare il Bene della Comunità, che si facciano "prossimo",  "proteggendo il forestiero, sostenendo l'orfano e la vedova e sconvolgendo le vie degli empi"- (Salmo 145).