CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

29Nov/130

Gioiosa Marea – “NEBRODI” – «Storia Cultura Genitalità del popolo Europeo nel ‘900»

2013_11_30-GioiosaMarea-AmoreLavoroConoscenza

sabato 30 novembre ore 9 30

Auditorium comunale di Gioiosa Marea

“L’AMORE, IL LAVORO, LA CONOSCENZA”

“L’Europa del Novecento, genitalità, storia, cultura"

Programma

Saluto dei Sindaci: Dott. Eduardo Spinella (Gioiosa Marea) e Dott.ssa Gina Maniaci (Piraino)

Interventi :Prof. Paola Radici Colaci (Ordinario Università di Messina)  - Dott. Pietro Casamento (Bibliotecario Comune di Gioiosa Marea) - Prof. Giuseppe Restifo (Ordinario Università di Messina) -Reverendo Giovanni Orlando (Vicario della Diocesi di Patti) - Dott. Gaetano Arcovito (Dipartimento Salute Mentale di Patti) - Prof. Manlio Corselli (Ordinario Università di Palermo)

Domande del pubblico e dibattito

Università di Messina - Università di Palermo - Diocesi di Patti - Dip. Salute mentale di Patti

CENTRO STUDI ACCADEMICI DEI NEBRODI -  TEL. 0941 363333 – 0941 363364 – bibliogioiosa@virgilio.it

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA -  Anna Maria Giardina – Rosalba Mollica – Salvatrice Barberi

28Nov/130

Messina – «Tutti uniti per rispettare e consolidare l’amore per l’ambiente»

2013_11_30-ME-Io_Ambiente

28Nov/130

Agrigento – «Il saggio è esperto nelle Scritture»(Sir 39,Ic-10)

2013_11_28-AG-TEOLOGICO

giovedì 28 novembre ore 17.00

Aula Magna del Seminario Arcivescovile di Agrigento

Prolusione Dell'Anno Accademico 2013-2014

PROGRAMMA

1-IMG_0165-DonFranco17:20 don Giuseppe Lombino -"Attualità dell'Editto di Milano (313 d.C.)"

17:30 Giuseppe Bellia - "Libertà religiosa e culto in spirito e verità"

18:00 Savino Pezzotta - "Libertà religiosa e futuro della città"

Conclude Don Franco Montenegro Arcivescovo Metropolita Diocesi di Agrigento

2013_11_28-AG-TEOLOGICO

2013_11_28-AG-TEOLOGICO

Studio teologico San Gregorio Agrigentino - Piazza Don Minzoni, 19 - 92100 Agrigento - tel 0922 20226 - e_mail studioteologico@live.it

don Giuseppe Lombino  - (prefetto dello Studio teologico San Gregorio Agrigentino) - Giuseppe Bellia (Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia) - Savino Pezzotta (già parlamentare ex segretario Cisl)

27Nov/130

Messina – La Bibbia sulle strade del mondo VIª Edizione – «La Costituzione e il Vangelo»

2013_11_20-23-6ª_BIBBIA_STRADE

E' stato un vero Evento! Questa 6ª edizione continua il percorso nel solco originario e nello stesso tempo apre nuovi orizzonti. In questo POST  vi darò conto della parte conclusiva dell'ultima delle 4 giornate, la seconda messinese, del 23/11/2013 nel Salone delle Bandiere della casa Comune dei messinesi.. Il tema delle Beatitudini interessa tutta l'umanità e fa parte della nostra vicenda umana in modo direi stringente per questo vi proporrò i filmati del prof.re Nicola Colaianni (Ordinario Università di Bari)  e del Prof.re Gaetano Silvestri (Presidente della Corte Costituzionale). Il confronto era sui due temi:

"Etica civile e beatitudini evangeliche" "Beatitudini evangeliche ed etica civile"

Per competenza, sapienza semplicità e profondità di argomentazioni, le "Conclusioni " non possono che essere quelle di padre Felice Scalia Js.  


26Nov/130

Messina – Un grande evento di solidarietà “Tre Associazioni e i ‘missinisi per l’ERITREA” »

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfricasabato 23 novembre 2013 - Centro Officina -

La Messina che coniuga l'accoglienza con la solidarietà, la cultura con la storia e il cuore con la mente.era presente, richiamata dal forte appello, quasi personale, fatto dalle Tre ASSOCIAZIONI Walking together - Anymore - Baobab un unico SCOPO Un grande evento di solidarietà  che si concretizzerà nella realizzazione di:

 "Un laboratorio di tessitura per l'ERITREA" - «progetto SCIACAT»

Una bella narrazione. un grande spettacolo, uno spettacolo nello spettacolo, una VALIDA proposta alternativa all'azione dell'attuale "mare nostrum"

La brava Commentatrice di Baobab, ha saputo dare intensità ed emozione alle parole pronunciate mentre la musica cominciava a prendere vigore.

"... Eccoli questi uomini, eccole queste donne, che portano dentro di se una terra a forma di cuore e dove un giorno, i suoi figli e le sue figlie danzando ritorneranno, proclamando l'avvento di terre e cieli nuovi...". C'era una terra, e c'è ancora, una terra dal nome caldo, armonioso, soave. Una terra, davanti alla quale noi tutti e noi tutte, dovremmo sostare in muto rispetto. Non solo perché terra grondante di inaudite ingiustizie, non solo perchè terra di promesse nuove, non solo perchè una terra satura di fede, ma perchè è la mia terra, è la tua terra, è la nostra terra è l'AFRICA "TERRA MADRE DELL'UMANITA'"

Allo stesso modo i precedenti tre interventi, uno per ogni associazione, di Angelo Salvo (Baobab), Antonio Spignolo (Anymore) e Giovanna Cacciola (Walking together), erano intessuti della personale piena partecipazione ed emotività degli oratori. Questi interventi hanno 'raccontato quanto fatto in Eritrea e non solo. Ma volevano essere l'ossatura per lo spettacolo il grande spettacolo, canti, musica e danza regalatoci dal "Coro polifonico Ouverture" - da "Note colorate" - dal "Centro Sperimentale Progetto Danza" e dall'Orchestra multietnica "Ritmo Live"

LO SPETTACOLO nello SPETTACOLO sono stati i RAGAZZI ospitati al PALANEBIOLO - che hanno cantato in Inglese, come dei veri professionisti, con competenza e riconoscenza. Alternando i nomi di Ghana e Messina, e unendoli in un fraterno abbraccio.  Per ragioni di privacy non sono stati filmati.

STORIA DELLA TESSITURA a cura di Giovanna Cacciola



25Nov/130

Reggio Calabria – «Un cielo stellato pieno di tutti i BAMBINI del MONDO»

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGA2013_11_26-PLA-Memoria_OLGAMartedì 26 Novembre 2013, ore 11.00

Salone delle conferenze del Palazzo della Provincia di Reggio Calabria

“Cerimonia di premiazione della VI edizione del concorso nazionale"

“In memoria di Olga: la vita oltre

Il concorso, indetto dal Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria e la Sezione Calabria della Società Astronomica Italiana, in collaborazione con il Centro Italiano Femminile provinciale di Reggio Calabria, di intesa con la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica - 2013_11_26-PLA-Memoria_OLGAUfficio II -del MIUR, fu istituito nel maggio 2008 per ricordare la bambina Olga Panuccio, tragicamente scomparsa assieme ai genitori.

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGALa Società Astronomica Italiana desidera accomunare alla memoria di Olga quella di tutti i piccoli cui è stata negata la possibilità di un sereno avvenire e, nella considerazione che il cielo stellato sia il luogo che idealmente accoglie ogni bimbo scomparso, ha indirizzato il Concorso agli alunni della scuola dell’infanzia e primaria per sollecitarli all'osservazione del Cielo notturno e all'elaborazione di una personale riflessione, che si traduca in una pagina scritta o in una elaborazione grafica. - Il concorso è articolato in tre sezioni: Disegno, riservato alla Scuola dell’Infanzia, con tema “Disegnate il Cielo”, Testo Illustrato e Testo, riservato alla Scuola Primaria, con tema “Raccontate il Cielo”.

Anche per la VI edizione del Concorso la partecipazione nazionale è stata significativa hanno partecipato 95 scuole distribuite sul territorio nazionale. L’entusiasmo e la partecipazione a questo concorso è notevole, tanto che molte scuole inviano lavori superiori ai cinque per scuola previsti dal bando. - Il totale degli elaborati presentati quest’anno è di 600.

I bambini, con le loro storie e con i loro disegni, hanno mirabilmente interpretato il senso del concorso ed ispirandosi al cielo stellato hanno stabilito un forte ideale legame con i tanti bambini a cui è stato negato il diritto di diventare gradi e di costruire il proprio avvenire.

La commissione composta dal presidente della Società Astronomica Italiana; un rappresentante dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria; un componente della famiglia di Olga; un rappresentante del Planetario provinciale; un rappresentante del Centro Italiano Femminile Reggio Calabria, dopo un attento esame dei lavori pervenuti ha, per ciascuna delle sezioni individuate, dichiarato all'unanimità i seguenti vincitori:

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGASezione IMMAGINE (Scuola dell’Infanzia) .

1° Premio - Gruppo alunni anni 5, Scuola dell’Infanzia Carducci, IC “Carducci - Da Feltre” Reggio Calabria

1° Premio - Andrea Bruno, “L’orizzonte si accende di rosso”, Scuola dell’Infanzia, DDS "Camillo Finocchiaro Aprile" Corleone (PA)

2° Premio - Sez. E Scuola dell’Infanzia “Rione Mola”, 1° Circolo didattico di Formia Formia (LT)

3° Premio - Scuola dell’Infanzia Galati - Sant’Anna, I. C. S. “Santa Margherita” Giampilieri M. (ME)

Sezione TESTO (Scuola Primaria)

1° Premio- Salvatore Pelagi classe V “Un velo infinito”, Scuola primaria di Grotteria, IC Gioiosa RC

2° Premio - Vittoria Di Fulvio “Osservo il Cielo” Scuola primaria Nolli, IC 1 Chieti

3° Premio - Classe III D “In memoria di Olga” Scuola Primaria Galluppi, IC “Galluppi-Collodi-BevacquaReggio Calabria

Sezione TESTO ILLUSTRATO (Scuola Primaria)

1° Premio - Lavori delle classi VA-VB Scuola primaria “De Bellis”, I. C. “Capozzi-Galilei”Valenzano (BA)

2° Premio - Isabella Marasco IVB, IC Strongoli Crotone

3° Premio-Progetto classi IV “Un giorno nel cielo accadde...”, IC Revello, Envie Revello (CN)

PREMI SPECIALI DELLA GIURIA - Scuola dell’Infanzia MelissariIC “Carducci - Da Feltre”, Reggio CalabriaScuola dell’Infanzia “Pietra della ZitaIC “Gallico-Boccioni”, Reggio Calabria

2013_11_26-PLA-Memoria_OLGAIl concorso non intende richiamare all'attenzione pubblica una tragedia che ha segnato la vita di tante persone bensì sollecitare gli adulti ad una maggiore attenzione verso i bambini.

Scrive Anna Frank, il 15 luglio 1944, nel suo diario: “partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità. Intanto debbo conservare intatti i miei ideali; verrà un tempo in cui forse saranno ancora attuabili”.

È con questo spirito che, gli organizzatori del concorso, hanno invitato la dott.ssa Giovanna Campolo, neuropsichiatra infantile, a tenere, prima della premiazione, una conversazione sul tema: “La violenza assistita”.

Alla premiazione presenzieranno il Presidente della Provincia, dott. Giuseppe Raffa, la dott.ssa Caterina Spezzano in rappresentanza della Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica del Miur, il dott. Edoardo Lamberti Castronuovo, Assessore alla cultura, alla legalità e al Planetario della Provincia, il dott. Alessandro Nicolò, Vicepresidente del Consiglio Regionale. - La Scuola sarà rappresentata dalla dott.ssa Mirella Nappa, Dirigente Ufficio scolastico provinciale Reggio Calabria. La dott.ssa Giovanna Ferrara, consigliera della Presidenza Nazionale del Centro Italiano Femminile, porterà i saluti del centro da lei rappresentato, centro che collabora in maniera fattiva all’organizzazione del premio fin dalla sua istituzione. -Particolarmente significativa, poi, la presenza del sindaco della cittadina di Corleone, dott.ssa Leoluchina Savona, che ha ufficialmente annunciato la sua presenza alla premiazione. - L’organizzazione complessiva del premio è a cura dello Staff del Planetario coordinato dal dott. Francesco Macheda, Dirigente del settore X sotto cui ricade la gestione del Planetario e dalla prof.ssa Angela Misiano responsabile scientifico del planetario e responsabile della Sezione Calabria della Società Astronomica Italiana.

 

18Nov/130

Messina – Incontri SAE – «L’Umanesimo del “Soka Gakkai”»

02-IMG_1963-1°Piano

2013_11_14-3°ECU-SAE-BUDDISMO

Giovedì 14 Novembre 2013 -SAE - Incontro con buddisti della Soka Gakkai Conoscere per dialogare (Prof. Benedetta Alosi)

La cronaca di Carmelo LABATE

In un clima di perfetta accoglienza si è svolto il 14 novembre 2013 l’incontro del Segretariato Attività Ecumeniche, Gruppo SAE di Messina, con la Comunità Buddista del Soka Gakkai Italiano presente 2013_11_14-3°ECU-SAE-BUDDISMOMessina. Accoglienza da parte della comunità parrocchiale di San Domenico, guidata da p. Giuseppe Sabato op., sia logistica che per il numero delle persone presenti e interessate, soprattutto per la partecipata presenza di un gruppo di giovani. Accoglienza dei rappresentanti della comunità buddista che hanno creato subito un clima di fraternità. Naturalmente presenti molti soci del SAE che, insieme alla responsabile Daniela Villari, hanno tessuto reciproche conoscenze e relazioni con la caratteristica sensibilità dell’attenzione all'altro.

L’inizio è stato come una preghiera comune. Daniela ha letto dei versetti del Discorso di Buddha sull'amore universale: «Così dovrebbe agire chi pratica il bene / e conosce il sentiero della pace: / essere abile e retto, / schietto nel parlare, gentile e umile, dalla vita frugale, non gravato da impegni, / sereno, soddisfatto con poco, / calmo e discreto, / non altero o esigente». Ed ha ricordato poi che il motivo dell’incontro, per noi cristiani, nasce dalla consapevolezza che la presenza della Parola e dello Spirito di Dio sono ovunque in azione (Eb. 1,1-6; Nostra Aetate nn. 1-2); bisogna sapersi mettere in ascolto anche quando essi hanno un nome diverso o non hanno nome.

2013_11_14-3°ECU-SAE-BUDDIS2013_11_14-3°ECU-SAE-BUDDISMOMOCosì Ernesto, Roberto, Mariangela, che hanno sostituito Benedetta perché influenzata,  hanno proseguito col presentare la loro esperienza da quando hanno abbracciato questa “religione”. La Soka Gakkai, “società per la creazione di valore”, viene tramandata da maestro a discepolo. Il primo punta verso un obiettivo e mostra i mezzi più efficaci per raggiungerlo; il discepolo lotta per realizzare questo ideale. La loro corrente s’innesta sul buddismo giapponese che fa capo a Nichiren Daishonin monaco del 13° secolo riveduta nel Novecento da colui che i SokaGakkai considerano maestro spirituale, Daisaku Ikeda.

Alla base c’è la convinzione che ogni persona abbia una carica interiore positiva. Basta soltanto focalizzarla ed essa cambierà in meglio la propria vita e di quelli coi quali si entra in relazione. La pratica per catalizzare questa energia è la recitazione del Nam-myoho-renge-kyo, composta da alcune parti del Sutra del Loto, pratica che permette a tutte le persone di mettersi in armonia con la forza vitale dell’universo (Dharma), la quale sprigiona saggezza, coraggio, compassione, ecc. facendo emergere la natura del Buddha, potenzialmente presente in tutte le vite. La preghiera costante, oltre a trasformare la propria vita riesce a contribuire alla felicità degli altri, con un impatto positivo in tutta la comunità in cui si vive. Tale devozione (Nam) è la legge mistica o principio naturale che regola l’evolversi della vita in tutto l’universo. Per questo non si tratta di una preghiera rivolta ad un essere superiore, ma l’armonizzare le proprie qualità con il ritmo dell’universo stesso. Da cui una germinazione di valori quali la libertà, il rispetto della dignità umana, la nonviolenza, la partecipazione alla costruzione del bene comune, ecc. Chi vive nel mezzo di una realtà stressante come la nostra, in continuo mutamento, fa bene a puntare sulla trasformazione del proprio essere e riuscire a indirizzare le tendenze egoistiche di una felicità passeggera verso la felicità condivisa con gli altri.
2013_11_14-3°ECU-SAE-BUDDISMO

Quando i relatori si sono fermati sono stati investiti da una valanga di domande pertinenti sul concetto di illuminazione (non un traguardo che si raggiunge, ma la sfida quotidiana a migliorarsi); sul cos’è il Sutra del Loto (il fiore puro che cresce in uno stagno melmoso è immagine della possibilità vitale data a tutti di poter emergere dal bel mezzo dei problemi e delle battaglie quotidiane); sulla visione del mondo occidentale ed orientale, e così via.
La Soka Gakkai coopera con le altre religioni nella convinzione che, sul piano dei complessi temi che riguardano gli esseri umani, insieme si possa dare un contributo all'umanità e ci si possa dirigere attivamente verso una giustizia vera, un disarmo specialmente atomico, una corretta cura dell’ambiente e una pace duratura.
Il tempo a disposizione è stato tiranno e, per la quantità delle domande attinenti, molte sono rimaste inevase. Ma lo scopo si era ormai raggiunto: conoscere l’altro stabilendo un contatto fraterno. Grazie a tutti quelli che vi hanno collaborato. (Carmelo Labate).

SAE - SEGRETARIATO ATTIVITÀ ECUMENICHE - Gruppo di Messina (Associazione Ecumenica “E. Cialla”)

 

16Nov/130

Messina – «VIª Ed. La Bibbia sulle strade dell’uomo”»

2013_11_20-23-6ª_BIBBIA_STRADE

tre Sessioni - tre Città - tre Comunità

Catanzaro 20 - Cosenza 21 - Messina 22_23 novembre 2013

"... Sono re, ma non di questo mondo ..."

(Gv,18, 36-37)

«La buona notizia per un mondo "altro"»

Condivideranno il loro "sapere":  20- Giuseppe SILVESTRE - Marinella PERRONI - Barbara AIELLO - 20 Antonino MANTINEO - Donatella LOPRIENO - Franco DIONESALVI - Michele MAZZEO - Giovanni MAZZILLO -21 Domenico BILOTTI - Umberto GRANDINETTI - Vincenzo LOPASSO - Barbara AIELLO - Vannino CHITI - 22Mariella URZI' - Nino FASULLO - Raffaello SAFFIOTI - Cristina SIMONELLI - Tonino PERNA - 23 -Luigi Mariano GUZZO - Luigi STURNIOLO - Nicola COLAJANNI - Gaetano SILVESTRI

Organizzazione: Dipartimento Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali dell'Università (CZ), Comune di Messina, Facoltà di Giurisprudenza (ME), Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro Squillace, Istituto Teologico Calabro "San Pio X" di Catanzaro, Fondazione Politica e società di Firenze, Chiesa valdese di Messina e di Catanzaro, Centro Servizi per il volontariato (ME), Associazione "Piccola Comunità Nuovi orizzonti" (ME), Federazione Universitaria Cattolica Italiana (Fuci) (CZ) "A. Lombardi", Associazione di volontariato "Mons. Oscar Romero" (CZ), Associazione "Terra e Cielo " (ME), Segretariato per le Attività 2013_11_20-23-6ª_BIBBIA_STRADEEcumeniche 2013_11_20-23-6ª_BIBBIA_STRADE(ME)

2013_11_20-23-6ª_BIBBIA_STRADESegreteria organizzativa: Domenico Bilotti -3382608054-domenico_bilotti@yahoo.it  - Luigi Mariano Guzzo 327 70 85  124 guzzo.luigimariano@virgilio.it

 

16Nov/130

Palermo – UPEDI «Verso le periferie…i Minori e le Minoranze»

2013_11_20-UPEDI-PERIFERIE

15Nov/130

Messina – LAP – Scuola Cultura Ambiente Poesia «I giovani … alberi del futuro»

2013_11_16-LAP-IACI-ALBERO

15Nov/130

Barcellona P.G. – «Un evento Ecclesiale che avvicina i Catechisti al Territorio»

2013_11_17-BPG-30°C_Catechisti

Sarà la prima volta, che Padre Giuseppe Lonia insieme alla Equipe diocesana degli Animatori Zonali di Catechesi, condurrà questo Evento Festa nato nel lontano novembre del 1983, dalla volontà del Teologo mons. Pietro Aliquò, insediato nel ruolo di "Condirettore", dall'allora Arcivescovo Ignazio Cannavò alla guida dell'Ufficio Catechistico. L'appuntamento si svolse in Seminario, ed il luogo apparve subito non adeguato, troppo piccolo per contenere centinaia di persone. Per questa ragione, nel 1984 l'evento si svolse nel padiglione della Fiera con la presenza attiva di oltre mille catechisti. Oggi tocca a Barcellona P.G., che ha già accolto  dopo la manifestazione sui Migranti e la volta dei Catechisti.

12Nov/131

Messina – Unirsi per fare il “Bene” «”progetto SCIACAT” – “Evento MamAfrica”»

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfrica

"La Messina che si rimbocca le maniche, che opera silenziosamente, che non si piange addosso, sosterrà con convinta partecipazione il progetto SCIACAT partecipando all'evento di

Sabato 23 novembre 2013 ore 18.30

p. Centro Multiculturale OFFICINA - Via Croce Rossa 63/71 Messina

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfrica

Danza - Corale - Musica

«MamAfrica»

ritorno alle Origini... 

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfricaIl villaggio di Sciacat si trova nella regione del Gash Barka, a 15 Km di distanza della città di Berentù, è abitato da circa 2000 persone di religione cristiana e musulmana e la sua economia è essenzialmente agricola. - La siccità che in questi anni ha colpito l'Eritrea non garantisce alla popolazione un raccolto sufficiente per soddisfare il fabbisogno alimentare. - A causa della prolungata assenza dei mariti in servizio militare permanente il numero delle donne capo famiglia è cresciuto drasticamente. - Questa difficoltà di sopravvivenza colloca, pertanto, le donne ai margini della società e del paese. Da qui la necessità di un aiuto che garantisca loro la capacità di auto sostenersi. - Il progetto "Scuola di Tessitura" è rivolto essenzialmente alle donne vedove e divorziate e alle ragazze madri provenienti da  famiglie povere e disagiate ed ha come finalità la costruzione di un laboratorio dove le donne possano riunirsi e frequentare, così, la scuola di tessitura e rendersi gradualmente

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfrica

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfrica

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfricaidonee a gestire in prima persona il laboratorio, così come avviene nei villaggi limitrofi. - Le donne sono talmente entusiaste del progetto che hanno già iniziato a raccogliere i sassi necessari per la costruzione della struttura.

2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfrica2013_11_23-WT-progettoSCIACAT-MamAfricaTre Associazioni in campo per il "progetto SCIACAT"

 

8Nov/133

Messina – Cultura Filosofia Vita «La verità non può essere mai occultata»

2013_11_05-RosaBianca-Locandina Heller da Mazzù

2013_11_05-HELLER-ImieiOCCHIhannoVISTO5 novembre 2013 -Aula magna Università di Messina - Un grande evento per l'Università e l'intera Città di Messina. Così, il prof.re Giovanni Cupaiolo, nell'iniziale presentazione, ha definito l'incontro con la grande filosofa Agnes HELLER. L'aula magna si presenta gremita in ogni spazio, giovani universitari, cultori, professori giuristi ed anche un gruppo di persone non udenti che guarderà i gesti della traduttrice simultanea che da le spalle al palco ma trasmette con dolce vigoria le parole pronunciate dai relatori. L'altro bravissimo, dott Daniele Mercadante, traduttore in diretta-differita è posto proprio di fianco alla Heller. Nell'ordine hanno preso la parola la prof.ssa Domenica Mazzù  (CESMS), il 2013_11_05-HELLER-ImieiOCCHIhannoVISTO2013_11_05-HELLER-ImieiOCCHIhannoVISTOprof.re Giulio M Chiodi (CESMS). il dott. Urbano Tocci (RB), la  prof.ssa Paola Ricci Sindoni e la  dott.ssa Giovanna Costanzo. Poi è arrivato il momento dell'ascolto. Direttamente dalla fonte, con prorompente verve, l'autrice ha raccontato non solo questo ultimo libro intervista, ma si è soffermata per chiarire in modo completo il suo pensiero. Al termine, le sono state rivolte moltissime 2013_11_05-HELLER-ImieiOCCHIhannoVISTO2013_11_05-HELLER-ImieiOCCHIhannoVISTOdomande. Ad ognuna di esse non solo ha risposto con attenzione, ma le ha arricchite con ulteriori pensieri e riflessioni.

Promotori dell'evento le Associazioni la "Rosa Bianca" e "Centro Europeo di Studi su Mito e Simbolo"- (CESMS)
2013_11_05-AulaM_UniME-AGNES_HELLER-G_Cupaiolo-D_Mazzù-U_Tozzi-Giulio_M-Chiodi-G_Costanzo-P_Ricci_Sindoni

5Nov/130

Messina – Cultura del Creato «Legambiente salda la “ragione” con la solidarietà agli Uomini e alla Natura»

«Novembre 2013 - Le Iniziative di Legambiente»

FestaAlbero2013

Mercoledi 20 novembre 2013 alle ore 10,00 Festa dell’Albero -nella scuola Media Giovanni Pascoli: incontro con gli studenti e con i loro docenti (Referente prof. Di Pietro). Al termine dell’incontro saranno piantati degli arbusti negli spazi verdi della scuola.
· Giovedi 21 novembre 2013 alle ore 10,00 - Festa dell’albero - nella scuola Media Enzo Drago: incontro con gli studenti e loro docenti insieme a rappresentanti dell’Anisn (referente prof.ssa Portanome). Al termine dell’incontro saranno piantati due alberi in due fori esistenti sul marciapiede antistante la scuola e una pianta officinale in una fioriera da collocare nel cortile di ingresso della scuola.
· Sabato 23 novembre 2013 Festa dell’Albero dedicata a Vittime e Martiri della mafia nella rotatoria dedicata a Giostra. Ore 10,00 i volontari di Legambiente puliranno l’area da rifiuti ed erbacce e annaffieranno le piante. Ore 11,30, alla presenza delle Autorità invitate cerimonia di piantumazione di essenze arbustive e cespugli autoctoni. Saranno invitate anche le scolaresche.
Ricordiamo inoltre che è possibile partecipare individualmente al concorso letterario a premi indetto da Legambiente nazionale sul tema: Nessuna radice è straniera; dedicato ai diritti dei Migranti.
Si allega il regolamento e la scheda di adesione.

1-NessunaRadiceStraniera-cop-001

2-FestaAlbero2013-001 FestaAlbero2013