CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

28Feb/130

Palermo – Un Convegno dialogante – “Il sapere, patrimonio di tutti e per tutti”

2013_02_22-Palermo-PFTS-CCCxCHIESA-112013_02_22 - Palermo - Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia - VI Giornata di Studio di catechetica

"Sulla tua parola getterò le reti" (Lc 5,5)  - Il CCC a servizio della fede della Chiesa

2013_02_22-Palermo-PFTS-CCCxCHIESA-02-a

Protagonisti e Ospiti: Paolo RomeoVito ImpellizzeriManlio Sodi - Carmelo TorciviaFrancesco Lo MantoFlavio PlacidaGiuseppe Alcamo - Studenti - Suore - Sacerdoti - Laici

Un Convegno, positivo ed interessante sotto tutti i profili. Un vero momento di confronto, con e tra studenti attrezzati e docenti aperti al dialogo e allo scambio culturale. Frizzanti interventi di Docenti nella parte di Uditorio. Sapienza conduttrice del moderatore Don Pino Alcamo. Pregevole saluto del cardinale Paolo ROMEO nel giorno del suo 75° compleanno. Sottolineato con arguzia ed ironia. Il tempo è volato via, senza nessun segno di stanchezza. Presenti 2013_02_22-Palermo-PFTS-CCCxCHIESA-10mattino e pomeriggio i docenti, hanno dato dimostrazione di competenza e serietà con un quid di gioiosa autoironia che avvicina cuori e menti. Infine la disponibilità a meglio considerare l'apporto dei Laici nella corresponsabilità a tutti i livelli, con maggiore considerazione per l'animazione delle cose temporali.

Prof.re Vito Impellizzeri riassunto da Don Pino Alcamo
L'atto di fede avviene nell'analogia della fede, nella vita. - La fede è consegna, passaggio, affidamento. - La Fede è una generazione che coinvolge ugualmente Dio e l'uomo. - La tradizione è la realtà viva dove la fede viene codificata.

2013_02_22-Palermo-PFTS-CCCxCHIESA-12

Del liturgista esimio prof.re Manlio Sodi, ricordo, volutamente, una concetto che mi sta particolarmente a cuore e che può essere di ausilio per tanti ottimi cristiani "L'ascolto della Parola, specialmente durante la grande Preghiera della Messa, genera un'intensa Comunione con Dio".  «Ogni uomo che ascolta la Parola di Dio entra sempre più in Comunione con il Padre il Figlio e lo Spirito Santo, perché la Parola è efficace di per se..»

Consiglio di guardare e ascoltare con calma i filmati. Si avrà modo di capire perché è cosi difficile fare sintesi, tranne che per Don Pino, che al termine di ogni relazione ha riassunto i concetti essenziali. E siccome io non copio... Ecco Tutti i filmati degli altri valenti Relatori.
Preghiera- S.Eminenza Cardinale Paolo ROMEO - Prof.re Pino ALCAMO

Prof.re Vito IMPELLIZZERI - Prof.re Manlio SODI

Prof.re Carmelo TORCIVIA - Prof.re Francesco LO MANTO

Prof.re Flavio PLACIDA - Prof.re Pino ALCAMO
- R

28Feb/130

Reggio Calabria – Planetario Pytagoras – progetto “Leggere la Scienza”.

«"Conoscere, aiuta ad interrogarsi, a porsi delle domande, a crescere nella consapevolezza delle proprie capacità, ad interloquire con il creato. Diventa formazione ed educazione, rispetto dell'altrui idee, riflessione costante su quanto sia bello - non solo "leggere la scienza", ma anche "fare scienza"

1-2013_003_01-PLA-Leggere_Scienza

Presentazione

Nell’Aprile 2012 il Planetario provinciale, grazie alla collaborazione con lIstituto Nazionale di Astrofisica e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha presentato all’interno del convegno mondiale “PCST 2012: Comunicazione Pubblica della Scienza e della Tecnologia” il progetto“Arte ed Astrofisica”.

Il tema scelto per l’edizione 2012 è stato: Qualità, onestà e bellezza nella comunicazione scientifica”.

Partendo da alcuni dipinti, a carattere astronomico, di Alessandro Rinaldi, un artista italiano quotato e presente alla 54° Esposizione Internazionale d'Arte Biennale di Venezia, è stato elaborato un testo il cui prodotto finale è stata la rappresentazione teatrale al Planetario. Partendo da questa esperienza positiva è stato formulato il progetto “Leggere la Scienza”.

La Scienza si scrive e si legge in molti modi: può essere divulgazione, approfondimento, oppure divertimento, e può essere persino Letteratura e Arte

Avvicinare i giovani alla Scienza in modo creativo e divertente rappresenta una opportunità per stimolarli ad interessarsi alla lettura e, attraverso essa, scoprire quanto sia bello non solo "leggere la scienza", ma anche "fare scienza".

La SAIt, e con essa il Planetario provinciale, che ha tra i suoi compiti statutari quello di incentivare e migliorare l’insegnamento dell’Astronomia, evidenziandone l’elevato carattere interdisciplinare e la forte valenza culturale e formativa, con i corsi di formazione tende ad evidenziare come l'azione didattica favorisca il processo formativo, mediante l'integrazione interna tra le discipline, superando l'eccessiva segmentazione, facendo così proprie le recenti indicazioni nazionali dettate dalla riforma.

Il corso presentato va in questa direzione in quanto: utilizza l’astronomia e l’astrofisica come strumento di facilitazione dell’apprendimento delle discipline scientifiche, mediante la progettazione di percorsi formativi disciplinari e pluridisciplinari da inserire all’interno dei Piani dell’Offerta Formativa, per un maggior coinvolgimento degli studenti nello studio delle discipline scientifiche

sollecita l’interesse per lo sviluppo delle conoscenze scientifiche, evidenziandone le caratteristiche di fattore unificante della cultura e di stimolo al rinnovamento didattico; attiva strategie educative che suscitino curiosità e interesse e stimolino la volontà di apprendere, favorendo il successo formativodal punto di vista professionale il corso intende offrire ai partecipanti la possibilità di confrontarsi sulle novità inserite nella riforma e verificare, sul campo, con quali strategie didattiche si possono raggiungere tali finalità.

  • PROGRAMMA -11 Incontri - Venerdì 1 marzo ore 15.30Giovedì 30 Maggio, ore 16,30 > continua

27Feb/130

Palermo – Un tema di scottante attualità – «Pregare insieme per la DONNA -“…maschio e femmina… li creò”

2013_03_01-Locandina 1 marzo 2013

venerdì 1 marzo 2013  ore 20.00

Casa S. Francesco - Via dell'Infermeria ai Cappuccini n° 3

«LA PREGHIERA PER LA DONNA»

Programma:

ore 20.00 accoglienza e saluti

ore 20.30 preghiera

ore 21.30 circa rinfresco/piccola agape.

Promuovono l’incontro:
Chiesa Anglicana - Chiesa Avventista del 7° GiornoChiesa Cattolica - Chiesa Evangelica della Riconciliazione
Chiesa Evangelica Luterana - Chiese Valdesi e Chiesa MetodistaParrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e S. CaralampoVicariato per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta

A cura dell'Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo

Per raggiungere il luogo: in Corso Vittorio Emanuele di fronte la Cattedrale vi è il vicolo Carini, percorrerlo tutto (circa 200 mt) e si arriva alla Via Infermieria ai Cappuccini. n.3

Nota Blog - E' un tema che coinvolge tutti noi, e a cui non abbiamo, tranne qualche piccolo sforzo di associazioni e uomini e donne di buona volontà, saputo fornire un decente impegno sociale. Anche il Gruppo Confermazione del "Ringo", su proposta di Federica, lo ha fatto proprio come Tema principale della Preghiera conclusiva.

23Feb/130

Messina – SAE- “Serena ed aperta Lettura dei Testi”

2013_02_21-SanGiacomoSAE-giovedì 21 febbraio 2013 - nella sala della Parrocchia S. GIACOMO MAGGIORE APOSTOLO -

Padre Ettore Sentimentale ci ha condotto ad una «Serena ed aperta Lettura dei Testi, «ATTI 4,1-31», tramite il contributo di  forze di fede di varie confessioni religiose».

Il sottotitolo "chiesa e persecuzioni", ben si attaglia al brano degli Atti degli Apostoli. Dopo aver risanato -l'uomo storpio fin dalla nascita- "Allora Pietro fissò lo sguardo su di lui insieme a Giovanni e disse «Guarda verso di noi»...«Non possiedo ne argento ne oro, ma quello che ho te lo do: nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, cammina!» e mentre "Stavano ancora parlando al popolo sopraggiunsero i sacerdoti, il comandante delle guardie del tempio e i sadducei ... Li arrestarono e li misero in prigione fino al giorno dopo."

2013_02_21-SanGiacomoSAE-La serrata logica di Padre Ettore ha, dopo un lettura personale del testo da parte di ciascun partecipante, contribuito a farci partecipare alla sua opera di scandaglio, per segnalare che da sempre il 'potere ha paura e combatte chi opera la giustizia e il bene. Tanto più che si tratta di due semplici pescatori, Pietro e Giovanni, che richiamano oltre 5.000 persone nell'insegnamento della Parola di Gesù Cristo, e tutti ...credettero.

Trasmettere la fede con la testimonianza. Loro hanno visto il "RISORTO". Si sono liberati dalla paura ricevendo i Doni dello Spirito, e caparbiamente e senza "negozi" si presentano a testa alta alle autorità del tempo.

Padre Alessio, jeromonaco ortodosso, presenza insigne a  questi incontri di fraternità, ha fornito le coordinate del suo pensiero nell'invocare il nome del Signore Gesù Cristo.

Carmelo Labate, aveva porto il saluto del SAE di Messina, ringraziando l'Ospite padre Sentimentale e la sua attenta Comunità. vari ed interessanti gli interventi ed ai presenti è stata data copia per una matura riflessione del testo di O. Cullman "Tutti quelli che invocano il nome del Signor Gesù Cristo"-

Logo SAE piccolo

Presenti  soci ed amici del SAE insieme alla Comunità Parrocchiale San Giacomo e amici di San Luca

SAE Segretariato Attività Ecumeniche - Gruppo di Messina (associazione ecumenica “E. Cialla”)

Messina - Ecumenismo - «La programmazione del Gruppo SAE "E. Cialla"»

20Feb/130

Messina – Un compleanno di fede e di speranza per noi illuminati da una stella del cielo «ATTILIO MANCA»

1-IMG_07202013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-11«Una grande gioia ed una grande speranza, ci accompagnerà. Non siamo più soli»

«Attraverso la conoscenza si può tornare a vivere»

L'emozione attanaglia i cuori dei presenti. Anche Don Terenzio Pastore, schivo e perseverante animatore di percorsi di legalità e giustizia, si è commosso. L'applauso finale ci illumina sul grado di partecipazione dei nostri giovani. Quando si ascoltano voci vere, che raccontano con accurata precisione i fatti, quando una madre Angela ed un fratello Luca, esprimono con pacata fermezza tutti i lati oscuri di questo Enigma. Allora un brivido corre nel pensiero e nel cuore, si può essere colpiti negli affetti più cari ma Dio asciuga ogni lacrima, quando ci impegniamo per il prossimo. E' stato un 2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-03messaggio di speranza che la cultura cambia la qualità delle persone quando è orientata alla ricerca della verità, quando si condividono senza infingimenti, emozioni e dolori. Per chi non conosce la Storia di Attilio Manca è bene che l'ascolti più volte. E' il solo modo per capire come si possa vincere la mafia e gli atteggiamenti mafiosi di tanti troppi colletti bianchi. Un filo rosso collega le uccisioni dei nostri 

2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-05

martiri: Graziella Campagna-Beppe Alfano-Adolfo Parmaliana-Attilio Manca, essi non sono inseriti nel calendario liturgico, ma in quello delle persone che amano la Sicilia e pregano per la conversione dei mafiosi come fece Giovanni Paolo II ad Agrigento nello stadio Esseneto. I ragazzi dell'Istituto comprensivo Castronovo sotto la impareggiabile guida della docente Alina Mondo hanno omaggiato la Famiglia 2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-14Manca, Angela, Gino e Luca  di un sincero tributo di accoglienza e solidarietà.

Presenza graditissima dei rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri e degli Ufficiali della Marina Italiana.  Due gli interventi teatrali, che hanno dato spessore e corpo al racconto dell'Enigma di Attilio MANCA.

  Iniziamo dalla...fine - Applausi sinceri e sentiti.

2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-Saluti-Angela_Luca_Manca

2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-Don_Terenzio-Coro Bordonaro -Prof.Alina_Mondo

2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-Fiori-Angela_Manca

2013_02_20-SMGi-ENIGMA_MANCA-Luca_Manca

18Feb/130

Messina – La cultura dell’accoglienza – Indagine territoriale – «Parla… chi sa!»

L'immigrazione a MessinaNell'ambito delle comunicazioni esperte al 1° Gruppo LABOR  - Custodia del Creato, Giustizia e Pace, Nuovi stili di vita -  abbiamo potuto ascoltare linteressante relazione, a più voci di; Dino Calderone - Andrea Salanitro e Ranali Warnakulasuriya su

«L'immigrazione a Messina»

Messina - La cultura dell'accoglienza - Indagine territoriale - «Parla... chi sa!»

Dino Calderone ha compiuto una ricognizione ad ampio raggio, partendo dalla genesi del fenomeno migratorio

Andrea Salanitro, autore della ricerca, ha snocciolato i numeri e  le qualità degli insediamenti, incasellandoli nel sistema dei quartieri

2013_02_16-Seminario-Calderone04Ranali Warnakulasuriya ha raccontato, in perfetto e direi forbito italiano, le vicissitudini le anomalie e le arretratezze, che ancora esistono nella comprensione di questo fenomeno, ormai consolidato.

Solo qualche dato della RECENTE EVOLUZIONE

anno 2006 > 6.500  - anno 2011 > ca 12.000

Skri Lanka 3.500 - Filippine 2.500 - Romania 1.200 - Marocco 1.100 - sommando rappresentano il 71% del totale. Nell'ultimo censimento la loro presenza ha fatto lievitare il n° degli abitanti di Messina di ca 2.000 unità.

Un estratto audio degli interventi:

Ranali

Calderone

Salanitro

18Feb/130

Messina – La Veglia di Romena «Perché avete paura?»

1-2013_02_23-SanGiacomo-La Veglia di Romenasabato 23 febbraio ore 20.00

Parrocchia S. Giacomo Maggiore Ap. - Via Buganza, Is. 54

Fraternità di Romena 

NUOVA VEGLIA

Perché avete paura ?

2012_03_09-SanGiacomo-Mendicanti_di_luce-Fraternità_di_Romena-06L'anno scorso, il 9 marzo 2012, l'abbiamo presentato come un grande ritorno, oggi come un magnifico regalo, annuale, che Padre Ettore Sentimentale, dona alla piccola e grande Comunità - Avremo la possibilità di essere interpellati nel nostro profondo da Don Gigi e Domenico voci narranti, che ci aiuteranno a vivere una forte esperienza di fede.

2012_03_09-SanGiacomo-Mendicanti_di_luce-Fraternità_di_Romena-08

«2012 - Veglia «Mendicanti di luce»

 

 

17Feb/130

Reggio Calabria – Cultura Scuola Formazione Scienza «Olimpiadi Italiane di Astronomia»

2012_10_14-Astronomia-05-PlanetarioUn altro importante appuntamento del

Planetario Pitagora di Reggio Calabria

lunedì 18 febbraio 2013 con inizio alle ore 14.00

nell’Aula Magna del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” - Via Possidonea

2012_11_25-Planetario-GM_Diritti_BAMBINI-010si svolgerà la prova interregionale delle

Olimpiadi Italiane di Astronomia

rivolta a 40 ragazzi di tutta la regione Calabria, che hanno passato una precedente selezione.

Nota Blog - Abbiamo inserito il Logo Universale formato dai Bambini dei cinque Continenti per sottolineare che sono soggetti attivi  e con eguali in tutte le nazioni del Pianeta Terra e... non solo .

«Il Planetario Pitagora di Reggio Calabria è un'araldo sia dell'informazione scientifica astronomica, sia della formazione culturale ed umana ad iniziare dai soggetti più indifesi come i BIMBI, di cui meritevolmente si occupa.»

"La corretta diffusione della cultura scientifica contribuisce alla crescita culturale del Paese e costituisce uno dei presupposti per il pieno esercizio dei diritti democratici dei cittadini, questo implica una solida cultura scientifica di base."

14Feb/130

Messina – SAE «Ascolto ecumenico della Parola- Lettura Atti degli Apostoli»

1-2013_02_21-SanGiacomo-Ecu-Cialla 2013 At (secondo)

giovedì 21 febbraio 2013  - ore 18.45

Parrocchia S. GIACOMO MAGGIORE APOSTOLO -

Padre Ettore Sentimentale introdurrà :

«ATTI 4,1-31»

chiesa e persecuzioni.

Dopo l’introduzione sono liberi altri interventi.

Chiesa San Luca - Fraternità Romena - 2010 - 00

 

 

 

 

 

Logo SAE piccoloI soci e gli amici del SAE e la Comunità Parrocchiale ti aspettano nell’oratorio parrocchiale in via Buganza 54/11 – Messina(nelle vicinanze dei vigili del fuoco)

SAE Segretariato Attività Ecumeniche - Gruppo di Messina (associazione ecumenica “E. Cialla”)

Messina - Ecumenismo - «La programmazione del Gruppo SAE "E. Cialla"»

12Feb/130

Reggio Calabria – Cultura Libri Storia «Le storie drammatiche che ci uniscono – Giampilieri 2009»

1-2013_02_12-Anassilaos-010

MARTEDI’ 12 FEBBRAIO 2013  - ORE 17,30

SALA BIBLIOTECA PROVINCIA

Congiuntamente con Città del Sole.  Presentazione dell’opera del giornalista e scrittore Gianluca Rossellini

“Inferno di fango/2009-2011.  Le alluvioni a Messina e provincia

(Città del Sole Edizioni).
Una inchiesta sulle tremende alluvioni che dal 2009 al 2011 hanno devastato le frazioni di Messina e i comuni della sua provincia lasciando un segno indelebile nel territorio e nel tessuto sociale.
Un mare di melma ha sotterrato al suo passaggio case, auto, negozi, aziende e vite umane.
Quattro alluvioni in tre anni hanno provocato 40 vittime, decine di feriti, 800 milioni di euro di anni, nonché migliaia di sfollati.Questa inchiesta ripercorre i giorni dei disastri, evidenziando le gravi mancanze nel controllo del territorio e nella prevenzione e gli assurdi ritardi nell’erogazione dei fondi per la ricostruzione.
Il libro sarà illustrato dal Presidente della Associazione culturale Anassilaos Dr. Stefano Iorfida. Relazioneranno: Carmelo Ardito, presidente Collegio Geometri di Messina; Peppe Caridi, giornalista direttore di Meteoweb e Strettoweb; Enrico Costa, professore ordinario di Urbanistica Università Mediterranea; Edoardo Russo, studente di Architettura, responsabile Ass. “Viviamo Barcellona Pozzo di Gotto”. Saranno presenti l’autore Gianluca Rossellini e l’editore Franco Arcidiaco. La prof.ssa Daniela Sansalone leggerà alcuni brani del libro.
Gianluca Rossellini, messinese, 34 anni, giornalista e scrittore. Laureato in Scienze della Comunicazione all’Università La Sapienza di Roma, ha poi conseguito un master di secondo livello in Giornalismo all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Collabora con l’Agenzia nazionale “Ansa”, il giornale on line “Corrieredelmezzogiorno.it, il quotidiano nazionale “Il Messaggero”, “Radio Vaticana” e il periodico “Vanity Fair”. È stato direttore responsabile di numerose testate. Ha condotto inchieste che hanno avuto rilevanza nazionale e ha seguito tutte le alluvioni che dal 2009 al 2011 hanno colpito Messina e provincia. Inferno di fango è il suo primo libro.
(nb: il previsto incontro su Edith Piaf è rinviato a martedì 5 marzo sala San Giorgio al Corso)

3-2013_02_12-Anassilaos-03

 

11Feb/130

Reggio Calabria – Cultura Teatro-Canzone “il protagonista”«GIORGIO GABER»

1-2013_02_13-VersoSUD-Cinema-GABERIL CIS DELLA CALABRIA

mercoledì 13 febbraio 2013 alle ore 18.00

Salone della Chiesa di San Giorgio al Corso

Il Centro Internazionale Scrittori della Calabria

presenta

* Cinema e ... "il teatro -canzone *

 

"Giorgio Gaber: ironia e impegno del signor G."

 

Nota personale: «Ho un bellissimo ricordo dell'artista e dell'uomo Giorgio Gaber. Nel 1974. ho potuto vederlo e ascoltarlo dal vivo, in un Teatro di Livorno.  Man mano che procedeva lo spettacolo,  mi rallegravo di aver  avuto quella felice intuizione. Perché mi sono ritrovato di fronte un vero attore, un vero artista, un vero cantante e musicista, ma soprattutto un uomo di coerente impegno sociale

10Feb/130

Reggio Calabria – Cultura Astronomica «Un corso per i Docenti di discipline scientifiche e… non solo»

2013_02_12-Planetario-CORSO-Dare Mani al pensieroLa Società Astronomica Italiana,

la Provincia di Reggio Calabria e il

Planetario Provinciale Pythagoras

organizzano un percorso di formazione sul tema:

Dare mani al pensiero

Il corso si terrà presso il Planetario Provinciale di Reggio Calabria dal 12 febbraio al 9 aprile 2013, secondo il calendario allegato, ed è rivolto ai docenti di discipline scientifiche di ogni ordine e grado. Per la partecipazione al corso di formazione è previsto l’esonero dal servizio, in quanto la Società Astronomica Italiana è Ente qualificato (Decreto 25 Luglio 2006 ) come soggetto riconosciuto dal MIUR per la formazione dei docenti (art. 66 del vigente C.C.N.L ed artt 2 e 3 della direttiva N° 90 /2003).

In numero limitato potranno partecipare anche allievi del triennio degli Istituti Secondari di secondo grado particolarmente interessati al tema e che hanno riportato risultati di profitto nelle discipline scientifiche superiori alla sufficienza (almeno 7/10). Secondo quanto stabilito dal D.P.R. 23 luglio 1998 n. 323 e successive integrazioni e dal D.M 22 Maggio2007 n° 42, la partecipazione al corso da parte degli alunni da titolo al credito formativo esterno essendo, il corso, riconosciuto come percorso di eccellenza. Agli iscritti al corso, che avranno frequentato almeno il 75 % delle lezioni, verrà consegnato un Certificato di Partecipazione.

La direzione del corso di formazione è affidata al Prof. Pierluigi VELTRI (Ordinario di Astrofisica e Direttore Dip. Fisica UNICAL).

Per informazioni: Dott.ssa Marica Canonico: 328.9341475 - Dott. Rosario Borrello: 329.4464386 - Segreteria Planetario Tel/fax 0965 324668 - Sito Planetario: www.planetariumpythagoras.com - e-mail: planetario.rc@virgilio.it

Planetario Provinciale Pythagoras - Laboratorio Didattica Pythagoras - CP 32 89100 RC 0965/324668 planetario.rc@virgilio.it www.planetariumpythagoras.com

 IL PROGRAMMA IN PDF-2013_02_12-programma Dare mani al pensiero

9Feb/130

Messina – Festeggiamo il 4° compleanno del « B L O G »

Vogliamo 'festeggiare INSIEME con il solito stile del BLOG !

Attualità 07 febbraio 2013 : la situazione drammatica delle Cooperative Servizi Sociali Messinesi - ecco la vera Testimonianza intrisa di una sottile ironia, non di rassegnazione! Le donne messinesi non hanno dimenticato l'esempio di DINA e CLARENZA che ogni giorno 'suonano le Campane in Piazza Duomo per risvegliare i messinesi.

C'è una Speranza per questi lavoratori e per gli Uomini ? Si! Ecco la Speranza che viene da lontano ma che è sempre stata a noi più vicina! Incardinata dal Concilio Vaticano II (1962-1965), in tanti documenti da cui traiamo la II Lettura dell'Ufficio di oggi 9 febbraio 2013

Dalla Costituzione «Gaudium et spes» del Concilio ecumenico Vaticano II sulla Chiesa nel mondo contemporaneo (Nn. 35-36)

L'attività umana

L'attività umana, come deriva dall'uomo. così è ordinata all'uomo. L'uomo, infatti, quando lavora, non soltanto modifica le cose e la società, ma anche perfeziona se stesso. Apprende molte cose, sviluppa le sue facoltà, è portato a uscire da sé e a superarsi. Tale sviluppo, se è ben compreso, vale più delle ricchezze esteriori che si possono accumulare. L'uomo vale più per quello che è che per quello che ha.
Parimenti tutto ciò che gli uomini compiono allo scopo di conseguire una maggiore giustizia, una più estesa fraternità e un ordine più umano nei rapporti sociali, ha più valore dei progressi in campo tecnico. Questi, infatti, possono fornire, per così dire, la materia alla promozione umana, ma da soli non valgono in nessun modo ad effettuarla.
Ecco dunque qual è la norma dell'attività umana. Secondo il disegno di Dio e la sua volontà l'attività dell'uomo deve corrispondere al vero bene dell'umanità, e permette agli individui, sia in quanto singoli che quali membri della collettività, di coltivare e di attuare la loro integrale vocazione.(continua)

Un sentito fraterno omaggio al protagonista (Don Franco) del primo POST del 9 febbraio 2009 così titolato:

Arcivescovo Francesco Montenegro

17 Maggio 2008 - Stadio Esseneto - AGRIGENTO

- La Chiesa di Messina Lipari Santa Lucia del Mela ha accompagnato Padre FRANCO MONTENEGRO nel giorno del suo insediamento 17 Maggio 2008 come  Arcivescovo Metropolita della Diocesi di AGRIGENTO.

I 'messinesi questa volta si sono ben comportati ed hanno dimostrato il loro grande affetto per 'Padre Franco. Molti hanno lavorato con Lui nella Caritas Diocesana e poi Italiana. Tanti lo hanno ascoltato quando raccontava le piccole storielle a commento di tanti testi proposti dai Papi o da Vescovi. Storielle che raggiungevano lo scopo prefisso di mettere l'accento sul vero significato della comunicazione orientata verso il Fratello più debole e bisognoso. Ma forse era presente anche qualcuno appartenente alla 'Messina Bene, si! perché anche il 'ricco ha bisogno del Vangelo.

L'omelia del nuovo Pastore Agrigentino

p-aldo-mosca

L'omelia del nuovo Pastore Agrigentino Al seguito tra i tanti Sacerdoti Messinesi, Padre Cardullo e Don Aldo Mosca - Parroco della Chiesa di S. Salvatore Villaggio Aldisio

Don Aldo, religioso Guanelliano, oltre che Parroco seguendo le orme dei predecessori  Don Nino e Don Fabio riveste la carica di Presidente del G.O.Z. (Gruppo Operativo di Zona - Comunità e Diritti) - Associazione di volontariato operante sul Territorio di Villaggio Aldisio e Gazzi Fucile .

franco-benedice-03

 

 

 

 

8Feb/130

Messina – Un grande progetto comunitario «Solidarietà nel Mondo»

1-2013_02_08-P_SS_Salvatore-Laici_Mondo

ALDISIO-06venerdi 8 febbraio 2013 -  ore 21.00

Salone OASI - Parrocchia SS SALVATORE - Villaggio Aldisio

Solidarietà nel Mondo

L'ASCI E IL SUO IMPEGNO A FAVORE DEI PIU' POVERI NELLE MISSIONI GUANELLIANE

 

8Feb/130

Messina – « L’accoglienza e la cura della vita dell’Uomo sono valori universali»-

1-2013_02_03-GiornataVita2013_02_03-ALDISIO-GiornataVita-Domenica 3 febbraio 2013 - Giornata per la Vita - «Una bella giornata, che ha illuminato il cielo, la terra e i nostri cuori. Abbiamo bisogno di fare pace con il creato e con le sue creature tutte indistintamente. Viva ed oltremodo efficace, la testimonianza dei coniugi Maria e Nicola Gazzano. Il tono,  allo stesso tempo, gioioso e pacato, faceva trasparire la consapevolezza delle scelte di affidamento e adozione da loro praticate insieme ai loro tre figli. "Aggiungi un posto a tavola". La famiglia aperta all'accoglienza, alla fede e alla condivisione, diventa l'aralda del Bene Comune. Quel bene sporcato dagli egoismi e localismi, personali e di gruppo.»

2013_02_03-ALDISIO-GiornataVita-10-vlcsnap-2013-02-03-18h28m16s45Nel merito una grande festa di giovani: Agesci, Gruppi parrocchiali, Scolari e poi ... le Associazioni, con in testa quelle di volontariato operanti sul territorio, presente anche Legambiente dei Peloritani.

2013_02_03-ALDISIO-GiornataVita-Lo sforzo organizzativo è stato affrontato dal Parroco don Nico insieme a don Arcangelo e al Gruppo adulti della Parrocchia con i Cooperatori Guanelliani in testa.

2013_02_03-ALDISIO-GiornataVita-

2013_02_03-ALDISIO-GiornataVita-2013_02_03-ALDISIO-GiornataVita-Belle le grandi Bolle, i balletti delle ragazze e dei bimbi. Un cenno voluto ad Annamaria Garufi fondatrice della LELAT e componente del 1° Gruppo costituitosi nella parrocchia SS Salvatore per contrastare la Dispersione scolastica. Gruppo ideato da Don Nino e da cui è derivato l'attuale G.O.Z. - Gruppo operativo di Zona -Comunità e Diritti.

Nelle foto e nel filmato potrete vedere le insegne dei gruppi partecipanti.

Coniugi GAZZANO