CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

30Nov/120

Messina – Appuntamento conclusivo per il 2012 – «La bellissima esperienza delle giornate ecologiche del Villaggio Aldisio»

Con la VI giornata si conclude il  ciclo dell'"anno ecologico 2012"

Un doveroso Grazie a Don Nico Rutigliano che ha programmato e fermamente voluto questa forte esperienza ECOLOGICA scandita da un ispirato slogan

«Maggiore estetica significa maggiore etica»

In questo 'lavoro ha trovato il pieno e fattivo sostegno del suo confratello Don Arcangelo Biondo e della Comunità della Parrocchia SS. Salvatore, e da alcuni componenti del G.O.Z., uno per tutti Angelo Costa.

Validissimo e instancabile l'apporto profuso da Legambiente dei Peloritani, con in prima linea Giovanni D'Arrigo, Aldo Crimi e Mimmo Freno.

29Nov/120

Cefalù – Arte cultura musica cinema – Film muto «
La principessa delle ostriche»

Giovedì 29 novembre 2012, ore 18.30

 Cinema Di Francesca - Cefalù

Gli Amici della musica di Cefalù "Salvatore Cicero" 
Stagione concertistica novembre/dicembre 2012

presentano:

«La principessa delle ostriche»

Film muto con musiche originali eseguite dal vivo

Regia: Ernst Lubitsch - Germania 1919, 60’, b/n, film muto con didascalie in tedesco e sottotitoli italianiInterpreti: Victor Janson, Ossi Oswalda, Harry Liedtke, Julius Falkenstein, Max Kronert, Curt BoisFotografia: Theodor SparkuhlScenografia: Kurt RichterProduzione: Projektions-AG Union per Ufa, Berlino

Musiche composte ed eseguite dal vivo da D-Quartet Goethe-Institut Palermo Via Paolo Gili, 4 - 90138 Palermo

in collaborazione con Il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, l'Associazione Curva minore, il Goethe-Institut Palermo, il Comune di Cefalù e la Regione Siciliana

Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino - Piazzetta A. Pasqualino, 5 – Palermo - Tel. +39 091 328060 - www.museodellemarionette.it - www.festivaldimorgana.it - www.adottaunpupo.it - www.girotondodellemarionette.it - www.icavalieridellamemoria.it

 

28Nov/120

Messina – Alto il livello culturale religioso sociale della «5ª Edizione della “Bibbia sulle strade dell’uomo”»

«5ª Edizione della "Bibbia sulle strade dell'uomo"»

«Non è privo di difficoltà riassumere concetti già acquisiti. Ma è ancora più difficile quando le proposte culturali e gli approfondimenti, sviluppano gli argomenti trattati come percorso logico, dove ogni tessera deve trovare il suo posto. Lontani i tempi del catechismo a risposta secca ed unica. La mole dei lavori di approfondimento della Parola è diventata così copiosa che urge una sapienza tale da mettere in rilievo ciò che aiuti la comprensione e la crescita culturale, sociale, religiosa di tutta la comunità.

Nei giorni 'messinesi abbiamo gustato proposte complementari, tutte permeate da una freschezza e genuinità degli interlocutori, che non hanno 'venduto un prodotto preconfezionato, ma raccontando, hanno variato le corde per far vivere al qualificato uditorio, la difficoltà di superare costantemente il recinto del già sentito e visto.»

"La Parola ha da dirci sempre, nuove cose buone,  che ci aprono ad una visione altra della nostra vita."

Il futuro ecologico della teologia moderna

Jurgen MOLTMANN

Metto online i filmati e poi cercherò di riorganizzarli per come meritano.

2012_11_15-Fac_Giur-Vª-BIBBIA-ROSANNA_VIRGILI- 149_0318

2012_11_15-Fac_Giur-Vª-BIBBIA-Rosino_Gibellini-149_0319

2012_11_15-Fac_Giur-Vª-BIBBIA-JUNGEN_MOLTMANN -149_0320

149_0001 Sergio Tanzarella Concilio Vaticano II: storia di speranza -52_22

149_0322 Roberto Fiorini - Prete Operaio-Una speranza nel mondo del lavoro che cambia -

2012_11_16-Fac_Giur-Vª-BIBBIA-YANN_REDALIE

24Nov/120

Messina – Osservatorio “Lucia Natoli” – «Un Arcobaleno di Diritti»

martedì 20 novembre 2012 - nel Salone delle Bandiere di palazzo Zanca

Saro Visicaro, instancabile animatore dell'Osservatorio titolato a "Lucia Natoli", ha dato inizio alla parte finale, (premiazione), la più complessa logisticamente, ma appagante per concorrenti e pubblico, del

- 1° Concorso di disegno e di fotografia -

UN ARCOBALENO DI DIRITTI

Dopo aver ringraziato, per l'ospitalità, le Istituzioni comunali,  nella persona di Pippo Previti (presidente del C.C.), ha richiamato la genesi di questo Osservatorio dell'Infanzia, datandolo a cinque anni fa. E' un Osservatorio composito di tanti gruppi che si occupano di obbligo scolastico, di handicap, o dei minori in difficoltà con la giustizia e tanto altro ancora. Ha anche ricordato l'istituzione della figura del "Garante dell'Infanzia" varata dal Consiglio Comunale, auspicando che tale carica venga ricoperta da professionista serio che abbia a cuore questo mandato come una missione e non come un riconoscimento sociale e/o ancor più economico, in modo da garantire i Diritti allo studio, alla salute ecc... di tutti i MINORI.

Nel seguito ha sottolineato, con soddisfazione,  la grande partecipazione della Scuola con la S maiuscola, quella Scuola che è segno del profondo attaccamento dei docenti ad una professione dura che non consente distrazioni, ma che viene illuminata dal sorriso dei bimbi e dei ragazzi che sono la migliore contropartita alla realizzazione personale e professionale. Un plauso quindi a queste docenti, che insieme ai loro allievi,  hanno interpretato questo Arcobaleno di diritti in molte e diverse maniere, tutte complementari tra di loro.

La Giuria, esterna all'Osservatorio, era formata da tre componenti: la dott.ssa Maria Palella dirigente Giustizia Minorile, un fotografo professionista e un  affermato artista.

Riteniamo sia importante sottolineare, che i premi sono stati confezionati da una comunità che si occupa di handicap, realizzando, così, un pregevole intreccio tra le persone più indifese della nostra società.

In continuazione è possibile vedere la lunga carrellata dei disegni e delle fotografie, vale la pena di soffermarsi, perchè sono un'autentica testimonianza della validità della nostra scuola e dei nostri figli anche i più piccoli e i meno attrezzati. La scelta del supporto; carta, cartoncino e fotografia, ha dato a tutti la possibilità di esprimere in totale libertà il proprio pensiero o punto di vista.

22Nov/120

Reggio Calabria – “Planetario Pythagoras” – «V° concorso nazionale: “In memoria di Olga: la vita oltre”»

 Sabato 24 Novembre alle ore 10.00

Salone delle conferenze del Palazzo della Provincia

CERIMONIA DI PREMIAZIONE della Vª edizione del concorso NAZIONALE:

“In memoria di Olga: la vita oltre” 

Il concorso indetto dal Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria e la Sezione Calabria della Società Astronomica Italiana, in collaborazione con il Centro Italiano Femminile provinciale di Reggio Calabria, di intesa con la Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica - Ufficio II - del MIUR, fu istituito nel maggio 2008 per ricordare la bambina Olga Panuccio, vittima di una feroce aggressione insieme con i suoi genitori.

La Società Astronomica Italiana desidera accomunare alla memoria di Olga quella di tutti i piccoli cui è stata negata la possibilità di un sereno avvenire e, nella considerazione che il cielo stellato sia il luogo che idealmente accoglie ogni bimbo scomparso, ha indirizzato il Concorso agli alunni della scuola dell’infanzia e primaria per sollecitarli all’osservazione del Cielo notturno e all’elaborazione di una personale riflessione, che si traduca in una pagina scritta o in una elaborazione grafica.

Il concorso è articolato in tre sezioni: Disegno, riservato alla Scuola dell’Infanzia, con tema Disegnate il Cielo, Testo Illustrato e Testo, riservato alla Scuola Primaria, con tema Raccontate il Cielo. Anche per la V edizione del Concorso la partecipazione nazionale è stata significativa hanno partecipato 82 scuole distribuite sul territorio nazionale per un totale di 410 lavori.

I bambini, con le loro storie e con i loro disegni, hanno mirabilmente interpretato il senso del concorso ed ispirandosi al cielo stellato hanno stabilito un forte ideale legame con i tanti bambini a cui è stato negato il diritto di diventare gradi e di costruire il proprio avvenire.

La commissione composta dal presidente della Società Astronomica Italiana; un rappresentante dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria; un componente della famiglia di Olga; un rappresentante del Planetario provinciale; un rappresentante del Centro Italiano Femminile Reggio Calabria, dopo un attento esame dei lavori pervenuti ha, per ciascuna delle sezioni individuate, dichiarato all'unanimità i seguenti vincitori:

Sezione IMMAGINE (Scuola dell’Infanzia)

1° Premio - Scuola materna “Infanzia 2000”, Reggio Calabria

2° Premio - Anna Federici - Sez. Qui Quo Qua, Scuola dell’Infanzia “Galli”, Somma Lombardo (VA)

3° Premio - Luca Schifano - Istituto Comprensivo “G. Garibaldi”, Agrigento

Sezione TESTO (Scuola Primaria)

1° Premio - Gabriele Marku - Istituto Comprensivo “Fossola Gentili”, Fossola (MS)

2° Premio - Davide Tassone - Istituto Comprensivo “Spadola” - Spadola (VV)

3° Premio - Classe III A - Istituto Comprensivo “San Francesco”, Palmi (RC)

Sezione TESTO ILLUSTRATO-IMMAGINE (Scuola Primaria)

1° Premio - Istituto Comprensivo “I. Gentili”, Paola (CS)

2° Premio - V B - Istituto Comprensivo “E. De Amicis-Bolani”, Reggio Calabria

3° Premio - Classe III - Scuola Paritaria “L’isola che non c’era”, Cosenza

PREMI SPECIALI DELLA GIURIA

  • Scuola dell’infanzia “Pietra della Zita”, Gallico (RC)
  • Istituto comprensivo “Carducci - Da Feltre”Reggio Calabria
  • Scuola primaria “Lucianum”Reggio Calabria
  • Scuola dell’infanzia “Zerosei” – Reggio Calabria

Il concorso non intende richiamare all'attenzione pubblica una tragedia che ha segnato la vita di tante persone bensì sollecitare gli adulti ad una maggiore attenzione verso i bambini.

Scrive Anna Frank, il 15 luglio 1944, nel suo diario: “partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure quando guardo il cielo, penso che tutto volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità. Intanto debbo conservare intatti i miei ideali; verrà un tempo in cui forse saranno ancora attuabili”.

È con questo spirito che, gli organizzatori del concorso, hanno invitato il dott. Antonio Guarnaccia, psicologo dell’ASP 5 della nostra Città, a tenere, prima della premiazione, una conversazione sul tema: “EduchiAMO il cuore dei nostri figli e studenti”.

Alla premiazione presenzieranno il Presidente della Provincia, dott. Giuseppe Raffa, la dott.ssa Caterina Spezzano in rappresentanza della Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica del Miur, il dott. Alessandro Nicolò, Vicepresidente del Consiglio Regionale, il prof. Mario Caligiuri, Assessore alla cultura della Regione Calabria, il dott. Edoardo Lamberti Castronuovo, Assessore alla cultura della Provincia, la dott.ssa Giovanna Ferrara del Centro Italiano Femminile di Reggio Calabria e, naturalmente, lo Staff del Planetario coordinato dal dott. Francesco Macheda, Dirigente del settore X sotto cui ricade la gestione del Planetario e dalla prof.ssa Angela Misiano Responsabile scientifico.

 

20Nov/120

Palermo – UPEDI – Cultura religiosa «La Pace attesa»

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«Il nostro impegno, come cittadini universali, sia quello di costruire, come UNICA FAMIGLIA UMANA, sentieri di pace, giustizia e di condivisione, senza terzi o quarti mondi.»

Incontro interreligioso tra: Buddhismo Ebraismo Cristianesimo Islam

Un tema fondamentale "La pace attesa"

Promuove l’incontro: Il Coordinamento delle Chiese Cristiane di Palermo A cura dell’ UPEDI  Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo www.upedi.diocesipa.it -  upedi@diocesipa.it  - "La Pace attesa"

18Nov/120

Villa S. Giovanni – PONTI PIALESI – impegno culturale e sociale – «A PROPOSITO DI … NATALE !»

L'Associazione socio-culturale PONTI PIALESI  ha varato la III Edizione della Mostra dei Presepi Artistici nell'ambito della 16ª Edizione di "A PROPOSITO DI ... NATALE !

Come lo scorso anno avrà una sezione dedicata alla SCUOLA. Quel Bene primario ed insostituibile, che educa, forma e accompagna passo passo, nella ricerca della libera espressione dei propri talenti per la costituzione della propria identità di uomo.

Ecco, quindi, che si inizia dai più piccoli; dalla sezione dedicata alla scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di 1° grado. Il GOZ  ha partecipato lo scorso anno con la scuola dell'infanzia "Nno Ferraù" di Villaggio Aldisio.

La mostra si terrà nei locali dell'associazione, che dal 15 settembre sono sede del Presidio della legalità "Antonino Scopelliti".

Le schede di partecipazione hanno come data di presentazione  il 20 novembre mentre l'inaugurazione è prevista per sabato 8 dicembre alle ore 17.30.

 

 

SCHEDA PARTECIPAZIONE

16Nov/120

Messina – L’osservatorio “Lucia Natoli” partecipa alla «Giornata Mondiale sui DIRITTI dei MINORI»

martedì 20 novembre 2012 ore 10.00

- Salone delle Bandiere-P.zzo Zanca

«DIRITTI dei MINORI»

1° Concorso di disegno e fotografia

UN ARCOBALENO di DIRITTI

13Nov/120

Messina – «Vª Ed. “La Bibbia sulle strade dell’uomo”»

Catanzaro 15 Messina 16-17 >novembre 2012

«Saldo nella speranza                 oltre ogni speranza»

(Rom 4,1)8

** Condividere la disperazione oggi percorrendo sentieri di speranza **

INTERVENGONO: - Salvatore BERLINGO' - Vannino CHITI - Roberto FIORINI - Rosino GIBELLINI - Anna e Remo LOI -Antonino MANTINEO - Giovanni MAZZILLO - Jurgen MOLTMANN - Giacomo PANIZZA  Yann REDALIE' - Giuseppe SILVESTRE - Sergio TANZARELLA - Rosanna VIRGILI

ME - Facoltà di Giurisprudenza - Piazza "Salvatore Pugliatti"

venerdì 16 novembre ore 15.30 - 19.00 - Moderatore Sandro GORGONE 

sabato 17 novembre ore 09.00 - 12.30 - Moderatore Jens HANSEN 

Segreteria organizzativa - Erika Maria D'Arrigo -347 99 51 268  - ericamaria.darrigo@libero.it-  Luigi Mariano Gusso 327 70 85 124 - guzzo.luigimariano@virgilio.it

10Nov/120

Messina – «Maria Falcone: E’ necessario cambiare la cultura del nostro paese…la cultura dell’indifferenza e dell’omertà»

martedì 06 novembre 2012 - Chiesa di Santa Maria di Gesù inf. - Provinciale - alle ore 11 ca -  il parroco Don Terenzio Pastore introduce la protagonista di questo incontro: Maria Falcone, sorella del magistrato Giovanni ucciso dalla mafia a Capaci insieme a sua moglie Francesca Morvillo e agli uomini che lo scortavano Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

Ma Lei, con il suo colloquiale stile, cita subito una frase di Gesualdo Bufalino cioè come "la mafia sara' vinta da un esercito di maestre elementari". dando così il  ruolo di protagonisti della lotta alla mafia alla platea di giovani studenti ed alle loro insegnanti, cominciando dalla scuola dell'infanzia.

Maria Falcone, ha parlato con orgoglio della sua esperienza di docente,  mettendone in evidenza  la delicatezza della sua funzione. Così entra in sintonia con la variegata platea di giovani  studenti, e si racconta in  episodi, aneddoti, esperienze di vita e incontri con tante persone 'importanti.

Il suo cammino di ambasciatrice ha toccato tante piazze (scuole per lo più) italiane senza distinzione tra Nord , Centro e Sud. Ha sottolineato che ogni volta, è stata 'chiamata, ad indicare come sia vivo nel paese il desiderio di porre fine a questa disgraziata piaga, la mafia, che ha infettato tutto il mondo.

Ha voluto ricordare anche l'espressione di meraviglia del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, (pronunciata il 23 maggio di quest'anno nell'aula bunker dell'Ucciardone), "Non ho mai visto una cosa simile!. Aveva semplicemente visto "l'esercito infinito di giovani che ogni anno vengono da tutte le parti d'Italia per onorare un uomo che non hanno conosciuto in vita".

«Altra forte affermazione è relativa alla data del 23 maggio 1992 data che può considerarsi come spartiacque tra l'illegalità e il cambiamento.»

Poi ha chiesto, che l'Eterna riconoscenza dovuta ai nostri martiri che hanno perso la vita combattendo la mafia per tutti noi, si trasformi in riconoscenza attiva:  anche noi dobbiamo essere bravi - e per esserlo basta che facciate soltanto e semplicemente il vostro dovere -

"Se facessimo ognuno il proprio dovere non esisterebbe la malvagità il furto e l'illegalità in tutte le sue forme. Perchè in molti hanno utilizzato il loro potere solo per l'arricchimento personale."

Cari ragazzi da grandi ricorderete questo giorno e l'insegnamento che oggi vi voglio lasciare in questa particolare giornata e sono sicura ricorderete nella vostra vita sono soltanto le parole che Giovanni ha fatto sue e che ha scelto come guida nel cammino della sua vita:

 «Fare sino in fondo il proprio dovere costi quel che costi» 

L'intero incontro con maria Falcone si trova disponibile sul sito  http://www.justin.tv/parrocchiasantamaria/b/338299519

 

 

8Nov/120

Messina – Cittadinanza e Sindacati uniti: «AFFRONTARE L’EMERGENZA PER USCIRE DALLA CRISI»

sabato 10 novembre 2012 ore 9,00 Piazza Cairoli

AFFRONTARE L’EMERGENZA PER USCIRE DALLA CRISI

◊ IL 10 NOVEMBRE PARTECIPA ANCHE TU ALLA MOBILITAZIONE GENERALE DI CGIL CISL UIL 

Messina, il suo territorio e i suoi abitanti sono al centro di una grave e progressiva desertificazione. La crisi finanziaria ha accelerato il collasso del tessuto politico, economico e sociale con la chiusura di aziende e strutture pubbliche senza che nessuno muovesse un dito. Il territorio messinese ha perso posti di lavoro, occasioni occupazionali e aspettative per i giovani costretti ad emigrare per trovare un’opportunità.
Per Cgil, Cisl e Uil è arrivato il momento di programmare: investimenti, sviluppo economico, necessità di una equa finanza locale con bilanci, fiscalità e tariffe dei servizi alla portata di tutti i cittadini; servizi pubblici locali efficienti e sostenibili, dal servizio idrico al trasporto locale e al ciclo dei rifiuti.
La crisi del Comune di Messina, frutto di errori strategici che hanno ignorato il bene comune trascinando tutti i servizi fondamentali per la comunità, rischia di rendere Messina una città invivibile per le famiglie. Sono centinaia i lavoratori che da mesi attendono lo stipendio, che hanno perso il posto di lavoro o che dipendono da aziende che non riescono a recuperare i crediti con la Pubblica Amministrazione.
Cgil, Cisl e Uil rivendicano servizi sociali e sanitari, scolastici ed educativi, politiche abitative, lavoro e occupazione, politiche  dell’accoglienza e dell’integrazione. Servono misure urgenti per affrontare questa drammatica situazione. Il rispetto delle regole, il riconoscimento del merito, la capacità di attrarre investimenti e progettare sono la via per combattere lo sterile assistenzialismo e dare risposte concrete ai problemi occupazionali. Serve un’azione comune di forze sociali, economiche, istituzionali e politiche e di tutti i cittadini, i lavoratori, le famiglie, i pensionati.
Obiettivo deve essere la condivisione di una piattaforma per affrontare l’emergenza e uscire dalla crisi: Verità e trasparenza sui conti del Comune: eliminazione di sprechi e sperperi, riduzione del costo della politica, lotta all’evasione, imposte e tributi locali con tariffe eque, rigore e giustizia sociale. Archiviare la stagione delle bugie, delle false  promesse e dell’assistenzialismo clientelare.
Riorganizzazione della macchina comunale e del sistema delle partecipate con la creazione dei presupposti per la loro sostenibilità economica al fine di assicurare i servizi pubblici essenziali e di welfare, per tutelare l’occupazione: servizi comunali, trasporti pubblico, ciclo rifiuti, servizio idrico, manutenzione ordinaria di scuole, uffici pubblici, strade, mense scolastiche, assistenza ai non autosufficienti, agli anziani, asili nido.
Interventi di risanamento e di riqualificazione urbana che siano anche occasione di lavoro. Dare sostegno all’economia e alla mobilità delle persone e delle merci attraverso un piano di infrastrutture e ammodernamento dei sistemi logistici e viari.
Approntare un piano straordinario per il rilancio dell’economia partendo dalle vocazioni naturali del nostro territorio, del lavoro, dello sviluppo all’insegna della legalità, con particolare attenzione ai finanziamenti europei e agli strumenti che incentivano e supportano l’occupazione.

8Nov/120

Mazara del Vallo – Cultura e Fede «Un percorso per vivere bene l’Avvento e il Natale»

Catechesi narrative sul Natale 

«ABBIAMO INCONTRATO IL SIGNORE»

GIUSEPPE ALCAMO

« La vita non è solo chimica, cellule e materia, o istinti, emozioni e passioni; è tutto questo e molto di più; la vita è scintilla di Dio, dentro e fuori la storia ». È così che l’autore inizia la sua prima catechesi, mettendo il lettore in dialogo diretto con i personaggi della Natività.

Nell’orizzonte del primo annuncio e della nuova evangelizzazione, queste catechesi aiutano a rileggere il proprio vissuto alla luce del mistero del Dio che si fa uomo, in un percorso che accompagna il lettore lungo l’Avvento e nella festa del Natale, per maturare una fede ecclesiale e per vivere una vita cristiana in un mondo in continua evoluzione.»

Giuseppe Alcamo sacerdote della diocesi di Mazara del Vallo, è docente di catechetica alla Facoltà Teologica di Sicilia e direttore dell’Ufficio Regionale per la dottrina della  fede e la catechesi della Conferenza Episcopale Siciliana. Ha pubblicato La catechesi in Sicilia tra il Concilio Vaticano II e il Giubileo del 2000 (2006) e La « sicura bussola » della Chiesa (2008). Con Paoline ha pubblicato Associazioni e movimenti ecclesiali (2011); Noi, ragazzi di oggi (20113). Ha collaborato, inoltre, al libro Il compito educativo della catechesi (2011).

L’educazione secondo lo SpiritoEducare è molto più che istruire. In proposito, Romano Guardini ha scritto:

«Educare significa che io do a quest’uomo coraggio verso se stesso [...]. Che lo aiuto a conquistare la libertà sua propria [...]. Con quali mezzi? Sicuramente avvalendomi anche di discorsi, esortazioni, stimoli e metodi di ogni genere. Ma ciò non è ancora il fattore originale. La vita viene accesa solo dalla vita [...]. Da ultimo, come credenti, diciamo che educare significa aiutare l’altra persona a trovare la sua strada verso Dio. Non soltanto che abbia le carte in regola per affermarsi nella vita, bensì che questo “bambino di Dio” cresca fino alla “maturità di Cristo”. L’uomo è per l’uomo la via verso Dio»1.

Un vero processo educativo non si limita alla sfera dell’istruzione, alla trasmissione di notizie e di conoscenze strumentali sul “come” delle cose; non è nemmeno un semplice “addestramento” per l’assunzione di comportamenti socialmente accettabili; nel processo educativo si investe e si coinvolge la totalità della vita delle persone, dalla sfera affettiva a quella cognitiva, dagli atteggiamenti ai comportamenti; un corretto processo educativo inizia alla relazione buona e familiare, all’accoglienza affettuosa e alla fiducia reciproca, all’ascolto rispettoso e attento; educare secondo lo Spirito significa aiutare a riconoscere la propria vita e la propria storia accompagnata e sostenuta dal mistero dell’amore di Dio.

1 R. Guardini, Persona e libertà, La Scuola, Brescia 1987, pp. 222-223.  Pedagogia e Vita 70 (1/2012) 138-155 -17_PV_12,1_Alcamo.indd 138 04/09/12 17:09 GIUSEPPE ALCAMO -24W 18

7Nov/120

Messina – «La “quinta”…semplice dimostrazione di impegno ecologico, civile e sociale»

Per dare risalto alla 5ª giornata ecologica del Villaggio Aldisio, di sabato 03 novembre 2012, titolavamo che «Partecipare al cambiamento è possibile...». Ma dobbiamo anche, realisticamente, sottolineare, che oltre alle donne e agli uomini di buona volontà, già presenti in altre iniziative sociali, poche sono al momento le persone che riscoprono la valenza del dare gratuito, la bellezza dello sporcarsi le mani per testimoniare che è possibile migliorare  facendo fruttificare i nostri talenti.

Questa volta ci siamo concentrati sullo spazio antistante e limitrofo alla parrocchia SS. Salvatore, con una puntatina anche per visionare le condizioni della Palma del viale Gazzi.

Ottimo il riscontro ottenuto da Legambiente dei Peloritani, che si è occupata specificatamente della raccolta differenziata. Il segretario Giovanni D'Arrigo ci ha fatto pervenire il seguente testo accompagnato da uno scontrino di Messina Ambiente

«CARISSIMI,
ho il piacere di confermarvi che sabato scorso 3/11/12, al termine della 5^ giornata ecologica del Villaggio Aldisio, grazie all'attenta e sensibile partecipazione di tutti
i volontari, è stata effettuata un'accurata selezione dei rifiuti raccolti, in modo tale che separati per tipologia, detti rifiuti sono stati conferiti nelle isole ecologiche esistenti a Messina,
anziché aggiungersi alle montagne di rifiuti maleodoranti esistenti in ogni angolo della città, per poi finire eternamente sepolte, nelle montagne di Mazzarrà Sant'Andrea, con enorme aggravio per le casse comunali e per l'ambiente.
Come si vede dalla ricevuta allegata, ho conferito all'Isola Ecologica di Pistunina (pensate aperta tutti i gorni dalle 8.00 alle 18.00 di tutti i giorni, comreso il sabato!, ma poco utilizzata dai cittadini) una macchina piena dei rifiuti raccolti, pari a 40 kg di rifiuti di scerbatura e potature e kg 7 di plastica grossolana; altra plastica in condizioni migliori, sarà conferita da Angelo, alla isola ecologica gestita dalla Cooperativa Rete Abile di Via San Cosimo (bassa, quasi vicino alla linea ferroviaria).
Ritengo questo un valore aggiunto alla pregevole iniziativa della Giornata Ecologica del Villaggio Aldisio.
Arrivederci alla 6^ giornata Ecologica, anche rafforzando ancor di più la raccolta differenziata.
Saluti a tutti. Giovanni D'Arrigo, Segretario del Circolo Legambiente dei Peloritani»
4/11/12

 

7Nov/120

Messina – «Gran Camposanto – “La Commemorazione che tutti ci accomuna”»

venerdì 2 novembre 2012 nel Cimitero monumentale si è svolta la

«COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI»

alle ore 11.00nel piazzale antistante all'ingresso principale. l'Arcivescovo Calogero LA PIANA, ha presieduto, la Celebrazione Eucaristica. Il servizio liturgico è stato curato dai Seminaristi del Seminario Arcivescovile “S. Pio X”  mentre l’Associazione Culturale Polifonica “Corale delle Vittorie”, diretta dal M° Giuseppe ROMEO, ha provveduto all’animazione dei canti.

Coordinatore dell'evento liturgico è stato il Cappellano del Gran Camposanto Diacono Santino Tornesi, che ha saputo tessere in poco tempo fruttuosi rapporti con il Dipartimento Cimiteri, del Comune di Messina. In conclusione, prendendo la parola, ha volto i  suoi ringraziamenti al Vescovo La Piana, sottoponendogli anche le difficoltà economiche in cui versa il solerte personale del Cimitero, che ha realizzato i lavori preliminari per l'effettuazione della  Commemorazione. Poi ha voluto omaggiare l'impegno dei giovani Seminaristi, accompagnati dal Direttore mons. Cesare Di Pietro insieme al vice don Pelleriti, e del Coro

Presenti, oltre al Vicario generale mons. Carmelo Lupò e a Don Giuseppe Lonia, tra gli altri,  anche i titolari di alcune Parrocchie limitrofe: Don Marco Grossholz (S. Maria Consolata - Don Orione), Don Terenzio Pastore (S. Maria di Gesù i. - Provinciale), Don Nico Rutigliano (SS. Salvatore - Villaggio Aldisio).

In rappresentanza della Città, il presidente del Consiglio comunale Pippo Previti, ha prima deposto una corona di fiori al monumento ai caduti e poi dal palco, ha rivolto il suo saluto a tutta la cittadinanza.

*** Delle condizioni in cui versa il nostro "Gran Camposanto", ne riparleremo a tempo debito. Ricordo solo che già nei primi anni ottanta, avevo scritto un piccolo articolo sul Notiziario degli Ingegneri di cui facevo parte. ***

«La realtà ultima serve per richiamarci alla bellezza della vita, nell'attesa della Sua venuta "...un germoglio spunterà dal tronco di Iesse!":

* Davide santo sospirò, più di ogni altro, di contemplare e vedere questo giorno. Infatti disse:«Una cosa ho chiesto al Signore, questa sola io cerco: abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita, per gustare la dolcezza del Signore» ( Sal 26, 4)»

INGRESSO e OMELIA di

S. E. Mons. Calogero LA PIANA, Arcivescovo Metropolita di Messina Lipari S. Lucia del Mela e Archimandrita del SS. Salvatore,

 

5Nov/120

Messina – Parrocchia S.M.G.i. – «Incontro con MARIA FALCONE»

Tornano gli incontri di legalità organizzati da Don T.  Pastore Parrocchia di S. Maria di Gesù inf.-Provinciale

A 20 anni dalle stragi di Palermo, da quella di Capaci e Via d'Amelio - 23 maggio e 19 luglio 1992 - abbiamo la possibilità di partecipare all'incontro con

*****  Maria Falcone *****

«Mio fratello Giovanni, una vita donata per la giustizia, un eroe solo»

Sarà l'occasione per interrogarci su quello che abbiamo fatto e facciamo affinché finisca..., dato che come diceva il magistrato Giovanni Falcone:

«La mafia è un fenomeno umano, è come tutti i fenomeni umani, può essere sconfitto»

Il "BLOG" è stato presente a Palermo  il 23 maggio del 2009- del 2011 e del 2012.

Per chi vuole arricchire la conoscenza del pensiero del Giudice Falcone ecco «

Io, Falcone, vi spiego cos'è la mafia»

Domani 6/11/2012 alle ore 10.30 in diretta sul sito www.santamariadigesu.net la conferenza "La mafia è un fenomeno umano" con Maria Falcone.