CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

29Set/120

Reggio Calabria – «…LA RADICALE SCOPERTA DELL’EBRAICITA’ DI GESU’»

IL FIGLIO DELL'ASCOLTO di daniele Fortuna

La 'presentazione ecumenica di Francesca Mele - Ex Coordinatrice del Gruppo SAE di Reggio Calabria.
«Di Daniele Fortuna abbiamo imparato ad apprezzare la sua profonda conoscenza della Bibbia e la sua passione per l'ecumenismo; sono sicura che vi farà piacere sapere che è appena uscito, nella prestigiosa collana di Studi sulla Bibbia e il suo Ambiente diretta da Romano Penna, il suo libro sul Gesù storico.
Alla presentazione della locandina aggiungo solo qualche notazione tratta dalla prefazione del prof. Massimo Grilli:
"...L'autore sfoggia una conoscenza e una competenza davvero invidiabili.....l'autore procede talvolta con le ragioni del cuore, senza mai dimenticare, tuttavia, l'equilibrio tra storia e teologia...Il risultato è una radicale scoperta dell'ebraicità di Gesù e di quel perno strutturante dell'ebraismo, che consiste nella preghiera dello Shema'.....".»
Descrizione

Nel solco della Terza Ricerca sul Gesù storico, il presente lavoro esamina l’autocomprensione filiale, messianica ed escatologica di Gesù alla luce dello Shema‘ Yisra’el, inteso quale vivo compendio della fede giudaica. Ascoltando i diversi testimoni e applicando il criterio della plausibilità storica, l’autore delinea un ritratto caratteristico di Gesù, Il Figlio dell’ascolto, che raccoglie in unità le migliori acquisizioni della ricerca moderna. Considerando la sua attitudine di profondo ascolto del Padre, delle Scritture e del popolo d’Israele, si superano le visioni parziali e riduzioniste del Nazareno e si riesce a rendere ragione sia della sua costitutiva giudaicità, sia della straordinaria eccedenza della persona di Gesù rispetto alla sua generazione.

In quest’ottica, anche le testimonianze evangeliche, criticamente studiate, risultano molto più coerenti e attendibili di quanto si è soliti pensare.

L'Autore Daniele Fortuna ha conseguito il Dottorato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana, difendendo la tesi qui pubblicata. Attualmente è docente incaricato di filologia ed esegesi neotestamentaria presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Reggio Calabria, della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. Sposato, è padre di due figli

28Set/120

Messina – “Legambiente” partecipa ed invita a partecipare alla manifestazione «Puliamo il Mondo» 2012

Attività di LEGAMBIENTE DEI PELORITANI

Anche quest’anno il nostro Circolo partecipa a quella che è nota come la più grande manifestazione in favore dell’ambiente mondiale.

Cominceremo con un’iniziativa nella scuola Elio Vittorini che si svolgerà venerdi 28 settembre coinvolgendo alcune classi nella pulizia di un cortile della scuola.

Proseguiremo quindi nel pomeriggio di

sabato 29 settembre 2012 ore 16.00

«PULIAMO IL MONDO»

"presso la rotatoria di Giostra."

Avremo pertanto occasione di curare ancora una volta la pulizia e le piante. Come è noto per tutta l’estate i nostri volontari hanno provveduto ad innaffiare le piante permettendone la sopravvivenza nella sostanziale assenza dell’amministrazione comunale nella cura del verde pubblico. Si raccomanda pertanto a coloro che vogliono partecipare di venire in abbigliamento da lavoro, portando anche guanti e attrezzi da lavoro, nonché bidoni d’acqua.

Parteciperanno anche volontari della Parrocchia di S. Matteo. Alle ore 17,30 si prevede il trasferimento dei partecipanti presso la vicina area dei ruderi del convento di S. Maria di Gesù in cui fu seppellito il grande Antonello da Messina. Potremo fruire della guida dell’Associazione Trappers e della partecipazione del Presidente del Consiglio Comunale, Pippo Previti.

Messina 26 settembre 2012 LEGAMBIENTE DEI PELORITANI (il presidente: Dino Di Leo)    

28Set/120

Messina – “RIFIUTIZERO”-«L’ecologia…spumeggiante di Paul CONNETT»

Salone delle Bandiere 27 settembre 2012

«E' stato un autentico mattatore! Con convinzione e competenza, ha saputo trascinare l'attento l'uditorio in un crescendo rossiniano verso il raggiungimento del traguardo dei RIFIUTIZERO. il filmato spero lo metta in evidenza.»

Tradotto in diretta, dal prof. Paolo Guarnaccia, che non ne ripeteva i toni, ma efficacemente i concetti, l'incontro si è svolto sotto la regia di una impeccabile Rosaria Brancato, (storica moderatrice degli incontri su Graziella Campagna-Vittima della mafia).

«E' la mafia, in generale ed in particolare, è stata chiamata in causa essendo l'oppositrice più agguerrita contro "La politica dei RIFIUTIZERO"»

Pippo Previti, presidente Consiglio Comunale, ha portato i saluti della Città.

Sono intervenuti:  l'avv. Antonio Catalioto e ancor più brevemente l'ing. Francesco Cancellieri.

Conferenza di Paul Connett - Prof. Emerito di Chimica Ambientale alla St. Lawrence University di Canton - New York -Prof. Paolo Guarnaccia ( Rifiuti Zero Sicilia)-Ing. Francesco Cancellieri ( Osservatorio Rifiuti Catania)

"La Natura non produce Rifiuti,sono solo un'Invenzione Umana."
Galleria fotografica

27Set/120

Messina – Una conferenza per meditare…«La natura non produce Rifiuti, sono solo un’invenzione umana»

Giovedì 27 SETTEMBRE ore 17.30

SALONE DELLE BANDIERE - PALAZZO ZANCA -MESSINA

CIRCOLO RIFIUTI ZERO MESSINA

CONFERENZA DI

PAUL CONNETT

«RIFIUTI ZERO»

Moderatrice dell'incontro:

Dott.ssa Rosaria BRANCATO

INTERVENTI :

Avv. Antonio CATALIOTO

Prof. Paolo GUARNACCIA

Dott. Francesco CANCELLIERI

26Set/120

Messina – Villaggio Aldisio -«Una Comunità che fa festa con il suo patrono “SS. Salvatore”»

«Sono tanti i giovani che si impegnano per 'approfondire le ragioni della loro fede. Occasione privilegiata, può essere anche la Festa del Patrono Parrocchiale. Molto dipende dalla freschezza della 'proposta, dal sentirsi ed essere protagonisti di un'azione di culto spirituale che mira alla  conversione, alla fraternità ed al cambiamento degli stili di vita. E' quello che accade al Villaggio Aldisio, dove i Religiosi Guanelliani, animano con dedizione e passione l'intera Comunità.

 il    9 settembre 2012

si è svolta al Villaggio Aldisio di  Messina la

Festa del patrono “SS. Salvatore”

*** la festa è stata preparata da un triduo di preparazione, predicato da don Nino Minetti
la processione si è svolta tra le strade del quartiere “Villaggio Aldisio” con compostezza e preghiera, con l’ausilio della banda
al termine della processione, alcuni giovani della parrocchia guanelliana hanno tenuto un concerto musicale che ha spaziato dal liscio al rock, accontentando anziani e giovani.

22Set/120

Acireale – «La presenza del “Cardinale Carlo Maria Martini”- al 1° Convegno delle Chiese di Sicilia-1985»

LA CHIESA SOTTO LA FORZA DELLA PAROLA: NELLA BIBBIA, NEL CONCILIO, NELL'OGGI

Card. Carlo Maria Martini
Grazie di cuore, Eminenza Reverendissima, per le Sue parole e per il Suo invito. Mi trovo tra voi con grande gioia, pur se sono un po' intimidito, quasi impressionato da un'assemblea tanto vasta. Vedendo però che mi accogliete con amore e con affetto, mi sento a mio agio e quindi pronto a superare la difficoltà di parlare in un Con­vegno che ha avuto una così lunga preparazione. Rischio, infatti, di inserirmi dal di fuori non avendo avuto modo di seguire da vicino tutto ciò che è stato portato avanti in questi anni.
La mia presenza sottolinea anche uno scambio tra Chiese: poche settimane fa, Sua Eminenza il Cardinale Pappalardo era a Milano e parlava ai nostri giovani. Ho per Lui il messaggio di un bambino che gli ha servito la Messa: « Me lo saluti molto — mi ha detto —, gli porti il mio saluto ».
Un altro bambino mi ha scritto: « Grazie, grazie per avere invi­tato qui il Cardinale Pappalardo ».
Saluto cordialmente, a nome della Chiesa di Milano, tutti gli ec­cellentissimi Vescovi, i presbiteri, i religiosi, le religiose, i laici, l'intero popolo di Dio. Sono venuto qui come vescovo di Milano, Diocesi in cui vivono molti dei vostri fratelli, sorelle, amici: sono persone che incontro continuamente nelle Visite pastorali e che operano attivamente nelle parrocchie e nelle comunità.
Sono venuto tuttavia anche con l'interesse di vedere come si fa un Convegno ecclesiale, per riflettere e poter preparare meglio il pros­simo Convegno della Chiesa Italiana che si svolgerà prossimamente a Loreto, e che potrà quindi prendere esempio da questo.
C'è un altro motivo di gratitudine: voi mi avete offerto l'occa­sione di ripensare al tema della figura della Chiesa oggi, sotto la forza della Parola di Dio, a partire dalla Scrittura.

Questo tema mi ha per­messo di rintracciare un cammino iniziato tanto tempo fa, nel 1971.
In quell'anno mi trovavo a Roma, all'Istituto Biblico, e il Cardinal Pappalardo, da poco giunto a Palermo, mi invitò gentilmente a tenere, proprio a Palermo, alcune conferenze pubbliche perché si inaugurava l'Istituto teologico S. Giovanni Evangelista. Nei giorni scorsi ho ri­trovato gli appunti di quelle lezioni il cui titolo era: « La comunità cristiana dell'epoca apostolica e le nostre comunità ».
Rivedendoli, mi sono posto la domanda:
Che cosa è cambiato per me in questi 15 anni, a proposito di questo tema?
Che cosa è cambiato in sé, con quale diverso atteggiamento ci rimettiamo di fronte ad esso?
Sono così nate le riflessioni, molto semplici, che vi farò.
In un primo tempo, il titolo che mi era stato proposto per la mia relazione era: « Per un rinnovato stile evangelico del nostro essere Chiesa oggi: presupposti biblici ed ecclesiologici ». Mi sembra impor­tante spiegare anzitutto che cosa intendiamo per « oggi ».

Che cosa intendiamo per « oggi »
- Oggi costituisce per me un punto di arrivo di una riflessione iniziata 15-20 anni fa su questo tema, a partire dagli Atti degli Apo­stoli;
- Oggi è quello della Chiesa e della società italiana in cui il vostro Convegno si colloca. Per specificare meglio, possiamo dire: oggi a vent'anni dal Concilio Vaticano II, quindi in un momento in cui, come Chiesa universale, ci prepariamo a riflettere, con un Sinodo straor­dinario, su ciò che vuol dire il Concilio vent'anni dopo;
- Oggi 1985, l'anno del Convegno ecclesiale « Riconciliazione cristiana e comunità degli uomini », in cui le due linee — evangeliz­zazione e comunione/comunità — si intersecano per interrogarsi sul­l'unità del cammino della Chiesa Italiana. È anche il 40° del 25 aprile 1945: il 40° di un'esperienza sociale, politica, culturale che, bene o male, c'è ancora e, per questo, ci impone momenti di riflessione;...(tratto dagli ATTI DEL CONVEGNO DELLE CHIESE DI SICILIA-1985)

Nota personale

Per chi ha voglia di "gustare" un intervento 'profetico sulle conseguenze delle nuove tecnologie, l'uso di INTERNET e tanto altro, può continuare a leggere cliccando in basso su "continua a leggere" o aprire il  File PDF cliccando sul titolo iniziale LA CHIESA SOTTO LA FORZA DELLA PAROLA: NELLA BIBBIA, NEL CONCILIO, NELL'OGGI

. E' un intervento di grande spessore, che ho potuto ascoltare dal vivo insieme al 'mio Parroco Don Domenico Crucitti-

21Set/123

Villa San Giovanni – «Il tema della Legalità impreziosito dal folklore calabrese»

L'EVENTO -  15 settembre 2012 - Villa San Giovanni - «Posa della Prima Pietra, PRESIDIO DELLA LEGALITA' "Antonino Scopelliti"» -  ha avuto anche, una felicissima è partecipata conclusione musicale.

«FOLKLORE CALABRESE»

Artista Amèrica Liuzzo

Ancora una volta le Comunità che mettono in primo piano la cultura, la musica e... la poesia del territorio, diventano i migliori alfieri nell'annunciare e condividere risvolti sociali, etici, di legalità e di giustizia. Valori a cui si ispira l'ASSOCIAZIONE PONTI PIALESI ospite dell'Evento.

Protagonista di questo incontro, è stata l'artista Amèrica Liuzzo, che interagendo con il qualificato pubblico  presente all'Evento, ha potuto esprimere la forza del Folklore calabrese con una genuina spontaneità.

L'esibizione ha toccato le corde della malinconia ma anche dell'allegria toccando le corde del cuore con la spontaneità e sincerità.

Buona Visione.
Chitarra

Lira calabrese

Canto Popolare

21Set/120

Reggio Calabria – «Lo “Stretto” scenario incomparabile di “Biodiversità Marina”»

"LE MERAVIGLIE DELLO STRETTO"

24 settembre 2012 ore 16,30

Salone conferenze Palazzo Provinciale - Piazza Italia 1

- Reggio Calabria

«BIODIVERSITA' Marina 

lungo le coste della provincia di Reggio Calabria »

di Angelo Vazzana

Presentatore e Coordinatore:  Gugliemo Rizzica - Pubblicista -

Interventi: - Dr  Edoardo Lamberti Castronuovo - Prof. Salvatore Giacobbe

- Assessorato ai Beni Culturali e alla Legalità - Università di Messina

20Set/120

Milazzo – «Un ‘Tirreno ricco di Attività culturali: arte musica poesia storia»

 - Legambiente del Tirreno in collaborazione con la Compagnia del Castello presenta due importanti appuntamenti culturali il primo il 21  settembre alle ore 21.00 ed il secondo il 23 settembre alle ore 18.30 sempre presso l'ex Monastero delle Benedettine" nel Castello di Milazzo. -

1° Evento 

venerdì 21 settembre alle ore 21

« Serata “Omaggio a Vincenzo Consolo” »

presso l’ex Monastero delle Benedettine nel Castello di Milazzo

*** Serata di letteratura e musica, inserita in una serie di eventi a carattere regionale, dedicati allo scrittore e giornalista siciliano recentemente scomparso, originario di Sant’Agata Militello e autore di una ricca produzione letteraria di vasto respiro nazionale e internazionale.

La Corale Polifonica “Aura Vocis” diretta dal maestro Giuseppe del Bono animerà i momenti musicali. Il gruppo è reduce da una ricca estate di eventi (VI Festival Internazionale Corale “Verona Garda Estate”, cantando nelle principali città del veneto: Verona, Vicenza, Sirmione, Peschiera del Garda, Padova, Venezia, dove ha animato una Santa Messa nella Basilica di San Marco e recentemente, in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo sui luoghi di San Pio, dove ha animato una Santa Messa nel Santuario di San Pio , eseguendo brani a cappella)***

2° Evento

domenica 23 settembre alle ore 18,30

« Incontro culturale su Federico II di Svevia »

presso l’ex Monastero delle Benedettine nel Castello di Milazzo

*** Incontro culturale dedicato allo “stupor mundi”, nel quale sarà affrontato il tema Federico II tra Medioevo e modernità con interventi di cultura storica e letteraria che riguarderanno il ruolo storico dell’imperatore svevo: dal rapporto con il papato, alla scomunica, ai suoi molteplici interessi culturali, artistici, religiosi.*** 

LEGAMBIENTE DEL TIRRENO

Via Baronello, 1 Milazzo

e-mail: legambientetirreno@tiscali.it recapito : 338 14 67 505

17Set/120

Villa San Giovanni – «Una pietra simbolo di resistenza ma anche di speranza – “Aurora della rinascita di tutto un popolo”»»

Ezechiele 2,8 «...Ecco, io ti do una faccia tosta quanto la loro e una fronte dura quanto la loro fronte. Come diamante, più dura della selce ho reso la tua fronte. Non li temere, non impaurirti di fronte a loro; sono una genìa di ribelli» (Ezechiele 2,8)

Questo prologo, ben si coniuga all'Evento, 15 settembre 2012 a Villa San Giovanni, della Posa della Prima Pietra del

*** PRESIDIO DELLA LEGALITA' "Antonino Scopelliti" ***

- "Faremo parlare le immagini e i filmati iniziali, perché è difficile raccontare le forti emozioni con inadeguate parole. Tutti gli interventi sono stati sinceri ed intensi, così come piena di attenzione e rispetto è stata la partecipazione della 'porzione di popolo presente.-"

Un particolare omaggio, dal Parroco Padre Michele che ha benedetto la Prima Pietra, a Rosanna Scopelliti, che con composta semplicità, ha 'mostrato lo stile del sacrificio del padre giudice Nino Scopelliti". L'avvio, dopo un minuto di silenzio e la consegna delle piantine, da mettere attorno alla "Prima Pietra", è avvenuto dalla Stele posta in territorio di Campo Calabro, presenti autorità civili e militari, Carabinieri in congedo, insieme d altri Gruppi di volontariato, all'Agesci ed il GOZ di Villaggio Aldisio Messina.

Gli interventi al coperto, nella Sede dell'Associazione Ponti Pialesi sono stati coordinate dalla valente giornalista, Sabrina Cotroneo, che ha dato la parola in successione a: - Rocco La Valle  -  Sindaco Città di Villa San Giovanni - Aldo Pecora -  presidente Movimento antimafia "Ammazzateci Tutti" --Angela Surace - responsabile SAE di Reggio Calabria -Mimmo Nasone - coordinatore di LIBERA di Reggio Calabria - Rappresentante Casa di Reclusione L. DAGA di Laureana di Borrello - Rosanna Scopelliti - presidente della Fondazione Scopelliti - Giuseppe Priolo - vice Prefetto -  Giuseppe Creazzo - procuratore capo presso il tribunale di Palmi - Francesco Marcianò - presidente Associazione Ponti Pialesi


Stele giudice "Nino Scopelliti"

Posa Prima Pietra "PRESIDIO DI LEGALITA' "Antonino Scopelliti"

14Set/120

Villa S. Giovanni – «Nasce il Presidio della legalità intitolato al giudice “Antonino Scopelliti”

Sabato 15 settembre 2012

Piale di Villa San Giovanni

L'Associazione socio-culturale PONTI PIALESI e la Città di Villa San Giovanni 

- invitano alla:

*** Posa Prima Pietra ***

PRESIDIO DELLA LEGALITA' "Antonino Scopelliti"

- collaborazione - Casa di Reclusione L. DAGA di Laureana di Borrello

PROGRAMMA

ore 17.00 : - c/o stele Giudice Scopelliti in via Enrico Cosenz

Raduno e momento di partecipazione in ricordo di tutte le vittime della mafia

ore 18.30 : c/o ex scuola materna

posa Prima pietra "Presidio della Legalità - Giudice A. Scopelliti"

ore 19.00: "Cultura della Legalità e Coesione sociale"

Interventi:

- Rocco La Valle - Aldo Pecora - Angela Surace - Mimmo Nasone - Vincenzo Linarello - Rosanna Scopelliti - Giuseppe Priolo - Giuseppe Creazzo - Francesco Marcianò

- Sindaco Città di Villa San Giovanni - presidente Movimento antimafia Ammazzateci Tutti - responsabile SAE di Reggio Calabria - coordinatore di LIBERA di Reggio Calabria - presidente Consorzio GOEL - presidente della Fondazione Scopelliti - vice Prefetto - procuratore capo presso il Tribunale di Palmi - presidente Associazione Ponti Pialesi

Nota personale

La concomitanza di data con l'anniversario del 'martirio di "Don Pino Puglisi", possa costituire un ulteriore elemento di condivisione della

«Cultura della Legalità e Coesione sociale»

 

13Set/120

Palermo – «Toscana e Sicilia insieme per ricordare “il beato martire” Don Pino Puglisi»

giovedì 13 settembre ore 21

nel Piazzale Anita Garibaldi - PALERMO

«Veglia in ricordo di padre Pino Puglisi»

*La nostra Fraternità sarà a Palermo con don Luigi Verdi giovedì 13 settembre
per una veglia in ricordo di padre Pino Puglisi.

L'appuntamento è alle ore 21 nel Piazzale Anita Garibaldi nella tensostruttura che per l’occasione verrà allestita. Vi aspettiamo.*

Il Centro di Documentazione Peppino Impastato  csd- così lo ricorda nell'agenda dell'antimafia 2012

9Set/120

Messina -«L’amore per la città, si esplica anche nella cura del verde cittadino»

"La Messina che ci piace: operosa e solidale"

«I PICCOLI GESTI pieni di GRANDI IDEALI»

- Molte Associazioni, svolgono una funzione di ricucitura e stimolo dei rapporti umani, culturali, sociali e ambientali. Legambiente dei Peloritani continua ad operare ed a distinguersi per la sua opera di sensibilizzazione ecologica e di rispetto delle opere pubbliche. -

IL CONTESTO-

"Il Team L.A.P. composto da volontari, residenti, amici e soci: Lillo, Nino e..., capitanati dal segretario Giovanni D'Arrigo, 'colti in fragranza...di prestare cure alla grande 'aiuola della rotonda del Viale Giostra."

L 'Opera, meritevole per l'intento progettuale di snellire il traffico e dare adeguato decoro di arredo urbano, era stata dotata di un utile ed autonomo impianto di irrigazione. Ma , come in molti casi simili, alle lodevoli intenzioni, non sono seguiti i fatti. La latitanza dei competenti manutentori del verde cittadino, ha fatto il resto. Attualmente, quindi, la poca flora, è oggetto di una appassionante gara di attenzione e di stimolo per tutti noi. Se ciascuno di noi abbellisse e facesse la manutenzione del verde del proprio fabbricato, di piccoli tratti di strada, di qualche scalinata, ecc. Avremmo dato, come comunità cittadina,  una grande dimostrazione di civiltà sociale, che opera a favore di tutti gratuitamente. In molti paesi della nostra

Provincia, ciò è divenuto realtà, attirando l'ammirazione dei visitatori che pensano di trovarsi...in Trentino. Noi partiamo da un contesto molto diverso, basta volgere ruotare lo sguardo di 360 gradi, per avere una adeguata visione dello scempio edilizio cittadino.Nonostante ciò, e forse per dire che tutto può migliorare, faceva piacere vedere Uomini curvi attenti a dissodare il terreno intorno ad ogni singola pianta e poi darle adeguato ristoro irrorandola d'acqua.

*** La luna compariva dalle montagne calabresi sopra Gambarie e dava la sensazione di un 'affaccio della creazione sul lavoro dell'uomo.***