CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

30Dic/100

Messina – 1968 – Papa PAOLO VI -“La giornata della Pace”- 2011- «PACE IN TUTTE LE TERRE»

Tradizionale appuntamento voluto da Papa PAOLO VI 42 anni fa.

"Nel dicembre del 1967 Paolo VI, facendosi interprete "delle aspirazioni dei popoli, dei governanti, delle istituzioni internazionali e dei movimenti politici e sociali…che fanno della pace il loro ideale", pubblicava un Messaggio per esortare "tutti gli uomini di buona volontà" a celebrare la "Giornata della pace" in tutto il mondo il 1° di gennaio, primo giorno dell’anno civile.

Il Papa insisteva che l’iniziativa non intendeva qualificarsi come "esclusivamente nostra, religiosa cioè cattolica", quanto “incontrare l’adesione di tutti i veri amici della pace, come fosse iniziativa loro propria, ed esprimersi in libere forme".

La Chiesa cattolica "vuole semplicemente lanciare l’idea" e richiamare i suoi figli all’impegno per la pace." -Padre Lombardi-.

«La Comunità di Sant'Egidio ci invita a partecipare per rafforzare la volontà di pece e ricordare tutte le terre che soffrono per la guerra e il terrorismo»

1° Gennaio 2011 - «PACE IN TUTTE LE TERRE»

Piazza Cairoli

ore 18.15 Marcia per la Pace

Chiesa San Nicolò

ore 19.00 Liturgia Eucaristica

presediuta da S.E. Calogero La Piana

 

30Dic/102

Messina – S.A.E. – “Commissione diocesana per l’Ecumenismo e il Dialogo”

«La ‘grande luce’ del Natale possa illuminare il cammino ecumenico delle chiese messinesi.»

«Quello che il S.A.E. attendeva da decenni si è finalmente avverato!»

L'Arcivescovo mons. Calogero La Piana, ha istituito la "Commissione diocesana per l'Ecumenismo e il Dialogo",  dopo aver nominato Don Felice Bruno (FDP), Parroco di S. Maria Consolata, nuovo direttore dello stesso Ufficio in avvicendamento con  padre Roberto Romeo, Parroco della Chiesa di Maria di Portosalvo in  S. Teresa di Riva.

Significatamente, la rappresentante del SAE-"E. Cialla" di Messina, Simonetta Micale, nell'aggiornarci con il suo Report, dichiara che l'iniziativa del Nostro Arcivescovo, "corona gli sforzi ecumenici di tanti uomini di buona volontà e avvia la 'normalizzazione' della situazione messinese"In perfetta sintonia, con il Gruppo, e con il suo coordinatore Dr. Carmelo Labate, partecipe, fautore e stimolatore instancabile del cammino ecumenico messinese.

Così nei giorni scorsi si è svolta la prima riunione della Commissione, alla presenza dell’Arcivescovo.

Presenti: don Felice Bruno; suor Tarcisia Carnieletto, delle Suore francescane missionarie di Maria (fraternità di Taormina), (Convegno di Primavera 2008) che, forte della sua intensa e feconda pratica ecumenica nella comunità taorminese, affianca don Felice alla guida della commissione; Milena Privitera, anche lei di Taormina, il papas Antonio Cucinotta, capo della comunità greco-cattolica; padre Graziano Bruno, della Fraternità francescana di S. Maria di Lourdes; Demetrio Chiatto, di Rinnovamento dello Spirito ; Lia Spadaro della Comunità di Sant’Egidio; Lucia De Lorenzo Randazzo, del Movimento dei Focolarini. Due gli assenti.

Temi trattati  la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18-25 gennaio): che rappresenta soltanto un punto di partenza per il cammino che la diocesi si appresta a compiere.

Tutte le chiese saranno coinvolte, come in passato, nella preparazione dei momenti significativi di ecumenismo. Importante anche la scelta di coprire di più il territorio - Messina - Ionio e Tirreno, con diversi momenti forti.

28Dic/101

Comune di Limina – “Concerto della Corale Polifonica “G.P. da Palestrina”

Forti emozioni!

Nel giorno di Santo Stefano martire, nella Chiesa Madre, dedicata a San Sebastiano, del Comune di Limina, abbiamo partecipato dal vivo ad un evento musicale e culturale di rilievo. Ci siamo sentiti proiettati in mondi diversi ma affascinanti, trascinati da un ritmo incalzante o cullati da una dolce melodia. I 20 coristi, magistralmente guidati dal maestro Dario Pino, hanno sconfessato platealmente, "chi" sostiene che con la cultura, il cinema, il teatro, la musica ... non si mangia. Possiamo affermare con sicurezza e senza presunzione che la loro 'tavola governativa, sarà ricca di cose materiali ma la tavola imbandita dalla Corale da Palestrina ha fatto gustare agli appassionati presenti, mentre fuori pioveva e faceva freddo, un cibo che è ristoro dell'anima , perfettamente adatto al clima della venuta di Gesù, nella "Pienezza dei tempi".

LIMINA - CONCERTO DI NATALE 2010

"Corale Polifonica "Giovanni Pierluigi da Palestrina" - Messina  - diretta dal M° Dario Pino

Un Piccolo saggio nel filmato dell'esecuzione di «The lion sleep tonight». Che è stato richiesto unanimente come BIS. Ascoltate prima del brano le sincere frasi pronunciate all'indirizzo di tutto il CORO 

25Dic/100

MESSINA – BLOG «N A T A L E …. 2 – 0 – 1 – 0»

«AUGURI, AUGURI, AUGURI !» -«Accogliamo la PACE accogliamo GESU'» estendo a Noi tutti amici e visitatori del BLOG gli auguri di PAPA BXVI e quelli che don Crucitti fa alla Comunità del Don ORIONE .

“Oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore” (Is. 9, 5).Lc 2, 11).(Adorazione Filippo Lippi, sec. XV) 

Il Signore è presente. Da questo momento, Dio è veramente un “Dio con noi”.
Non è più il Dio distante, che, attraverso la creazione e mediante la coscienza, si può in qualche modo intuire da lontano. Egli è entrato nel mondo. E’ il Vicino. Il Cristo risorto lo ha detto ai suoi, a noi:

“Un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio” (Ciò che Isaia, guardando da lontano verso il futuro, dice a Israele come consolazione nelle sue angustie ed oscurità, l’Angelo, dal quale emana una nube di luce, lo annuncia ai pastori come presente. “Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28, 10) (Benedetto XVI Omelia Notte di Natale 2009) 

 

Estratto da  GLI AUGURI DEL PAPA Benedetto XVI - Dal Messaggio Urbi et Orbi 25/12/2010  

 ..."Buon Natale ai romani e agli italiani!" esclama il Papa, aprendo la serie degli auguri natalizi di fronte alla piazza gremita di fedeli giunti da tutto il mondo. "In questo giorno - prosegue il Pontefice -, illuminato dalla speranza evangelica che proviene dall'umile grotta di Betlemme, auspico di cuore il dono natalizio della gioia e della pace per ogni abitante dell'amata Italia: per i bambini e gli anziani, per i giovani e le famiglie. Il Cristo, nato per noi, ispiri i responsabili, perché ogni loro scelta e decisione sia sempre per il bene comune. Conforti quanti sono provati dalla malattia e dalla sofferenza. Sostenga coloro che si dedicano al servizio dei fratelli più bisognosi".  

23Dic/100

Messina – «Dagli anni ’60 > una “vasca” di libertà sul Viale San Martino in direzione .. SUD”»

Martedì 21 Dicembre, abbiamo iniziato questa 'camminata, neologismo anglosassone, accompagnati da due autentici poliziotti messinesi, (a cui porgo oltre ai miei personali ringraziamenti, anche quelli degli Organizzatori). Con naturalezza e rispetto, Enrico COLAJANNI, Pippo SCANDURRA, Mariano NICOTRA e Padre Terenzio PASTORE insieme alla Rappresentante della Vann'antò, hanno visitato, nei loro luoghi di lavoro, i commercianti del Viale S. Martino lato sud, nel percorso da Viale Europa al 'Curvone Gazzi. Accolti, prevalentemente,  con grande cortesia e gentilezza-come fossero dei clienti. Hanno interloquito con loro utilizzando principalmente qualche frase di attenzione ed il contenuto della piccola locandina  avente come titolo:

«Liberarsi dal racket è possibile ... insieme»

Il "messaggio" che Messina è Viva, è un sicuro immediato frutto di questi brevi incontri.

Nei tempi più lunghi della riflessione e dell'approfondimento del tema principale, potrà maturare la necessaria modifica dei singoli e plurali comportamenti. Per chi è sottoposto alle richieste estorsive e alle intimidazioni, se si vuole bene, vuol bene alla famiglia e per riflesso, anche alla società; l'unica strada praticabile è la denuncia. I fatti, degli ultimi anni, ci dicono che le Forze dell'Ordine e della Magistratura hanno potuto colpire duramente Cosa Nostra e le altre mafie, grazie alle denuncie ed alla collaborazione di imprenditori che hanno trovato e trovano sostegno ed incoraggiamento proprio nelle sempre più numerose associazioni antiracket. L'AS.A.M, ha già aiutato molti imprenditori ad uscire dal tunnel del racket in modo sicuro, senza conseguenze ed anche con un ridotto clamore pubblico e mediatico, in modo da ridurre al minimo ogni eventuale rischio.Quando, l'estortore vede nella vetrina, il "NON PAGO IL PIZZO",  sceglie di andare in un altro posto, dato che mira ad un lavoro facile-facile.

Questa 'camminata rappresenta una svolta importante per  tutti noi; commercianti, imprenditori e cittadini. Modificando il nostro atteggiamento culturale e dapendo di poter contare nell'aiuto di associazioni nazionali (FAI), regionali (ADDIOPIZZO-LIBEROFUTURO) e locali  AS.A.M (Associazione Antiracket Messina) e degli Enti educativi pubblici e sociali come la Parrocchia e la Scuola che sono state al fianco, è possibile fare:

« Una scelta libertà, quella libertà di cui ogni essere umano ha diritto anche nell'esercizio della propria attività d'impresa»

E nei momenti di difficoltà che si prendono le decisioni più importanti e coraggiose. 

Le motivazioni esplicitate dal relatore Enrico COLAJANNI (Presidente di LIBEROFUTURO), nata dall'esperienza di ADDIOPIZZO si possono brevemente compendiare nello slogan

«CONTRO IL PIZZO, CAMBIA I CONSUMI»

Anche i 'normali cittadini possono battere questa piaga, delle richieste estorsive e delle intimidazioni ai commercianti. Utilizzando intelligenza e cuore nel sostenenere con mirati acquisti i commercianti che denunciano.

E' il momento di dire basta alla "Città babba" che "babba" non è.

Basta ricordare le vicende a noi vicine - Graziella Campagna- Beppe Alfano - Attilio Manca -Adolfo Parmaliana. Le recenti dichiarazioni di Procuratori e Magistrati.Tutto ci richiama alla riscoperta della nostra identità, per garantire un futuro "pulito" ai nostri figli. 

Indirizzi utili: www.santamariadigesu.net Tel. 090.2935926 - www.antiracket.it

www.asamantir a c ket@libero.it  Tel. 090.661218 - www.addiopizzo.org

19Dic/100

Messina – “A servizio della … Legalità”- “CONTRO IL PIZZO, CAMBIA I CONSUMI”

"ANCHE a MESSINA, cresce la consapevolezza di essere Uomini LIBERI"

«INCONTRO DI LEGALITA'»

MARTEDÌ 21 DICEMBRE

VOLANTINAGGIO IN COLLABORAZIONE CON ASAM MESSINA, ADDIOPIZZO E GLI STUDENTI DELL’ISTITUTO VANN’ANTÒ

SARÀ CONSEGNATO AI NEGOZIANTI UN VOLANTINO CHE INVITA A NON CEDERE ALLE RICHIESTE DEL PIZZO

ALLE ORE 16.00 -

APPUNTAMENTO AL VIALE EUROPA ALL’ INCROCIO CON VIALE S. MARTINO; DA LÌ SI GIUNGERÀ FINO A PROVINCIALE

ALLE ORE 18.30 -

IN CHIESA INCONTRO - DIBATTITO

interverranno:
- ENRICO COLAJANNI, di ADDIOPIZZO, Presidente di LIBEROFUTURO, (Associazione antiracket nata dall’esperienza di ADDIOPIZZO)

CONTRO IL PIZZO, CAMBIA I CONSUMI” 

- PIPPO SCANDURRA Presidente della FAI e

- MARIANO NICOTRA Presidente dell’ASAM Messina

“I 20 ANNI DEL MOVIMENTO ANTIRACKET”

15Dic/100

Trabia (Pa) – C.E.SI. – Convegno Regionale -“EDUCARE alla VITA BUONA del VANGELO”

"Per rendere testimonianza al Vangelo bisogna non "occuparsi" ma "condividere" la sequela degli ultimi: l'Orfano, la Vedova, l'Immigrato. Bisogna condividere il progetto di Dio, misteriosamente realizzato nei Martiri, vittime della violenza mafiosa, come Don Pino Puglisi - Giuseppe Di Matteo - Graziella Campagna - Peppino Impastato."-(C.F.)

La Conferenza Episcopale Siciliana -Ufficio Regionale per la Dottrina della fede e la catechesi -organizza il 03-04- Gennaio 2011 - a Trabia (Pa) il Convegno Regionale

"EDUCARE alla VITA BUONA del VANGELO"

COMPITI E FINALITA' PER UNA CATECHESI CHE INIZI ALLA VITA CRISTIANA

LOCANDINA - Convegno catechistico regionale 3-5 gennaio 2011

14Dic/100

Villafranca Tirrena-«Graziella Campagna – Icona, moderna, dei Martiri Innocenti»

Dall'incontro di Domenica 12 Dicembre 2010, nella Sala Consiliare del Comune di Villafranca Tirrena, 25° anniversario della barbara uccisione per mano mafiosa di Graziella Campagna, emerge chiaramente e forse in maniera inattesa, la straordinarietà di questa vicenda che vede, nonostante tutto e tutti, sconfitto chi si era arrogato il potere e la connivenza di molti. 
Interventi pieni di palpabile emozione. Nessuno dei relatori ha fatto passerella, ma ha vissuto insieme all'uditorio un momento emozionante e unico. Testimonianze vive, che toccano la sensibilità di ogni cuore e danno una scossa alla "Gente" di Messina. 
Dopo il nitido apporto in video di Niki Vendola, ha iniziato il racconto, su specifica domanda del moderatore Benny Calasanzio, il fratello di Graziella, Pasquale Campagna, che da testimone di giustizia, incontra i giovani nelle Scuole per portare loro un messaggio di fiducia. Ha annunciato, sommerso dagli applausi, che nel 2011 a Villafranca Tirrena nascerà l'«Associazione Graziella Campagna». Ha voluto concludere il suo intervento con un frase che il Papà ripeteva a lui e ai suoi fratelli: "Ricordatevi che ognuno di voi porta una bandiera diversa, ma appartenete tutti alla stessa famiglia". L'attore Maurizio Martini, che impersonava la figura del maresciallo dei Carabinieri nel film "La vita rubata", ha testimoniato il suo personale impegno, ricordando di aver dedicato a Graziella la 'prima nazionale dello spettacolo teatrale "Lavori in corso", il cui tema è il Ponte sullo Stretto. Ha confermato che il pubblico, da Trieste a Teramo, si accorge che il problema del Ponte e quello della Mafia ci accomuna tutti.

 Nicola Biondo, giornalista dell'Unità, ripetendo le parole di Graziella "Mamma, ma lo sai, che l'ingegnere Cannata non è lui?" ha ribadito che "Nulla appare per quello che è", con l'aggravante che anche i media nazionali si "dimenticano" delle stragi come quella della Banca Nazionale dell'Agricoltura.      

Prima di dare la parola a Loris Mazzetti, (capostruttura RAI tre), il cronista Benny indica la presenza in sala di Luciana una ragazza della provincia di Matera venuta espressamente per partecipare alla Commemorazione. Mazzetti ,nel suo intervento, ha ricordato sia il Grande giornalista scomparso Enzo Biagi sia la Fiction "La vita rubata".       

  Il procuratore generale di Palermo dott. Luigi Croce, con la pacatezza e concretezza, che lo hanno sempre contraddistinto, ha detto parole chiare sulla situazione messinese e sulla cristallinità della giovane Graziella e della sua Famiglia. Parere condiviso dal'avvocato Fabio Repici, cuore e motore di tutte le battaglie giudiziarie intraprese in sinergia con la famiglia Campagna. Grande la sua soddisfazione per aver restituito dignità all'avvocatura messinese.
Dopo il valido contributo, sotto forma di LISTA, della Scuola di Bordonaro, una fiaccolata condotta dagli Scout  ha reso  omaggio alla lapide posta nella Piazza intitolata a Graziella . La preghiera finale ha concluso una giornata memorabile in cui Sonia Alfano, anche a nome dell'Associazione Parenti vittime di Mafia, ha  ricordato con infinita dolcezza la figura di Graziella, "scoperta" negli anni novanta in quanto oggetto dei colloqui che il Papà Giornalista Beppe aveva con il Carabiniere Piero.
Una forte commozione, ma anche un proposta: "La figura di Graziella, riferimento, fonte di studio e monito, affinchè i giovani si trovino preparati ad affrontare le insidie della vita compresa quella della connivenza mafiosa di 'insospettabili cittadini".


14Dic/100

Messina – “Senza passato non c’è futuro” 2ª parte – «LA CASA NEGATA»

Circolo Legambiente dei PeloritaniMERCOLEDI'  15  DICEMBRE ore 17.00

presso il CLUB ALPINO ITALIANO (CAI) - Via Natoli 20, Messina

Incontro Tematico

LA CASA NEGATA

MESSINA DOPO IL 1908

La vicenda degli alloggi popolari in Europa e in Italia

tra la finedel '800  e i primi decenni del '900 MESSINA DOPO IL 1908

Relatore: arch. Carmelo Celona

 

11Dic/100

“Graziella Campagna”-«Giovane fiduciosa e leale. Testimone del mistero alto e trascendente della vita»

12 Dicembre 2010 Villafranca Tirrena (ME) - Sala consiliare Comune - ore 17.00

"Oltre il gelo - ricordo di Graziella Campagna": Messina non dimentica

 Incontro pubblico in memoria della giovanissima (17 anni) Graziella Campagna (Saponara, 3 luglio 1968 – Villafranca Tirrena, 12 dicembre 1985),vittima della mafia.(Wikipedia) La sua storia è stata fonte d'ispirazione anche per il film La vita rubata.

Moderato da Benny COLASANZIO prenderanno parte al dibattito; Pasquale CAMPAGNA, fratello di Graziella,  Fabio REPICI (avvocato), Sonia ALFANO (Presidente dell'Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia, Beppe LUMIA (senatore), Luigi CROCE (procuratore generale), Alessio VASSALLO (attore), Nicola BIONDO (giornalista) e Loris MAZZETTI (capostruttura RAI 3).

«"Quest'anno abbiamo deciso di tornare a ricordare Graziella a Villafranca, perchè è lì che si è sviluppata la vicenda che ha portato alla sua morte, ed è lì che si è permesso ad un latitante del calibro di Gerlando Alberti Junior di vivere agiatamente, con la complicità di personaggi molto ambigui che purtroppo non hanno mai pagato per le loro colpe. I cittadini hanno diritto di conoscere la realtà che si cela dietro le quinte di un paesino che sembra aver dimenticato tutto" dice Sonia Alfano."A Villafranca -sottolinea- non c'è mai stato un vero cambiamento, e dietro il sipario calato sulla storia di Graziella si registra sempre e comunque la forza e la prepotenza dello stesso gruppo di potere che nel 1985 ne decretò l'assassinio"- Subito dopo il dibattito gli scout dell'Agesci guideranno una fiaccolata che partirà dal Municipio per giungere in Piazza Graziella Campagna, sul lungomare della cittadina » di Tempo Stretto

12 Dicembre 2009

A Saponara manifestazione in ricordo di Graziella Campagna

di Messina Blog |

Sabato 12 dicembre, al Palasport di Saponara, ci sarà la manifestazione in ricordo di Graziella Campagna, uccisa dalla mafia 24 anni fa a soli 17 anni.

All’incontro con gli studenti delle scuole medie e superiori di Messina e provincia, interverranno i componenti della Commissione nazionale antimafia, senatori Gianpiero D’Alia e Giuseppe Lumia, l’europarlamentare Sonia Alfano, il presidente dell’associazione Libera, don Ciotti e l’avvocato Fabio Repici, legale della famiglia Campagna.

Si inizierà alle 9.30 con l’intervento del sindaco di Saponara, Nicola Venuto. Presenti alla manifestazione gli attori della fiction Rai “La vita rubata“, Beppe Fiorello, che ha interpretato il ruolo del fratello di Graziella, Pietro, Larissa Volpentesta, ed il regista Graziano Diana.

Nel pomeriggio, alle 15, don Ciotti celebrerà nella Chiesa di San Nicola a Saponara una Messa in ricordo di Graziella. Subito dopo si terrà una fiaccolata con i boy scout della provincia di Messina, che dal Palasport intitolato a Graziella Campagna raggiungerà il cimitero.

Fonte: Agi. Giuseppe Fiorello racconta l’omicidio di Graziella Campagna:

8Dic/100

Betlemme 2010 – «Giuseppe guarda stupito il “suo” Bambino e dice a voce sommessa: è veramente bello, ma da dove è venuto?»

 Mazara del Vallo - gli Auguri di Don Pino Alcamo - Direttore Ufficio catechistico regionale   

Natale 2010 Miei cari, 

«sono dentro una grotta, a Betlemme, accanto a Maria e Giuseppe, contemplo il corpo del bambino Gesù; qui non vi sono cose superflue, tutto è sobrio, povero, essenziale; vi sono i regali dei pastori e ancora sento l’eco del canto degli Angeli, una bella luce si distende davanti a noi, c’è la culla piena.
Nella semplicità di una grotta abitata sento, dentro e fuori di me, che sto vivendo qualcosa di straordinario, sto facendo un incontro unico, sto contemplando il mistero di Dio, il mio sguardo va oltre l’orizzonte. 
Giuseppe guarda stupito il "suo" Bambino e dice a voce sommessa: è veramente bello, ma da dove è venuto? Sembra la considerazione meravigliata di un padre qualsiasi, ma quella domanda rimanda alla fede dell’uomo giusto che continua a chiedersi: è mai possibile? 
Io ne approfitto per porre alla Madre una domanda che fin da piccolo mi ha, a tratti, incuriosito e accompagnato: Maria, dimmi, ma come è avvenuto? 
Lei mi sorride, guarda Giuseppe e dice: tutto quello che serve l’ho detto a Matteo e Luca e loro l’hanno scritto nel Vangelo, lì è la risposta alla tua domanda; ma, se hai un po’ di tempo, a te voglio raccontare qualcos’altro. 
Dopo che ho detto di si a Gabriele e sono rimasta sola con questo meraviglioso ma anche tremendo impegno, ho preso coscienza di essermi imbarcata per un evento molto più grande di me e che non avevo le forze per portarlo da sola; la gioia e la paura, lo stupore e il terrore convivevano e si alternavano. 
 
8Dic/100

Messina – «Serata di beneficenza e solidarietà»

11 dicembre 2010 ore 18.30

nella Chiesa valdese -via Laudamo 16 (accanto Teatro V. Emanuele)

Chiesa Evangelica Valdese di Messina

Serata natalizia di beneficenza

pro CEDAV

con il coro evangelico internazionale

di Reggio Calabria

6Dic/100

Messina – «SIAMO TUTTI SULLA GRU»- “I Diritti e i Doveri dei Migranti sono i nostri Diritti e i nostri Doveri”

Cultura, Cuore e Tradizione Messinese

Piazza Duomo -"La Famiglia umana e Divina rappresentata dal PRESEPE- e Maria che vigila dal Santuario di Montalto" -

 DOMENICA  5 DICEMBRE

La pacifica e vivace manifestazione che si è snodata da Piazza Antonello fino al Municipio per poi ritornare davanti al Tribunale, ha messo in evidenza la compiuta maturazione dei Migranti che vivono a Messina.

Dai giovanissimi, nati a Messina, a quelli più anziani che a malapena raggiungono la metà dei miei anni, un coro di civile richiesta di attenzione ai loro problemi, che sono diventati anche dei messinesi che guardano al futuro di questa città.

 In altro POST dichiaravo "Immigrati ricchezza dell'Italia " parafrasando e scendendo nel particolare possiamo ribadire "Immigrati Ricchezza di Messina"

3Dic/100

«Walking Together – CALENDARIO 2011»

«Africa: terra rossa e tanta tanta gente in un incessante cammino»

Per meglio comprendere ed apprezzare il lavoro svolto dall'Associazione WALKING TOGETHER, vi propongo un diversificato e complementare esempio di applicazione del Bene Comune; "di come condividere i beni che Dio ha dato agli uomini sulla terra" (Don Domenico Crucitti) propone un breve estratto da un articolo di Tiziana Longhitano, sfp ...  

«Segnalo un esempio stimolante in questo campo. La Christian Bro­thers Investment Services, Inc. (CBIS) è stata fondata nel 1981 dai Fratelli delle Scuole Cristiane, e fornisce servizi di gestione con investimenti socialmente responsabili alle organizzazioni cattoliche. I Fratelli hanno trovato il modo di allineare missione e investimenti, unificando fede e finanza, e promuovono valori evangelici facendo pressione sulle imprese (advocacy azionista). I profitti vanno alle opere di bene dei Fratelli e di altre congregazioni aderenti al progetto tramite una fondazione.Non possiamo non tenere presente che il vero business sente solo la lingua dei soldi e se vogliamo esercitare una certa pressione per attivare il bene occorre intelligenza profetica, perciò occorre unire le risorse in modo da essere strategicamente forti e convincenti. «Occorre denaro e potere per tirar fuori la gente dalla povertà - dicono i Fratelli - la CBIS punta su valori cattolici ed esclude dal portafoglio di investimento le aziende che promuovono il traffico o la produzione di armi, la diffusione di pornografia, la produzione di tabacco, sostiene gli aborti e quanto entra in contrasto con la fede»1 (stock screening). I consulenti e i brokers della CBIS si impegnano a vivere i valori di cui parlano e si muovono sulle indicazioni della Dottrina sociale della Chiesa. Perciò i loro principi puntano sulla dignità umana, mettono l'economia a servizio della persona; la giustizia li conduce verso i piccoli, i poveri e i più deboli; si assumono la responsabilità di proteggere le risorse della terra in vista delle generazioni future; promuovono la condivisione del patrimonio; utilizzano il capitale a beneficio di tutti e richiedono a tutti gli azionisti la responsabilità sociale condivisa.»1 <www.cbisonline.com.>

Di questi tempi... è meglio rinfrescarci la memoria:

Dal racconto di Padre Andrea Cardile e degli altri volontari: Anche in questa calda estate ci siamo ritrovati in Africa a cercare di "Camminare insieme - Walking together" in Etiopia e in Uganda

Etiopia - Centri visitati: Addis Abeba Wolisso Abbiamo visitato scuole, parrocchie, un ospedale, un carcere, due centri di ospitalità delle Missionarie della Carità di Madre Teresa, un centro salesiano per il recupero dei ragazzi di strada ... e tante altre interessanti realtà.

Ospitalità e collaborazione : Suor Maria Cautullo delle Figlie della Misericordia e della Croce e della compresenza di un altro gruppo di volontari (Amici dei Popoli).

Uganda - Kampala per conoscere meglio l'attività delle Missionarie della Carità di Madre Teresa, delle Suore del Buon Samaritano, dei Servi dei Poveri ... esperienze belle ed arricchenti

Ma come sempre per noi al vertice di tutto c'è sempre GOSSACE.

Questa volta nell'orfanotrofio non siamo "passati in visita" ma siamo stati "residenti". A lume di candela ad ammirare il cielo stellato, a tirare l'acqua dal pozzo, a giocare con i bambini, a celebrare la Santa Messa ... a tempo pieno (senza correre pensando di tornare a Kampala prima che faccia buio). Tutto questo grazie alla opportunità della Casa recentemente costruita per favorire la presenza stabile dei volontari.

Per il Calendario contattare PADRE ANDREA CARDILE 347.5019789 - o e-mail carlofrancio@gmail.com