CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

31Ott/100

Mazara del Vallo – Una Chiesa viva che dialoga col Mondo – Itinerari di Catechesi

  Nel solco del cammino tracciato dal Concilio Vaticano, la Diocesi di Mazara del Vallo da un ulteriore contributo alla comprensione del Mistero Cristiano, proponendo A TUTTI di essere Uomini adulti nella Fede.   

«IL VOLTO DELLA SPERANZA»

PIANO PASTORALE  2010/2011

 «GESU'  EDUCA VERSO UNA FEDE ADULTA NELLA SUA PAROLA, DOVE VITA E CULTO NON SONO SEPARATI O GIUSTAPPOSTI»  

 INTRODUZIONE di Don Pino Alcamo (Direttore dell'Ufficio catechistico)  
 Il piano pastorale che il Vescovo Domenico Mogavero ci ha fatto pervenire offre l’icona della samaritana e invita a porsi in situazione di verifica, dopo un percorso di sei anni, guidato dalla struttura del rito dell’Eucaristia, che ha visto l’avvicendarsi di due Vescovi (fino al 18/11/2006 Mons. Calogero La Piana, attuale Arcivescovo di Messina Lipari Santa Lucia del Mela) e il cambiamento di molte situazioni parrocchiali e diocesane.  
Incontro - Relazione – Fiducia   
Un’autentica verifica richiede, in via preliminare, almeno tre elementi: un incontro personale o interpersonale fatto nel tempo e su elementi significativi, una vera relazione priva di pregiudizi e aperta alla speranza e una reciproca fiducia che, pur con tutti i limiti, tenta di intessere forme di collaborazione per la costruzione del Regno di Dio.   
 Tenendo come punto di riferimento la terra straniera della Samaria, cioè le difficoltà che abbiamo vissuto, vi offro cinque schemi di catechesi per adulti che possono essere utili per la verifica tra catechisti e che comunque possono costituire, durante il periodo di Avvento e Natale, un punto di riferimento per la nostra formazione.   
SCHEMA DELLA VERIFICA: 1) In ascolto della Parola - 2) Per meglio comprendere - 3) Per la verifica ed il confronto  
1ª Catechesi - "IL POZZO E L'ACQUA"   
2ª Catechesi - CHI SEI TU PER ME - CHI SONO IO PER TE  
3ª Catechesi - LA CHIESA DEI DISCEPOLI  
4ª Catechesi - LA CATECHISTA SAMARITANA  

5ª Catechesi - DAL PRIMO ANNUNCIO ALLA FEDE ADULTA  

 FASCICOLO PDF -  «LA SAMARITANA» 

don Giuseppe Alcamo     - ARTICOLO CORRELATO - Catechesi per i GIOVANI

ENTRA ANCHE TU A FAR PARTE DELLA COMMUNITY DEI CATECHISTI DELLA CHIESA DI MAZARA DEL VALLO La community è un ambiente di condivisione della fede, di confronto delle idee e di scambio delle esperienze.  
Offre strumenti e spunti utili a creare delle sinergie e dei gruppi di lavoro tra i suoi partecipanti.
Favorisce lo scambio di documentazioni, link, programmi.  
Permette di partecipare ai forum di discussione e di segnalare notizie ed eventi 

 

31Ott/100

Messina – Nel solco dell’impegno cristiano – «Incontri di Catechesi 2010-2011»

 Giovedì 4 Novembre 2010 ore 17.30 -  Chiesa di Gesù e Maria del Buon Viaggio - al Ringo -   

  L'Arcivescovo Calogero La Piana, inaugurerà gli Incontri di Catechesi del Movimento Apostolico     

Proprio all'inizio della sua Lettera Pastorale ci ha voluto ricordare l'importanza  del 21 della "Dei Verbum" del Concilio Vaticano II   

 «... nella parola di Dio poi è insita tanta efficacia e potenza, da essere sostegno e vigore della Chiesa, e per i figli della Chiesa la forza della loro fede, il nutrimento dell'anima, la sorgente pura e perenne della vita spirituale».     

 "Il Cristiano adulto nella Fede si ciba della Parola di Dio, contemporaneamente, nella Catechesi - nella Liturgia - nella Carità."  Il Movimento Apostolico, ci dà l'occasione di crescere nella fede, per divenire veri "credenti"-    

 La catechesi è aperta a tutti - di seguito il PROGRAMMA ANNUALE   
25Ott/100

Palermo – Giornata del dialogo CRISTIANO – ISLAMICO 2010

«Un'occasione per condividere la Fede in un unico Dio e le altre cose che ci uniscono ad iniziare da un passato ricco di scambi di umanità, di cultura e di scienza»

 GIORNATA DEL DIALOGO

CRISTIANO – ISLAMICO 2010

"Amare la terra e tutti gli esseri viventi”

Relatori:

 Yusuf Abd al Hadi Dispoto (Comunità religiosa islamica italiana);

 Tommaso Failla (Chiesa Avventista del 7 giorno);

 Moderatore:

 Prof. Marcello Di Tora (Facoltà teologica “S. Giovanni Evangelista”)

  MERCOLEDI’ 27 OTTOBRE 2010 Ore 18.00

Centro Don Orione - Via Ammiraglio Rizzo, 68 - Palermo.

 Promuovono l’incontro:

Chiesa Anglicana, Chiesa cristiana Avventista del Settimo Giorno,

Chiesa Cattolica, Chiese Valdesi e Chiesa Metodista,

Chiesa Evangelica della Riconciliazione,

Vicariato per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta,

Parrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e S. Caralampo.

 A cura dell' UFFICIO PASTORALE PER L'ECUMENISMO ED IL DIALOGO INTERRELIGIOSO DELL'ARCIDIOCESI DI PALERMO

19Ott/102

Messina- “Chi è il nostro Prossimo?”

 

"OMAR - IL NOSTRO AMICO DELLA DOMENICA"

Così titolava il cartellone posto nella sacrestia. Testimonianza dell'attenzione dei giovani verso OMAR, il non cattolico, di Fede Islamica che la Domenica augurava "Buona Missa" ai frequentatori della Chiesa di Sant'Elena e che bene esplicitava l'affetto speciale da parte di tutta la Comunità guidata da Padre Pippo Principato.

Poi nel 2009, improvvisamente la malattia, i ricoveri, le cure... Non tutto è andato bene, sono rimaste profonde cicatrici che segnano ancora il suo corpo, ma non la sua mente. Adesso si trova presso La Casa della Speranza Viviana Lisi , struttura messa a disposizione dal Comune di Riposto (CT). E' ben assistito sia fisicamente che spiritualmente e visti i progressi conseguiti, il suo fisioterapista ipotizza che cure più tempestive e mirate avrebbero potuto agevolare una

migliore guarigione.

Durante le  "visite" della piccola delegazione comunitaria, il suo volto esprime serenità e gioia , è interessato alla vita parrochiale , chiede delle tante persone che si fermavano a parlare con Lui prima o dopo la Messa e delle amorevoli Famiglie che lo avevano come gradito ospite a pranzo.

Al rientro, Padre Pippo ha cura di portare a conoscenza e condividere con la Comunità i progressi e e lo stato di salute di Omar. " I gesti valgono più delle parole e «i frutti ci dicono se l'albero è buono». "

Notizie sulla La Casa della Speranza Viviana Lisi

Domenica 25 gennaio a Riposto (CT) è stata inaugurata La Casa della Speranza Viviana Lisi in una struttura messa a disposizione dal Comune.

Il sogno di Viviana si sta meravigliosamente realizzando grazie all’impegno concreto della sua famiglia, dell’Associazione Viviana Lisi, di cui fanno parte alcune delle persone che hanno avuto il privilegio di conoscerla e di condividere con lei i momenti della gioia, quelli della carità e quelli della sofferenza profonda che si apre all’amore incondizionato di Dio.

casa-della-speranza3Una vita troppo breve dedicata ai poveri, ai senza fissa dimora che accudiva in mezzo a mille difficoltà, ai malati di aids, agli emarginati e a chi semplicemente  aveva bisogno di ascolto,  agli amici, come me.
E poi i suoi piccoli momenti di intimità, le sue poesie che riecheggiano  nei grandi spazi della Casa.
Una casa famiglia per gli ultimi, un dormitorio e  presto una mensa, e attività ludiche e di sostegno solastico per i bisognosi.
La Speranza prende forme e diventà realtà attraverso l’opera dei volontari e di chi ha qualcosa di sè da donare perchè  nulla di ciò che abbiamo ci è dovuto, quindi tutto può e deve essere donato (Viviana 9 febbario 2006)

Casa della Speranza Viviana Lisi
Corso Europa, Riposto CT
info: 339 8424118
e-mail : casasperanza.vivianalisi@yahoo.it

18Ott/100

Un occasione… «per la crescita cooperativa di tutti e di ciascuno, nella cultura e nella competenza umana e professionale»-“I criteri condivisibili per la costruzione del Bene Comune”

Messina: Sabato 30 ottobre 2010 - presso l'IGNATIANUM inizieranno le lezioni del

CORSO IN DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA  

Educati dalla Parola…per costruire la Città dell’uomo

Se il Signore non costruisce la casa, invano si affaticano i costruttori” (Sal 127)

Arcidiocesi di Messina - Lipari - S. Lucia del Mela - Ufficio Diocesano per i problemi sociali e il lavoro

In collaborazione con ISR “S. Maria della Lettera” e Ufficio Catechistico Diocesano

  CORSO DSC 2010-2011 - LOCANDINA - Programmi e docenti - Modulo Iscrizione

Auspicando di fare nostro insieme a mons. Mariano Crociata, un cammino aderente  al richiamo del Papa che spinge i cattolici «al risveglio di una fede che renda presente Dio nel nostro tempo e sappia rispondere alle sue sfide senza perdere nulla del nostro prezioso patrimonio spirituale e teologico.»

17Ott/100

Messina – > Un’occasione di conoscenza <- "IL RECUPERO DELLA MEMORIA" - 10 anni di "SALVALARTE"

Salone degli Specchi - Palazzo della Provincia

LUNEDI' 25 ottobre 2010 ore 16.30

L'ESPERIENZA DI SALVALARTE A  MESSINA

IL RECUPERO DELLA MEMORIA

«Una occasione di conoscenza e promozione delle valide attività culturali tuttora esistenti nella 'Nostra Messina'.»

UN QUALIFICATO GRUPPO DI RELATORI: Carmelo CELONA (arch)  - Enzo COLAVECCHIO (ing.)-  Nino PRINCIPATO (arch.)

introdotti dal dott.  Dino Di Leo ( Presidente di Legambiente dei Peloritani)

ci illustreranno la Retrospettiva di un Itinerario decennale nel patrimonio artistico e monumentale della Città di Messina:

2001 - La Badiazza - 2002 S. Maria di Mili - 2003 Rocca Guelfonia - 2004 Real Cittadella

2005 S. Filippo il Grande - 2006 S. Placido Calonerò - 2007 S. Filippo il Grande - 2008 L'impronta di Coppedè

dopo l'intervento dell'arch. Salvatore Scuto (Sovrintendente BB CC AA della provincia di Messina)

concluderà i lavori l'arch. Mimmo Fontana (Presidente Legambiente Sicilia)

4Ott/100

MESSINA – 2 Ottobre 2010 – «Grande manifestazione di Civiltà – solo gli interessi dei cittadini – la salvaguardia di un bene prezioso»

«Ecco la Messina innamorata della straordinaria bellezza dello Stretto»

Tante associazioni, falangi di pericolose donne e nobildonne, di ragazzini, di giovani, di intellettuali, di operai e di imprenditori.

E' stato il trionfo della partecipazione, serena, gioiosa, propositiva. Nessun gestaccio, nessuna barzelletta (ne sulla Bindi e men che mai sugli Ebrei).

Un unico neo: l'elicottero che dall'alto, ha inutilmente sprecato benzina, per sorvegliare la più pacifica e colorita manifestazione a favore della risoluzione dei problemi logistici ed infrastrutturali del Comprensorio dello Stretto. 

Mentre sfilavamo, molti di noi proseguivano idealmente la fiaccolata della Sera precedente anniversario dell’alluvione di Giampilieri, Scaletta Zanclea, Altolia e Briga.

 

 

 

 

Prosegui per la GALLERIA FOTOGRAFICA