CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

30Ott/090

Messina – «Una candela per non dimenticare -“Messina 1-10-2009″»

Una candela per non dimenticare A un mese dall’alluvione che ha duramente colpito Giampilieri, Scaletta Zanclea, Briga, Molino e Altolia, abbiamo deciso di organizzare una fiaccolata per ricordare le vittime di questa tragedia. Questa fiaccolata vuol essere apartitica e trasversale: parteciperemo da singoli individui, semplici nomi e volti che sfileranno per ricordare i nomi e i volti di chi non c’è più. Non ci saranno simboli o bandiere di sigle, partiti, organizzazioni politiche e altre associazioni. Ci uniremo sotto l’unica bandiera della condivisione del dolore e della speranza che sia possibile lavorare insieme per la salvaguardia del nostro territorio, delle nostre vite. L’appuntamento è per  

DOMENICA  1 NOVEMBRE ore 19.00 

 Il percorso sarà Piazza del Popolo – Via degli Angeli (Tirone) – Corso Cavour - Piazza Duomo.

Passeremo e ci soffermeremo qualche istante al Tirone, come silenzioso monito di attenzione per quello che, al centro città, è il luogo più a rischio.

 Precisiamo quindi che non ci sarà nessun discorso di apertura o chiusura: solo il silenzio raccolto e, alla fine, la lettura dei nomi delle vittime.

 Scusateci quindi, se sarà tutto improvvisato, poco organizzato: non siamo un’associazione, non siamo un partito, non siamo “strutturati” in alcun modo. Se potete, portate voi stessi la vostra candela (noi da parte nostra cercheremo di portarne il maggior numero possibile).

 Cerchiamo di essere in tanti, fate girare la voce, ricordando che veniamo da singole persone a cui sta a cuore questa città. 

30Ott/090

SAE Naz.le-«VIAGGIO ECUMENICO A GINEVRA»

SAE-LOGO

Ginevra-01

VIAGGIO ECUMENICO A GINEVRA

14 - 17 aprile 2010

Iscrizione: Da versarsi entro il 30 dicembre 2009

  • Il viaggio comprende: Visita guidata ai luoghi di Giovanni Calvino
  • Visita alla sede del Consig Ecumen delle Chiese (CEC)
  • Visita a Grandchamp,
  • Incontro con la comunità ecumenica delle suore e partecipazione alla preghiera della comunità.
  • Sulla via del ritorno sosta al lago di Neuchatel .
  • Visita all’Istituto Ecumenico di Bossey.        

SEDE DELL’INCONTRO: Hotel ETAP , Avenue Louis-Casai, 26, CH 1216 Cointrin

Prosegue PROGRAMMA

27Ott/090

WT-WALKING TOGETHER – Condividere l'amore per il prossimo –

210PADRE ANDREA CARDILE - WALKING TOGETHER

In questi giorni si svolge il Sinodo per l'Africa, evento certamente importante e da attenzionare. Sono tanti gli argomenti al centro delle preoccupazioni della Chiesa ( fame, riconciliazione, opportunità di lavoro, giustizia, perdono, pace, sanità, solidarietà, … ).

 Per noi da poco tornati da una nuova esperienza di volontariato in Uganda e proiettati per Novembre ad una ulteriore fase di tale progetto, questi argomenti sono particolarmente cari.

100_0835Infatti abbiamo “gustato” una mattinata con il Vescovo di LIRA (alla vigilia della sua partenza per il Sinodo) che ci ha messo al corrente dell'importante ruolo svolto dalla Chiesa nell'impostare il dialogo tra ribelli e governo in vista di una riappacificazione dopo anni di carneficine, di soprusi e violenze che avevano instaurato un clima di terrore, di sospetto, di sfiducia allontanando sempre più la prospettiva di pace. 

DSCN0090Le tante difficoltà incontrate nella fase di riconciliazione dopo anni e anni di separazione, i problemi di ripartire una quotidianità serena (scuola, attività lavorative, abitazioni, infrastrutture, …)

Anche mons. ODAMA, nel suo intervento sinodale del 13Martedi 13 Ottobre 2009 così dichiara:

16:16 - SINODO AFRICA: MONS. ODAMA (UGANDA), NO A VIOLENZE E SFRUTTAMENTO BAMBINI-SOLDATO

49Tra i 20.000 e i 30.000 bambini e giovani subiscono violenza e sfruttamento in Uganda, i maschi avviati alla guerra, le ragazze costrette a diventare "schiave sessuali" dei ribelli appartenenti al gruppo Lra(Lord's resistance army). Lo ha denunciato oggi mons. John Baptist Odama, arcivescovo di Gulu, in Uganda, durante il suo intervento alla seconda Assemblea speciale per l'Africa del Sinodo dei vescovi. "Le forze del Lra Hanno rapito giovani e ragazze per obbligarli a diventare bambini-soldato - ha detto -, danneggiano le loro menti e le loro anime in maniera terribile. E hanno costretto le ragazze a diventare schiavi sessuali, rovinando loro speranze e futuro". Mons. Odama ha ricordato che questo tipo di violenze contro i giovani si verificano anche nella R. Democratica del Congo, nel Sud Sudan e nell' Africa centrale. Esiste poi "un altro tipo di violenza quotidiana molto diffusa in tutto il continente - ha osservato - che consiste nella mancanza di opportunità educative, cure mediche e condizioni di vita adeguate negli slums e nei campi per rifugiati" .

Proprio per questo WT, vuole continuare ad essere disponibile giorno per giorno anche se può sembrare una piccola goccia in un oceano di problemi.

  Cronaca della Missione Gossace

E' giusto, come sempre, al termine di una nuova fase rendervi partecipi di quanto realizzato anche con la vostra fraterna partecipazione in Uganda, in occasione del nostro recente viaggio (Agosto – Settembre 2009).

DSCN0434Siamo partiti in 13 (11+2), abbiamo visitato tre orfanotrofi (NSAMBYA- Kampala, GOSSACE e LIRA) portando gioia, sorrisi, palloni, latte in polvere, biberon, medicine, vestiti, materiale scolastico, e … Abbiamo anche sostenuto economicamente la difficile “quotidianità”.

A Gossace soprattutto abbiamo potuto dare la possibilità di completare i pannelli solari, alcune opere edilizie (Bagno, fossa biologica, …) e agrarie (strumenti per la lavorazione del53 terreno coltivato a mais, motozappe, pompe idrauliche, sementi, concimi, …). Abbiamo provveduto all'acquisto di farmaci e di viveri.

Abbiamo partecipato a “risollevarsi” dai tanti debiti contratti in questi anni e abbiamo lasciato “un fondo” per l'emergerza sanitaria. Infatti in Uganda non c'è forma di partecipazione statale alle loro necessità.

DSCN1929Abbiamo potuto fare anche quest'anno tante cose proprio per la sensibilità di tanti amici che hanno pensato a noi nei loro momenti di gioia e di dolore. Così WT è stato presente nelle Liste Nozze, nei battesimi, nelle feste di 18 anni, nei fiori che non marciscono, nei suffragi, nei concerti, nelle mostre, nelle attività sportive, nelle veglie missionarie ecc.

Insomma Siamo commossi per tanto affetto.

Anche tante scolaresche hanno tenuto in considerazione le nostre proposte e finalità, con semplicità e slancio.

In questo Ottobre Missionario siamo stati chiamati da più parti a portare la nostra esperienza. Stiamo inoltre preparando il calendario UGANDA 2010.

24Ott/090

"Fare il bene con competenza"- Il messaggio attuale del «Beato Luigi Guanella»

090620091393IMG_1741-1Sabato 24 Ottobre, nella Chiesa S. Salvatore del Villaggio Aldisio,  dopo il triduo di preparazione con padre Tommaso, grande Festa del Beato Luigi Guanella.

IMG_1714Don Aldo-Don Mario-DiaconoTutta la Comunità parrocchiale insieme ai Cooperatori ha partecipato attivamente alla Messa vespertina concelebrata dal Parroco Don Aldo Mosca, insieme a don Mariodon Tommaso e da padre Luigi La Marca R.C.J. Parroco di Bordonaro. Il servizio all'altare era svolto dal Diacono insieme a giovani chierici.

IMG_1735Il coro della Parrocchia, formato da giovani e meno giovani, è stato validamente guidato dal suo Maestro, che da oltre vent'anni lo forma e lo dirige.

Pina Fradà - CooperatoreEmozionante il passaggio del rinnovo delle promesse dei Cooperatori Guanelliani, guidati  dalla voce della loro coordinatrice Pina Fradà.

IMG_1728Questo rinnovo ha aperto la pista ad un folto stuolo di giovani, che hanno preso l'impegno ufficiale di iniziare il cammino triennale che li porterà a diventare Cooperatori Guanelliani.

IMG_1726-1Questo obbligo è stato preso dopo avere ascoltato le sentite e incisive parole di accoglienza di Don Aldo Mosca- "Si tratta di un sogno"- abbiamo la gioia di avere dei Laici che 'Ci credono veramente' e che sono pronti, partendo da una grande generosità di mente e di cuore a mettere a disposizione degli altri i talenti ricevuti. Accogliendoli ne ha lodato la grande fede e la coerenza per attualizzare il Sogno del Beato Fondatore di essere annunciatori del Vangelo nella Carità.

IMG_1724Padre Tommaso nell'Omelia ha rimarcato le qualità speciali del Vangelo ed il particolare sguardo di Gesù verso l'orfano, la vedova e il forestiero.

Eucaristia-Parroco BordonaroNel saluto finale padre Luigi, Parroco di Bordonaro, ha duettato con don Aldo sulla loro 'vocazione e come sia andata... poi a finire...

IMG_1742-1Al termine, la Comunità ha festeggiato condividendo le prelibatezze portate e realizzate dalle brave cuoche Aldisiane.IMG_1745-1 Poi, per approfondire e capire il senso della scelta di diventare Cooperatori guanelliani lo abbiamo chiesto ad uno dei nuovi giovani che seguiranno le orme di don Luigi Guanella.

Ecco l'intervista al dr. Francesco Cannella

21Ott/090

Nel segno della continuità e della reciproca accoglienza-«Giornata per il dialogo Cristiano-Islamico 2009»

Il MEIC d'intesa con la Comunità Islamica Messinese,

promuove la giornata per il dialogo cristiano-islamico

che si terrà martedi 27 alle ore 18.30 all'Ignatianum.

Il tema è "Maria nel dialogo cristiano-islamico".

Dopo la lettura di brani tratti:

dalla Bibbia (a cura di Giovanna Costanzo) e dal Corano (a cura di un Esponente della Comunità Islamica)

raggiungeremo la moschea di via Torrente Trapani per un incontro di amicizia.
Fraterni Saluti
Dino Calderone

Dott. Dino Calderone - Presidente del MEIC di Messina - (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale)

21Ott/090

PALERMO-«GIORNATA DEL DIALOGO CRISTIANO ISLAMICO»- Di due incontri UNO –

”UPEDI” - Comunicato – Cambiamento per il 27 OTTOBRE 2009

Data la concomitanza del previsto incontro per il 27 ottobre,

GIORNATA DEL DIALOGO CRISTIANO ISLAMICOimmigrati-sacerdote

sul tema : "Etica, Fraternità, Sviluppo Economico e Società Civile” commento all’enciclica di Benedetto XVI, "CARITAS IN VERITATE", presso il Centro Educativo Ignaziano,

con l'incontro di presentazione dell'Enciclica stessa alla Città,

organizzato dall'Ufficio diocesano per l'Educazione e la Scuola cattolica e Università, quello per la Cultura e quello per la Pastorale Sociale, del Lavoro, Salvaguardia del Creato e Giustizia e Pace,

che avrà luogo il 27 Ottobre prossimo alle ore 17.30 nell'aula "V. Li Donni" della Facoltà di Economia e Commercio dell'Università di Palermo, in Viale delle Scienze,

d'accordo con gli organizzatori di codesta iniziativa abbiamo pensato di unificare ed

integrare le due iniziative nell'unico incontro delle 17.30 nell'aula "V. Li Donni",

Ahmad Abd al Maijd Francesco Macaluso, esponente della COREIS (Comunità Religiosa Islamica Italiana). illustrerà il commento di parte musulmana all'Enciclica.

Pertanto il previsto incontro nella stessa data presso il Centro Educativo Ignaziano è annullato.

16Ott/090

« R I F I U T I Z E R O » – Il nostro contributo a migliorare cambiando mentalità – per una "Città da vivere e da non sfruttare" (Arcivescovo La Piana)

logo
Lunedì, 12 Ottobre 2009, nella saletta della Chiesa Valdese si è tenuto l'incontro, programmato e organizzato dal SAE, dal titolo “RIFIUTIZERO”, tenuto dal prof. Daniele Ialacqua, che ha utilizzato delle SLIDE, per facilitare ai presenti la comprensione delle tematiche esposte.

121020092408Carmelo Labate, coordinatore del SAE, nella presentazione, ha sottolineato come i vari appuntamenti programmati, come quello odierno, stiano diventando patrimonio comune di tutti i partecipanti, prendendo ad esempio ed evidenziando la disponibilità anzi la collaborazione della Pastora Valdese Laura Testa che ha messo a disposizione i locali per l'incontro.

121020092406Superate le difficoltà connesse al proiettore, il prof Ialacqua, con chiarezza di appartenenza (Legambiente) e di esposizione, ha parlato dei due argomenti centrali: problematiche relative ai Rifiuti Zero e alla Gestione dei Rifiuti, avvalendosi delle diapositive preparate dal Dr Paul Connett, Professore Emerito di Chimica presso la St Lawrence University di Canton, New York e da Lui utilizzate nelle tantissime conferenze tenute in tutta Italia sulla “Strategia rifiuti zero”.

Ricapitolando in 121020092403breve: La strategia rifiuti zero è l'alternativa unica e credibile all’insostenibilità delle discariche e all’assoluto “non-sense” dell’incenerimento.come attuarla nel concreto?

La considerazione iniziale è la seguente: il trattamento dei rifiuti non è un problema tecnologico, ma di strategia, organizzazione, educazione e progettazione industriale.

Per inseguire e realizzare la strategia zero rifiuti occorrono:

1210200924041. (a monte) responsabilità industriale (progetto industriale di sostenibilità; produzione pulita; responsabilità della catena di produzione ,

2. (a valle) responsabilità della comunità (separazione alla sorgente; raccolta porta a porta, che costituisce il trampolino per la realizzazione della strategia rifiuti zero) e

3. una buona leadership politica (per saldare insieme le prime due)

Non sono mancati esempi concreti di attuazione di questi comportamenti (fabbrica di birra nell’Ontario, Xerox con i componenti dei prodotti elettronici).

 Al termine di questa 'alta esposizione ci siamo 'abbassati al nostro livello riposizionandoci nel nostro territorio Messinese.

imageIncisivo, a questo punto, l'intervento programmato dell'ing. Natale Cucè, che evidenziando, le differenze tra l'ATO 3 e Messina Ambiente di cui è Dirigente dei Servizi, ha fatto una carrellata sulle attività svolte (Es. raccolta cartone) e non nascondendo le difficoltà che tutt'ora persistono, la Sicilia ha un un solo sito di compostaggio a Grammichele, ha dovuto indicare che Messina si trova all'ultimo posto della graduatoria nella Raccolta Differenziata.

121020092410I numerosi presenti, hanno dato vita ad un informato dibattito, con diversi interventi tra cui quello della dott.ssa Lia Spadaro (C. Sant'Egidio), sull'informazione nelle scuole, del chimico Caudo, di Santino Irrera, di Laura Testa, che ha raccontato le disavventure ecologiche relative alla Chiesa Valdese, ed altri. Da evidenziare la presenza di singole personalità, di gruppi di volontariato, di Padre Felice Scalia Sj, autore di pubblicazioni sulla sostenibilità e recente relatore del percorso formativo “Educare alla SOBRIETA'”.

 

14Ott/090

Messina – «G.O.Z.-"Comunità e Diritti"- comincia un nuovo anno»

061020092383Presieduto dal presidente Don Aldo Mosca, martedì 6 Ottobre 2009, nella sede della Parrocchia "SS. Salvatore", sita nel  Villaggio Aldisio, sono iniziate le attività del Gruppo Operativo di Zona.

L'acromino G.O.Z., è stato formulato negli ultimi anni, (Don Aldo Mosca), ed ha sostituito nel tempo, la dispersione scolastica (Don Nino Massara) e poi la Consulta dei Servizi sul Territorio (Don Fabio Lorenzetti), tradotto poi nello slogan augurio "Comunità e Diritti".

Un gruppo, che nel corso degli anni (oltre 13) dalla sua costituzione, ha061020092381 in parte variato i suoi componenti, essendo legato alle Istituzioni che operano sul Territorio.

  • Istruzione - Direzione Didattica Villaggio Aldisio - Istituto comprensivo "A. Luciani" - Istituto Superiore Minutoli
  • Promozione Umana -Parrocchie SS. Salvatore e S.PioX (Opera Don Guanella)
  • Aggregazione - Centro di  Aggregazione Giovanile Itaca - V. Aldisio - Terzo Quartiere
  • 061020092382- Salute e prevenzione - Consultorio familiare (trasferito zona sud) - Medicina scolastica AUSL 5-ME - Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza ME SUD
  • - Volontariato - Associazione Mano Amica - Associazione di volontariato Cooperatori Guanelliani.
  • - Ministero della Giustizia - Dipartimento Giustizia Minorile

Nella prolusione abbiamo ricordato, con grande affetto, la pregevole figura della mai troppo compianta dott.ssa Lucia Natoli (Vittima del tragico rogo di Patti dell'estate 2007).

9Ott/090

Per una conversione ecologica:« R I F I U T I Z E R O » – "vivere il proprio territorio in maniera sana e civile"

L'logoASSOCIAZIONE ECUMENICA E. CiallaSAE - Segretariato Attivita’ Ecumeniche - Gruppo di Messina

INVITA soci, simpatizzanti, amici e persone cui sta a cuore il dialogo e il bene della città all’incontro sul tema

« R I F I U T I Z E R O » -

Lunedì 12 Ottobre alle ore 18.00 - presso la Sala delle attività della Chiesa Valdese - in via Laudamo (accanto al Teatro)

Guiderà la riflessione il Prof. Daniele Ialacqua, da sempre impegnato in problemi ambientali

 Il SAE è una Associazione ecumenica di credenti appartenenti a diverse chiese cristiane: cattolici, evangelici e ortodossi

27-05-05_1815Le motivazioni e ragioni di un impegno a cura del Prof.re Carmelo LABATE

nella foto accanto con Padre Alex Zanotelli

Info: Carmelo 090 40352 labacar@tele2.itwww.saenotizie.it

8Ott/090

L'insediamento della nuova Pastora della Chiesa Evangelica Valdese

041020092374Domenica 4 Ottobre, nella Chiesa Evangelica Valdese, abbiamo partecipato, da fratelli cristiani, come gruppo SAE, alla prima celebrazione del Culto della Pastora Laura Testa.

Dopo essere stata 'Presentata alla Comunità, abbiamo ascoltato due letture della Bibbia, Giacomo 1,19-27 e Isaia 42, 14-17 , scelte per dare risalto alla semplicità e all'umiltà. 041020092375

Siamo certi che tutti gli uomini dotati di queste caratteristiche vengono naturalmente incorporati nel Disegno della Salvezza. Il pastore Avventista A. Roma e C. Labate a nome del Gruppo "E. Cialla", hanno porto gli auguri di buon inizio e di fruttuosa collaborazione.

5Ott/09Off

Cefalù _ Gibilmanna – «Il Viaggio Ecumenico dei SAE di Reggio e di Messina»

031020092369Viaggio Ecumenico a Gibilmanna - Cefalù

Cominciamo dal termine del Viaggio - Siamo a Cefalù, nel Centro Ecumenico Aconfessionale "LA PALMA", voluto dal Vescovo Francesco Sgalambro, ed ecco i protagonisti, organizzatori ed anfitrioni. Don Liborio Asciutto, Amalia Misuraca, Carmelo Labate e Francesca Mele. Vengono così rappresentate: le Diocesi di Cefalù, Messina e Reggio Calabria.IMG_1686

Il programma allestito da "Melo", così affettuosamente chiamato Carmelo, è stato apprezzato da tutti, così come l'accoglienza di Don Liborio e la performance di Gaetano anfitrione nella visita al Chiostro. E qui ci possiamo ricollegare al 'Melo come albero da frutto dell'Eden. I 'presenti capiranno la sottigliezza.

IMG_1623IMG_1614Altra performance è stata quella del Frate Cappuccino che ci ha parlato nel Santuario di Gibilmanna del Ruolo Ecumenico di Maria. I Cappuccini sono presenti nel Santuario con continuità da oltre 500 anni.IMG_1619

Ai gruppi SAE di Reggio Calabria, capitanati da Francesca e di Messina, ordinati da Carmelo; si sono aggiunte singole e gradite presenze provenienti da Palermo. Insieme abbiamo visitato l'interessante Museo accolti con straordinaria staticità da un altro Frate Cappuccino e dopo la visita ancora 'Insieme, usufruendo IMG_1629di un Salone messoci a disposizione abbiamo consumato un pranzo al sacco. Ma non avevamo fatto i conti con l'usuale e millenaria prodigalità dei cugini Reggini che ci hanno fatto dono di tutte le leccornie portate per l'occasione. Trasformandolo così in un lauto Pranzo. Grazie!

IMG_1661Don Liborio ci ha fatto gustare le bellezze del Duomo di Cefalù. Dall'interno abbiamo potuto ammirare le vetrate poste in alto nei lati lunghi della navata centrale.IMG_1679

L'anfitrione Gaetano ci ha fatto scoprire i tesori nascosti nei capitelli e nelle colonne con un suggestivo e partecipato racconto. IMG_1681

La visita al Museo Mandralisca, dove è conservata una tela di Antonello, la visione di un antico Lavatoio, un'affaccio a mare passando sotto i palazzi ci riconducono all'inizio.031020092209

Se volevamo in questo Viaggio Ecumenico sperimentare con semplicità cosa vuol dire fare unità, conoscenza ed arricchimento spirituale? Possiamo dire di esserci riusciti.IMG_1675

Ci sono ancora molte fotografie, specialmente del Chiostro-Duomo-Piazza-mare-Lavatoio-Museo, etc. Per averne una selezione basta lasciare un commento all'articolo - o postare a carlofrancio@carlofrancio.net.

3Ott/090

Dopo il disastro del 2007- la catastrofe di oggi 02 Ottobre – Giampilieri e Scaletta Zanclea colpite a morte

Prima di tutto, una silenziosa e accorata preghiera  per i Nostri cari concittadini, uomini, donne e bambini.

Stupore, amarezza, rabbia e disillusione. La popolazione messinese vive sulla propria pelle le insensate priorità che diamo nella gestione del territorio. Non basta ricordare il Terremoto del 1908, sembra, ai 'politici, che con le sole parole si possa sanare tutto. Il conglomerato cementizio, d'incanto ritrova la granulometria perfetta rispettando la curva del Fueller, la dosatura del cemento miracolosamente aumenta fino a rispettare quella necessaria per ottenere R'bk ideale e l'armatura d'acciaio .... Non è così! Non bastano le leggi ad cricchium per mettere le cose a posto.

Questi nostri 'fratelli messinesi, devono essere le ultime vittime innocenti dell'incuria e della cattiva gestione. Da sedici anni aspettiamo gli svincoli, e a Scaletta, dopo il nubrifragio, si poteva arrivare solo via mare. E solo qualche tempo fa, per una piccola frana era rimasta isolata verso Messina per più mesi! 

Avevamo celebrato il 1° Settembre la 4ª Giornata per la salvaguardia del creato". Molti avevano manifestato contro l'idea del ponte sullo Stretto di Messina il 06 Agosto proprio per ribadire che altre erano le priorità. Ma come al solito non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e vive solo di 'spot.

 Accludo un apprezzato e tempestivo Comunicato di LEGAMBIENTE