CARLO FRANCIO' Sito personale e comunitario – associazioni e realtà sociali -"Il Leone e il Gallo" – "Amico di Lampedusa"

19Feb/090

Messina – «Diverso da chi?»- 2° Incontro Ecumenico di Preghiera

coro-aspettando-i-barbari1Il 2° incontro ecumenico del Sae di Messina, si è svolto martedì 3 alle ore 19,30 nella Chiesa Santa Maria del Graffeo, presso la Chiesa dei Miracoli.

L'Animatore, Padre Antonio Cucinotta,  ha fatto una breve introduzione ad un testo lirico una Poesia di Costantino Kavafis (1908), «ASPETTANDO I BARBARI»,  spiegando che nel rito Bizantino non esiste la 'preghiera dei Fedeli, ma la preghiera aspettando-i-barbari-solista1assume la forma di poesia. Il Sacerdote ha il compito di 'toccare le cose sacre, ma la preghiera viene stimolata dal Diacono che invita i Fedeli ad immergersi nel Sacro Mistero. 

padre-alessio-riflessione-su-matteo Padre ALESSIO MANDANICIOTA della Chiesa greco Ortodossa, ci ha introdotti nella 'diversità commentando e facendoci riflettere sul brano del Vangelo Mt 25,31-46.

E' stata una esperienza molto forte che crea in modo molto naturale un clima di fraterna amicizia e di condivisione.
 Le preghiere finali di Carmelo Labate (SAE) e del Pastore Avventista Alessandro Roma, hanno concluso la preghiera.   

17Feb/090

Torino – “Ri/crearsi. Abitare la terra, custodire la creazione”

L’ invito è rivolto ai giovani delle nostre chiese e dei nostri movimenti: è l’ offerta di un fine settimana diverso, da passare in allegria e in meditazione con la consapevolezza che la fede va giocata e osata. “Per fede” Abramo si fidò della parola del Signore e lasciò la sua terra; “per fede” i giovani credenti devono poter lasciare i loro pregiudizi per ri-creare insieme il mondo. 

“Ri/crearsi. Abitare la terra, custodire la creazione”

E’ questo il tema di un incontro ecumenico di giovani sulla salvaguardia del creato che avrà luogo il 28-29 marzo 2009 a Torino: la terza edizione di “Osare la pace per fede”, un’ iniziativa che nacque cinque anni fa alla Sessione Ecumenica del SAE a Chianciano.

L’ iscrizione all’ incontro, da effettuarsi entro il 15 marzo 2009, dovrà essere fatta alla Segreteria c/o ACLI di Torino, Via Perrone 3 bis, 10122 Torino, lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 tel.011.5712889: e-mail: info@osarelapace.it . Il contributo previsto è di € 10 per la partecipazione e di € 10 per la cena del sabato

11Feb/090

Associazione WALKING TOGETHER

UGANDAimage-1

In Italia, da qualche mese, si è costituita l'Associazione "Walking together" che unisce un gruppo spontaneo di volontari messinesi, calabresi e napoletani accomunati da un forte desiderio di sostenere un villaggio ( GOSSACE) dove hanno trovato ospitalità circa 370 ragazzi di strada (sieropositivi e/o figli/orfani di malati di AIDS). Da qualche anno abbiamo organizzato brevi esperienze sul luogo per condividere il loro duro cammino.
Infatti "l'orfanotrofio" è in realtà un insieme di piccoli malsani ambienti (aule scolastiche che di notte diventano superaffollati dormitori, una cappella spoglia di tutto che diventa luogo per gli incontri, una cucina diroccata dove in grandi pentole sulla legna si cuoce il riso ed i fagioli, un centro clinico fatiscente dove una infermiera/malata cerca di far fronte da sola a tutte le necessità con pochi farmaci ... ) tutto questo in un posto rurale, molto isolato, lontano alcune ore da Kampala, senza energia elettrica, servizi igienici .....
In questi anni abbiamo contribuito a garantire a questi bambini il minimo indispensabile ( con l'adozione scolastica a distanza e la presenza di maestri per garantire l'istruzione scolastica ) - con l'acquisto di materiale didattico, scolastico, sanitario, di alimenti, di animali da cortile, attrezzi di lavoro, acquisto di una autovettura per raggiungere nelle emergenze l'ospedale di Kampala, acimagequisto di estintori, pompe, trivelle per l'acqua, acquisto di terreni limitrofi per iniziare la coltivazione di mais, patate ed altro ... Ma spuntano sempre nuovi problemi ed è sempre difficile fare passi avanti.
Dopo aver arginato una "epidemia" di scabbia, abbiamo concordato di concentrarci sull'acquisto di pannelli solari per dare un minimo di energia elettrica al villaggio e per poter raggiungere tale obiettivo abbiamo organizzato nelle nostre città varie iniziative (spettacoli teatrali, mostre-mercato, aste natalizie, vendita di calendari, confezionamento e vendita di ricami, di presepi, di quadri, di oggetti decoupage ... ).
E' bello piano piano collaborare ed "insieme"costruire dialogo, amicizia, solidarietà.
A Gossace, ora alcuni ragazzi hanno completato il primo ciclo di studi e sono stati re inseriti nei villaggi di origine, mentre altri sono stati invitati a proseguire gli studi in un'altra scuola, mantenendo sempre i contatti con Gossace e con noi. Altri ragazzi nuovi sono apparsi alla porta. C'è ancora molto da realizzare (completamento centro clinico, nuovi dormitori e laboratori, officine, servizi igienici, docce, rete fognaria ... ) soprattutto è necessario garantire la presenza + o - costante di personale medico/infermi eristico, di cure adeguate,di apporto nutrizionale vario ed adeguato, di nuove opportunità lavorative per autogestirsi (tipo cooperativa) .

Per idee, informazioni, suggerimenti, adesioni.
WALKING TOGETHER c/o Padre Andrea CARDILE (Messina) 
tel. 3475019789 Indirizzo e-mail cardileandrea@libero.it 

11Feb/090

Seminario a Giurisprudenza: "SUL CASO ELUANA" – Il diritto al confine della vita: problemi etici e giuridici

 Oggi  3 marzo alle ore 14.00 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Ateneo Messinese,  

Organizzato dai docenti di Diritto Costituzionale, un seminario di studi sul caso Eluana Englaro.

Due i relatori, don Giovanni Russo, Preside della Facoltà Teologica “S. Tommaso” di Messina e il prof. Vittorio Angiolini, docente di Diritto Costituzionale a Milano e difensore della famiglia Englaro.

Sono solo due posizioni contrapposte, oppure sono contrapposte due ricerche che tendono per vie diverse ad "illuminare il mistero della Morte?"

Seguono le considerazioni di don Giovanni Russo uno dei due Relatori, e un articolo di Ezio Mauro. Appena ne saremo in possesso pubblicheremo quelle dell'altro relatore prof. Vittorio Angiolini.

10Feb/090

Associazione ASEV – BURKINA FASO

A Tougourì, un grosso villaggio sulla strada che porta alle prime dune del deserto, quando siamo giunti nella prima metà di Gennaio 2009 era molto forte il senso di sconfitta generale tra i volontari italiani per non aver potuto evitare, qualche giorno prima, la rapida morte di una giovane ragazza di 17 anni per complicanze infettive di AIDS.

A Tougourì (che letteralmente significa "terra degli avvoltoi") nonostante i tanti sforzi attuati dalla FAO, dalla Caritas, da molte ONG, da volontari isolati ... ancora molto resta da fare per poter arginare i tanti problemi che periodicamente esplodono ( meningite, malaria, tubercolosi, tifo, denutrizione ... ). Uno tra i tanti è l'AIDS.
Abbiamo incontrato Evelina, una giovane donna del villaggio che, con altri coetanei, ha costituito una Associazione (ASEV) proprio per fare conoscere ai giovani questa malattia, le modalità di contagio, i sintomi, come fare la diagnosi, la prevenzione, la cura.
Sono sempre disponibili per incontri di formazione nelle scuole, nei gruppi, nei villaggi vicini ... cercano anche di aiutare e sostenere i sieropositivi e gli ammalati con acquisto di cibo, vitamine, antibiotici, qualche farmaco specifico ... ).
Ci spiega che è tutto molto difficile e costoso. Anche per fare i tests bisogna accollarsi tutte le spese, prendere contatti ed inviare le provette a Kaya.
Hanno una piccola sede in affitto (pagato dalle loro quote associative) e stanno cercando opportunità di sviluppo, modalità di autogestione, attività lavorative da condividere con i malati,sponsors per piccole iniziative di microcredito in vari ambiti (agricolo, artigianato, allevamento animali da cortile ... ).
Tra di loro c'è un giovane e bravo infermiere che lavora nel locale dispensario - farmacia - centro clinico e che vorrebbe fare uno stage di aggiornamento in un reparto italiano di Malattie Infettive.

 L'ASEV di Tougourì gradirebbe avere contatti con altri gruppi di volontariato ed eventuale gemellaggio.

Per raggiungere Evelina potete rivolgervi a. 

 ASEV - c/o SERENA CASTALDI -

Parroisse de Tougourì - B.P. 169 - KA YA ( Burkina Faso)

castaldiserena@gmail.com

10Feb/090

Settimana dell'Unità dei Cristiani

Arcivescovo La Piana e Padre Alessio

Arcivescovo La Piana e Padre Alessio

"ESSERE RIUNITI NELLA TUA MANO" Ezechiele (37,17) questo il tema scelto dalla Chiesa Coreana per la Settimana di preghiera per l'Unità dei Cristiani.

Tema della CELEBRAZIONE ECUMENICA DELLA PAROLA DI DIO che si è svolta lunedì  19 Gennaio 2009 nella Chiesa dei Santi Pietro e Paolo - ore 18.15, svoltasi con la partecipazione dell'Arcivescovo mons. Calogero La Piana, di Padre Alessio, del Parroco Sac. Franco Arena, del Gruppo SAE e dei numerosi cristiani presenti.

10Feb/090

Centri di "Accoglienza"?

BENEDETTO XVI

BENEDETTO XVI

Centri di Permanenza Temporanea spesso sono prigioni
L’intervento di Benedetto XVI per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato “Questi bambini e adolescenti hanno avuto come unica esperienza di vita i "campi" di permanenza obbligatoria, dove si trovano segregati, lontani dai centri abitati e senza possibilità di frequentare normalmente la scuola. Come possono guardare con fiducia al loro futuro?”.
“I Centri di permanenza temporanea sono spesso della autentiche prigioni, non solo in questo ma anche in altri paesi”: l’ha detto ieri il cardinale Renato Martino, presidente del Consiglio Vaticano per i migranti e gli itineranti, estendendo ai nostri centri di raccolta egli immigrati clandestini la forte denuncia dei campi profughi del Sud del mondo che è contenuta nel messaggio del Papa per la “Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2009”

9Feb/091

SAE – Incontro ecumenico di Preghiera

 Martedì 10 Febbraio alle ore 19.30 si è svolto il primo incontro  di preghiera organizzato dalla sezione "E. Cialla" del SAE per il 2009. (Altri incontri sono previsti con cadenza mensile fino a Giugno.)

Ospiti di  Jens Hansen Pastore della Chiesa Valdese, si è celebrata e pregata insieme la Parola di Dio. Il tema affrontato è quello della violenza e della violenza sulle Donne.

9Feb/090

Messina – Targa per commemorare Graziella Campagna

Il 27/10/2008, si è svolto, nella Chiesa Santuario di S. Maria Consolata - Don Or27102008245ione,  alla presenza dei fratelli di Graziella Campagna, del nuovo Procuratore Capo Guido Lo Forte e di Renato Accorinti, promotore e animatore, un incontro tra Padre Alex Zanotelli e i giovani studenti delle Scuole medie.

L'occasione è stata data dalla posa in opera di una targa (offerta dal gruppo di Accorinti) da applicare alla parete della Piscina Comunale ex Gil.

 

Nota - 30/06/2013 - ho aggiunto le foto dell'avvenimento che erano state eliminate - Quando si vive ciò che si dice siamo coerenti -

9Feb/090

La laicità del LAICO CRISTIANO

Il testo “Dibattito sulla laicità” è stato l’argomento della seconda giornata del corso di Esercizi spirituali MLO

 Mascalucia 24-28 Settembre 2008.

Relatore il prof.re Giuseppe Savagnone - Docente di storia e filosofia, direttore del Centro diocesano per la pastorale della cultura di Palermo.

Il relatore ha letteralmente inchiodato la platea degli ascoltatori con una coinvolgente disamina sul ruolo dei Laici fornendo innanzitutto una definizione più articolata del termine "Laico", del suo uso al fuori del contesto principale che era quello del Concilio Vaticano II,  e della perdita  di significato nel cosidetto Laicismo.

9Feb/090

Don Felice Bruno – Nuovo Parroco di Maria SS. Consolata

Giorno 19 Ottobre 2008, Chiesa Santuario Maria SS. Consolata.

Altare Chiesa Maria Consolata

Celebrazione Eucaristica insediamento Parroco Don Felice Bruno

S.E. l'Arcivescovo mons. Calogero La Piana, Pastore della Diocesi di Messina Lipari Santa Lucia del Mela, alla presenza del Direttore della Provincia  Orionina «Santi apostoli Pietro e Paolo», Don Domenico Crucitti.

 Ha insediato il nuovo Parroco Don Felice Bruno, Religioso Orionino.

9Feb/090

Recital sul "Terremoto" – Don Orione

Domenica 14 Dicembre 2008 alle ore 19.00, organizzato dal Gruppo Orionino,

coordinato dalla responsabile Antonella Carnazza, è stato messo in scena alla Sala Laudamo, alla presenza di un attento e numeroso pubblico, il "RECITAL sul Terremoto".

Due figure narranti, un uomo ed una donna, ai lati del palcoscenico, al centro i bravi attori, tra cui Franco Maggio, hanno fatto rivivere quei momenti tragici nella quotidianità di vita di una Famiglia Messinese.

Don Felice nel suo intervento ha lodato l'iniziativa, facendo riferimento anche al meraviglioso aiuto portato da un 'giovane prete Don Luigi Orione.

Di passaggio per altri impegni, ha voluto esserci per applaudire, il Direttore Provinciale Don Domenico Crucitti.

9Feb/090

Visita alla Diocesi di Lungro

Il gruppo SAE di Reggio Calabria ha organizzato ed il Gruppo Gruppo SAE - Messina11102008153

 ha partecipato ad una Visita guidata per riscoprire le radici ecumeniche della Calabria,  che affondano nella sua tradizione storica, caratterizzata da un profondo spirito di accoglienza, nel rispetto e nell'integrazione reciproca delle culture e delle diverse espressioni di fede.

Sono stati due giorni di pellegrinaggio nell'Eparchia di Lungro,  la diocesi greco-bizantina degli Albanesi di Calabria, guidati da Papàs Pietro Lanza, della Parrocchia greco-cattolica di Cosenza.

La squisita Accoglienza di S.E. Ercole Lupinacci Vescovo Eparca  di Lungro è stata la prima sosta di una serie di tappe, di incontri e di visite che hanno arricchito ed appassionato i partecipanti al pellegrinaggio.

9Feb/090

Don Luigi Orione – Una statua per un Santo "Messinese"

Messina 23 giugno 2008

«...chino sulle necessità del prossimo» (Don Orione)

Alla presenza di una folta rappresentanza della Cittadinanza Messinese, nella quale era facile individuare quella Orionina. L'Arcivescovo mons. Calogero La Piana alla presenza del Direttore Provinciale Don Domenico Crucitti, ha benedetto una statua in bronzo che raffigura l'effige di Don Orione nel gesto di portare conforto ai poveri ed ai portatori di handicap.

9Feb/090

Arcivescovo Francesco Montenegro

franco-benedice-0317 Maggio 2008 - Stadio Esseneto - AGRIGENTO

- La Chiesa di Messina Lipari Santa Lucia del Mela ha accompagnato Padre FRANCO MONTENEGRO nel giorno del suo insediamento 17 Maggio 2008 come  Arcivescovo Metropolita della Diocesi di AGRIGENTO.

I 'messinesi questa volta si sono ben comportati ed hanno dimostrato il loro grande affetto per 'Padre Franco. Molti hanno lavorato con Lui nella Caritas Diocesana e poi Italiana. Tanti lo hanno ascoltato quando raccontava le piccole storielle a commento di tanti testi proposti dai Papi o da Vescovi. Storielle che raggiungevano lo scopo prefisso di mettere l'accento sul vero significato della comunicazione orientata verso il Fratello più debole e bisognoso. Ma forse era presente anche qualcuno appartenente alla 'Messina Bene, si! perchè anche il 'ricco ha bisogno del Vangelo.

L'omelia del nuovo Pastore Agrigentino

L'omelia del nuovo Pastore Agrigentino

Al seguito tra i tanti Sacerdoti Messinesi, Padre Cardullo e Don Aldo Mosca - Parroco della Chiesa di S. Salvatop-aldo-moscare Villaggio Aldisio

Don Aldo, religioso Guanelliano, oltre che Parroco seguendo le orme dei predecessori  Don Nino e Don Fabio riveste la carica di Presidente del G.O.Z. (Gruppo Operativo di Zona - Comunità e Diritti) - Associazione di volontariato operante sul Territorio di Villaggio Aldisio e Gazzi Fucile .